martedì 22 agosto 2017

NOTTURNO DI CUORI Jojo Moyes Recensione

I romanzi di Jojo Moyes riescono ogni volta a raggiungere molte delle stanze segrete del nostro cuore, non sempre con la stessa potenza, questo è certo, ma la strada seguita dalle sue parole è la medesima: complicata, riflessiva e delicatamente romantica.
Oggi è il turno di Notturno di cuori, un’opera del 2008 pubblicata per noi da Mondadori, un libro perfetto per chi ama emozionarsi in compagnia di sentimenti travolgenti e genuini.
Se non siete ancora partiti per le vacanze, ricordatevi di metterlo in valigia!



MONDADORI
NOTTURNO DI CUORI 
Jojo Moyes

Traduzione a cura di Alessandra Sora
Casa editrice: Mondadori
Collana: Oscar Bestsellers
Genere: Narrativa
Pagine: 372
Prezzo: 12.50€
Ebook: 6.99€



Trama


Isabel Delancey, violinista di talento, ha avuto tutto dalla vita, ma quando il marito muore improvvisamente, lasciandola piena di debiti, la sua esistenza cambia drasticamente. Costretta a trasferirsi insieme ai figli in una fatiscente casa nel Norfolk, dovrà affrontare ogni sorta di difficoltà, ma scoprirà dentro di sé una forza e un istinto di sopravvivenza che mai avrebbe immaginato di possedere. E riuscirà ancora a suonare gli accordi più segreti del suo cuore.



Opinione di Sybil


Esiste una differenza tra i romanzi di Jojo Moyes scritti prima di Io prima di te e quelli venuti dopo, una diversità che a mio avviso si riscontra nello stile ma anche nel contenuto. Il primo gruppo di libri ha spesso come soggetti un numero ampio di personaggi. Ci sono quelli principali, ma anche i secondari hanno un ruolo fondamentale in tutta la narrazione. Sono storie ben strutturate che si appoggiano su molti piccoli ingranaggi, un po’ sullo stile di Jennifer Donnelly (anche se inserite in un contesto completamente differente). I libri che invece hanno preso vita dopo Io prima di te hanno come punto di riferimento un nucleo di personaggi più ristretto, un punto che gioca sia a favore che a sfavore. Se da un lato la vastità degli intrecci contribuisce a rendere vivace e colorata la storia, dall’altro la più potente intimità riesce senza dubbio a rendere più densa e profonda la narrazione, lasciando ampio spazio all’emotività.
Una cosa è certa, diversità o no, l’autrice ha la capacità di coinvolgere completamente il lettore, sempre.
E questo è accaduto anche con Notturno di cuori, il romanzo di cui oggi vi parlerò.
Come già il titolo e la copertina ci suggerisco, in questa storia la musica rappresenta uno degli ingredienti principali. Isabel, la protagonista, è una musicista di successo. Ha una vita tranquilla e perfetta, fatta di vacanze, bei vestiti, una casa grande e sempre curata, due figli e un marito magnifico e attento. Tutto cambia quando un terribile incidente le strappa via il marito. Isabel, devastata dalla morte del coniuge, piomba in uno stato di tremenda apatia, spezzata solo da una nuova consapevolezza, quella di non possedere più nulla. Il marito purtroppo li ha lasciati in una precaria situazione finanziaria, tanto che Isabel si trova costretta a dover vendere la sua abitazione e ad andare insieme ai figli in una residenza nella provincia, ereditata dopo la morte di un lontanissimo parente. Dire che la casa è da ristrutturare è poco, in realtà sta cadendo letteralmente a pezzi e Isabel non ha idea di come fare per poter rendere il complesso sicuro e abitabile per la sua famiglia. Dopo la tragedia della morte del marito sopraggiunge la perdita di ogni più piccola certezza e ogni briciolo di ripresa viene spazzato via. 
Ben presto Isabel si accorgerà che non esiste più tempo per piangersi addosso, ha due figli che hanno bisogno di una madre e dei conti da far tornare, non può pensare di poter passare intere giornate tra il dolore e la musica. Deve iniziare a lottare. E subito. 
Inizia così la storia di una donna fragile, un sentiero in salita, una casa enorme e decadente sullo sfondo e tanta, tanta vita da riscoprire. Isabel non dovrà solo riprendere possesso di se ma dovrà anche ritrovare la strada per raggiungere di nuovo i suoi figli, distrutti dalla perdita di un genitore e con esso di ogni più semplice certezza. Non sarà un percorso facile per lei, soprattutto perché nel piccolo paese dove si è trasferita tanti le sono amici ma alcuni no… molti interessi ruotano intorno alla grande villa, soprattutto quelli di una famiglia in particolare che se la sono vista strappare da sotto il naso dopo anni di umilianti sacrifici. Ed è proprio così che la tenuta, da decadente ammasso di mattoni e mobilio d’epoca, si trasforma nel frutto proibito, oggetto di insidie e pulsioni, ma soprattutto di invidia e bugie, macchinazioni ingiuste che porteranno Isabel sull’orlo dell’oblio…

Notturno di cuori è un romanzo silenziosamente delicato. Ci racconta la storia di una donna alla quale la vita ha portato via molto, ma non tutto. È la storia d’amore tra una madre e suoi figli, del legame ancestrale che li tiene uniti contro il mondo intero, che scaccia le paure e il buio, facendo tornare il sole. Ma è anche la storia di molte altre persone, di una comunità semplice e sincera che si ritrova ad accogliere una famiglia in difficoltà, di un uomo avido ed ingiusto e di uno invece tradito dalla vita e pronto a ricominciare. È la storia di due ragazzini ai quali l’esistenza ha già tirato un colpo basso, mostrando loro però che c’è sempre spazio per tornare a sorridere, magari con meno spensieratezza, ma con una consapevolezza in più: cogliere ogni attimo di felicità.
Notturno di cuori è la storia di tante persone, un piccolo grande universo di emozioni.

Quando ero piccola, pensavo che una casa fosse solo una casa. Un luogo dove si mangiava e si giocava e si litigava e si andava a dormire, quattro mura tra le quali si portava avanti la faccenda del vivere.
Non le ho mai attribuito chissà quale importanza.
Con il passare del tempo ho capito che una casa poteva essere l’apice di un desiderio, un riflesso di come la gente vedeva se stessa, di come voleva vedere se stessa; poteva indurre le persone a fare cose che procuravano loro disgrazia o disonore. Ho capito che una casa – nient’altro che mattoni, malta, legno, tutt’al più un pezzetto di terra – poteva diventare un’ossessione.
Quando lascerò casa mia, andrò in affitto.





L'autrice




JOJO MOYES è nata e cresciuta a Londra. Ha lavorato come giornalista per dieci anni all'"Independent" prima di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. Attualmente è una delle scrittrici più affermate e i suoi romanzi sono sempre in testa alle classifiche e riscuotono un grande successo di critica e di pubblico. Io prima di te (Mondadori, 2013) ha venduto nel mondo più di 5 milioni di copie. Mondadori ha pubblicato anche Luna di miele a Parigi e La ragazza che hai lasciato nel 2014, Un weekend da sogno e Una più Uno nel 2015, Dopo di te nel 2016. L'autrice vive nell'Essex con il marito e tre figli.



Libri dell'autrice:

- Io prima di te (recensione QUI)
-Dopo di te (recensione QUI)
-Luna di miele a Parigi (prequel di "La ragazza che hai lasciato")
-La ragazza che hai lasciato (recensione QUI)
-L'ultima lettera d'amore (recensione QUI)
-Innamorarsi in un giorno di pioggia (recensione QUI)
-Silver bay (recensione QUI)
- Un weekend da sogno (recensione QUI)

-Una più uno (recensione QUI)
-Una corsa nel vento (recensione QUI)
-Per rivederti ancora (recensione QUI)
-La casa delle onde (recensione QUI)

mercoledì 16 agosto 2017

LIVIA LONE Barry Eisler Recensione

La proposta editoriale di Amazon Crossing è sempre vasta e di qualità. Senza distinzione di genere, riesce ogni volta ad inserire nel mercato titoli originali e coinvolgenti, appagando i palati insaziabili dei lettori ad un prezzo davvero conveniente. Non sono mai rimasta delusa da un romanzo Amazon Crossing e anche questa volta è stata la stessa cosa. Livia Lone di Barry Eisler è un romanzo eccezionale, crudo, devastante, così “vero” da risultare estremamente straziante, un thriller così ben strutturato da diventare quasi insostenibile. 



AMAZON CROSSING
LIVIA LONE 
Barry Eisler

Traduzione a cura di Cristina Volpi
Casa editrice: Amazon Crossing
Genere: Thriller
Pagine: 358
Prezzo: 9.99€
Ebook: 4.99€



Trama

Livia Lone, giovane detective della polizia di Seattle specializzata in indagini su crimini sessuali e abusi sui minori, porta a termine ogni incarico col massimo impegno, cercando di assicurare alla giustizia i mostri a cui dà la caccia. E quando la giustizia fallisce, Livia non esita a vendicare personalmente le vittime.

Ma Livia non è sempre stata Livia. Il suo vero nome è Labee, ed è nata sulle montagne thailandesi. Venduta da bambina insieme alla sorella minore Nason, approda in America dentro un container ed è più volte vittima di abusi. Ma dall’istante in cui perde le tracce della sorellina, l’unica cosa che le permette di rimanere in vita è la determinazione a ritrovarla.

Quando una nuova pista riaccende le sue speranze, a Livia non basta più essere un agente, e nemmeno una giustiziera. Dovrà rivivere gli orrori del passato per arrivare a scoprire una cospirazione di inimmaginabile crudeltà, fatta di trafficanti internazionali, bande criminali, suprematisti bianchi e legami con il potere politico.


Opinione di Sybil


Adoro i thriller, soprattutto quando la struttura risulta essere omogenea e credibile. Livia Lone, purtroppo, è anche troppo credibile, perché ci parla di una realtà concreta e straziante: il traffico di esseri umani. Dico purtroppo perché sappiamo bene quanto questo mostruoso fenomeno sia diffuso nel mondo e quando un libro ci sbatte in faccia il lato oscuro dell’universo, tutto acquista un altro colore. Quando poi sono i bambini ad essere le vittime, il quadro diventa ancora più devastante. Barry Eisler ci racconta questa triste realtà e lo fa con uno stile talmente incalzante da diventare insistente come un ronzio. Ci sbatte di fronte alla scena e ci tiene gli occhi forzatamente aperti, senza permetterci di voltare lo sguardo, perché per quanto possa far male, non dobbiamo dimenticare che questa non è finzione, non è fantasia, ma è la realtà. 
Il romanzo prende il nome dalla protagonista, Livia Lone. È un giorno come tanti, Livia e suo sorella sono nel bosco a giocare e i genitori sono in casa, intenti a discutere sui pochi soldi rimasti. Arriva un furgone bianco dal quale scendono alcuni uomini. Uno di loro prende le bambine e le carica sul cassone, un altro mette dei contanti in mano al padre di Livia. Basta poco per capire che Livia e sua sorella Nason sono state vendute. Inizia così il loro terribile viaggio attraverso la Thailandia fino al mare e poi via in mezzo all’oceano, un viaggio fatto di paura, violenza, sporcizia e umiliazione. Livia cerca in continuazione di difendere la sorella minore, molto più fragile di lei. Passano giorni chiuse in un container insieme ad altri bambini, in condizioni igieniche pessime, con poco cibo e poca acqua e con le insistenti apparizioni dei rapitori. Dove sono diretti? Che cosa ne sarà di loro?
Il romanzo si snoda tra passato e presente e ad intermittenza vediamo una Livia ancora bambina vittima della violenza e una Livia ormai adulta, diventata detective della polizia degli Stati Uniti. Cosa è successo alla ragazza? Come è arrivata a questo punto? L’unico dettaglio a noi noto è la scomparsa di Nason, la sorella minore. Dove è finita la bambina?
La giovane detective farà di tutto per ritrovare la sorella, a costo di riattraversare l’inferno del passato, mettendo in gioco la sua vita e il suo futuro. 

L’autore è riuscito a dar vita ad una storia potente, fatta di dolore, ma anche di vendetta, dove il male e il bene si scontrano in una battaglia all’ultimo sangue. Lo stile è pungente, realistico e penetrante, le pagine si imprimono con potenza nella mente del lettore al punto da lasciarlo devastato. Vi confido che molti passaggi del libro sono stati duri da affrontare. L’intenzione dell’autore non era rendere più digeribili le scene, in realtà le ha descritte per ciò che sono: terribili, reali, devastanti. Non esiste niente al mondo in grado di rendere “meno brutta” una realtà orribile come quella che molti esseri viventi si trovano a dover affrontare ogni giorno. Traffico umano, violenze sessuali, pedofilia, un mondo oscuro e malato che Barry Eisler riesce a racchiudere nel suo romanzo e lo fa con uno stile indimenticabile e diabolicamente magnetico. In mezzo all’orrore c’è spazio però anche per la vendetta, una magra consolazione in confronto al dolore subito da Livia. 

Consiglio questo romanzo a tutti gli amanti del genere, tenendo conto però della portata emotiva delle scene narrate, difficili da assimilare e non sempre facili da sostenere. Solo la rabbia e la voglia di vendetta riescono a dar sfogo alla durezza della narrazione.



L'autore


BARRY EISLER ha partecipato a operazioni segrete per conto della CIA. È stato avvocato e dirigente aziendale. I suoi romanzi sono dei bestseller internazionali tradotti in venti lingue. Barry, cintura nera di judo, porta nei suoi thriller le esperienze che ha vissuto in giro per il mondo e le conoscenze legate al suo impegno umanitario. Vive vicino a San Francisco e il suo blog www.barryeisler.com offre interessanti riflessioni sulle libertà civili e i diritti umani.





venerdì 11 agosto 2017

DEVOTION Cover reveal Estelle Hunt e Lidia Calvano

Buongiorno Lettori!!!
Nell'attesa di conoscere la data di uscita, oggi Estelle e Lidia ci presentano la cover dello spin off di Rehab, che può essere letto indipendentemente essendo dedicato a un personaggio secondario conosciuto nel primo. Ecco a voi DEVOTION!




Oggi sveliamo la cover di Devotion, l'atteso nuovo romanzo che porta la firma a quattro mani di Estelle Hunt e Lidia Calvano. 
Le due talentuose autrici, dopo il successo ottenuto con Rehab, hanno ancora una volta unito le loro penne in una nuova, conturbante storia... 


Titolo: Devotion
Autrici: Estelle Hunt e Lidia Calvano
Grafica: Lovely Cover 
Data di uscita: Settembre 2017
Serie: Spin-off Rehab




TRAMA

C’era stato un tempo in cui tutto il mondo si riduceva a loro tre, i migliori amici mai esistiti sulla faccia della terra: Adam il ribelle, Ethan il generoso e Amber, la ragazza di cui entrambi si erano innamorati. Poi la vita aveva mescolato le carte, le strade si erano divise e Adam era rimasto escluso da tutto, dall’amicizia, dall’amore, dalla famiglia. 
Ora Adam sta tornando, per riprendersi quello che sente appartenergli di diritto. Ha reinventato la sua vita, è andato avanti grazie alla rabbia e all’ostinazione, partendo di nuovo dal nulla. È un uomo che non crede più in niente, che ha come unico punto fermo la passione mai sopita per quella ragazza dai capelli di fuoco. 
Ma il “ribelle” ha fatto i conti senza il suo vecchio amico, senza la donna in cui Amber si è trasformata e persino senza se stesso.

"Che cosa dobbiamo fare con lei?" avrebbe voluto chiedere all’amico saggio, al razionale, composto Ethan. In quel frangente, tuttavia, sapeva che la domanda corretta da porsi era: "Che cosa deciderà di fare lei, con noi?"




Devotion è uno spin-off di Rehab ma si può leggere autonomamente, in quanto riprende un personaggio secondario, Adam, ed è autoconclusivo. 


LE AUTRICI 

Estelle Hunt ha esordito nel 2015 con Emmeline, un romance storico, per poi pubblicare un contemporary romance nell'aprile del 2016, Ritrovarti ancora. La reciproca stima professionale e umana ha spinto l'autrice ad avviare un progetto a quattro mani con Lidia Calvano, che le ha portate a pubblicare nell'ottobre 2016 Rehab, un contemporary romance che ha ottenuto un notevole successo tra i lettori. 
Lidia Calvano ha pubblicato diversi romanzi brevi con la casa editrice Delos, prima di indirizzarsi verso il self-publishing. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo La terza luna di Vegis, Le concubine del pianeta Zofar, La lezione del porcospino, Un puzzle a due pezzi. Nel gennaio 2017 pubblica RIP Rest In Peace, un contemporary romance con sfumature paranormal, e in aprile 2017 Devil's Twins, un thriller firmato insieme all'autrice Manuela Chiarottino.




Tenete d'occhio le pagine Fb delle Autrici perché a breve renderanno nota anche la data di uscita. 


Qui trovate la mia sentita recensione di Rehab 




martedì 8 agosto 2017

È SOLO COLPA TUA Robin C. Doppia Recensione

Un titolo più che azzeccato direi, considerando cosa il nostro bel dottore è stato in grado di fare nella sua vita. Avete già conosciuto Andrew vero? E siete già state vittime della sua anima istintiva e carnale? 
Anche noi, come molte di voi, ci annoveriamo tra le tante donne che si sono trovate a combattere una potente gastrite causata dall’individuo in questione. E adesso, finalmente, è giunta la resa dei conti. Siete pronte a rivedere Andrew e Alex insieme?
Auguriamo invece a tutte coloro che non conoscono ancora la storia buona fortuna… Un consiglio: armatevi bene contro ogni attacco



NEWTON&COMPTON
È SOLO COLPA TUA
Robin C.

Casa editrice: Newton Compton
Collana: Anagramma
Genere: Romanzo erotico
Pagine: 384
Prezzo: 7.90€
Ebook: 4.99€



Trama



Andrew Thomas Carmody è un giovane medico dall’avvenire luminoso. Futuro primario di neonatologia, è considerato una leggenda vivente all’interno del Presbyterian, l’ospedale in cui lavora. È un uomo dall’aspetto affascinante: alto, atletico, con un viso dai lineamenti virili e dai colori delicati, una vera calamita per gli occhi di ogni donna e al contempo una chimera per chiunque lo corteggi. Andrew è infatti felicemente sposato con il suo primo amore, Alexandra, ideale di grazia e bellezza femminile. La loro è una storia d’amore da favola, fino a quando il corpo scandaloso e l’esplosiva audacia della giovane Evalyn non si insinuano in quel quadro perfetto mandandolo in pezzi. Sensualità e scene di realismo straordinario, sentimenti e sensazioni accompagneranno il lettore in una dimensione nuova. Lasciarsi andare e godere di ogni singolo istante passato in compagnia dei protagonisti di questa storia incendiaria sarà l’unica via possibile.



Opinione di Sybil


Era una notte di novembre del 2014 e ignara, almeno in parte, del suo contenuto, decisi di comprare un libro. Si chiamava Betrayal. Dopo due capitoli il mio cuore era già stato fatto a pezzi. Questa è la recensione che scrissi dopo la lettura: Betrayal
Sono passati ormai quasi tre anni e ancora qualche volta ci penso, ve lo giuro. La storia racchiusa tra quelle pagine mi ha sconvolta, devastata, ma allo stesso tempo mi ha permesso di conoscere una delle autrici più incisive del panorama italiano. Robin C. è grandiosa, non ne faccio mistero. Chi mi segue conosce anche la stima che nutro per lei. Senza tanti francesismi, riesce ad arrivare dritta al punto, lasciandoti disarmata, impotente, nuda spettatrice di un gioco perverso e complicato, ingiusto e straordinariamente crudele. Betrayal è stato questo per me, un doloroso saliscendi di emozioni devastanti, ma credetemi se vi dico che è un romanzo incredibile. Non bisogna farci intimorire dal suo contenuto, semplicemente non dobbiamo aspettarci una storia d’amore, di tradimento e di pentimento, ma un potente mix di passione, lussuria e di mancata redenzione.
Oggi però non siamo qui per parlare di Betrayal, bensì del suo seguito. Robin C. ha pensato bene di raccontarci il “dopo”, senza privarci del "prima" e del suo stile affilato e travolgente. È solo colpa tua è diviso dunque in due parti: Perdizione (il vecchio Betrayal) e Redenzione ( il seguito). Per quanto riguarda la prima parte, ho riportato all’inizio della recensione il link per poter leggere la mia opinione iniziale rimasta ancora invariata nel tempo.
Veniamo ora a parlare della cosiddetta "redenzione". Andrew è stato il primo personaggio in assoluto a farmi provare disprezzo e ammirazione. Vi assicuro che non è stato assolutamente facile gestire questo scontro di cariche. Da un lato lo odiavo, dall’altro non riuscivo a staccarmi dalle pagine e non per sperar di leggere la sua disfatta, ma per continuare a scrutare silenziosamente tutta la vicenda.  Non vi nascondo che il mal di stomaco mi è venuto davvero. Da donna non ho potuto far a meno di immedesimarmi nei panni di Alexandra, la moglie di Andrew. Al suo posto non so cosa avrei fatto. Alexandra è un personaggio incredibile, la stella luminosa che tira fuori dal buio il sentiero vischioso percorso dalla narrazione. È una donna distrutta, fatta a pezzi nel cuore e nell’autostima dall’uomo amato, ma nonostante  ciò trova il coraggio di andare avanti, aprendo la sua anima a nuove possibilità. Andrew invece continua per la sua strada, buia, desolata, fatta di corpi nudi, sconosciuti, provocanti. Carne e fuoco in un mare di ghiaccio. A dirla tutta, dopo la sofferenza causata dalla prima parte della storia, avrei tanto voluto vederlo vittima della disperazione più assoluta, ma l’autrice non ha voluto donarci questo attimo di rivincita, almeno non all’inizio. E questo è un punto a suo favore, perché sarebbe stato troppo facile trasformarlo in un’anima pronta solo ad autocommiserarsi. In realtà i personaggi di Robin C. cadono vittima dei sentimenti più comuni, ma lo fanno in un modo completamente anticonvenzionale.
E poi c’è Evalyn, l’incubo di noi lettrici, la donna sulla quale ognuna di noi ha concentrato un raggio laser di odio purissimo. Vittima anche lei? Carnefice? È difficile da dire. 
Se me lo permettete voglio fare un unico spoiler ( sapete che odio gli spoiler, ma in questo caso me lo dovete concedere, anche perché sono sicura che stuzzicherà e appagherà la vostra curiosità): il piacere più grande che ho provato dall’inizio del romanzo è tutto racchiuso nel potente rumore di quello schiaffo partito nella corsia dell’ospedale. Non vi dico chi lo ha dato a chi, ma…
Comunque, tornando a noi, all’inizio della seconda parte l’autrice sembra non voler placare i nostri animi desiderosi di rivincita, poi tutto cambia inesorabilmente e l’atmosfera subisce una violenta mutazione. Nell’anima torbida di Andrew si crea un’incrinatura, grande abbastanza da permetterci di entrare e… il resto lo lascio a voi, senza altri spoiler!
Ancora una volta Robin C. è riuscita ad ammutolirmi, mostrandomi la capacità che hanno i suoi personaggi di trasformarsi continuamente, assumendo ogni volta caratteristiche diverse senza mai diventare scontati e prevedibili. Pochi autori riescono a spogliare le loro creazioni al punto da trasformarle in puro istinto, prive di ogni romanticismo e redenzione per poi rivestirli e farli diventare l’esatto opposto. Adoro il suo stile e il suo analizzare fino in fondo l’animo umano, portandone a galla il lato oscuro e graffiante. Quello che ho apprezzato della seconda parte è che ha deciso di lasciar spazio anche alla redenzione e  al suo losco riflesso…..



Opinione di Charlotte 
Quanto sto per esporre risponde al mio pensiero su un libro che non mi ha convinta del tutto. Non me ne vogliano l' autrice  e le lettrici che hanno amato E' solo colpa tua: ritengo  che le mie impressioni siano argomentate con rispetto dell' opera, e che in questo  spazio virtuale gestito in tre   sia giusto considerare  la mia sensibilità personale.
Il cappello di questa recensione  si prestava alla perfezione alla prima parte del libro:  quando la lessi in self publishing, gastrite e astio verso il genere maschile mi accompagnarono per giorni.  E' solo colpa tua nella sua interezza ha avuto su di me l' effetto di un Brufen, rappacificante eppur mio malgrado portatore di  fastidiosi effetti collaterali,  riassunti nella  perdita progressiva di curiosità via via che i sintomi del dolore passavano. Dovuta gioco forza a quei  principi attivi che terapizzano la lettrice romance, ma forse un po' la annoiano, essendo oggettivamente abusati:  elementi che la Robin  ha  usato con il contagocce... finora.  Questa bravissima autrice  mi ha sempre  colpita per le stilettate emotive precise e letali che la sua penna sa assestare in modo peculiare. Ne consegue che per me Betrayal era perfetto così com' era : nella sua asciutta crudeltà, nel fastidio che provavo nei confronti di Andrew,  così meschino eppur così incisivo , in virtù del  freddo egoismo  e della lucida determinazione che lo avevano portato a demolire gratuitamente , salvo poi   rimpiangere, quel che aveva di più caro e che non aveva saputo apprezzare.
Dopo averle graffiate con questo e con altri titoli splendidi - come non confrontare le  seppur dosate  cucchiaiate di miele di  E' solo colpa tua  con la  cattiveria profusa in Nemmeno un grammo d' amore?-  la  provocazione e la sfida di Robin C. verso le sue lettrici secondo me è stata proprio questa: riuscire a trasformare un uomo da demolire in un uomo da redimere, che oltre alle  colpe  ha  delle scusanti, che ha ferito ma che è pronto ad annullarsi per farsi perdonare. Tutto quello che vi era di spietato, volgare, ingiusto  in Betrayal, concentrato brusco  di edonismo  che proprio  in virtù di tanto dolore inferto e tanto piacere preteso a suon di bugie  rendeva sincera e brutale la trasgressione  e auspicabili  e coinvolgenti la reazione di Alexandra e il castigo per il marito fedifrago , in E' solo colpa tua  è stato ammorbidito e riconsiderato. Descrizioni lunghe, spesso ripetute, hanno sottolineato il legame irrisolto, le peculiarità di protagonisti e antagonisti, le ambivalenze di due ex coniugi vittime e carnefici   che hanno molto da perdonare e molto da espiare, che hanno amato e usato, sfogato i propri bisogni , subito ingiustizie e  commesso colpe. Ma che in realtà a me non hanno  trasmesso la capacità di saper prendere una decisione scaturità da vera determinazione, bensì  hanno agito " sfruttando la scia" di accadimenti drastici al momento opportuno, che  hanno rimescolato le carte e fornito una  scappatoia ad hoc.
" ...è come se due piani perfettamente separati della mia realtà fossero entrati in collisione», dice Andrew ad un certo punto della storia: e il libro un po' gli somiglia, è come se due piani separati della  vicenda narrata si siano scontrati e non si siano ricongiunti perfettamente. 
Se la Robin è riuscita pienamente nell' intento di riabilitare Andrew e di far scendere dal piedistallo Alexandra, è altresì innegabile che la seconda parte del libro mi sia piaciuta molto meno della prima, sia per stile sia per contenuto. Lungi da me non apprezzare le doti creative e affabulatorie della scrittrice, molto brava a favorire l' immedesimazione del lettore con gli stati d' animo e le pulsioni dei suoi personaggi contraddittori: ma se Betrayal era un gioiellino di architettura piccolo e ben progettato nei suoi volumi essenziali , E' solo colpa tua  è un complesso monumentale che nel  suo insieme non mi ha donato le stesse emozioni ,risultando  a mio avviso meno  proporzionato, con meno personalità,  più facile da confondere tra gli altri titoli rosa. 

 L'autrice
È lo pseudonimo di una scrittrice che ha scalato le classifiche sul web e ha ottenuto recensioni entusiastiche dai suoi lettori. Con la Newton Compton ha pubblicato Tra di noi nessun segreto, diventato un bestseller e È solo colpa tua.

Della stessa autrice Sognando tra le righe ha recensito anche:

Nemmeno un grammo d'amore (recensione QUI)
Mathias ( Tra di noi nessun segreto -recensione QUI)


lunedì 7 agosto 2017

SPERLING&KUPFER FRASSINELLI Prossime uscite

Eccoci alle novità in uscita per Sperling & Kupfer/ Frassinelli tra fine Agosto e il mese di Settembre. Tanti bei titoli di narrativa e non, tra questi due che vedremo a Settembre al cinema. Cominciamo a fare spazio nelle libreria e mettere da parte i risparmi...





&




PROSSIME USCITE
AGOSTO - SETTEMBRE



29 AGOSTO



TUTTO QUELLO CHE VOLEVA ERA UN’AVVENTURA, NON SAPEVA CHE AVREBBE RISCHIATO DI ESSERE L’ULTIMA.
UN THRILLER CHE MESCOLA SUSPENSE PSICOLOGICA CON CLIMA POST APOCALITTICO, CON UNA PROTAGONISTA CHE SOMIGLIA MOLTO ALLE WONDER WOMEN DI ULTIMA GENERAZIONE.

Titolo: La donna nel buio
Autore: Alexandra Oliva
Genere: Thriller postapocalittico
Pagine: 336
Prezzo:  19,90     Ebook disponibile
Trama:  Tutto quello che voleva era un'ultima avventura. Sono dodici concorrenti. Dodici tra uomini e donne che per motivi diversissimi hanno deciso di partecipare a Nel buio, il reality show più difficile che sia mai stato immaginato. Ambientato nei boschi del New England, il reality impegnerà gli sfidanti in una prova di sopravvivenza nella natura più selvaggia e contro i mille ostacoli inventati dall'ennesimo grande fratello. In più, il gioco non ha una fine: l'unico modo per lasciarlo è pronunciare la frase latina 'Ad tenebras dedo'. Impegnati nella gara, i dodici non avranno modo di accorgersi che nel frattempo, nel giro di pochissimi giorni, una violenta epidemia uccide migliaia di persone. E alla fine, di tutti ne resterà soltanto una. Una giovane donna che i produttori del reality hanno soprannominato Zoo, perché lavorava in una riserva naturale, e che ha deciso di entrare nel programma per vivere un'ultima grande avventura prima di mettere su famiglia. Completamente calata nello show, Zoo scambierà la desolazione del mondo per una nuova fase del gioco, e farà di tutto per non arrendersi di fronte a prove sempre più pericolose. Solo l'incontro con un ragazzino sopravvissuto le farà prendere coscienza della realtà. E Zoo capirà quanto importante sia, ora più che mai, non darsi per vinta.




BESTSELLER INTERNAZIONALE, TULIP FEVER RACCONTA UN’AVVINCENTE E SENSUALE STORIA D’AMORE E TRADIMENTO, ARTE E POTERE, AMBIENTATA NELLA AMSTERDAM DEL SEICENTO.
IN ARRIVO L’OMONIMO FILM, CON UN CAST D’ECCEZIONE: ALICIA VIKANDER E CHRISTOPH WALTZ, JUDIE DENCH E CARA DELEVINGNE.

 Titolo:  Tulip fever
Autore: Deborah Moggach
Genere:  Narrativa storica
Pagine: 276
Prezzo:  17,90
Trama:  Amsterdam, 1636. Giovane e bella, Sophia ha sposato il ricco mercante Cornelis Sandvoort per salvare la sua famiglia dalla povertà. Ma non è la sola a nutrire interessi per questa unione. Lo stesso Cornelis spera infatti di ottenere così quel che nemmeno la sua considerevole fortuna può comprare: la felicità, e un erede.
Per immortalare i suoi successi e l’affascinante moglie, commissiona allora un ritratto al giovane e talentuoso pittore Jan van Loos. Ma, seduta dopo seduta, tra l’artista e Sophia si fa strada una lenta e bruciante passione che, alimentata da ambizioni e desideri, porterà alla trama di un intricato quanto fatale inganno.





5 SETTEMBRE


DA UNA DELLE VOCI PIÙ NOTE DEL WEB, UN LIBRO CHE È UN RACCONTO, UNA CONFESSIONE, UN ATTO D’AMORE.

Titolo:  Siate ribelli, praticate gentilezza
Autore: Saverio Tommasi
Genere:  Biografie
Pagine: 216
Prezzo: 17,90   Ebook disponibile
Trama: I figli sono l’occasione che ti dà la vita di guardarti allo specchio. Quello che sei, quello in cui credi si caricano di una nuova responsabilità. Saverio lo ha capito quando sono arrivate Caterina e Margherita. Ora raccontare storie non è più solo un lavoro. È gettare sul mondo uno sguardo che sarà, almeno inizialmente, anche il loro, è fare scelte di cui a loro dovrà rendere conto.
In una lettera appassionata, tra pappe e cambi di pannolini, gaffe e momenti di grande tenerezza, Saverio compie il gesto d’amore più grande che un uomo possa fare per i propri figli: raccontarsi davvero, a costo di abbassare qualunque difesa.




«ROMANTICO E INDIMENTICABILE» NICHOLAS SPARKS
UN GRANDE AMORE. IL VIAGGIO DI UNA VITA. UN SEGRETO CHE RISCHIA DI SEPARARE DUE ANIME DESTINATE L'UNA ALL'ALTRA.


Titolo:  La mappa che mi porta a te
Autore: J.P. Monninger
Genere:  Narrativa rosa
Pagine: 384
Prezzo: 18,90   Ebook disponibile
Trama:  Finito il college, Heather parte per una vacanza in Europa con le amiche del cuore. Ad attenderla a casa c’è un impiego serio, il probabile inizio di una carriera importante. Prima di affrontare le responsabilità della vita adulta, Heather vuole però godersi un’estate di libertà, senza pensieri, senza progetti. È così che incontra Jack, un ragazzo poco più grande di lei che sta ripercorrendo le tappe di un viaggio fatto da suo nonno tanti anni prima, dopo aver combattuto in guerra, e annotato in un diario. Da Amsterdam a Praga, dall’Italia a Parigi, sarà un’estate indimenticabile, in cui innamorarsi è facile, come sognare di viaggiare per sempre insieme verso un orizzonte che si estende all’infinito. Ma sul loro destino pesa un segreto. E sarà la più grande prova d’amore.





ARRIVA IL ROMANZO UFFICIALE DI UNO DEI FILM PIÙ ATTESI DEL 2017, CON CAST STELLARE E LA REGIA DI LUC BESSON. NELLE SALE DAL 21 SETTEMBRE.
I DUE AGENTI SPECIALI VALERIAN E LAURELINE SONO INCARICATI DI MANTENERE L’ORDINE NEL VASTO UNIVERSO, IN UNO STRABILIANTE E PSICHEDELICO VIAGGIO INTERGALATTICO, TRA ALIENI E TERRE LONTANE INCONTAMINATE.


 Titolo: Valerian e la città dei mille pianeti
Autore: Christie Golden
Genere: Distopico YA
Pagine: 312
Prezzo: 17,90  Ebook disponibile
Trama: Ventottesimo secolo. Valerian e Laureline sono agenti speciali del governo dei territori umani, incaricati di mantenere l’ordine nell’universo. Valerian, seduttore incallito, non perde mai occasione di provarci con la bellissima collega, che lo respinge sempre senza pietà. Mentre il gioco di seduzione tiene viva la loro intesa, arriva la missione più importante e più insidiosa di sempre. Destinazione: Alpha, la «Città dei mille pianeti»: la stazione spaziale più grande di tutto l’universo conosciuto, con i suoi trenta milioni di abitanti. Una metropoli in continua espansione dove, nel corso dei secoli, si sono raccolte tutte le specie viventi, condividendo conoscenze, abilità, culture, in nome della pace e del progresso. Ma ora una forza oscura minaccia quell’ar­monia. Un mistero nascosto proprio nel cuore di Alpha, che Valerian e Laureline dovran­no identificare e annientare. In una frenetica corsa contro il tempo per salvare non solo l’e­sistenza della Città dei mille pianeti, ma anche il futuro dell’intero universo.
Un’avventura travolgente che nasce dalla serie cult a fumetti scritta da Pierre Christin e illustrata da Jean-Claude Mézières, che ora per la prima volta viene adattata a romanzo e che sta per arrivare sul grande schermo grazie al genio visionario di Luc Besson. Nel cast: Dane DeHaan e Cara Delevingne nel ruolo dei protagonisti, ma anche Clive Owen, Rihanna, Ethan Hawke, Rutger Hauer.



DOPO PAPER PRINCESS E PAPER PRINCE, IN ARRIVO IL TERZO VOLUME DELLA SERIE N.1 DEL NY TIMES, CHE HA CONQUISTATO LE LETTRICI E I VERTICI DELLE CLASSIFICHE.
ELLA RIUSCIRÀ A CONQUISTARE IL SUO LIETO FINE?

#3 The Royal series
Titolo: Paper palace
Autore: Erin Watt
Genere: New adult
Pagine: 384
Prezzo: 17,90
Trama:  Ella è arrivata a Bayview ormai da qualche mese, ma il tempo è volato. Le ostilità dell'inizio sono soltanto un ricordo, e adesso può contare su una migliore amica, su un fidanzato che tutte le invidiano, su fratelli adottivi che adora e su un uomo, Callum Royal, che è quanto di più simile a un padre Ella abbia mai avuto.
Ma le sfide per lei non sono finite. Perché proprio quando le cose sembrano andare per il verso giusto, e lei e Reed si sono appena ritrovati, il destino è pronto a separarli di nuovo. E questa volta potrebbe essere per sempre.
Il futuro di Reed corre infatti sul filo del rasoio. Il suo carattere impulsivo e irascibile e i suoi pugni facili potrebbero avergli giocato un brutto tiro. E la sua tendenza a superare ogni ostacolo con la violenza potrebbe costargli cara.
Ella è una combattente, ed è disposta a tutto per difendere le persone che ama, proteggere Reed, e stare con i Royal. Ma questa volta potrebbe essere troppo persino per lei.






UN DISTILLATO DI SAGGEZZA E SPIRITUALITÀ ORIENTALE SOTTO FORMA DI BREVI RACCONTI, PER CHI CERCA UNA PAUSA DI RIFLESSIONE IN UN MONDO PERENNEMENTE IN CORSA.
UN PICCOLO LIBRO MAGICO CHE PARLA AL CUORE, PER RISCOPRIRE IL POTERE DELLE STORIE E DELLE PAROLE.


Titolo:  Il tesoro nascosto
Autore: Gianluca Magi
Genere: Self help, meditazione
Pagine: 192
Prezzo: 15,90
Trama: Le storie qui presentate sono veri gioielli «saccheggiati» dall’immenso tesoro del Sufismo, la corrente mistica e ascetica dell’Islam: un’antica lezione di saggezza orientale che, oggi più che mai, si rivela preziosa anche per il distratto e frenetico Occidente. Attraverso queste brevi parabole, i maestri sufi sono capaci di trasmettere la conoscenza con più rapidità ed efficacia che con una spiegazione logica e discorsiva. Ogni storia sufi è una chiave in grado di aprire una porta, una luce che permette di vedere la realtà oltre le apparenze e un suggerimento sul modo di affrontare i problemi della vita quotidiana.


I ROMANZI DI DON CARPENTER SONO CONSIDERATI DEI CLASSICI MODERNI DALLA CRITICA INTERNAZIONALE
LA SCENEGGIATURA (TITOLO ORIGINALE TURNAROUND, 1981) È UNO DEI TRE ROMANZI CHE DON CARPENTER HA DEDICATO AL MONDO DI HOLLYWOOD, FRASSINELLI LO PUBBLICA PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA

 Titolo:  La sceneggiatrice
Autore: Don Carpenter
Genere: Narrativa
Pagine: 288
Prezzo:  18,50
Trama:  Nella terminologia cinematografica, un progetto si definisce «in turnaround» quando viene abbandonato dalla casa di produzione che per prima ha acquisito i diritti della sceneggiatura, e proposto ad altre compagnie. E questo è quello che succede alla sceneggiatura intorno alla quale ruotano i tre protagonisti di questo «hard boiled» hollywoodiano, ambientato nella Los Angeles decadente degli anni Settanta: Jerry Rexford, scrittore frustrato e aspirante sceneggiatore in gravi difficoltà economiche; Richard Heidelberg, giovane regista sulla cresta dell’onda; e Alexander Hellstrom, potentissimo dirigente di una grande casa di produzione. Tra cocaina, alcol, sesso, e notti che sembrano non finire mai, i tre verranno travolti dai rispettivi egoismi e coinvolti in una estenuante e per certi versi tragica vicenda cinematografica che vedrà le loro vite intrecciarsi, e cambiare per sempre. Quella che invece sembra non cambiare mai, e che è la vera protagonista del romanzo, è Hollywood, la città che Carpenter ha saputo raccontare come nessun altro. Hollywood con i suoi viali infiniti e i suoi tramonti struggenti, con le sue atmosfere molli e tentatrici, le star, gli studios, i locali, e i sogni: i sogni realizzati e, soprattutto, quelli infranti.






12 SETTEMBRE

L’ATTESO SEGUITO DEL BEST SELLER LA GENTE FELICE LEGGE E BEVE CAFFÈ, CHE HA CONQUISTATO MIGLIAIA DI LETTRICI IN TUTTO IL MONDO, TANTO DA CONVINCERE HOLLYWOOD A TRARNE UN FILM, IN PRODUZIONE PER LA WEINSTEIN COMPANY

Titolo: Non preoccuparti, la vita è facile
Autore:
Genere: Narrativa
Pagine: 276
Prezzo: 17,90
Trama: Diane è una giovane donna che ha conosciuto la peggiore delle tragedie e, grazie all’aiuto dell’amico fraterno Félix, ha provato a superarla con un viaggio che si è rivelato ben più salvifico di quanto si fosse aspettata. In Irlanda ha conosciuto una coppia meravigliosa che le ha voluto subito bene, ma soprattutto Edward, l’affascinante fotografo che l’ha conquistata con i suoi silenzi. E sconvolta con i suoi desideri. Al suo ritorno a Parigi, dunque, Diane ha deciso di ricominciare e si è dedicata anima e corpo al suo caffè letterario, che ha chiamato come una promessa: La gente felice legge e beve caffè. È il suo posto del cuore, la coccola quotidiana che offre a sé e ai clienti che arrivano a chiederle consiglio. Come l’uomo che entra una sera e sembra non voler più uscire dalla sua esistenza. Olivier pare perfetto: è gentile, attento e soprattutto la capisce anche quando il passato prende il sopravvento. Con lui intravede la possibilità di avere ancora un futuro, fatto di tenerezza e complicità. Almeno fino a quando non ricompare Edward, l’uomo che aveva avuto paura di amare. Fra ragione e sentimento, che cosa deciderà di scegliere Diane?


LA DISLESSIA COLPISCE DUE MILIONI DI PERSONE IN ITALIA:
FRANCESCO È UNA DI LORO, MA SI È PRESO UNA BELLA RIVINCITA.

 Titolo: Il pesce che scese dall'albero
Autore: Francesco Riva
Genere: Biografia, dislessia
Pagine: 182
Prezzo:  16,00
Trama: Alle elementari Francesco è un disastro: non ricorda i mesi dell’anno, confonde le lettere e, soprattutto, non sa le tabelline! L’ora di matematica - la sua bestia nera – la passa a disegnare, relegato in fondo all’aula. Finché arriva la maestra Diana, che capisce tutto: quel bambino non è pigro né stupido, ma dislessico e discalculico. Non studierà sui libri, ma ascoltando e, per esercitare la memoria, recitando. E così Francesco finisce il liceo, impara tre lingue e scopre la passione per il teatro, che lo porterà a studiare all’Accademia europea di teatro e cinema. Quando viene il momento di realizzare il suo primo spettacolo, Francesco non ha dubbi: racconterà la storia più bella che conosce, quella di un bambino che affrontando la dislessia ha liberato il suo talento e realizzato i suoi sogni.




L’ALZHEIMER ENTRA NELLE NOSTRE VITE SEMPRE PIÙ FREQUENTEMENTE.
E PORTA VIA NON SOLO I RICORDI DEGLI ANZIANI MA ANCHE UNA PARTE DI IDENTITÀ DEI LORO FIGLI.

Titolo: Infinito presente
Autore: Flavio Pagano
Genere:  Biografie, Alzheimer
Pagine: 266
Prezzo: 17,00
Trama: Il diario struggente di una donna che scopre di essere malata di Alzheimer. Dal panico iniziale quando diventa consapevole della malattia fino alla progressiva confusione tra pensieri e ricordi perduti. Il figlio, man mano che lei si aggrava, le sta vicino e comprende, leggendo quegli appunti che mescolano realtà e immaginazione, a volte in maniera inquietante e inestricabile, che cosa significhi perdersi senza ritorno. Quando lei non è più in grado di continuare, lui decide di sostituirla, portando avanti quel diario, e raccontando anche il suo dolore di figlio e l’amore che lo tiene unito alla madre fino alla fine.





UN VIAGGIO CHE È UN SOGNO, UNA SFIDA: 1000 GIORNI, 5 CONTINENTI, 44 PAESI, SENZA PRENDERE AEREI E CON UN BUDGET GIORNALIERO DI 15 EURO.
UN’AVVENTURA DIVENTATA FENOMENO SUI SOCIAL.
UNA STORIA RACCONTATA IN UN LIBRO AUTOPUBBLICATO, SUBITO CASO EDITORIALE; ORA IN UNA NUOVA EDIZIONE RIVEDUTA, CORRETTA E ARRICCHITA CON APPARATO ICONOGRAFICO.

 Titolo: L'orizzonte ogni giorno un po' più in là
Autore: Claudio Pellizzeni
Genere:   Biografie
Pagine: 336
Prezzo:  16,00
Trama:  Questa è la storia di un ragazzo che, a poco più di trent’anni, ha già raggiunto traguardi che sfuggono a tanti suoi coetanei: una laurea in un’università importante, un impiego di responsabilità, uno stipendio fisso che gli consente di vivere da solo e di circondarsi del più desiderabile superfluo. Un ragazzo che, nonostante questo, non ha paura di guardarsi dentro e farsi la domanda più importante: sono davvero felice? Finché un giorno, davanti a un tramonto, la consapevolezza si accende in lui: i sogni non possono aspettare. Il suo sogno è viaggiare. Viaggiare per allargare gli orizzonti di quel mondo che si sta facendo sempre più stretto e soffocante intorno a lui. Viaggiare per sfidare i limiti del corpo e le barriere della mente. Viaggiare lentamente, senza aerei, per toccare con mano i confini, per «il gusto stesso del viaggio, degli imprevisti, delle scoperte e delle sorprese.»
Questa è la storia di un sogno diventato realtà, di un’avventura che ha portato a una nuova vita. Un viaggio lungo mille giorni, attraverso cinque continenti e quarantaquattro Paesi. Ma anche un viaggio dentro di sé, a stretto contatto con le proprie paure, debolezze, risorse inaspettate.



19 SETTEMBRE


«CI VOLEVA UNA CITTÀ MAGICA, E I PORTENTOSI, TERRIBILI EVENTI DI QUELLE VENTI GIORNATE, PER IMMAGINARE L’ARRIVO DI MARK ZUCKERBERG E DI FACEBOOK CON QUARANT’ANNI DI ANTICIPO, SVELANDO PERSINO IL LATO OSCURO DEI SOCIAL MEDIA CON UN’INTUIZIONE CHE SA PROPRIO DI CHIAROVEGGENZA.»  LA STAMPA
PUBBLICATO LA PRIMA VOLTA NEL 1977, LE VENTI GIORNATE DI TORINO FU SOSTANZIALMENTE IGNORATO: TORNA DOPO QUARANT’ANNI IN LIBRERIA, RISCOPERTO E TRADOTTO NEGLI STATI UNITI DALLA CASA EDITRICE  NORTON E ORA RIPUBBLICATO IN ITALIA DA FRASSINELLI.


 Titolo: Le venti giornate di Torino
Autore:   Giorgio De Maria
Genere: Gialli
Pagine: 156
Prezzo: 17,50
Trama:   Le venti giornate di Torino erano iniziate il 3 luglio di dieci anni prima: la siccità, l’insonnia collettiva, i cittadini che vagavano come fantasmi per le strade del centro storico, le grida misteriose, le statue che sembravano aver preso vita, e soprattutto una orribile catena di omicidi. Poi, dopo venti giorni, tutto era finito, all’improvviso. E nessuno aveva più voluto parlare di quella storia. Dieci anni dopo, un anonimo investigatore dilettante decide di indagare per scrivere un libro su quella vicenda. Perché l’insonnia di massa? E chi erano, e da dove venivano, le mostruose figure di cui troppe testimonianze raccontano? E soprattutto, che nesso c’era tra quanto accadde e la biblioteca che era stata aperta presso la Piccola Casa della Divina Provvidenza? Una biblioteca assai strana, dove non si trovavano i testi pubblicati dagli editori, ma scritti di privati cittadini, che rivelavano i loro pensieri più intimi e profondi, molto spesso terribili, e li mettevano in condivisione con altri cittadini come loro. Non passerà molto prima che il protagonista si renda conto che quella orribile stagione si è conclusa solo in apparenza, e che le forze oscure che avevano scatenato quei drammatici giorni di violenza sono ancora presenti.





DA WATTPAD ARRIVA IN LIBRERIA, IN UNA NUOVA, INEDITA VERSIONE, LA STORIA D'AMORE ITALIANA VINCITRICE DEI WATTYS 2016.
DIEGO FERRA, CON UNA SCRITTURA INTENSA E CARICA DI EMOZIONI, HA SAPUTO CONQUISTARE IL CUORE DELLE LETTRICI.

Titolo:  Numb. Anna
Autore:  Diego Ferra
Genere:   New adult
Pagine: 288
Prezzo: 14,90
Trama: L’aeroporto è intasato di auto parcheggiate al sole e bagagli a mano trascinati in tutta fretta. Nel cielo, il rumore assordante di un aereo in partenza. L’ultima volta che Anna ha raggiunto sua nonna Evelin in Inghilterra aveva soltanto sette anni. Ora, a diciott'anni, e al suo primo viaggio da sola, si sente irrequieta.
Anna è stata ammessa al Magdalene College di Cambridge e la sua vita sta per cambiare: una nuova casa, nuovi amici, un nuovo mondo tutto da scoprire.
Ha organizzato questo viaggio nel minimo dettaglio. Eppure quel che ancora non compare nei suoi appunti, scritti con precisione sull'agenda, tra gli orari dei corsi da seguire, è il nome di Nicolas, né l'enorme mistero dei suoi occhi. Non c'è nemmeno il fiume Cam, lento e dolce, che dalle sue sponde la guarda e le ricorda che siamo sempre dove dobbiamo essere.
Anna si sente totalmente impreparata a tutto questo. Un universo di emozioni sconosciute l'attende. Così come l'incontro con un nuovo sentimento. L’amore.



LA REGINA INCONTRASTATA DELLA SUSPENSE, MARY HIGGINS CLARK, E LA GIOVANE STELLA NASCENTE DEL GIALLO AMERICANO, ALAFAIR BURKE, NEL LORO SECONDO ROMANZO SCRITTO A QUATTRO MANI.
LA GIORNALISTA DEL PROGRAMMA UNDER SUSPICION INDAGA SULLA SPARIZIONE DI UNA GIOVANE SPOSA. SCOMPARSA IL GIORNO DEL SUO MATRIMONIO.

 Titolo:  La sposa era vestita di bianco
Autore: Mary Higgins Clark e Alafair Burke
Genere:  Gialli, suspense
Pagine: 360
Prezzo: 19,90
Trama: Il matrimonio di Amanda Pierce a Palm Beach è uno dei grandi eventi della stagione, ma la giovane sposa sparisce nella notte, senza lasciare traccia. Cinque anni dopo il tragico epilogo di quella che doveva essere una giornata felice, Laurie Moran, l’ideatrice del programma Under Suspicion, decide di riaprire quel caso irrisolto, risvegliando vecchi rancori e gelosie che covavano da tempo sotto la cenere. Tra il testimone, la damigella d’onore e l’ex fidanzato, Laurie dovrà districare una matassa molto complicata.




26 SETTEMBRE

LA STORIA DI ANNA, NATA CON UN CROMOSOMA IN PIÙ, E DELLA SUA FAMIGLIA RACCONTATA CON TANTA TENEREZZA ED IRONIA DA PAPÀ GUIDO.

“BUONE NOTIZIE SECONDO ANNA” È ANCHE UNA PAGINA FACEBOOK DOVE ANNA CONDIVIDE, CON 30 MILA FOLLOWERS, LA SUA VITA QUOTIDIANA.


Titolo: Anna che sorride alla pioggia
Autore: Guido Marangoni
Genere:  Biografie
Pagine: 216
Prezzo: 16,90
Trama:  Un’ora dopo il test di gravidanza, Guido ha già montato un canestro in giardino. “È un maschio, me lo sento!” Perché dopo due meravigliose figlie femmine è giusto bilanciare un po’ le parti. A Daniela, il sesso della creatura che porta in grembo poco importa, basta che sia sana. E se la vita ti ha già messo alla prova, quel pensiero non lascia spazio ad altro. Eppure, quando la dottoressa dice Trisomia 21, lei chiede solo: “È maschio o femmina?”. Perché adesso sì, l’unica cosa che conta è sapere chi porterà nuova gioia in famiglia. Una storia emozionante e autentica, che strapperà qualche lacrima ma soprattutto molti sorrisi.


NEL SUO PRIMO LIBRO, MICHELE GUARDÌ RACCONTA, CON IRONIA E PROFONDA UMANITÀ, UNA STORIA (QUASI) VERA AMBIENTATA NELLA SUA SICILIA.

Titolo:  Fimminedda
Autore: Michele Guardì
Genere: Narrativa
Pagine: 204
Prezzo: 17,90
Trama:  Febbraio 1969. La giovane Palmina Fontanella corre sconvolta per le strade di Acquaviva, paesino siciliano di tremila anime, cercando rifugio dalla madre Concetta. Palmina ha abbandonato il tetto coniugale: un reato piuttosto grave, a quei tempi. Ma cosa l’ha spinta a lasciare il marito Vincenzino, che ora vorrebbe riprendersela? Ed è mai possibile che, dopo cinque anni di convivenza, la bella Palmina sia ancora illibata? Ad Acquaviva ci sono solo due avvocati, che quindi prendono in carico il caso, ma anche tutto il resto del paese si butta con gusto nello scandalo: le famiglie, con in testa le due terribili consuocere, il parroco, i carabinieri, il barbiere… perfino alcuni lontani parenti americani. Tra segreti inconfessabili e colpi di scena, si dipana una vicenda dai toni leggeri e il retrogusto agrodolce, che si iscrive nella migliore tradizione della commedia all’italiana.



DOPO IL SENSUALE E INTENSO SEI IN OGNI MIO RESPIRO E L’ATTESO SEQUEL NON TI LASCERÒ CADERE, TORNA IN LIBRERIA JESSICA PARK, TRA LE CINQUANTA AUTRICI CONTEMPORANEE PIÙ POPOLARI SU AMAZON.
UN ROMANZO BRILLANTE E ROMANTICO SULL'IMPREVEDIBILITÀ DELL'AMORE E DELLA VITA. PERCHÉ, A VOLTE, BASTANO TRE MINUTI PER CAMBIARE OGNI COSA.

Titolo:  L'amore è un attimo
Autore: Jessica Park
Genere:  New adult
Pagine: 336
Prezzo:  17,90
Trama:  Adottata all’età di sedici anni, dopo una vita trascorsa a passare da una famiglia all’altra, Allison è determinata a tenere gli altri a distanza. All’inizio del suo terzo anno di college, si rende conto però che scomparire agli occhi del mondo, e nascondersi tra le note dei suoi auricolari, non è poi così facile. E così, un pomeriggio, suo malgrado, Allison viene trascinata in un esperimento: improvvisamente, si ritrova di fronte a una folla di spettatori, costretta a interagire con un perfetto sconosciuto per tre minuti. Ma né lei, né Esben Baylor sono preparati alle conseguenze di quei 180 secondi.  180 secondi snervanti ed elettrizzanti che per Allison saranno solo l’inizio per capire se per lei è finalmente arrivato il momento di credere in se stessa, negli altri e, soprattutto, nell’amore.




L’ODIO INCATENA AGLI ABUSI SUBITI, IL PERDONO CONSENTE DI ANDARE AVANTI SENZA DIMENTICARE QUELLO CHE È STATO

Titolo:  Ad Auschwitz ho imparato il perdono
Autore: Eva Mozes Kor
Genere: Biografie
Pagine: 216
Prezzo: 17,90
Trama:  Auschwitz, maggio 1944: sulla banchina dei forni crematori, affollata di migliaia di ebrei arrivati dall’Ungheria, un militare osserva due bambine con un identico abito rosso, strette alla mamma. «Sono gemelle?», chiede. Avuta la risposta affermativa, le trascina via. Eva si salva così dalla camera a gas, destinata, con Miriam, a diventare una cavia umana nel laboratorio dove Josef Mengele compie i suoi esperimenti genetici. Ha dieci anni e molta paura. Per sei mesi, insieme ad altre coppie di gemelli, subisce test, trasfusioni, iniezioni di virus e medicinali. Vede i suoi compagni morire a seguito di operazioni e amputazioni. Ma riesce, insieme alla sorella, a sopravvivere fino all’arrivo degli Alleati. A sedici anni è in Israele e dieci anni più tardi negli Stati Uniti: gli incubi sono scomparsi, ma non l’odio per gli aguzzini, la costante sensazione di essere indifesa e impotente. Finché l’incontro con un ex nazista mostra a Eva una nuova strada, il perdono, che libera dal peso del passato non i carnefici, come si crede, ma le vittime, rendendo loro il potere sulla propria vita. L’odio la incatenava agli abusi subiti, il perdono le ha permesso di andare avanti ottenendo anche che due criminali ammettessero le proprie colpe.



Fonte Sperling e Kupfer   http://ufficiostampa.sperling.it/