domenica 30 aprile 2017

PARLIAMO DI... #3 Ledra e S.M May a confronto

Buona domenica lettori!
La rubrica della doppia intervista  torna con due protagoniste d'eccezione: diversissime per temperamento e cifra stilistica, molto  affiatate nella vita di tutti i giorni, tanto da essere admin dello stesso blog .
Stiamo parlando di Ledra e S.M.May,  che tra serie da scrivere e romanzi da recensire per il blog I miei sogni tra le pagine, gestito  insieme a Stefania, sono davvero indaffaratissime e piene di idee. S.M.May è votata al romance m/m, Ledra ai figoni da sogno: scopriamo insieme quanto è forte la loro intesa e quali sono i tratti fondamentali dei loro romanzi, leggendo le loro risposte alle nostre domande!





    
Quali sono le tematiche fondamentali dei tuoi romanzi?

LEDRA: L'amore condito dall'ironia e dalla voglia di donare un sorriso alle mie lettrici.

SM MAY: L’ironia e l’amore come luce in fondo al tunnel. Cerco di tenere quasi sempre disgrazie varie fuori dalle pagine, perché parto dal presupposto che se una persona vuol leggere di incidenti, malattie e suicidi, fa prima a non aprire un libro da leggere e a guardarsi intorno.


Per quali motivi secondo te i tuoi romanzi piacciono alle lettrici?

LEDRA: Perché regalano evasione e un passaggio colorato verso le nuvole. Uno dei complimenti più belli che mi ha fatto una lettrice è stato che io le faccio scorgere l'arcobaleno.

SM MAY: Penso per il punto precedente. Chi inizia un mio libro sa che comunque troverà un lieto fine. Magari anche buon sesso…  però sempre con lieto fine.



Qual è il tuo personaggio maschile ideale, e quale donna “ tra le righe” ti somiglia di più?

LEDRA: Io amo tutti i miei personaggi maschili perché sono belli, alti, intelligenti e un po' strafottenti, insomma quei bei tenebrosi che di raro si incontrano nella realtà Come dico sempre: se devo sognare sogno in grande! Per quel che riguarda le protagoniste femminili, nessuna mi assomiglia veramente. Sono l'incarnazione di quello che vorrei essere io in un altro mondo.

SM MAY: Per il personaggio maschile è difficile scegliere. Direi che Martin di “Secret Funding” è uno dei miei favoriti, insieme a Lukas di “Addio è solo una parola”. Per quanto riguarda le donne, direi invece che mi ritengo un mix, 80% Lara Haralds e 20% Maira Puhl di “Addio è solo una parola” per il suo cinismo.


Entrambe scrivete prevalentemente rosa: cifra stilistica  e  argomenti  da voi trattati sono molto diversi, eppure il vostro sodalizio professionale ed emotivo è molto forte . A cosa è dovuta secondo voi la vostra intesa?


LEDRAPer quel che mi riguarda è dovuta alla grande stima che ho verso la signora S.M.May. Inoltre è una donna divertente, fidata, ironica e pungente al punto giusto.

SM MAY: Il nostro sodalizio è iniziato con una risata. Mi trovavo ad uno workshop Ewwa a Milano e sentivo una signora che faceva battute e rideva in fondo alla sala. Un rapporto nato su queste basi non può che consolidarsi… Peraltro le stesse qualità citate dalla signora Ledra io le ritrovo in lei. Oltre che valida supporter in tema di conoscenze new-age, cristalloterapia, e mondi a me sconosciuti…

Siete entrambe blogger e scrittrici: quali sono le differenze di approccio? In quale ambito riscontri più difficoltà?

LEDRALei dice che io sono più cattiva e che faccio strage di stelle. Forse è vero perché ho una soglia di sopportazione della noia molto bassa e, quando ci inciampo in un libro, sono dolori.  Personalmente non mi considero una vera blogger: io esprimo i miei pensieri e giudizi da semplice lettrice “librivora”.

SM MAY: scrivere recensioni e quindi propinare i miei commenti dal blog per me è una vera droga. Non potrei farne a meno. Non so se sono più buona: in realtà non riesco a essere severa su cose che potrebbero capitare anche a me come scrittrice.
Invece non transigo sugli errori grammaticali. Se io li combino mi autodefinisco una capra, per cui non tollero gli autori che invocano la prevalenza della forma sulla sostanza.

Solidarietà tra autrici: miraggio o realtà?

LEDRA: Realtà. Con la Dreams collection in 5 autrici abbiamo cooperato senza nessun motivo di scontro. Io ho molte amicizie tra scrittrici perché a me interessano le persone che stanno dietro il loro ruolo, e devo dire che, in questo mondo, ne ho trovate di molto belle. E ciò anche tra le blogger.

SM MAY: Realtà. Anch’io ho collaborato al bundle Dreams Collection e sono tuttora amica del gruppo partecipante. Sono donne adorabili. Considero amiche anche molte autrici e blogger, e non considero uno svantaggio per me darmi da fare per promuovere loro progetti o recensire i loro libri. Se il mercato letterario gira, gira per tutti. Certo, le delusioni capitano, ma le anime piccole sono ovunque e in tutti gli ambiti della vita.

Il social croce e delizia: come vi rapportate con i vostri follower? Quanto influisce un “fan club” sulle  vendite di un romanzo?

LEDRA:  Magari avessi un fan club! Invece le mie lettrici devono essere tutte timide o riservate perché non mi assillano per nulla. Mi piacerebbe conversare con loro dei mie figaccioni ma, evidentemente, se li godono in intimità.

SM MAY: Purtroppo nel “sottobosco del digitale” (la nozione non è mia, ma è stata data da un noto scrittore) i social servono, eccome. Molto spesso per portare al successo opere dimenticabili e prive di altre qualità. Devo dire che anche nel mondo degli MM ci sono ormai i gruppetti, mossi da alcune pseudo-capette, e mi infastidiscono. Voglio essere libera di leggere cosa mi piace, e di recensire con uguale liberta.
Detto questo, ho lettori e lettrici carinissimi, che mi incoraggiano e mi seguono da anni. Per cui a volte mi dispiace non presenziare abbastanza.

Come considerate la svolta dark  romance? A cosa è dovuta secondo voi l’ attrazione per rapporti morbosi e squilibrati?


LEDRA: Non ti so rispondere, non l'ho ancora capito. Sto studiando ancora il fenomeno perché ne sono incuriosita.

SM MAY: Occorre distinguere: alcuni libri meritano e mi sono piaciuti. In effetti (gossip) il prossimo libro della May avrà una certa componente dark.
Poi c’è il comportamento inqualificabile di certe self italiane che piazzano libri in categorie sbagliate, spesso anche su generi visitati da lettori giovanissimi, e non danno alcuna connotazione morale negativa ai loro personaggi. Se un’autrice piazza un eroe maschile che pesta e stupra, e alla fine del romanzo non indica una punizione o una forma di redenzione/cambiamento, non può dire “ si tratta solo di finzione”. E’ una complicità strisciante e vigliacca con certi atteggiamenti gretti del nostro tempo. Le donne muoiono e sono sfregiate nella realtà, e non meritano di esserlo neppure per “finzione”.

Entrambe avete sperimentato vari percorsi di pubblicazione:  dalla CE digitale al cartaceo, al self publishing. Quali sono i pro e i contro di ciascuna scelta?  E perché, avete scelto di pubblicare  i cartacei delle vostre storie ?

LEDRA: Alla fine che sia Ce che sia self publishing tutto si riduce a una frase: l'autrice deve fare marketing da sola, sempre e comunque.  Quindi non ho visto questa grande differenza se non nel guadagno che il self garantisce di più al netto però di spese di editing, cover, impaginazione e promozione.  Ho deciso di fare i cartacei delle mie storie per dare la possibilità di leggere le mie storie anche alle lettrici che non gradiscono il digitale.

SM MAY: Quoto Ledra su tutto. In termini di vendita posso dire che ho venduto molto più in self che non con CE, ed ho guadagnato parecchio di più. La CE fa curriculum, però se poi non c’è supporto al progetto, nonché promozione e seguito, il tuo ebook resta uno su milioni in vendita.
Gli ebook sono favolosi, ma certa gente è legata ancora ai cartacei. Così continuo a farli, e sinora non me ne sono pentita.

Gli scrittori sotto pseudonimo, spesso multiplo: cosa ne pensate? Un boomerang che si  può ritorcere contro un autore , o un  “ angolo felice” nel quale esprimere qualcosa di diverso di se stesse?


LEDRA:  Credo che ognuno debba trovare la propria strada, con personalità singola, multipla o anche senza.  Il proprio nome è un brand e deve essere venduto nella piena libertà dei propri desideri. Personalmente sono per un pseudonimo per ogni genere ma che riporti sempre all'identità iniziale dello scrittore. Mi sono spiegata o ho fatto la solita confusione nel non capirmi da sola?

SM MAY: Sul punto sono indecisa. Scrivendo romance tradizionali e MM, a volte ho incontrato incomprensioni. Non parliamo di quando ho rivelato l’identità autrice-blogger, pur mantenendo due pseudonimi diversi. Alcune persone non mi hanno ancora perdonata J!
Forse la scelta di certi recenti pseudonimi si giustifica con l’ipocrisia del piccolo mondo self: siccome non si è sfondato con alcuni blog, si fa finta di essere una nuova persona per non scontare i precedenti pregiudizi.

Un pensiero reciproco...

LEDRACara S.M.May nella nostra rubrica “Sì o no?” qualche volta potresti essere un po' più cattiva di me che altrimenti appaio sempre la strega della recensioni? E a parte questo, mi è venuta una grande idea: perché non scriviamo un crossover e facciamo innamorare uno dei miei personaggi con uno dei tuoi? Lo so, sono geniale!

SM MAY:  Cara Ledra, cercherò di essere più severa per non farti sfigurare J. Trovo che il crossover sia meraviglioso: uno dei tuoi Bacigalupi potrebbe cambiare idea rispetto ai fratelli? Guarda che l’episodio m/m in una serie è il nuovo trend!



Ringraziamo le amiche  Ledra e S.M. May per la disponibilità e la fiducia costanti nei confronti del blog.

l romanzi di Ledra  
Foluard e.. vecchi merletti  ( Alcheringa Edizioni,  recensione QUI)  
Puzzle di cuori ( I Piloti #1 self publishing, recensione QUI )
Strage di cuori ( nella Dreams collecition antologia  self publishing,  
crossover I Bacigalupi -  I Piloti recensione QUI
Un regalo speciale  ( crossover I Bacigalupi -  I Piloti , recensione QUI) 
L inganno del cuore ( I Bacigalupi #2) recensione QUI  
Di Ledra Loi Sognando tra le Righe ha recensito 
l cielo è sempre è più rosa ( Youfeel Rizzoli, recensione QUI) 
La disciplina del cuore ( I Bacigalupi #1) ( Triskell Edizioni, poi rieditato e ripubblicato in self publishing, recensione QUI



I romanzi di S.M. May:
La serie “Lara Haralds – The Strange Matchmaker”:
1) CAMBIO GOMME  (recensione QUI )
2) NEVE FRESCA (recensione QUI ) 
3) GHIACCIO SALATO (recensione QUI ) 
4) DOPPIO VELO /( recensione QUI )

La serie " Oro"
0.5) IL SANGUE NON E' ACQUA (recensione QUI)
1) ORO

Nuvole - romance gay  (recensione QUI )
Good references (romance contemporaneo)
A volte la morte morde ( serie Devils & Partners #1, all' interno della Dreams Collection, recensione QUI ) 
Alla prossima doppia intervista!

Le interviste precedenti:
#1 Claudia Piano e Rossella Romano ( link QUI
#2 Adele Ross e Vera Deemes ( link QUI)

venerdì 28 aprile 2017

NEL CUORE DI UN COWBOY Sandy Sullivan Recensione

Certi giorni odiava davvero il suo lavoro, ma la maggior parte del tempo adorava essere un cowboy. Non che conoscesse altro, fare il cowboy era nel suo DNA e non riusciva a immaginare un altro modo di vivere la sua vita.


Nella mia dieta di lettrice onnivora ogni tanto c'è bisogno di qualche proteina. Era un pezzo che non leggevo un romance erotico a "conduzione familiare". Questa serie sui nove fratelli cowboy ha incontrato il mio apprezzamento. Prendete una famiglia coesa in stile Nora Roberts amalgamatela con la nota erotica di Jaci Burton e otterrete lo stile hot-affettivo di Sandy Sullivan. Se non avete riserve circa un lessico colorito, allora questo è il romance western che fa per voi. Secondo appuntamento con la Cowboy dreamin serie.  Romanzi autoconclusivi. 




QUIXOTE EDIZIONI



NEL CUORE DI UN COWBOY
Sandy Sullivan

#2 Cowboy dreamin
Traduzione di Elena Turi 
a cura di  Alessandra Magagnato
Editore: Quixote 
Genere: (Western) Romance erotico
Pagine: 180
Prezzo: 4,66


Trama

Jeffery Young è stanco delle donne e dei loro inganni da quando la madre di suo figlio gli ha spezzato il cuore, lasciandogli ferite abbastanza profonde da bastargli per una vita intera. Adesso deve vedersela con l’architetto ingaggiato da un’impresa edile per spazzare via i ranch locali e sostituirli con le loro case. Non se lui riuscirà ad impedirlo, però.
Anche Terri Kennedy ha i suoi progetti a cui pensare. Lavorare come architetto per un’importante impresa edile a Bandera, Texas, potrebbe essere l’occasione giusta per farsi pubblicità, ma il suo contratto non diceva nulla riguardo a un certo testardo e ostinato proprietario terriero della zona. Forse andare a stare per un po’ nel suo dude ranch potrebbe darle qualche indizio su come trattare con il Signor Idiota Testa di Legno. I segreti che Terri nasconde impediranno a Jeff di far breccia nelle sue difese? E lui imparerà a fidarsi di nuovo delle donne, o farebbe meglio a stare al gioco per scoprire cosa lei stia tramando?



opinione di foschia75


Questa lettura fuori programma ha rianimato il mio umore. Mi ci voleva per sbloccare l'impasse che ogni tanto mi coglie quando leggo cose tristi che mi scaricano l'animo. Insomma una lettrice onnivora ha bisogno di spaziare tra i generi e ogni tanto uscire dalla retta via leggendo un romance erotico talmente incalzante da bruciare centottanta pagine in una sera. 
Questo in realtà è il secondo romanzo della serie, devo recuperare il primo, ma constato che possono essere letti indipendentemente perché i riferimenti al precedente non sono fondamentali per la trama.
Quello che mi preme sottolineare è il tenore del lessico utilizzato nella narrazione. Se vi infastidiscono certi termini (che a mio avviso sono stati tradotti fedelmente), allora forse non è la lettura per voi; io trovo che siano ragionevolmente inseriti nel contesto. Il romance erotico non è il romance contemporaneo, perciò se certe sfumature e certi termini non vi scandalizzano, allora consiglio vivamente la lettura. 
Fatte le debite rispettose premesse per animi delicati, cavalco la trama andando a raccontarvi di questa numerosa famiglia di prestanti manzi, ops! cowboy bravi ragazzi di famiglia che si spaccano la schiena dalla mattina alla sera nel ranch di famiglia che, oltre ospitare numerosi capi di bestiame e bellissimi cavalli, invita i turisti (e il lettore!) nella parte residenziale della tenuta. Proprio in uno dei bungalow del ranch soggiornerà l'architetto Terri Kennedy, in visita di lavoro a Bandera in Texas. 
Il primo incontro tra Terri  e il più grande dei fratelli Young, non sarà dei più distesi, ma manderà certamente in solluchero le amanti del genere. 
Jeff Young è un cowboy all'apparenza burbero con alle spalle un matrimonio naufragato e un figlio piccolo a carico. È un gran lavoratore ma sempre con il broncio e sulla difensiva. Non si fida delle donne e non crede più nel rapporto di coppia. Ama la sua famiglia e suo figlio, si dedica anima e corpo al lavoro per non pensare alla sua vita e alle delusioni.
Ma qualcosa accade quando al ranch arriva una donna all'apparenza fuori posto, che risveglierà in lui qualcosa di selvaggio, istintivo.
Tra di loro sarà un tira e molla tra diffidenza e attrazione. Terri sembra la tipica donna di città, altezzosa, ma presto dimostrerà a Jeff che sa come tenere testa a un uomo che mangia pane e testosterone a colazione. 
Alla loro storia  faranno da contorno i familiari di Jeff, sua madre e i suoi numerosi quanto affascinanti fratelli (ben otto!), ragazzi educati e sexy che portano avanti il ranch ognuno con la sua mansione. 
Come avrete capito la serie sarà lunga (la qual cosa mi trova parecchio contenta), perché ci presenterà tutti i fratelli Young.
Adesso veniamo alla parte erotica della narrazione. Come è facile intuire, quando si parla di cowboy si comincia con lo stetson, il jeans sdrucito, la maglietta tesissima e lo stivale consunto... Sotto tutto questo abbigliamento texano si cela a malapena il prodotto che madre natura ha regalato al fratello maggiore Young: un corpo possente, allenato dalla vita al ranch. Come potrebbe mai resistere l'architetto giunto da Boston? Semplice non ha bisogno di resistere, ha la "tavola" apparecchiata tutta per lei.
Avrete capito che il loro tira e molla si svolgerà più in orizzontale che in posizione eretta, e che ogni spazio vitale è buono per toccarsi e provocarsi, in un ranch i luoghi "eroticamente adatti" non mancano di certo. Nulla da eccepire dal punto di vista erotico, cominciando dalle scene per finire con il lessico che per chi è abituata al genere non ha nulla di fastidioso. Trovo che la traduzione sia stata fedele anche nella scelta di certi termini. 
Certo personalmente trovo che altre cento pagine di narrazione avrebbero potuto dare più spazio a certi personaggi, ma capisco che la serie è lunga e la scelta dell'autrice di dare un assaggio di ciascun fratello sia equilibrata. 
Infine consiglio il romanzo alle amanti del genere romance western con una buona vena erotica alla Jaci Burton, sono disponibili i primi due libri della serie e la Quixote Edizioni garantisce la pubblicazione fino all'ultimo fratello. Il terzo romanzo dovrebbe uscire credo durante l'estate. 



L'autrice





Sandy Sullivan scrive romanzi d’amore e quando non è impegnata nella sua attività di scrittrice, passa il tempo con suo marito Shaun, nella loro fattoria nel Tennessee centrale. Le piace cavalcare i suoi cavalli, giocare con i suoi cani e rilassarsi nel portico, godendosi le dolci colline che si estendono davanti a casa sua, a sud di Nashville. 
È un’avida lettrice di romanzi, adora Nora Roberts, Jude Deveraux e Susan Wiggs, e cercare nuovi autori per avere qualcosa di diverso da leggere, calma la sua sete di lettura. È un’infermiera che ama aiutare le persone e divulgare la gioia delle storie d’amore a quelli che le stanno vicino, facendo leggere loro i suoi romanzi. Ama i cowboy, tanto che nella maggior parte dei suoi libri troverete uomini sexy in jeans stretti e stivali da cowboy. 



Il suo sito internet è www.romancestorytime.com  


Ringrazio di cuore per la fiducia Francesca Giraudo e Alessandra Magagnato e mi complimento per il lavoro di traduzione fatto su questo romanzo e la scelta di pubblicarlo in Italia. 

RUBRICA SEGNA(LA)LIBRO TRICOLORE #138

Cari lettori, si avvicina il ponte del primo Maggio.
Quale migliore occasione per scegliere uno o due titoli da questa puntata della rubrica dedicata al made in Italy (self publishing e emergenti)?

Una lunga lista di diversi generi letterari tra cui scegliere.
Buon weekend lungo e rilassanti letture.



RUBRICA SEGNA(LA)LIBRO TRICOLORE





 Titolo: Un bacio sotto il ciliegio in fiore
Autore: Arianna Di Luna
Editore: Self publishing
Genere: Narrativa rosa
Pagine: 147
Prezzo: 0.99
In abbonamento KU
Trama:  Evan MacAllister, detto Mac frequenta il secondo anno del Jensen Johnson, uno dei college più esclusivi del paese. È bello, ricco, e oltre a essere un genio, è anche il capitano della squadra di football e gli basta schioccare le dita per far cadere le ragazze ai suoi piedi. Sarebbe tutto perfetto se nella vita di Mac non ci fosse lei: Rachel Sheridan, detta “La strega”. Tanto bella quanto acida, Rachel è brava quanto lui, intelligente quanto lui, e tenta costantemente di metterlo in ombra, e di primeggiare su di lui.
I due si detestano apertamente, e si fanno una guerra spietata, senza esclusione di colpi bassi. Ma nessuno è immune dai segreti. Nessuno sa che Rachel, dietro la maschera della ragazza perfetta, è timida e insicura, e tiene un diario in cui confida tutto il suo smarrimento. Un diario da cui un giorno una pagina si stacca, finendo nelle mani sbagliate, le mani di Mac. Ma Mac non sa chi è la ragazza misteriosa e preoccupata che ha lasciato una richiesta d’aiuto sotto l’albero di ciliegio al confine del Campus. Non sa chi sia, ma da quello che scrive gli sembra simpatica e un po’ sperduta, proprio come lui. E pensa che, in fondo, rispondere a quella lettera non porterà niente di male…



 Titolo:  Un'altra direzione
Autore: Lorena Marcelli
Editore: Edizioni Esordienti Ebook
Genere: Narrativa rosa
Pagine: 129
Prezzo: 4,99
Trama:  Fine anni ’70: è già in vigore in Italia la legge sull’aborto, ma per la sedicenne Manuela, incinta di Augusto, di cui si è perdutamente innamorata, la famiglia rigorosa e benpensante non vede altra soluzione che il matrimonio “riparatore”. Il ragazzo, però, è dedito all’alcool e alla cocaina, e si rivela ben presto un marito violento e irresponsabile. Un grave incidente d’auto lascerà Manuela vedova con una figlia piccola e un altro bimbo in arrivo a soli ventitré anni. 
Più tardi, Manuela cercherà di formare una nuova famiglia con Gianni, ma anche quest’ultimo si rivelerà essere l’uomo sbagliato. Grazie all’aiuto dell’amica Chiara, Manuela comprenderà alla fine che è possibile trovare, per la sua vita, un’altra direzione. 
Un romanzo al femminile forte e vero, sulla difficoltà di essere donna e sul diritto alla felicità.




Titolo: Nero pesto
Autore: Emanuele
Editore:Edizioni Esordienti Ebook
Genere: Gialli, thriller
Pagine: 406
Prezzo: 16,00 Ebook: 2,99
Trama:  Roma, 1979. Sono gli anni in cui eversione nera e terrorismo rosso insanguinano la Capitale aggiungendosi agli attacchi diretti allo Stato culminati nel rapimento e uccisione di Aldo Moro. Omicidi, sequestri, rapine, violenze hanno spesso connotazione ideologica e così, quando un portinaio di 60 anni iscritto al MSI, Alfredo Mancini, viene trovato morto, orrendamente mutilato, il commissario capo della Squadra Mobile Umberto Soccodato si indirizza senza esitare sulla pista politica, benché le caratteristiche del delitto lascino ipotizzare un movente passionale forse omosessuale. Qualche giorno dopo, nello stesso stabile, avviene un secondo omicidio. A parte il teatro dei delitti e le simpatie destrorse delle vittime, non parrebbe esserci un comune denominatore tra i due casi. Ma è davvero così? Soccodato e i suoi collaboratori si muovono non senza grossi rischi e affanni nel sottobosco del terrorismo neofascista che per le sue aderenze con gli ambienti istituzionali e con la grande criminalità capitolina si rivela un nemico quanto e forse più insidioso delle temibili e meglio organizzate formazioni eversive di sinistra.




Titolo: La torre rovesciata. Pensavate che i demoni fossero solo leggende?.
Autore: Raffaella Bossi
Editore: Edizioni Il vento antico
Genere: Storico YA
Pagine: 131
Prezzo: 1,99
Trama:  Brando, accompagnato da Lapo, è a Parigi per ritirare il premio L’aventurier, l’avventuriero, vinto dal suo ultimo libro, “Il serpente piumato”.
Prima di partire Elvira ha raccontato loro la leggenda di Qismah, il cui nome significa destino, il vecchio saggio che aiutò i Templari a nascondere il favoloso tesoro. Per sapere di più, i due amici devono incontrare Fossaié, il becchino, proprietario de La casa del mistero. L’uomo li mette in guardia su pericoli terribili, senza però aggiungere altro alla storia di Elvira. I dettagli li aggiungerà il professor Martigli con cui hanno un appuntamento la sera stessa. Brando e Lapo, un po’ increduli e un po’ spaventati, tornano in albergo dove troveranno la prima sorpresa. Martigli, accompagnato da un cavaliere nero in armatura medievale li sta aspettando. Il professore è brusco e sospettoso, poi diventa affabile, ma né Brando né Lapo si fidano. Con una scusa lo smascherano e se ne vanno facendo perdere le proprie tracce. Tuttavia, mentre ancora sono indecisi su cosa fare, si accorgono che lo sfregiato, lo stesso tassista che li aveva accompagnati dall’aeroporto all’hotel, li segue. I due si rifugiano da Fossaié che, ben conscio del pericolo, li condurrà nei sotterranei di Parigi rivelando a Brando e Lapo che sono i prescelti, quelli della profezia. 
Quando l'uomo e il ragazzo del serpente piumato saranno assetati di verità, la porta si aprirà alla prima luna piena e la verità sarà rivelata. 
Alla fortezza la strega col cavallo di ferro e dai capelli di fuoco schiaccerà per sempre il Male.
Il loro compito sarà quello di ostacolare Dax, il gran maestro dei Cavalieri dell’anima nera che si spaccia per il professor Martigli da lui rapito. Brando e Lapo oltrepassano la porta del tempo, dopo aver eluso la sorveglianza di Onoskelis, la demone bella e crudele, posta a guardia del passaggio temporale dietro il quale si rifugiarono i Templari seicento anni prima. Ma le difficoltà non sono finite. Con Dax che li segue da vicino, i due amici devono superare tre prove terribili prima di giungere al luogo dove è custodito il tesoro templare. Dapprima Cerbero, il diabolico cane a tre teste che cerca di divorarli, poi Chirone, il centauro rabbioso che li prende a zoccolate e per finire, il più terribile di tutti, il Dubbio. Malridotti e un po’ pesti, Brando e Lapo sono accolti da Bèrenger, il gran maestro templare che li accompagna alla Torre rovesciata, costruita così per proteggere il Cadeaux, il vero tesoro templare. I due amici devono affrontare ancora una battaglia, l’ultima e la più letale. Insieme ai templari dovranno impedire che il Cadeaux sia distrutto dai Cavalieri dell’anima nera e Dax invada e domini il mondo intero con le sue truppe di morti viventi. 





 Titolo:  Fregiate virtù e inconfessati vizi
Autore: Monika M.
Editore: Self publishing
Genere:  Narrativa storica
Pagine: 151
Prezzo: 10.49 Ebook: 0.99
Trama: Nella grigia Londra del 1813 la parigina Miss. Cécile Juliette Lefebvre comprende presto come l' ostentare le proprie virtù mettesse al riparo dal sospetto una giovane donna, della quale mai nessuno avrebbe dubitato, lasciandola libera di vivere segretamente nefandi vizi! Nb: Seppur nel romanzo non sono descritte scene di sesso se ne fa, per motivi di narrazione, spesso riferimento.




Titolo: Lui dagli occhi di ghiaccio
Autore: Alberta Sirani
Editore: Lettere animate
Genere: Narrativa rosa
Pagine: 370
Prezzo: 16,00   Ebook: 2,99
Trama:  Deborah è una ragazza comune con delle passioni un po’ particolari, una ragazza con un passato complicato alle spalle, con una famiglia con cui a stento riesce a parlare. Non le resta altro che la madre e un’amica problematica che non fa altro che metterla in difficoltà giorno dopo giorno, ma anche questi due rapporti stanno per sgretolarsi lentamentesotto i suoi occhi.Crescere è difficile, innamorarsi è un rischio che Deborah non vuole più correre, ma quando il sentimento nasce non puoi fare niente per impedirlo e lei lo sa bene, vorrebbe fare finta di niente ma non ci riesce.David è scorbutico, freddo e distante, Deborah proprio non lo sopporta e non fanno altro che litigare ogni volta che i loro sguardi si incrociano.Per finire, a incasinare ancora di più le cose tra di loro, sarà la scoperta di un segreto che l’uomo non le ha mai rilevato, un segreto che nasconde tra le pagine di un libro, quasi come se fosse stato dimenticato.Questa è la storia di un amore, ma anche la storia di come si diventa adulti, di come si cresce portandosi dietro tutte le ferite del proprio passato, superando tutti gli ostacoli che la vita impone di affrontare.




 Titolo:  Un'altra vita per tornare ad amare
Autore: Cristian Rossi
Editore: Self publishing
Genere: Narrativa rosa
Pagine:  193
Prezzo: 0,99
In abbonamento  KU
Trama:  Alessio è un padre di famiglia disattento e un marito poco presente. Ben presto la vita gli chiederà di fare i conti con i propri errori e lui si troverà costretto ad affrontare un percorso tortuoso e dal destino incerto. Mentre la figlia combatte contro una malattia in continua evoluzione e la moglie lo abbandona per un ragazzo più giovane, Alessio vede tutta la sua vita andare in frantumi e, incapace di reagire, si ritrova a commettere una serie di errori. Un giorno il destino gli fa incontrare Asia, una ragazza affascinante e dal passato difficile che riuscirà a dimostrare che il mondo va affrontato con determinazione e col sorriso. La vita di Alessio cambia: sembra più sicuro e finalmente esce dal baratro della paura e della desolazione; ma quando la vita ti fa un regalo poi pretende sempre qualcosa in cambio…




 Titolo: Non innamorarti di me
Autore: Alex De Rosa
Editore: Self publishing
Genere: Narrativa rosa
Pagine: 186
Prezzo: 10,39   Ebook: 1.99
Trama: Alle soglie della laurea, Maddalena Esposito vince una borsa di studio ed è costretta ad alloggiare per qualche settimana a Londra, a casa di Tancredi Della Torre, il fratello del suo fidanzato, Raniero. Tra i due s’instaura un freddo rapporto formale, condizionato anche dalla loro diversa estrazione sociale, povera lei e nobile lui, mentre ad unirli è la medesima ambizione nel lavoro. La grande somiglianza fisica tra i due fratelli e la loro completa diversitá dal punto di vista caratteriale, mettono in crisi Maddalena, che trovandosi di fronte alla versione seria e matura dell'uomo che ama, dovrá fare una scelta. O forse il destino ha giá scelto per lei. LIBRO AUTOCONCLUSIVO L’AUTORE Alex De Rosa è lo pseudonimo di un quarantenne italiano con la passione della lettura e della scrittura, che per ovvi motivi di privacy, ha deciso di raccontare la propria storia rimanendo anomino. I suoi libri Folle idea, Folle destino (riuniti in Folle amore), Una splendida follia, Folle estate e Tu sei dentro di me, sono stati scaricati quasi trentamila volte, diventando un vero e proprio fenomeno del selfpublishing.




Titolo:   Non ricordo ma ti amo
Autore: Paola Garbarino
Editore: Self publishing
Genere:  Narrativa rosa
Pagine: 282
Prezzo: 12,99   Ebook: 2,99
In abbonamento KU
Trama:  Alle soglie della laurea, Maddalena Esposito vince una borsa di studio ed è costretta ad alloggiare per qualche settimana a Londra, a casa di Tancredi Della Torre, il fratello del suo fidanzato, Raniero. Tra i due s’instaura un freddo rapporto formale, condizionato anche dalla loro diversa estrazione sociale, povera lei e nobile lui, mentre ad unirli è la medesima ambizione nel lavoro. La grande somiglianza fisica tra i due fratelli e la loro completa diversitá dal punto di vista caratteriale, mettono in crisi Maddalena, che trovandosi di fronte alla versione seria e matura dell'uomo che ama, dovrá fare una scelta. O forse il destino ha giá scelto per lei. LIBRO AUTOCONCLUSIVO L’AUTORE Alex De Rosa è lo pseudonimo di un quarantenne italiano con la passione della lettura e della scrittura, che per ovvi motivi di privacy, ha deciso di raccontare la propria storia rimanendo anomino. I suoi libri Folle idea, Folle destino (riuniti in Folle amore), Una splendida follia, Folle estate e Tu sei dentro di me, sono stati scaricati quasi trentamila volte, diventando un vero e proprio fenomeno del selfpublishing.



 Titolo: Qualcosa di te
Autore: Gaia Azzola
Editore: Edizioni Haiku
Genere: Narrativa rosa
Pagine: 346
Prezzo: 13,60   Ebook: 2,99
In abbonamento KU
Trama:  Jayme è una grande attrice, amata dal pubblico e dalla critica di tutto il mondo, e soprattutto da Lucas, amore perduto ai piedi di Hollywood Boulevard che si aggira cercando se stesso sul lungotevere di Roma. A migliaia di chilometri di distanza Jamye e Lucas lottano con il proprio orgoglio ferito e contro un invisibile e machiavellico manipolatore. “Qualcosa di te” non è solo una love story, ma anche il racconto di una lotta contro le avversità della vita, e un inno alla speranza: perché chiunque merita una seconda occasione.




Titolo: Myosotis. Insieme vita dopo vita
Autore: Elisa U. Staderini
Editore:  PSEditore
Genere: Narrativa
Pagine: 178
Prezzo: 12,26
Trama: A metà strada tra l'autobiografia e il sogno, il romanzo si muove lungo un binario che attraversa la linea del tempo per raggiungere il presente. Quattro sono le vicende che, ambientate in epoche diverse, si alternano e si intrecciano per dare ai personaggi nuova vita e strumenti utili a risolvere gli antichi attriti. Attraverso il trascorrere dei secoli e il cambio di ruolo nelle relazioni, dalla lontana Creta minoica a una Toscana medievale, passando dalla Firenze barocca, si apre davanti ai protagonisti un cammino nella consapevolezza, che li aiuterà a sanare le ferite dell'anima con l'arma più potente, l'amore. Colui che ha tolto la vita saprà restituirla e l'assassino diventerà padre della sua stessa vittima.



 Titolo: Un bacio a 5 stelle
Autore: Flora A. gallert e Claudia Crocioni
Editore: Self publishing
Genere: Narrativa rosa
Pagine: 95
Prezzo: 1,49
In abbonamento KU
Trama:  Giulia e Luca sono amici da una vita e frequentano lo stesso collegio svizzero per giovani facoltosi. Durante un viaggio a New York, un attentato terroristico li costringe a convivere a stretto contatto nel lussuoso hotel dove soggiornano.
L'irrazionalità, la spavalderia e i tormenti interiori di lui, si scontreranno con la bellezza, l'ingenuità e i valori di lei. Un continuo contrasto di momenti agro-dolci che cambierà per sempre le note regole dell'amicizia tra uomo e donna.
Tra baci rubati, promesse infrante e gelosie, riuscirà il tenebroso Luca a rinunciare a tutto per lei?




 Titolo: Giustizia imperfetta
Autore: Carlo Mazzei
Editore:  Area51 Publishing
Genere: Thriller
Pagine: 530
Prezzo: 2,99
Trama:  Un thriller sul traffico internazionale di rifiuti tossici, un nuovo grande romanzo criminale.
Intrigo a Milano: la Guardia della Finanza nella bufera. Il maggiore Fantini viene trovato morto in casa sua, ufficialmente per overdose, un’indagine chiusa frettolosamente per coprire le responsabilità di una cupola misteriosa, che opera sullo sfondo di traffici illegali di rifiuti tossici e armi, sui quali l’ufficiale stava cercando di far luce. Giulia, sua figlia, non accetta la tesi accreditata dalle autorità inquirenti, ma si scontra con un muro di gomma che elude i suoi tentativi di far riaprire l’inchiesta. 
Ma in un paese sperduto sulle montagne d’Abruzzo, dove lei e suo padre passavano le loro vacanze, viene in possesso di un dossier, predisposto dall’ufficiale, che contiene prove inconfutabili dei suoi sospetti. 
Un thriller singolare, che tesse una trama complessa ma avvincente, tiene il lettore in continua tensione e lo disorienta. Si rovescia il classico schema del giallo, che, partendo dal dato di un assassinio, presuppone che l’enigma consista nella ricerca del movente e dell’esecutore materiale, dei mandanti e delle loro motivazioni.
In questo appassionante romanzo si mette subito in chiaro tutto ciò e l’attenzione si sposta su un misterioso giustiziere e sulla sua capacità di tenere in scacco sia il commissario D’Alessandro e l’agente Trabucco, che indagano sulla morte dell’ufficiale, sia i responsabili del delitto che, braccati, reagiscono con tutti gli strumenti che il potere mette a loro disposizione.



Titolo: L'anatema dei sette peccati
Autore: Davide Fresi
Editore: Youcanprint
Genere: Fantasy storico
Pagine: 228
Prezzo: 13,89   Ebook: 1,99
Trama: L’anatema dei sette peccati è un romanzo al tempo stesso storico, fantastico, avventuroso e psicologico.
La narrazione è ambientata nell’antica Roma. I protagonisti principali sono Polibio e Fedro. Beffati dal destino, essi devono confrontarsi con uomini dissoluti che spadroneggiano impunemente. Marcello e Antonino, due fra i più spregevoli governanti romani, piagano il popolo con la loro sete di sangue. Ma per quanto agiscano a lungo indisturbati, il castigo divino aleggia sulle loro teste.
Quando Polibio e Fedro apprendono i prodigi che in quegli anni stava compiendo Gesù di Nazareth, ne rimangono affascinati e la loro ragione di vita diviene quella di incontrarlo in Palestina. Ben presto ciò si realizza e si uniscono ai dodici apostoli. Compiutasi la passione del Figlio di Dio, i governanti persistono a spargere sangue innocente. Le vite di Polibio e Fedro procedono attraverso insidie sempre più stringenti, ma essi non si sottraggono alla missione che la sorte li chiama ad affrontare. Riusciranno i due eroi a disarmare le mani dei propri carnefici? Quale destino sortiranno le loro grandi aspirazioni?


QUIXOTE EDIZIONI Presentazione CE

Chi è bibliofilo e bazzica i social abitualmente, sicuramente  si è già  imbattuto in questa nuova realtà editoriale italiana.






Il primo marzo 2017 è nata la Casa Editrice Digitale “Quixote Edizioni”, e non si tratta certo di esordienti alle prime armi: molti di voi probabilmente conoscono già Francy And Alex Translation, servizio di traduzioni per autori indie, che dopo due anni si è evoluto in questo nuovo progetto ambizioso e stimolante.
Quello che si propone di raggiungere Quixote Edizioni, è l' obiettivo di portare il buon romance sia MF che MM in Italia, spaziando su ogni tipo di romanzo: dal contemporaneo alla letteratura LGBT, dallo storico allo steampunk, dall’urban fantasy al paranormal e al dark.
Il team di Quixote Edizioni si occupa di autori e autrici italiani, ma negozia anche con vari agenti e Case Editrici straniere: attualmente ha già all’attivo diversi contratti firmati, e  nel suo sito,  assai curato e ricco di spunti, non manca di presentare al pubblico le novità in arrivo, che sono varie e numerose.
Un assaggio invitante, lo potete trovare in questo elenco delle uscite previste nei prossimi 12/18 mesi, pubblicato nel sito della CE in occasione delle festività pasquali: il post non ha mancato di suscitare anche in noi parecchia curiosità, spingendoci a volerne sapere di più sulla proposta di Quixote Edizioni.
Uno dei presupposti che alla CE preme sottolineare, che troviamo apprezzabilissimo e - purtroppo- niente affatto scontato, è che nel momento in cui viene aperta una contrattazione per una serie, l' obiettivo è la serie completa: mai il solo primo libro, con il rischio di lasciare in sospeso eventuali seguiti.
Noi stiamo già sperimentando lo "stile Quixote": non ci resta che invitare anche voi a scoprire le prime uscite, e augurare alle protagoniste di questa neonata e promettente avventura un futuro sempre più ... rosa, in tutte le sue declinazioni!



Per saperne di più:


LA RAGAZZA DI PRIMA JP Delaney Recensione

Mondadori ci propone un nuovo titolo davvero interessante, che vede come protagonisti una casa, un architetto ambiguo e maniaco del controllo e due ragazze apparentemente indecifrabili. Tutte le parti avranno un compito ben preciso, ma sarà l’abitazione di Folgate Street a ricoprire il ruolo più importante. Austera, inavvicinabile, a prova di effrazione e piena di sistemi domotici in grado di trasformare la permanenza in una vera e propria esperienza, la casa riuscirà ad insinuarsi nella mente delle inquiline, gettando scompiglio nel caos delle loro vite. 
A chi appartiene la mente che ha dato vita a tutto questo? Il suo nome è Edward Monkford, un brillante architetto avvolto dalle ombre, un uomo in cerca dell’estrema bellezza dell’essenza pura delle cose…

Fai un elenco di tutte le cose che consideri essenziali per la tua vita.


MONDADORI
LA RAGAZZA DI PRIMA
JP Delaney

Traduzione a cura di Mariagiulia Castagnone
Casa editrice: Mondadori
Collana: Omnibus
Genere: Thriller
Pagine: 389
Prezzo: 19.00€
Ebook: 10.99€



Trama


Con quest'uomo ci andrei a letto. Gli ho detto poco più che buongiorno, eppure la parte più segreta di me, quella che sfugge al mio controllo, ha già espresso il suo giudizio. Lui mi tiene aperta la porta della sala riunioni e persino questo piccolo gesto di cortesia mi sembra carico di significato. Non posso credere di essere a un passo, un solo piccolo passo, dall'aggiudicarmi la casa che lui, Edward Monkford - un innovatore, un architetto riservato e profondo -, ha progettato e realizzato in Folgate Street, civico 1, Londra. Una casa straordinaria. Un edificio che coniuga l'avanguardia europea ad antichi rituali giapponesi. Design minimalista di pietra chiara, lastre di vetro insonorizzate e sensibili alla luce, soffitti immensi. Nessun soprammobile, niente armadi, niente cornici alle finestre, nessun interruttore, nessuna presa elettrica. Un gioiello della domotica, dove tutta la tecnologia è nascosta. Una casa che però ha le sue regole, il Regolamento come lo chiamo: se diventerà mia non dovrò soltanto rinunciare a tappeti, fotografie alle pareti, piante ornamentali, animali domestici o feste con gli amici, ma dovrò plasmare il mio carattere, accettare una concezione della vita in cui il meno è il più, in cui l'austerità e l'ordine sono la purezza, e la sobrietà la ricompensa. Perché lui vuole così, perché lui è così. Ha voluto sapere tutto di me, mi ha chiesto un elenco di tutte le cose che considero essenziali per la mia vita. Dicono che quest'uomo, dai capelli di un biondo indefinito e dall'aspetto poco appariscente, con gli occhi di un azzurro chiaro e luminoso, sia un architetto eccezionale perché non cede a nessuna tentazione. Tuttavia, la casa è già stata abitata, una volta. Da una ragazza della mia stessa età, quasi una mia gemella, mi hanno detto. Anche lei, come me, non insensibile al fascino di quest'uomo. Una ragazza che tre anni fa è morta. In questa casa.


Opinione di Sybil


La narrazione si snoda tra passato e presente, la ragazza di prima e quella di oggi, due esistenze che si specchiano a vicenda nello stesso mondo ma separate dalla vita e dalla morte. Emma, la ragazza di prima, sta cercando insieme al suo compagno Simon una nuova casa. Reduce da un’aggressione avvenuta durante la notte nella loro abitazione, Emma è in cerca di una sistemazione che le trasmetta sicurezza e protezione. Jane, la ragazza di oggi, sta cercando di cambiare vita e con essa anche lo spazio in cui abitare. Anche lei vittima di un’atroce esperienza, la perdita della sua bambina pochi giorni prima del parto, cerca disperatamente di tornare in carreggiata.  Entrambe non sanno che sarà una casa ad unirle: Folgate Street.
Sia ad Emma nel passato che a Jane nel presente, l’agente immobiliare propone la visita di questa complessa e austera abitazione, una casa che sembra più un mausoleo che un nido in cui ricominciare a vivere. Costruita da un avvenente architetto di nome Edward Monkford, Folgate Street  è una casa priva di cose superflue, tutto è calcolato nei minimi dettagli, gli spazi, la linearità delle superfici, l’assenza di porte, di armadi, di mobili inutili. Tutto è regolato da un processore in grado di memorizzare le preferenze degli inquilini, dalla temperatura dell’acqua nella doccia, all’intensità dell’illuminazione. Nella casa non sono ammessi animali, bambini, libri e vestiti per terra, tutto deve avere un suo posto preciso. Folgate Street esige un voto di onestà e sincerità. Per viverci bisogna seguire delle regole ferree e indiscutibili, dettate dalla mente del suo creatore. Poche persone sono disposte a farlo e ancor di meno sono quelle che riescono a superare il “test di ammissione” richiesto da Edward Monkford. Molti dei candidati si sono ritrovati a ricevere una mail contenente due semplici parole: non idoneo.
Ma per Emma e Jane tutto questo è semplicemente perfetto.
Emma ha bisogno di sentirsi protetta e in Folgate Street tutto trasuda sicurezza.
Jane ha bisogno di tornare a vivere e quale luogo migliore di una casa incapace di trasmettere emozioni e priva di ricordi?
Entrambe compileranno il test. Entrambe riceveranno l’idoneità. E le porte di Folgate Street si apriranno davanti ai loro occhi, risucchiando tutto, la loro vita, i loro segreti…

La ragazza di prima è un thriller che a modo suo mi ha rapita. Nonostante non presenti delle caratteristiche particolarmente innovative, ha saputo, nel suo essere quasi convenzionale, stupirmi oltre ogni regola. A parte Jane, tutti gli altri personaggi gettano fumo negli occhi del lettore, sono vittime e un attimo dopo presunti colpevoli, individui bugiardi e sinceri allo stesso tempo . Benché tutti rispettino un copione già conosciuto, ognuno trasforma le proprie caratteristiche in qualcosa di diverso. Ad esempio, Edward è il classico uomo d’affari devoto al potere e al controllo, dai gusti torbidi in camera da letto e snelli ed essenziali nel luogo di lavoro. Decide tutto, dal menù della cena al colore delle pareti, pulisce addirittura la doccia dopo averla usata. Però, a modo suo, è completamente diverso dal genere di uomo al quale noi lettrici siamo abituate quando si parla di maniaci del controllo. Emma è la vittima che si nasconde dietro ogni personaggio ambiguo e poco chiaro, ma nonostante ciò ci porta a delle conclusioni molto differenti da quelle iniziali. Simon, il fidanzato, rispetta tutti i canoni dell’amante umiliato e tradito ma allo stesso tempo ci porta fuori strada. Insomma, una storia che vuol sembrare qualcosa e che invece nasconde verità completamente differenti dall’ipotesi iniziale. Per questo l’ho adorata. Personalmente, quello che cerco nel thriller è proprio la capacità di stupire e corrompere la mente e vista l’attuale vasta proposta editoriale, non sempre questo risultato è scontato. Il romamzo di JP Delaney c’è riuscito.

Tra bugie e segreti, in una casa priva di porte per nascondere le persone ma ricca di ombre per celare segreti, le vite di due donne si intrecceranno, sotto l’occhio vigile e torbido di Edward Monkford…


Quando ho intuito che anche tu avevi dei segreti, ne sono stata felice. Ho pensato che avremmo potuto essere sinceri l’uno con l’altra. Insieme avremmo potuto sbarazzarci di tutti i residui del passato. E non mi riferisco alle cose materiali, ma al ciarpame che ci portiamo nell’animo. Perché è questo che ho capito vivendo in Folgate Street. Puoi amplificare l’ambiente circostante, renderlo il più austero e sobrio possibile, ma ha poca importanza se il disordine è dentro di te. E non è questo che tutti cercano, qualcuno che si prenda cura di noi e che si occupi di fare ordine dentro le nostre teste?




L'autore



JP DELANEY ha scritto precedentemente diversi romanzi di successo sotto altri nomi.