mercoledì 18 luglio 2018

DESIRE Meghan March Doppia recensione



Nero, bianco e oro: sono i tre colori che contraddistinguono ogni  luogo, oggetto, stato d’animo nel mondo di Mr Mount.  Nel terzo capitolo della storia di passione, di potere e – forse – d’ amore  che lo riguarda, la presenza di Keira  parla di cambiamenti, di scoperte, di scelte difficili dettate dall’istinto e – forse – dal cuore.





SEM Libri 


DESIRE
Meghan March
#3 The Mount Trilogy


Traduzione di C. Proto
Collana: SEM
Genere: Romance erotico
Pagine:  239
Prezzo: 14,00
Ebook: 7,99


Trama 

Io difendo sempre ciò che possiedo. Compresa Keira Kilgore. Lei è mia. Non mi basta più il suo corpo. È una donna orgogliosa, ma prima o poi si arrenderà. Niente ci può tenere separati. Nessuno deve mettersi fra noi. Keira pagherà il suo debito fino in fondo. Con il cuore.


opinione di Charlotte

La trilogia si chiude tra colpi di scena e promesse ora possibili da mantenere ora meno: lo fa con coerenza, nel rispetto sia dell’ animo della lettrice comprensibilmente anelante l’ espressione  di quella parte intima  di Lachlan nascosta , soffocata da tribolazioni e violenza subita e perpetrata, che ci sono voluti tre libri e parecchi incidenti di percorso per portare alla luce, sia dello spirito dell’ intera opera che non poteva essere addolcito a pioggia di zucchero dopo aver portato tra le righe corruzione, lussuria , violenza e prevaricazione. Nel terzo libro della serie, consapevoli di essere potentissimi ma al contempo  consci  delle restrizioni anche morali  che il loro ruolo comporta, è tangibile  quanto il king e la queen siano complici agguerriti e senza scupoli  al di là della chimica dei loro  corpi,  e quanto essi  si impegnino a proteggersi a vicenda, a ritagliarsi momenti di normalità, traendo l’ uno la forza nell’ altro. Desire abbozza il futuro del loro legame , e si discosta alquanto bruscamente dall’ erotismo predominante all’ inizio della trilogia , concentrandosi sull’ unione – e talora lo scontro - di intelletti e di animi ; inoltre   inforca la strada della suspense,  che in un contesto come New Orleans trova terreno fertile per esprimersi efficacemente. La trilogia nel complesso a mio avviso è ben riuscita e tiene il lettore sulle spine senza ripetersi, cercando di reinterpretare i cliché del genere al quale appartiene senza snaturarli   : puramente erotica nella prima parte per virare su toni dolci intercalati da spunti gialli, la vicenda è forte del tratteggio di  un  miliardario  magnetico non per una fisicità particolarmente indagata, ma   per il suo trasudare potere  ed essere pieno di contraddizioni . Privo di rimorsi, e cattivo fino in fondo, quando compie un’ azione criminale sono  le sue motivazioni che fanno la differenza, e che spingono la lettrice a porsi degli interessanti interrogativi su cosa sia giusto o sbagliato.Il suo legame con Keira nonostante la premessa del ricatto non è un plasmare l’ altro ma un riconoscersi e assorbire reciprocamente  i tratti della personalità: e così mentre l’ uomo scopre che può provare dei sentimenti,  la donna che  inizialmente   subisce le prepotenze mascherate  d’ oro e di orgasmi di Mr Mount, lentamente  cattura, fomenta, deforma  fino ad appropriarsene  gli istinti di Lachlan, finanche le pulsioni vendicative ben radicate nell’ uomo.  Con le sue peculiarità emotive  e visive, la serie della March mi ha invogliata a riprendere la lettura delle trilogie erotiche: l’ intransigenza dei  personaggi raccontati, il loro vivere  ai margini della legalità le atmosfere grevi e claustrofobiche, hanno restituito  una storia cupa  fatta  di complicità non scontate e di stereotipi impiegati con cognizione di causa. Tirando le somme ,   il bello e dannato e la sua preda  non sono un esempio da seguire,  e la loro non è  certo una relazione idealizzata e desiderabile ma la storia raccontata con le sue ombre tetre e i suoi pochi ma intensi sprazzi di luce restituisce suggestioni peculiari che la rendono una lettura avvicente. 




opinione di foschia75

Faccio ciò che è necessario.
Paura. Intimidazione. Rispetto. 
É così che governo il mio impero.
É così che proteggo le mie persone. 


Siamo arrivati alla resa dei conti, in tutti i sensi.  Già nel secondo romanzo avevamo avuto modo di cominciare a conoscere il passato di Lachlan, qui dopo il colpo finale di chiusura, si riparte con altri tasselli che aiutano il lettore a capire perché un uomo è quel che è, nel bene e nel male. Come in tutti i romance erotici che si rispettino, il protagonista possiede una scintilla in mezzo all'oceano nero. Quella scintilla che lo rende umano, vulnerabile... Amabile. 
Alla fine della trilogia, posso finalmente tirare le somme e ammettere che questa storia funziona, invitandoci a trascorrere ore di evasione sensuale senza eccessi. Se nel primo romanzo mi ero fatta un'idea sul lato erotico della situazione, nel secondo e nel terzo mi sono dovuta ricredere, perchè si vira al romance (come in fondo mi aspettavo). Sono contenta che Meghan March non sia scaduta nell'ovvio, non ci abbia annoiato con soli amplessi (in realtà molti meno di quelli che ci si sarebbe aspettate!) ma ci abbia presentato un personaggio maschile scomodo e agli occhi dei più, implacabile. La sua storia nasconde il vero motivo delle sue azioni, la sua vita è lo specchio del diavolo che è diventato, e la sua visione della donna non è quella che daremmo per scontata. 
Il suo rapporto con Keira sarà la prova più impegnativa della sua vita, perché in gioco c'è molto di più di un contratto, c'è la sua anima nera. 
La sua oscura fama lo precede, lui la usa come "giubbotto antiproiettile", ma nel profondo è molto diverso da quello che vuol far credere e l'ultimo colpo di scena lo dimostrerà. 
Lachlan Mount è un uomo che non si vergogna dei suoi errori e delle sue azioni, non si vergogna delle sue pulsioni, ma ha una scorza dura per quanto riguarda i sentimenti: è capace di provarli ma non vuole abbassare la guardia. Fino a quando non incontra qualcuno capace di abbattere i suoi muri: Keira. 
Desire è un romantic suspense dove il passato prima o poi torna per tutti e i conti in sospeso devono essere saldati soprattutto per Lachlan. 
Una trilogia che si legge tutta d'un fiato, che consiglio a chi parte in vacanza e a tutte le lettrici che abbiano voglia di leggere di un uomo all'apparenza senza scrupoli che sotto un manto nero nasconde un cuore d'oro. 




L'autrice






Meghan March, avvocato e autrice best seller, ha venduto più di due milioni di copie negli Stati Uniti. King è il primo capitolo di una trilogia, che prosegue con Queen e si conclude con Desire.


La Trilogia Mount
1.King.Un re senza regole  Ruthless King  ( recensione QUI )
2.Queen. La regina indomabile  Defiant Queen  ( recensione QUI)
3.Desire. L' impero del desiderio Sinful Empire




lunedì 16 luglio 2018

VOLEVAMO ANDARE LONTANO Daniel Speck Recensione

Andare lontano. Lontano da chi? Lontano da cosa? 
Da noi stessi. Dalla delusione. Dal dolore. Dalla paura di soffrire. La vita è un cerchio e più scappiamo e più la nostra scia ci insegue, diventando un tutt'uno con ciò che cerchiamo di raggiungere e con ciò che abbiamo cercato di lasciarci alle spalle.
Il romanzo di Daniel Speck è un incanto disincantato. È la folle corsa degli opposti che si attraggono. È la storia di una vita che ne racchiude tante altre.
Non è vero che l’amore vince sempre…o forse sì…


Sperling&Kupfer
VOLEVAMO ANDARE LONTANO 
Daniel Speck

Traduzione a cura di Valeria Raimondi
Casa editrice: Sperling&Kupfer
Collana: Pandora
Genere: Narrativa
Pagine: 552
Prezzo: 19.90€
Ebook: 9.99€


Trama

Milano, 2014. Julia, giovane e brillante stilista tedesca, sta per affrontare la sfilata che potrebbe finalmente coronare i suoi sogni. Ma, proprio mentre guarda al futuro, il passato torna a cercarla nei panni di uno sconosciuto che sostiene di essere suo nonno. Dice di essere il padre di quel padre che lei ha sempre creduto morto, e le mostra la foto di una ragazza che potrebbe essere Julia stessa, tanto le somiglia, se solo quel ritratto non fosse stato scattato sessant'anni prima.
Milano, 1954. Vincent, promettente ingegnere tedesco, arriva da Monaco con il compito di testare una piccola automobile italiana che potrebbe risollevare le sorti della BMW. È così che conosce Giulietta, incaricata di fargli da interprete, e se ne innamora. Lei è una ragazza piena di vita e di sogni - ama disegnare e cucire vestiti - ma è frenata dalla sua famiglia, emigrata dalla Sicilia, e da una promessa che già la lega a un altro uomo. Si ritroverà a scegliere tra amore e dovere, libertà e tradizione, e quella scelta segnerà il destino di tutte le generazioni a venire…
Fino a Julia. Proprio a lei, oggi, viene chiesto da quel perfetto estraneo di ricucire uno strappo doloroso, di ricomporre una famiglia che non ha mai conosciuto. Ma che ha sempre desiderato avere. Se accetta, l'attende un viaggio alla ricerca della verità, un tuffo nel passato alla scoperta delle sue radici. L'attendono bugie e segreti che potrebbero ferirla: il prezzo da pagare per riavere un mondo di affetti che le è sempre mancato. L'attende la scoperta emozionante di un amore incancellabile a cui va resa giustizia e di una donna luminosa che, all'insaputa di Julia, vive da sempre dentro di lei e dentro i suoi sogni.


Opinione di Sybil

Era da tempo che desideravo leggere un libro così. Intenso, travolgente, vero fin nel midollo. Volevamo andare lontano è il romanzo d’esordio di un autore che sono certa avrà un enorme successo nel panorama europeo se non mondiale, perché possiede la capacità di parlare al cuore con semplicità e schiettezza, nascondendo lo sguardo del lettore dietro il palmo delle sue mani, ma lasciando libera la mente di galoppare nell’infinita distesa della sua storia, così terribilmente reale e priva di scorciatoie. Perché all’interno del romanzo non ne esistono di scorciatoie, anzi sarebbe più giusto parlare di infinite e impervie salite senza fine. Ho adorato la storia di Speck, l’ho assaporata pagina dopo pagina, facendo tesoro delle testimonianze nascoste tra le righe, imparando a conoscere la storia degli italiani emigrati all'estero, che lasciandosi alle spalle la propria vita, la cultura, le abitudini, la famiglia, hanno offerto il loro corpo e le loro mani callose a nazioni straniere in cerca di manodopera. Mi sono lasciata travolgere dalle antiche usanze degli isolani siciliani, dal loro senso del dovere e del decoro così forte e potente da condizionare generazioni intere. Mi sono persa tra i sogni di una giovane ragazza che per un attimo si era immaginata una vita senza costrizioni e obblighi e quelli di una donna che al contrario era stata cresciuta nel nome della libertà e del libero arbitrio ma che senza le sue radici si sentiva persa, inutile, disorientata. Volevamo andare lontano è lo scontro di due generazioni lontane nel tempo, anzi, mi correggo, di tre generazioni lontane nel tempo che per colpa degli stessi motivi non hanno fatto che perdersi, allontanarsi, distruggersi. Ma come dicevo poco fa la vita è un cerchio infinito. Più si scappa più la nostra coda ci rincorre e più rischiamo di cadere nel vuoto che ci siamo costruiti attorno. Cavalieri solitari di un’esistenza che ci costringe a perdere di vista le uniche cose di cui abbiamo bisogno, il nostro passato e ciò che più facilmente tendiamo a trascurare: il presente.
Al centro della storia di Daniel Speck ci sono due donne, Giulietta e Julia, ma anche alcuni uomini, Vincenzo, Giovanni, Enzo e Vincent, tutte pedine imperfette di un gioco destinato a finire male, perché quando si inizia a percorrere la strada sbagliata è davvero difficile tornare indietro. Julia è una donna cresciuta senza un padre, apparentemente completa, ma straziata da un vuoto incolmabile. Per tutta la vita non ha fatto altro che cercare risposte negli altri, nel lavoro, senza sapere che le sue domande nascevano dall’assenza dell’unico uomo che non aveva mai avuto accanto, il suo papà. Quando un giorno un uomo anziano di nome Vincent le si presenta davanti affermando di essere suo nonno, il mondo di Julia si capovolge. Superato lo sconcerto iniziale, tutto per lei inizia ad avere un senso, il suo non sentirsi parte del mondo, la sua insicurezza, il bisogno di dare un nome all’assenza di suo padre. Ogni minima cosa diventa un tantino più limpida ma non meno dolorosa. È così che prende vita la storia di Giulietta, una giovane ragazza italiana che per un fugace istante si era illusa di poter amare il suo bellissimo ingegnere tedesco e di poter fuggire insieme a lui a Venezia, in sella ad una moto scalcinata. Quello che Giulietta non sapeva è che la vita aveva altri piani per lei, che l’avrebbero portata lontano da quell’amore e dal caldo abbraccio della felicità. 
Come le vite di queste due donne siano legate indissolubilmente lo dovrete scoprire da soli, scendendo a patti con delle scelte che non sempre vi sembreranno giuste ma che vi ricondurranno al grande cerchio della vita dove non è il passato a definire chi siamo, bensì le nostre radici e le motivazioni che si nascondono dietro il più terribile dei gesti. Non esiste amore senza perdono, ne giustizia senza sbagli, ne presente senza passato.


Esiste un mondo in cui gli assenti sono più vivi dei presenti. E mentre crediamo che siano le persone che ci circondano a influenzarci, in realtà sono gli invisibili quelli che ci seguono fin dentro i sogni.


L'autore


DANIEL SPECK, sceneggiatore di successo, docente e scrittore, è nato a Monaco di Baviera nel 1969. Ha studiato storia del cinema presso l'Università di Monaco e la Sapienza di Roma - città in cui ha vissuto per alcuni anni - e alla Scuola di cinema di Monaco. Per il suo lavoro di sceneggiatore ha ottenuto premi prestigiosi, come il Grimme-Preis, definito «l'Oscar della tv tedesca». Volevamo andare lontano è il suo primo romanzo, diventato subito un bestseller in Germania, dove è stato l'esordio più venduto nell'anno di uscita e ha svettato per oltre dodici mesi nella Top 10 di «Der Spiegel». È ora in corso di traduzione in altri Paesi europei, ed è già diventato una serie tv, girata in gran parte in Italia.




RUBRICA SEGNA(LA)LIBRO TRICOLORE #193

Buon inizio settimana Lettori!
Spostiamo la rubrica dedicata al made in Italy al lunedì, considerato che comincia il periodo delle ferie e dei viaggi e dei weekend fuori casa. 
Nuove uscite e non, una selezione di romanzi di diversi generi per accompagnare la settimana, rigorosamente made in Italy! 





RUBRICA SEGNA(LA)LIBRO TRICOLORE










#1 serie Burgos (trilogia)
Titolo: Burgos
Autore: Maria Letizia Musu
Editore: Self publishing
Genere: Giallo storico
Pagine: 263
Ebook: 2,99
In abbonamento KU
Trama:  Sardegna Giudicale, A.D. 1384
Giudicato del Sud
"Non era una cicatrice ma uno scempio, un'orribile deformità che devastava parte del viso. 
Due facce. Due uomini, eppure un unico essere."
Lukas, punito dalla sorte con un volto sfigurato, vede il destino accanirsi ancor più su di lui. Tutto gli viene tolto, anche ciò che è suo per diritto di nascita, e quella che era una cicatrice sul suo volto diventa una ferita nella sua anima.
Giudicato dell'Est
"Cosa poteva saperne un uomo, libero di andare dove voleva e viaggiare da solo, di decidere il proprio futuro senza dover render conto a nessuno? Come poteva capire che tutto quello per lei valeva una vita diversa, l’unica che aveva mai desiderato vivere?"
Altea, giovane ribelle, non vuole sottostare agli ordini del padre e accettare che il suo destino sia sposarsi e avere dei figli. In un mondo dove sono gli uomini a comandare, lei sceglie di non obbedire.






Titolo: Su il sipario
Autore: Manuela Della Corte
Editore: GoWare
Genere: Giallo
Pagine:  344
Prezzo:  14,99   Ebook: 6,99
Trama:  Nove amici riuniti in una villa sulla riviera ligure per ritrovare il cameratismo dei tempi dell’università. L’allegra rimpatriata è soltanto una messa in scena, però, e l’omicidio di uno dei protagonisti porta alla luce i veri motivi che sono alla base dell’incontro. Il commissario Bonelli si trova così catapultato in una spirale di intrighi e menzogne che complicano un caso già di per sé difficile, con un piano che prevede il delitto perfetto. Bonelli non delude il lettore neanche questa volta e un incontro, forse importante, non scalfisce la grinta e l’intuito che lo hanno caratterizzato ne Le tessere mancanti.







 Titolo: Tutto l'amore che meriti
Autore: Valeria Leone
Editore: Self publishing
Genere: Romance
Pagine: 305
Ebook: 2,99
In abbonamento KU
Trama: "VIVERE E' UN VERBO CHE VA CONIUGATO AL PRESENTE"
Può l’incontro con uno sconosciuto che ti sembra di conoscere da sempre cambiarti la vita?
E se quell’incontro fosse stato già scritto da qualche parte?...
Questa è la storia di una ragazza con il cuore blindato, di un ragazzo che scappa e di uno che non si ferma davanti a niente.
“Meriti tutto l’amore del mondo”, questo continuano a ripeterle tutti, ma Sara non ci ha mai creduto.
Lei è la figlia sbagliata, la sorella sbagliata, una virgola alla fine di una frase che dovrebbe terminare con il punto.
Marcello è un ribelle, ha trascorso tutta la vita a fuggire dai legami, ma l’incontro con Sara sovvertirà le sue convinzioni portandolo oltre ogni limite.
A nulla servirà prendere le distanze. Sara ormai è piantata come un chiodo nel suo cuore e non può fare a meno di tornare da lei ancora, ancora e ancora.

LIBRO AUTOCONCLUSIVO

ATTENZIONE: QUESTA E' UNA NUOVA EDIZIONE RIVEDUTA E AMPLIATA.

CONTIENE I PRIMI CAPITOLI DI "ANCORA TU".




Titolo: Nessuno è intoccabile
Autore: Thomas Melis
Editore: Butterfly edizioni
Genere:  Gialli e Thriller
Pagine: 240
Prezzo:  12,75   Ebook: 2,99
In abbonamento con KU
Trama:  In una Sardegna nascosta dove mare e montagna si fronteggiano, due famiglie malavitose combattono una guerra senza tempo in nome di un codice antico. Vissente Degortes e il Castigliano vogliono imporre un dominio di sangue sulla provincia di Porto Sant'Andrea, spazzando via la fazione avversaria dei Corràsi. Lungo la loro strada incontrano Giovanni Fenu, un politico ambizioso fedele a un imperativo: cogliere le occasioni che la vita regala. La discesa negli inferi della violenza più spietata. Il dovere della vendetta. I rapporti con le organizzazioni criminali nazionali, la politica in cerca di voti e la speculazione imprenditoriale senza scrupoli. In una terra che non vuole padroni e dove vale una sola regola: nessuno è intoccabile.





 Titolo: Voglio stare con te
Autore: Karen Morgan
Editore: Self publishing
Genere:  Romance contemporaneo
Pagine: 264
Ebook: 0,99
In abbonamento KU
Trama: ROMANZO AUTOCONCLUSIVO
Joanne Lester è innamorata di Shawn Lochner fin da quando era una bambina. Lui è stato il suo primo amore, quello che le ha fatto battere il cuore e che ha sempre voluto al suo fianco.
Shawn Lochner non è una persona qualunque. Lui è uno dei componenti degli MDC, una crew famosa in tutta l’America. Ed è l’oggetto del desiderio di tutte le donne.
Shawn ha sempre considerato Joanne la piccola sorellina del suo migliore amico, Roy, ma la vita spesso si diverte a mescolare tutte le carte.
Joanne ora è cresciuta, è diventata una donna e una notte, a una festa, tra alcol e musica, qualcosa cambia tra loro.
Cosa comporterà questo nel destino di entrambi e di coloro intorno a loro?
E l’amore, è davvero per sempre?





#3 The orphanage series
Titolo: La stazione dei bagagli smarriti
Autore: Ornella De Luca
Editore:  CreateSpace Independent Publishing
Genere:   Narrativa rosa
Pagine: 512
Prezzo:   15,63  Ebook: 0,99
In abbonamento cn KU
Trama:  Fratello e sorella per la legge. Anime gemelle per i loro cuori. Daniel Wright vive secondo regole ben precise. Sa che ogni mattina deve svegliarsi due ore prima dell'inizio delle lezioni per andare a correre, farsi una doccia, prendere un caffè e attraversare la città grazie ai mezzi pubblici, arrivando al college almeno cinque minuti in anticipo. Sa che, finito il turno serale come barman, dormirà al massimo quattro ore prima di ricominciare la giornata ancora una volta. E ancora una volta. Ogni minuto della sua vita è programmato con precisione chirurgica, e la medicina è proprio la sua vocazione. Il presente è gestibile, il futuro è organizzabile, ma il passato non si può cambiare. É l'unica ferita che Daniel non sa suturare. Ivory Wright è adrenalina pura. Ama viaggiare zaino in spalla, fare bungee jumping, sparare al poligono di tiro e scalare pareti rocciose. Il brivido causato da ogni attività ad alta tensione l'aiuta a mantenersi in vita, come un defibrillatore che ha il potere di riesumare per un istante la parte di sé ormai morta. La solitudine, il rifiuto, la povertà, la fame, l'autolesionismo, tutto può essere superato grazie al desiderio di esistere e di lasciare un segno in questo mondo. Un obiettivo raggiunto grazie a "La stazione dei bagagli smarriti", il locale che ha aperto a New York con tanti sacrifici, un posto magico dove si realizzano i sogni delle persone e si ritrovano i "bagagli smarriti" degli sfortunati viandanti. Peccato sia proprio la valigia contenente il suo cuore quella che Ivory non riesce a trovare. Il bagaglio dimenticato in una stazione deserta, nell'eterna attesa di qualcuno che è partito e non è mai più tornato. L'amore che la sorte le ha donato, che la sorte le ha tolto. La stazione dei bagagli smarriti è un viaggio tra passato e presente nelle vite dei due protagonisti. Dall'incontro che li ha resi prima amici e poi fratelli, alla gara contro il tempo per cambiare il corso degli eventi e perdonare infine se stessi. Ma un testamento milionario, un segreto nascosto per viltà, un gatto pasticcione in cerca dei suoi padroni e una berlina scura appostata dietro l'angolo cambieranno le carte in tavola per sempre. La stazione dei bagagli smarriti è il terzo volume della serie The orphanage, che segue le vicende di cinque amici, rimasti orfani e cresciuti insieme nella spettrale "Villa Sullivan".




#1 La sabbia che canta
Titolo: Singing sands
Autore:   Amy Shay
Editore: Independently published
Genere: Paranormal romance
Pagine: 396
Prezzo:  12,48   Ebook: 2,99
Trama: Adesso. Ogni estate è sempre la stessa storia: quando Dayaniel e il suo gruppo approdano a Mackinaw City, portando con loro chiasso e maleducazione, Alice sa che dovrà dileguarsi insieme all'amica Aylen se non vuole essere vittima dei loro cattivi scherzi. Ma quest'anno Alice decide che sarà diverso e che non si nasconderà come sempre. Scopre così uno dei tanti locali sul lago Huron, il Singing Sands, un luogo che subito l'attrae per la simpatia e la particolarità dei suoi frequentanti. Tuttavia, ben presto strani fenomeni iniziano a circondarla: sogni inquietanti dove un imponente cancello nero si staglia davanti a lei, qualcuno che la spia nell'oscurità e persone che scompaiono nel momento in cui le incontra per sbaglio. E quando Singing Sands rivela la sua vera natura, per Alice non resta che gettare le armi e arrendersi all'inspiegabile. Perché il capobranco Dayaniel sembra odiarla ma allo stesso tempo desiderarla come non mai? E chi è davvero Aylen, l'amica e sostegno da tantissimi anni? Sining Sands: solo lì Alice otterrà le risposte che cerca. Prima. Quando Alice incontra Dayaniel, sa che è amore a prima vista, e sa di essere contraccambiata. La loro storia impiega poco a decollare, per la gioia dei genitori di Alice e degli abitanti del villaggio in cui vivono. Tuttavia Dayaniel e il suo gruppo racchiudono un segreto: un segreto che, forse, cambierà la vita di Alice. E quando lei, dopo averlo scoperto, scopre di aspettare un figlio e si sente minacciata dal fratello violento, capirà che dovrà diventare parte del segreto, per potersi difendere e difendere le persone che ama. Due vicende parallele legate da un unico filo rosso: la sabbia che canta e che, con la sua melodia, rivela una storia di amore e tradimento, antica e infinita. Una storia che non terminerà mai, fino a che Alice, l'unica Alice, non rimedierà agli sbagli che ha compiuto sotto l'inganno di un essere diabolico. Intrecciate un ramo di edera e uno di agrifoglio per tenere lontani gli spiriti maligni, e avventuratevi nei misteri di Singing Sands.




 Titolo: Tutta colpa di Ilaria
Autore: Eliana Enne
Editore: Self publishing
Genere: Narrativa
Pagine: 230
Ebook: 4,99
In abbonamento con KU
Trama: E’ la storia di Ilaria Sassone, nata e cresciuta in un paese dell'entroterra abruzzese, che sogna di diventare una chef di classe. Grazie a uno stratagemma, riesce a trasferirsi nella città di Pescara, farsi ammettere alla scuola di alta cucina IGK, diplomarsi e persino aprire un ristorante tutto suo in via Firenze: Le sette meraviglie. Al suo fianco, oltre al fidanzato Michele, studente perennemente fuori corso e squattrinato con la passione per i social, ci sono il meticoloso e pignolo aiuto cuoco Sergio e il bel cameriere Lorenzo, segretamente innamorato di lei. Mentre pianifica il lancio del locale, la vita di Ilaria si incrocia con quella di Laura Di Giovanni, un’ammiratrice del suo blog maldestra e invadente. Rappresenta in qualche modo ciò da cui Ilaria ha voluto prendere le distanze quando ha lasciato il paese ed è la ragione per cui cerca di ostacolarne ogni contatto col ristorante e con il suo staff, specie quando scopre che Laura è attratta dal bel Lorenzo. Imprevisti, equivoci, sorprese e tante risate in compagnia della migliore tradizione culinaria abruzzese, per un romanzo sull'importanza dei sogni e dei sentimenti dal finale a sorpresa.





Titolo: Away from me
Autore: Mya McKenzie
Editore: Self publishing
Genere: New adult
Pagine: 464
Prezzo:  10,99   Ebook: 2,99
In abbonamento KU
Trama: Prima di lei, era tutto molto semplice: lavoro e surf, nient’altro.
Ho cercato di ignorarla, ma si è insinuata dentro di me.
Ora è la mia ossessione, è il motivo per cui sto mettendo in discussione ogni cosa.
Per aiutarla dovrei scendere a patti con me stesso.
Per averla dovrei tornare alla vita che ho rinnegato.
Per salvarla dovrei semplicemente tenerla... lontana da me.








 Sicily Trip
Titolo:  Tango e Tarocco
Autore: Rosanna Fontana
Editore:   Self publishing
Genere: Romanzo rosa
Pagine: 208
Prezzo: 10,99    Ebook: 0,99
In abbonamento KU
Trama:  Le vacanze sono alle porte per Martina, giovane professoressa d'italiano. Appena l'anno scolastico si sarà concluso, lei partirà su uno yacht da nababbi alla scoperta del Mediterraneo. 
A pochi giorni dalla sua crociera da sogno, l'amica Monica la trascina da una cartomante, dove le viene predetto che troverà il grande amore in Sicilia "a passo di danza". 
Così Martina abbandona i suoi progetti estivi e con Monica parte alla volta di un piccolo paesino dell'entroterra catanese. Sembra una scelta catastrofica: lontana dal mare, dai divertimenti, circondata soltanto da piantagioni di arance tarocco.
Ma niente è perduto: l'incontro con Leon, un bellissimo maestro di tango, darà un nuovo scossone alla sua vacanza. 
Quando sembra tutto già deciso, il Destino rimescolerà le carte in tavola e Martina dovrà mettersi in gioco per vincere la partita del cuore.





Titolo: Il paradigma dell'amore vol. 1
Autore: Giada Castigli
Editore: Self publishing
Genere:   Romance contemporaneo
Pagine:  241
Prezzo: 12,99    Ebook: 0,99
In abbonamento con KU
Trama:  Per le sue amiche Giuditta è la mantide religiosa delle relazioni: si lascia sedurre, fa finta di amare e poi fugge via, il più lontano possibile da qualsiasi turbamento che possa minare il suo impeccabile autocontrollo.
Per tutti i suoi amici Gabriel Sala è un seduttore seriale, calcolatore ed egoista.
Sotto il cielo di Milano, all’incrocio di un semaforo, Giuditta e Gabriel si guarderanno per la prima volta e nulla sarà più lo stesso. Gabriel proverà a diventare l’uomo che non è mai stato, ma la vita lo costringerà ad affrontare una perdita alla quale non era preparato. Giuditta scoprirà che in amore non esistono regole e chi ama di più, spesso, è destinato a soccombere.




Titolo:  L'altra parte di te
Autore: Daniela Mastromatteo
Editore: Butterlfy edizioni
Genere:  Romantic suspense
Pagine: 309
Ebook: 0,99
In abbonamento con KU
Trama:  Sarah White è allergica ai sentimenti, troppo razionale e disillusa dall’amore, ha sempre dato priorità al suo lavoro di fotogiornalista. Convinta che il suo cuore sia di ghiaccio e di essere immune alle emozioni, vive giorno per giorno senza aspettarsi niente, perché le persone che più amava l’hanno profondamente delusa. Quando la sua strada si incrocia con quella di Kevin Wilson, ogni certezza comincia a vacillare. Quel musicista spassoso e dannatamente attraente è il suo opposto: ama lasciarsi travolgere dalle emozioni e crede che l’incontro con Sarah sia merito del destino. Il passato però minaccia il suo presente e la sua ritrovata felicità, facendola piombare in una situazione di pericolo… Nessuno sa chi si nasconde dietro gli avvertimenti che riceve e Kevin è l’unico disposto a crederle…
Perché, quando le parole non bastano, è il cuore a parlare.




Titolo:  The best Man
Autore: A.S. Kelly
Editore: CreateSpace Independent Publishing
Genere:  Romance contemporaneo
Pagine: 540
Prezzo: 14,72    Ebook: 2,99
In abbonamento KU
Trama:  Arrivo sempre al momento sbagliato. Non so sfruttare la situazione, non so dire la cosa giusta, non so quando entrare o uscire di scena. Chiamiamolo pure tempismo di merda. Non sono uno che brilla per le sue idee geniali; sono un uomo pratico, un lavoratore, uno che vive per la sua famiglia e per l’aria che lei respira. Peccato che lei non lo abbia mai saputo e che io abbia atteso tutti questi anni per farmi avanti. Inutile dirvi che era già troppo tardi e che ho combinato l’ennesimo disastro. L’ho costretta a tornare a casa ma non le chiederò di restare neppure questa volta, neanche se fossi l’amore che l’aspetta da sempre. Perché lei non appartiene a questo posto. Perché lei non appartiene a me. Mi chiamo Alex Brennan e questa è la storia di come capisci di aver perso la cosa più importante della tua vita senza averla mai avuta. “Non te lo chiederò mai, Ellie.” Sono un idiota, ma lo faccio lo stesso, perché la amo più di quanto amo l’idea di noi due insieme. “Non ti chiederò di tornare.” Lascio andare il suo viso e faccio un paio di passi indietro. “Perché?” “Lo sai perché” le dico e dal modo in cui i suoi occhi diventano enormi e senza via di scampo, capisco che lei la mia risposta la conosceva già.



venerdì 13 luglio 2018

IO TI AMO Irene Cao Recensione

Memore del finale glicemico  della trilogia di Irene Cao, il primo capitolo di Io ti amo mi ha completamente spiazzata “ sganciando la bomba” : una madre single, un nuovo amore, un ristorante blasonato, Elena a Venezia, Leonardo a Roma: cosa è successo? Quel che è certo per quanto mi riguarda,   è che l' etichetta di " risposta italiana alle Cinquanta Sfumature " affibbiata a suo tempo all' autrice,  a maggior ragione dopo avere letto questo romanzo  risulta oltremodo inappropriata e riduttiva.

Rizzoli
IO TI AMO 
IRENE CAO 

Collana: Rizzoli Narrativa 
Genere: Narrativa rosa 
Pagine: 280
Prezzo: € 16.00
ebook: € 8.99 
QUI il link Amazon per l' acquisto 


La Trama
Una storia d'amore è come un viaggio: puoi attraversare paesaggi mozzafiato o strade accidentate, ma al momento della partenza, travolta dall'emozione, non sai mai davvero quale sarà la tua meta. Di questo Elena, affascinante restauratrice veneziana, è ben consapevole. Quando ha deciso di legare il suo futuro a quello di Leonardo, tenebroso chef di fama mondiale, è stato un po' come puntare tutto su un numero alla roulette, bendata: un azzardo. È stato il destino a farli incontrare e ad accendere tra loro una passione travolgente, la stessa che ha portato il piccolo Michele nelle loro vite. Il destino però ha anche messo a dura prova la loro unione, separandoli, ed Elena ha dovuto accettare la brutale realtà: non si può mettere in cattività uno spirito libero come quello di Leonardo e questo lei avrebbe dovuto capirlo fin dall'inizio. Adesso che nelle sue giornate c'è un altro sogno romantico, che ha lo sguardo cristallino e la freschezza di Dario, le sembra ancora possibile guardare avanti. Ma prima di scrivere un nuovo capitolo della sua esistenza, dovrà affrontare la pagina più importante del suo passato, e scegliere con coraggio l'amore.

Opinione di Charlotte
Il mio approccio a questo libro non è stato dei migliori: ho amato la trilogia di Irene Cao ed ero quasi indispettita dal fatto che l’ autrice avesse voluto scrivere dell’ altro su Elena e Leonardo: perché “allungare il brodo “ dopo avere calibrato efficacemente tre volumi tra erotismo e suspense ,  avendo peraltro garantito il suggello del “per sempre “? Chiaramente – mai giudicare quel che non si conosce - la mia valutazione era completamente errata: fin dalle prime righe è apparsa ai miei occhi  un’ Irene Cao intensa e sorprendentemente disincantata . Forte della fluidità che contraddistingue la sua prosa ricca di spunti sensoriali e ambientali  facilitanti  l’ immedesimazione, nonché  di una costruzione ad incastro intrecciando più piani temporali,   l' autrice ha invitato  il lettore  a divorare con leggerezza situazioni ed emozioni,  salvo ridurlo a rimuginarci sopra  in seguito e a compiere   percorsi tortuosi di riflessione. Irene Cao  ha fatto parlare il cuore dei  suoi personaggi lavorando su aspirazioni , pulsioni e drammi individuali e a due : il risultato è una storia dolorosa , intrisa di amore assodato, esasperato, ma non bastante da solo a garantire l’ happy end . Elena e Leonardo erano una coppia perfetta, brillante, rispettosa dei bisogni reciproci, nonché complice tra le lenzuola : è bastato individuare una crepa datata ma certo non insignificante in questo castello apparentemente  fatato, perchè si insinuassero la sfiducia, il dubbio, l’ incomprensione reciproca,  e venissero meno quelle complicità che cementano un legame, che non si possono inventare, e che qualora vadano perdute  non   sempre è scontato recuperare.
La lettrice non viene presa per mano, sostenuta dai cliché, blandita dalla sensualità: in lei prendono posto la rabbia, l' identificazione con Elena e con le sue difficoltà nel compiere azioni e scelte “ giusti” senza ferire ed essere ferita  . E tanto più il legame tra Elena e  Leonardo viene sviscerato, quanto più la scelta “ di pancia” , irrazionale,  spontanea e irragionevole risulta la più  insensata,  inspiegabile  eppure  inevitabile e legittima.
Io ti amo fa parte di una serie, ma a mio avviso  può essere tranquillamente  letto come romanzo autoconclusivo, poiché le tematiche in esso presenti  si discostano da quelle affrontate nella trilogia bestseller, e i collegamenti con le vicende precedenti si traducono in  piacevoli rimandi ma non risultano incomprensibili ad un  lettore che si cimenti con la restauratrice veneziana   e lo chef del Cenacolo  per la prima volta .
Smitizzata la trilogia, Irene Cao regala al lettore qualcosa di meno stuzzicante e solare , ma ben più intimo e toccante,  da fruire  in chiave empatica: un microcosmo  nel quale il bianco e il nero netti e le sfumature di grigio dialogano,  creando zone d’ ombra e di luce che parlano di vita vera, di amori reali, di basi solide su cui edificare   un’ esistenza appagante,  una coppia,  una famiglia.

La Trilogia di Irene Cao
1. Io ti guardo ( recensione QUI)
2. Io ti sento ( recensione QUI )
3. Io ti voglio  ( recensione QUI
4. Io ti amo 

Altri romanzi di Irene Cao:
La duologia:
1.Per tutti gli sbagli ( recensione QUI )
2. Per tutto l'amore ( recensione QUI)

Ogni tuo respiro ( recensione QUI)

L' Autrice
Dal suo sito:
Sono nata a Pordenone e cresciuta in un piccolo paese di collina, al confine tra Friuli e Veneto. Mio padre mi ha insegnato a lavorare con costanza, mia madre ad aprire il cuore, mio fratello a scrivere sul mio primo computer (che in realtà era il suo!). Scrivo da quando sono piccola, ma non ho mai veramente sognato di diventare una scrittrice. A volte sognavo di fare la ballerina, a volte l’attrice, o l’archeologa, o addirittura il “medico senza frontiere”, tant’è che nutro ancora un forte interesse verso ognuno di questi campi. Poi, un giorno, ho dovuto decidere.
Mi sono laureata in Lettere Classiche all’Università di Venezia con una tesi in Storia romana. Dopo la laurea, ho conseguito un dottorato di ricerca in Archeologia e Storia dei Paesi del Mediterraneo. È stato in quell’anno, il 2007, che ho dovuto scegliere. O meglio, lasciarmi scegliere.
Con la scrittura spesso va così: non sei tu a scegliere lei, è lei che sceglie te. Nel 2008 ho iniziato a scrivere il mio primo romanzo. Non voleva essere un romanzo erotico: era, piuttosto, una storia di sentimento e guarigione, con protagonista una ragazza che, per uno scherzo del destino, si ritrova a fare un lungo viaggio in una terra sconosciuta e scopre alla fine l’incredibile potere dell’amore. È dalle ceneri di questo primo tentativo di scrittura che è nata la trilogia.
I miei romanzi sono: Io ti guardo, Io ti sento, Io ti voglio (Rizzoli 2013), la prima trilogia erotica italiana, tradotta in 14 Paesi; il dittico Per tutti gli sbagli e Per tutto l’amore (Rizzoli 2014), tradotto al momento in 4 Paesi; Ogni tuo respiro (Rizzoli 2016), tradotto al momento in 3 Paesi.
Scriverò fino a quando avrò qualcosa da dire. Prima o poi scriverò e produrrò un film. Non so molte cose, quello che so è che non posso stare a lungo lontana dai mondi che mi nutrono e che amo di più: letteratura, cinema, musica, danza, arte e fotografia.
La sua pagina autore FB
Il suo sito



giovedì 12 luglio 2018

COSA HO FATTO PER AMORE Susan Elizabeth Phillips Recensione

Complici le numerose proposte   targate Susan Elizabeth Phillips presenti nel catalogo Audible, sto recuperando con sommo diletto i titoli che ancora non conosco della Queen,  la regina incontrastata del romance contemporaneo d’ Oltreoceano che come poche altre sa regalare sospiri benefici,  allegria e ottimismo alle sue lettrici.

Because life is too short to read depressing books 

Leggereditore 
COSA HO FATTO PER AMORE 
( Wynette, Texas, #4)
SUSAN ELIZABETH PHILLIPS 



Genere: romance contemporaneo
Pagine: 349
Prezzo: € 14.90
ebook: € 4.99
presente nel catalogo Audible , letto da Viola Graziosi 
QUI il link amazon per l' acquisto  


La Trama
Per Georgie York, un tempo la protagonista di una delle sitcom preferite dagli americani, è proprio un periodo no. La sua carriera cinematografica è in stallo e dover badare a suo padre la sta facendo letteralmente impazzire. Per di più, suo marito l’ha appena lasciata... Un bel danno d’immagine per una delle attrici più amate dal grande pubblico. In un momento del genere, andare a Las Vegas e imbattersi nel suo ex collega, il detestabile ma fascinoso Bramwell Shepard, sarebbe stata per chiunque la peggiore delle soluzioni. Ma Georgie non è una donna come le altre, la sua vita è uno straordinario e inestricabile
groviglio di guai. Quando ai suoi però si aggiungono quelli di Bramwell Shepard, la situazione diventa a dir poco esplosiva, perché i destini dei due ex rivali sono più legati di quanto loro stessi avessero mai sospettato.
Dalla penna di una delle grandi maestre del romance internazionale, intrighi amorosi, vanità, ripicche e gelosie, per una commedia romantica indimenticabile, raccontata con la giusta dose di ironia e sensualità, sullo sfondo della città più pazza e trasgressiva d’America.

Opinione di Charlotte
Prima di accingermi ad elogiare questa super coccola corale, romanticissima e orchestrata alla perfezione, mi preme dire la mia sul fatto che i  romanzi della serie Wynette,Texas siano stati pubblicati in Italia in  ordine sparso: premesso che io non leggo in lingua e che quindi non avrei  modo di fruire la serie in altro modo , per quanto mi riguarda  non è stata  pregiudicata la gradevolezza della lettura poiché, anche se vi sono  sporadici  collegamenti con  vicende narrate in altri libri, i protagonisti e i luoghi di questa  storia sono plasmati in modo così tridimensionale,  e le suggestioni  familiari , sentimentali, sensuali e relazionali sono intrecciate così bene , da rendere Cosa ho fatto per amore  una poesia a  sé.
Gli ingredienti di Susan Elizabeth Philiips sono sempre gli stessi e al contempo sempre reinventati,  fatti su misura per mandare in sollucchero le lettrici : uomini dal fascino ruvido refrattari all’ amore  che si  sciolgono lentamente  come neve al sole , donne dal cuore d’ oro e dal sex appeal discreto  che  non hanno nulla da perdere e che si infilano in situazioni impensate a lungo andare valorizzanti ,  vicende amorose secondarie  che si intrecciano alla principale arricchendo di stimoli la sceneggiatura . Il tutto porta ad un innescarsi di concatenazioni causa effetto-gradevolmente imprevedibili, dalle quali scaturiscono comicità, scaramucce, emozioni di ogni tipo.  
In Cosa  ho fatto per amore l’ autrice ricrea il mondo patinato di una Hollywood sfavillante e fasulla , in cui i paparazzi godono nell’ individuare le crepe “ vere” dei loro  beniamini perennemente truccati  fuori e dentro.  
La differenza fra quel che si vede e quel che è reale è sempre più marcata man mano che si avventura nelle vite dei protagonisti. In modo assai più marcato rispetto a quanto si riscontra in altri libri dell’ autrice,  molti dei personaggi, e in primis il primattore Bram,   vivono in modo sregolato o fingono di essere ciò che non sono:  hanno affrontato trascorsi drammatici, hanno ferito gli altri,  si sono lasciati andare all’ autolesionismo e hanno costruito corazze di cinismo.  La Phillips , ben lungi dall’ essere puritana e  al contempo  pulita, positiva e portavoce di buoni sentimenti, non rende gradevoli e " alla moda"  gli atteggiamenti egoisti , opportunisti e viziosi, pertanto  la  prevedibile,  totale riabilitazione del dannato  e provocatore "marito per caso", o del padre manager,o della giovane sbandata in nome di ciò che conta davvero nella vita,  è l’ apoteosi struggente  della seconda occasione:  che mai come  in questa ricostruzione di una Hollywood " alla Phillips"si concretizza in un continuo rimpallo  tra realtà e finzione, apparire ed essere, amare e usare .
Senza relegare in secondo piano la straordinaria chimica  a due tra Georgie  e Bram,  che parte da una giovanile complicità di scena , passa per una cocente disillusione con conseguente avversione , e si perfeziona  solo in seguito ad un inconsapevole errore che scatena eventi sorprendenti, il romanzo assume spesso carattere di sitcom  : frequenti sono le scene di gruppo in cui amici e nemici si trovano giocoforza a confrontarsi, a confidarsi,  a sopportarsi a vicenda, a capire molto di se stessi  sia dal giudizio altrui che dalle opinioni che si formano sugli altri. E’ un susseguirsi di sketch, di colpi di scena, di baci  e di frecciatine, che rendono il ritmo della narrazione  oltremodo incalzante e le interazioni  emozionanti:   in particolare, facendo capire  a Georgie come prendere in mano le redini della propria vita, e  a Bram come guadagnarsi rispettabilità e rispetto verso se stesso . In questa rinascita nell' amore, le   dinamiche familiari, la solidarietà , la complicità al femminile hanno un peso determinante : tra un confronto drammatico, una chiacchierata affettuosa, un ricevimento fastoso e  un sipario sexy – la Phillips si lascia andare a sequenze davvero stuzzicanti e piccanti -  ,dopo avere beneficiato di una lettura del genere ci sente  fluttuare  come uno sgargiante  palloncino gonfiato ad elio, tanto si  rimane  contagiate dalla  leggerezza , dal colore e dalle sensazioni benefiche  che si sprigionano tra le righe .

La Serie Wynette, Texas
0.5. Glitter baby
1. Amore e fantasia Fancy Pants
2. Lady be good
3. First lady 
3.5 My Secret Service Valentine 
4. Cosa ho fatto per amore What I Did for Love
5. Una scelta impossibile Call me irresistible
6. La grande fuga The Great Escape



L' Autrice


Susan Elizabeth Phillips è una delle maestre del romanzo femminile internazionale. I suoi 20 romanzi si sono posizionati ai vertici delle classifiche Usa, conquistando anche quelle di paesi come la Germania e il Regno Unito. Il suo successo è legato alla capacità di cogliere con estrema delicatezza e con un tocco di ironia le sfumature dell’animo femminile, dando vita a scene di grande sensualità e intensità.

QUI TROVATE LE NOSTRE RECENSIONI DEI ROMANZI DI
SUSAN ELIZABETH PHILLIPS

UN AMORE A MILANO A. K. Ryden Recensione

Nuova penna in casa Emma Books, romanzo storico d'esordio per Anna Katarina Ryden, milanese d'adozione. Un amore a Milano è il primo frutto del suo sogno di scrivere, noi speriamo che sia l'inizio di un lunghissimo viaggio, che continui a creare donne forti e decise, pronte a sfidare le convenzioni e lottare per la propria indipendenza e incontrare l'amore, quello vero. 



Emma Books 




UN AMORE A MILANO
A. K. Ryden 

Editore: Emma Books
Collana: Vintage L
Genere: Historical romance
Pagine: 218
Prezzo: 4,99



Trama 


Milano, 1816. Agnese Varalli e Giulio Mandelli sembrano non avere niente in comune. Lei, giovane donna di campagna, è costretta dallo zio a recarsi a Milano per inserirsi in società. Lui, conte dai modi tanto eleganti quanto altezzosi, ha un'amante ma deve sposarsi con sua cugina. Il primo incontro è rocambolesco. Agnese, nel tentativo di acciuffare il suo cane in fuga dalla carrozza, cade ed è soccorsa da Giulio, che le strappa un bacio fugace lasciandola sbigottita. Poi riprenderanno la propria strada, convinti di non incontrarsi mai più. Le scintille, però, sono dietro l'angolo...

L’accattivante romanzo d’esordio di A.K. Ryden ci restituisce una Milano ormai perduta e piena di fascino e un’eroina che prova a battere il tempo e a dare una sferzata alle convenzioni dell’epoca.



opinione di foschia75

Ho scelto questo romanzo perché l'idea che fosse un romance storico ambientato a Milano mi incuriosiva moltissimo. Il risultato: una lettura piacevole che si accompagna bene alle sere d'estate in giardino, per allietare la fine di una giornata fisicamente e mentalmente impegnativa. 
Siamo nella Milano di metà Ottocento, Agnese è una ragazza costretta a lasciare la casa di campagna dove è cresciuta in seguito alla morte del padre avvenuta qualche mese prima. Gli zii non possono prendersi cura di lei e la dote non la rende un buon partito. Viene spedita in città dai parenti della madre, ma prima di arrivare a destinazione viene soccorsa dopo una caduta da un uomo che si prende la libertà di baciarla. Uno sconosciuto che lei è convinta di non rivedere più ma che la turba nel profondo per quel gesto sconveniente. Ancora non sa che i loro destini sono intrecciati. 
Comincia così la nuova vita di Agnese nell'affascinante quanto insidiosa Milano. Una volta arrivata a destinazione verrà accolta con affetto dalla zia e dalla giovane cugina con la quale stringerà una affettuosa amicizia. Le giornate nel palazzo di famiglia sono un turbinio di novità e pettegolezzi della società che fanno spesso sentire Agnese come un pesce fuor d'acqua. A rendere le sue giornate meno noiose ci penserà il conte Giulio Mandelli e il suo comportamento spesso irritante. 
Agnese col tempo riuscirà a inserirsi nella società milanese, trascorrendo le giornate in compagnia della cugina e della zia, partecipando alle feste e andando a teatro. La vita di città è molto più frenetica di quella di campagna, soprattutto se si fa di tutto per dimostrare a qualcuno di essere una donna indipendente ed emancipata e fallendo ogni volta clamorosamente.
Giulio e Agnese intraprenderanno un affascinante braccio di ferro dove non mancheranno i dialoghi sagaci e la crescente quanto inopportuna attrazione l'uno per l'altra. Tra una visita turistica della città, un ballo e una passeggiata a cavallo, Agnese imparerà di chi si può fidare e chi inaspettatamente potrebbe tramare nell'ombra mettendo in pericolo chi le sta a cuore.
L'orgoglio di Agnese farà scintille con la testardaggine di Giulio, ciascuno difenderà le proprie idee e i propri principi, riusciranno a trovare una tregua?
Un romanzo d'esordio carezzevole che ci restitiusce una giovane donna alle prese con la rigida etichetta del suo tempo e con i capricci del cuore.



L'autrice

Pagina Autrice Emma Books

Anna Katarina Ryden, nata e cresciuta a Stoccolma, nel 1996 è atterrata in una soleggiata Milano di cui si è subito innamorata, e dove vive oggi con marito, due figli e un cane. Ingegnere, ha lavorato come analista nell’informatica e nel settore dell’energia, come traduttrice tecnica, ma anche come casalinga affetta dalla Sindrome dello Strofinaccio. Ama leggere, soprattutto fantascienza, saggistica e romance storici. Il suo primo romanzo, Un amore a Milano, è nato quando ha dato finalmente retta a un vecchio sogno, quello di scrivere.