lunedì 6 agosto 2018

IL MISTERO DELLA CASA DEL TEMPO John Bellairs Anteprima

Cari Lettori, lo so siete in vacanza, ma questo è il periodo in cui vado a caccia di nuove uscite, soprattutto nel mio genere preferito: il Fantasy Ragazzi. Proprio poco fa, nella prima battuta di ricerche, ho scoperto l'uscita di un romanzo pubblicato per la prima volta nel 1973 (La pendola magica) e di prossima riedizione per DeA Planeta (e chi se no!). Il romanzo è diventato film per la regia di Eli Roth, nelle sale americane il 21 Settembre e spero da noi entro Natale. Curiosi? Io tantissimo. Un grazie alla DeA per questa bella sorpresa. 


DeA Planeta 

DALL'11 SETTEMBRE IN LIBRERIA 


IL MISTERO DELLA CASA NEL TEMPO
John Bellairs

Traduzione di: Roberta Verde
Collana: Le Gemme
Genere: Fantasy Ragazzi
Pagine: 224
Prezzo:  16,00
Ebook: 8,99




Trama 

È una tiepida sera di fine estate quella in cui Lewis Barnavelt, dieci anni e una valigia consumata tra le mani, si ritrova davanti al cancello di una casa misteriosa. La sua nuova casa. Da quando i genitori sono morti in un terribile incidente d'auto, nulla è più stato come prima. Lewis si è lasciato tutto alle spalle e si è trasferito dall'altra parte del Paese. A casa dello zio Jonathan. Non l'ha mai conosciuto, ma quello che ha sentito dire di lui non gli piace per niente. Lo zio Jonathan è sempre stato il più eccentrico della famiglia, un fumatore incallito e un giocatore d'azzardo. E ora dovrà prendersi cura di lui. Ciò che aspetta Lewis però supera ogni immaginazione: una casa che nasconde passaggi segreti, sortilegi e illusioni, e uno zio che si dedica all'occultismo e alla magia insieme alla stravagante vicina. Lewis non riesce a credere ai propri occhi e comincia a cimentarsi con le arti magiche in prima persona. Almeno fino alla notte di Halloween. La notte in cui commette uno spaventoso errore, riportando in vita la crudele e potente strega che abitava nella casa prima dello zio. Serenna Izard. Serenna è tornata per un motivo: portare a termine un vecchio e diabolico piano. Molti anni prima, infatti, la donna aveva costruito insieme al marito un orologio stregato, capace di distruggere l'umanità intera, e lo aveva nascosto nelle mura della casa. Ora toccherà a Lewis trovare l'orologio e, forse, salvare il mondo. Un fantasy dalla grande forza immaginifica, pubblicato per la prima volta nel 1973 che ora è diventato uno straordinario film con Jack Black e Cate Blanchett. Età di lettura: da 8 anni.




L'autore




John Bellairs (1938-1991) era un romanziere americano che scrisse principalmente genere gotico. È noto soprattutto per il classico per bambini The House with a Clock in the Walls del 1973 (In Italia, La pendola magica) e per il romanzo fantasy pazzesco The Face in the Frost (1969). Bellairs ha conseguito una laurea presso la Notre Dame University e un master in inglese presso l'Università di Chicago. Dal 1963 al 1971 lavorò come insegnante e scrittore. Dopo il 1971, la scrittura divenne il suo unico lavoro. 
Molti dei suoi libri sono stati illustrati dal famoso artista-illustratore Edward Gorey.



DAL LIBRO AL FILM

NELLE SALE AMERICANE DAL 21 SETTEMBRE

DIRECTED BY
Eli Roth   

WRITTEN BY
Eric Kripke  

BASED ON THE NOVEL BY
John Bellairs

PRODUCED BY
Brad Fischer, James Vanderbilt, Eric Kripke

EXECUTIVE PRODUCERS
William Sherak, Tracey Nyberg, Laeta Kalogridis, Mark McNair

CAST
Jack Black, Cate Blanchett, Owen Vaccaro, Renée Elise Goldsberry, Sunny Suljic and Kyle MacLachlan


I TRAILER










Assolutamente nella mia wishlist! 

sabato 4 agosto 2018

GUARDAMI Samy P. Recensione

Tenera, crudele, sexy come il protagonista maschile, coerente, affascinante ed empatica come la protagonista femminile, Guardami è una lettura sofisticata  che all' inizio spiazza, spezza  e ferisce , per poi ricomporre i frammenti con pazienza e consapevolezza :  lenendo il dolore, inventando nuove decisive dinamiche. Merito delle doti di abile, incalzante  e originale narratrice che contraddistinguono la prosa di  Samy P.  

Self publishing
GUARDAMI 
SAMY P.

Genere: erotic romance/ elementi suspense
Pagine: € 15,60
ebook: € 2,99
Prezzo:  QUI il link Amazon per l' acquisto
 La Trama
Tre anni.
Tanto era trascorso da quella notte, quella che aveva segnato le vite di tutti con uno squarcio tremendo.
Il matrimonio di Sara e Filippo è alle porte, a tre anni dal loro incontro nel locale trasgressivo ed esclusivo “Emme Erre”, e per Viola e Manuel è dura dovervi presenziare e gettare alle ortiche l’equilibrio raggiunto dopo mesi di fatica.
Troppe sono le cose non dette e i segreti inconfessabili; il dolore che li ha segnati e le barriere invalicabili dietro cui si sono trincerati rappresentano ormai muri difficili da abbattere.
D'altronde la vita è anche questa: crudele, spietata e dolcemente amara.
Ma vincere ogni paura e andare oltre i limiti che ci si è imposti, anche solo per proteggersi, è possibile?
GUARDAMI è un romanzo AUTOCONCLUSIVO
Attenzione: il romanzo contiene scene di sesso esplicito, si consiglia la lettura a un pubblico adulto e consapevole.

Opinione di Charlotte 
Sullo sfondo di una Parma vissuta e apprezzata dai personaggi e da Samy P.,   si muovono  un uomo che trasuda peccato e sex appeal e una donna emancipata che convive con fantasmi e dolori: e poi  un' antagonista orribile sulla quale riversare qualsiasi tipo di insulto, e amici fraterni ai quali fornire e chiedere supporto.  
Concepito come spin-off dell' erotic romance Usami, forte dell' alchimia anticonvenzionale che in esso legava i comprimari "amici di letto"   Manuel e Viola e che , fondata  sul sesso formidabile talora promiscuo   via via sempre più incanalato in un legame di coppia basato su sentimenti solidi,    inevitabilmente  era destinato a  sfociare in una rocambolesca resa dei conti, Guardami è molto   intenso e coinvolgente. Nel romanzo convivono l' anima sensuale e il dramma, la passione e il perdono, la rovina e la  rinascita, l' espiazione e la trasgressione. Più che di un amore in boccio si narra di  una ripartenza da Formula Uno, dopo una brusca interruzione  che sembrava definitiva e che era stata causata da  equivoci e fraintendimenti, da osteggiatori esterni alla coppia,  ma anche  dalla leggerezza di Manuel e dagli accadimenti tragici che avevano coinvolto Viola: tutte componenti da affrontare,   analizzare e collocare nella giusta dimensione  prima di  compiere qualsiasi tipo di scelta.
Nel dare forma al suo erotic romance, Samy P. indugia in pagine sensualissime, esplicite, spesso osando e  spingendo su tasti anticonvenzionali  ( tradimento, sesso con  partners diversi), senza che venga mai meno la forza del sentimento bensì talora esacerbandolo  ; senza tira e molla e  colpevolizzazioni forzati,  l' autrice non teme di affrontare tematiche e situazioni poco amate dal pubblico rosa, e  su queste di costruire ,su basi corrotte ma resilienti e restaurandola pazientemente,  una relazione solida, appassionata e soddisfacente .A Manuel spetta  il compito  arduo di guardarsi dentro, di prendere posizione scegliendo di chi fidarsi e  di chi no, e  di affrontare con maturità ed esclusività un rapporto a due irrinunciabile, compromesso da superficialità e amari scherzi del destino, ma forse ancora recuperabile e sul quale vale ancora la pena investire per entrambi.
Ho amato questa lettura per la sua aura "pericolosa"  e stuzzicante dalla quale scaturisce l'anima di Samy P.  vocata alla suspense ; ho apprezzato  la complessità e l' ambivalenza dei sentimenti provati dai protagonisti , ma soprattutto  la personalità di una Viola forte e fragile, ebbra d' amore ma  consapevole del proprio valore. Se  Manuel odia l' indifferenza, lei la usa come arma ,  se Manuel forte della sua prestanza e del suo carisma non lascia imperturbabile la lettrice, è Viola che cattura l' empatia di chi la scopre, grazie alla sua tenacia,  e al suo ascendente sull' amato/osteggiato (ex) compagno . In conclusione, l' equilbrio delle forze e debolezze equamente distribuite tra Manuel e Viola  concorre a far sì che i due, tra un colpo inferto e uno subito, tra uno scontro e un riavvicinamento,   mettano da parte il proprio orgoglio, scendano a patti con le proprie scelte e accettino solo quei compromessi che non pregiudichino la mutua e duratura contentezza: il tutto divertendo, appagando e " scaldando" i sensi e l' immaginazione di chi legge. 


La Serie
USAMI ( recensione QUI
GUARDAMI 

L' Autrice



mercoledì 1 agosto 2018

L'ISOLA DEL FARO Abby Geni Recensione

L’isola del faro è un romanzo struggente, cupo e profondo che non va affrontato in maniera superficiale. Tanti sono gli spunti di riflessione che offre, come pure molteplici sono le vie di fuga dall’oscuro oblio che ci propone. Si parla di perdita sì, ma anche di rinascita, si parla di cadute, ma anche di risalite. Non fatevi ingannare dalle tinte noir della narrazione, piuttosto lasciatevi andare. Non ne rimarrete delusi.



LONGANESI
L’ISOLA DEL FARO 
Abby Geni

Traduzione a cura di Aurelia Di Meo
Casa editrice: Longanesi
Collana: La gaja scienza
Genere: Giallo
Pagine: 312
Prezzo: 18,60€
Ebook: 1.99€



Trama

Attratta dal fascino della natura estrema delle isole Farallon, il remoto arcipelago al largo della costa californiana, Miranda decide di trascorrervi un anno intero per immortalare il paesaggio e gli animali che lo popolano. Miranda è infatti una fotografa naturalista che ama girare il mondo spinta anche da una costante inquietudine, originata da una ferita nel suo passato.
Quando sbarca su una delle isole, riceve un’accoglienza molto fredda da parte dei pochissimi abitanti, un gruppo di biologi impegnati nello studio della fauna locale. Circondati dalle forze che agiscono incontrastate su un luogo dimenticato dalla civiltà, i ricercatori sembrano quasi essersi adattati a quella vita, assorbendone la violenza e l’asprezza. Finché un giorno Miranda rimane vittima di una brutale aggressione da parte di uno dei ricercatori, che poco dopo verrà ritrovato morto. Apparentemente per un incidente.
Ancora sotto shock, Miranda si convince che l’isola, con la sua forza incontaminata, abbia fatto giustizia, che l’abbia vendicata. Cercherà quindi di pacificarsi con il suo passato e con quello che ha subito. Ma quando il sangue tornerà a scorrere sulle Farallon, nessuno potrà più dirsi al di sopra di ogni sospetto. 
L’isola del faro sovverte la tradizionale struttura del romanzo giallo – un ambiente isolato, un gruppo chiuso di personaggi ostili, una morte solo apparentemente accidentale – affrontando temi più vasti, come il mondo della natura, il dolore della perdita e la successiva rinascita. Un esordio che con il suo passo sicuro e le atmosfere sottilmente inquietanti ha incantato la critica americana.



Opinione di Sybil


Miranda sta scappando. Scappa dalla sua vita, da un evento traumatico. E mentre scappa scrive delle lettere, lettere che purtroppo mai raggiungeranno il destinatario. Si nasconde dietro il suo obbiettivo e scatta istantanee della realtà che la circonda. Con occhi disincantati e chirurgici, taglia a fette la natura, la disseziona, cercando nelle sue fotografie l’immagine che vuole dare del mondo. Quando Miranda arriva nelle isole Farallon, capisce di essere approdata nel luogo giusto per praticare la sua professione di fotografa. La natura selvaggia, il suono del vento, la minaccia costante dei pericoli che la circondano, il susseguirsi delle stagioni. Tutto è come l’aveva sempre sognato. Si stabilisce nel rifugio dell’isola, condividendolo con i biologi che lì soggiornano da molto tempo prima di lei. Ogni cosa sembra procedere per il meglio fino a che un nuovo evento traumatico viene a bussare alla sua porta. Da quel momento in poi, tutto il suo dolore torna a galla, inondando la sua intera esistenza e mettendo in dubbio ogni cosa, distorcendo la realtà fino a trasformarla in ciò che non è. Dall’altra parte, come se fosse uno specchio, c’è la natura.
La natura selvaggia è sempre un ingrediente che fa la differenza nei romanzi gialli, ma in questo caso lo è ancor di più perché non fa che marcare le tinte noir dell’intera narrazione, permettendo al lettore di perdere il contatto con il mondo che lo circonda. Sinceramente ciò che più ho apprezzato della trama non è stato tanto lo svolgersi degli avvenimenti, divenuti prevedibili già dopo i primi capitoli, quanto l’ambiente delineato dall’autrice. La dettagliata descrizione dell’arcipelago delle isole Farallon, gioiello selvaggio e inospitale al largo della costa della California, la violenza della stagione dei gabbiani, l’inquietudine dell’arrivo degli squali, la sovrabbondanza dei leoni marini e la spietatezza del loro istinto naturale, tutto ha contribuito a rendere questo romanzo intenso e a trasformarlo in un prisma dai mille volti. Quello che secondo me l’autrice vuole trasmettere al lettore non è tanto  il capire se c’è stato un colpevole, andando poi a scoprire la dinamica di un eventuale omicidio con i suoi moventi e con le sue false testimonianze, quanto infondere in chi legge il messaggio che tutti noi, umani e animali, in mezzo alla natura selvaggia finiamo per comportarci allo stesso modo. Sopravvivenza, abbandono, perdita. Quello che ci contraddistingue dagli animali è l’istinto. Il loro è innato, puro e per quanto spietato, governato da leggi che noi possiamo solo studiare e non comprendere appieno, mentre il nostro è guidato e dominato da ciò che determina il nostro io più profondo.
I biologi nel rifugio dell’isola studiano gli animali senza interferire nella loro vita, lasciando morire uno squalo ferito o facendo smarrire un cucciolo di leone marino al largo della costa. Allo stesso modo e forse, senza rendersene conto, i biologi si studiano a vicenda, osservando il comportamento di un branco di esseri umani adulti rinchiusi nei limiti naturali di una terra selvaggia, in cui anche una semplice passeggiata al tramonto può diventare fatale, dove i gabbiani possono davvero trasformarsi in assassini, molto più degli squali o delle onde impetuose dell’oceano. E cosa traspare alla fine di tutto? L’immensa fragilità umana. 
La similitudine che si crea è sconvolgente e a tratti pure destabilizzante. Come i biologi osservano e studiano senza interferire, così anche un qualcosa che sta sopra di noi, sopra tutto, sopra ogni cosa, ci osserva e ci studia, senza intromettersi nelle nostre decisioni. Ogni essere vivente è unico e tremendamente solo, forte dei legami che lo tengono ancorato a terra, ma abbandonato a se stesso.
Diciamo che L’isola del faro non è una lettura che consiglierei per le vacanze, perché a differenza di un comune giallo è il lato introspettivo e il costante paragone di cui poco fa vi ho parlato a prendere il sopravvento. Ma non appena le vostre vacanze saranno finite, quando incomincerete ad archiviare costumi da bagno, creme solari e lettini, vi consiglio di andare in libreria e di comprare questo libro. Sono tanti gli spunti di riflessione che offre. 




L'autrice



ABBY GENI si è laureata presso la Oberlin University e l’Iowa Writers Workshop (University of Iowa). Grazie ai suoi scritti si è aggiudicata il Glimmer Train Fiction Open e il Barnes & Nobles Discover Great New Writers 2016. Vive a Chicago. L’isola del faro è il suo romanzo d’esordio.




martedì 31 luglio 2018

RUBRICA SEGNA(LA)LIBRO TRICOLORE #195

Buongiorno Lettori!
Periodo di lavoro intenso che non mi permette di essere puntuale con la rubrica. Con un giorno di ritardo vi propongo una serie di titoli che spero attirino la vostra curiosità.



RUBRICA SEGNA(LA)LIBRO TRICOLORE






Titolo: Il chiosco di Diana
Autore: Laura Fogliati
Editore: Panesi Edizioni
Genere: Narrativa
Pagine: 132
Prezzo: 6,00    Ebook: 0,99
Trama:  Diana gestisce l’edicola del chiosco di Piazza Gramsci, fulcro della cittadina in cui si è trasferita in cerca di un futuro migliore. La sua vita prosegue fra alti e bassi ma relativamente tranquilla, fino al giorno in cui incontra un anziano signore che le consegna un regalo misterioso: un piccolo libro che la costringerà a fare i conti con il proprio passato. Tutto si complica ulteriormente quando una sera la sua gattina fugge e, durante le ricerche, Diana incappa in Giulio, il ragazzo che amava quando era ragazzina.
Una storia che viaggia sulla linea sottile del destino, oltre il tempo, oltre tutte le resistenze, oltre tutti gli ostacoli.








Titolo: Sarà tutto passato
Autore: Armando Fabio Ivaldi
Editore: Panesi Edizioni
Genere: Narrativa
Pagine: n.d.
Prezzo:  10,00   Ebook: 3,11
Trama:  Tra flashbacks e flashforwards, il racconto-monologo del protagonista, che non ha nome e con un’età indefinibile, si snoda tra luoghi dell’infanzia e dell’adolescenza appena evocati, situati nell’Alto Monferrato e a Genova, in una continua riflessione e in un tempo sospeso. Il doppio viaggio nel passato e nel presente, che egli compie per la vendita della fatiscente villa dei nonni paterni, è avvolto in una dimensione misteriosa e ricca di interrogativi sul proprio vissuto: come se fosse prigioniero dei territori nascosti nel suo inconscio più profondo e nei suoi ricordi, riesumati fra esperienze dolorose e dubbi ancora non risolti. La vendita della villa diventa la metafora della vita stessa del protagonista, spezzata nell’adolescenza da tragiche vicende familiari che hanno segnato profondamente anche il suo futuro di adulto. I brani di musica classica che accompagnano la lettura evidenziano e sottolineano lo stato d’animo del protagonista.
Attenzione: il sottofondo musicale sarà presente solamente su dispositivi compatibili.




 Titolo: Cronache di Charma
Autore: Emanuela Navone
Editore: Self publishing
Genere: Fantasy
Pagine: 151
Ebook: 0,99
In abbonamento con KU
Trama: Tre ragazze. 
Un destino in comune.
Le sorti di un Regno appese a un filo.
L'Equilibrio che governa Charma e i suoi popoli da ere sta per essere infranto. Sebastian Herden Mellyes, Reggente di Eartha, sta per liberare il suo popolo dalla lunga prigionia che lo ha imposto a vivere sotto terra, e finalmente potrà vendicarsi dei Regni che lo hanno confinato a un'esistenza da reclusi, primo fra tutti il potente Kaulta Landa, guidato dai Sovrani Axel. Grazie all'inganno, Sebastian getterà negli avversari il seme della discordia per volgere gli eventi a suo favore. 
Solo le tre Colonne di Veltantel potranno ristabilire gli Equilibri su Charma ed evitare l'insorgere di una sanguinosa guerra: la Dea Eletta, la Matrice e la Grande Saggia. 
Solo il loro Potere, riunito, potrà ripristinare la Barriera eretta contro l'avanzata di Eartha.
In bilico su un filo sempre più sottile, le avventure di Dravien, Eva e Mairam si intrecciano fino a unirsi in un unico, definitivo, destino.
Tornerà la pace su Charma e sui suoi popoli? O è destinata a perire sotto un altro Periodo Buio?





Titolo: Chiedimi se ti amo ancora
Autore: Mila Orlando
Editore: Self publishing
Genere:  Romanzo rosa
Pagine: 101
Prezzo: 4,68    Ebook:  0,99
In abbonamento KU
Trama:  Alla soglia dei trent’anni, ad Alice crolla il mondo addosso. La storia d’amore su cui aveva imperniato la sua vita non c’è più, e lei deve ricominciare tutto da capo.
Trova il coraggio di lasciare il lavoro che non la soddisfa e di concentrarsi su una nuova avventura, la scrittura. E in viaggio da Napoli a Milano, verso un orizzonte diverso e con nuovi compagni con cui costruire il futuro, Alice ripercorre i mesi in cui la sua vita è cambiata: l’incontro con Gabriele, l’innamoramento, una convivenza iniziata forse troppo presto, e poi la notte in cui tutto è finito.
È possibile cancellare un amore che sembrava per sempre? E ritrovare la fiducia per amore di nuovo?Un romanzo sull’amore e sul perdono. Una storia di rinascita, un amore intenso e coinvolgente da assaporare fino all’ultima pagina. 
***Chiedimi se ti amo ancora è una storia di seconde possibilità e, visto che sono molto legata ad Alice e Gabriele, ho deciso di dare a loro una nuova veste. Questa storia è stata pubblicata nel 2015 nella collana You Feel di Rizzoli. Il romanzo è rimasto inalterato nella lunghezza e nei contenuti. Buona lettura.***





Titolo: Non siamo amici
Autore: Emanuela Valle
Editore: Self publishing
Genere: New adult
Pagine: 250
Ebook: 0,99
In abbonamento KU
Trama:  «Noi non siamo amici e non lo saremo mai.»
Dopo aver trascorso molti anni a Roma, Elena Mantegazza, per gli amici Len, non è più la bambina insicura e presa di mira dal ragazzo che ha trasformato i suoi anni più spensierati in un piccolo inferno.
Ora è una nuova Len, più forte e sicura di sé, e niente la spaventa. Neanche tornare a Como, il posto dove proprio non vorrebbe restare.
Ma, quando il primo giorno nella nuova scuola rivede Matteo Marelli, principe del Regina Margherita, qualcosa dentro di lei vacilla. È per questo che è ben decisa a stargli alla larga: è meglio non mettere troppo alla prova la corazza che è riuscita a costruire con tanta fatica e che la protegge da tutto.
Non importa che lui non sembri più il supponente viziato di una volta e voglia dimostrarglielo: per Len, non saranno mai amici. Quello che lei non sa è che Matteo è totalmente d’accordo con lei. Lui non vuole esserle amico, vuole di più…
Riuscirà il ragazzo d'oro a far cadere uno ad uno i mattoni che circondano il cuore di Len?



Titolo: Dimmi di noi
Autore: Rebecca Quasi
Editore: StreetLib
Genere:  Narrativa
Pagine: 209
Ebook: 0,99
Trama:  Esther, introversa e spigolosa, scopre dopo un incidente di non essere figlia naturale dei suoi genitori e ciò la porta ad allontanarsi per cinque anni da casa.
Questo allontanamento acuisce la sua introversione e il suo isolamento fino a decidere di avere un figlio con l'inseminazione artificiale per coronare definitivamente l'autarchia sentimentale.
A otto anni dalla nascita di sua figlia Miriam, una strana malformazione al cuore della bambina la costringe a cercarne il padre biologico... che risulta essere un introverso professore di fisica il quale, come lei, ha fatto della solitudine il suo stile di vita. Ma le due ostinate solitudini non hanno fatto i conti con la personalità dirompente della piccola Miriam...






Titolo: Catturami
Autore: Anna Zaires
Editore: Self publishing
Genere: Dark romance
Pagine: 211
Prezzo: 11,23    Ebook:  GRATIS
Trama:  Lo teme dal primo momento in cui l’ha visto. 
Yulia Tzakova non è nuova agli uomini pericolosi. È cresciuta con loro. È sopravvissuta a loro. Ma quando incontra Lucas Kent, sa che il duro ex-soldato potrebbe essere il più pericoloso di tutti.
Una notte—è tutto quello che ci vuole. L’opportunità di farsi perdonare un incarico fallito e di ottenere informazioni sul commerciante d’armi, nonché capo di Kent. Quando il suo aereo precipita, potrebbe essere la fine.
Invece, è solo l’inizio.
La vuole dal primo momento in cui l’ha vista. 
A Lucas Kent sono sempre piaciute le bionde con le gambe lunghe, e Yulia Tzakova è stupenda. L’interprete russa potrebbe aver tentato di sedurre il capo di Kent, ma finisce nel letto di Lucas— che ha tutte le intenzioni di rivederla.
Poi il suo aereo viene abbattuto, e scopre la verità.
Lei lo ha tradito.
Ora, la pagherà.
NOTA: Catturami è il primo libro su Lucas & Yulia e ha un finale mozzafiato. È una novella lunga/romanzo breve di circa 45.000 parole (circa 220 pagine) ed è uno spin-off della trilogia Strapazzami. Non è necessario aver letto quella trilogia per apprezzare Catturami, ma il libro contiene molti spoiler dei Libri 2 e 3 di Strapazzami.






Titolo:  Stella
Autore: Gerta B.N.
Editore:  Self publishing
Genere: Romanzo rosa
Pagine: 103
Prezzo:  4,16    Ebook: 0,99
In abbonamento con KU
Trama:  Sognare è naturale come respirare per Stella. Amare intensamente ogni attimo e accettare con coraggio le avversità della vita lo è altrettanto. Ed è proprio per questo suo modo di essere che si lascia travolgere senza riserve dai sentimenti che quel ragazzo con uno scarso senso dell’orientamento risveglia in lei entrando improvvisamente nel suo negozio. 
Tutto è perfetto… Ma non ci si può nascondere per sempre… La realtà è le difficoltà che ciò comporta, prima o poi devono essere affrontate.
Lui vuole sapere… Lei non lo comprende ma nonostante ciò sceglie di esserle accanto. 
Ma basterà? 
Sopravvivere non è un’opzione… E Stella questo lo sa molto bene!






Titolo:  Roma ti porterà fortuna
Autore: Ellah K. Drake
Editore:  Self publishing
Genere: Narrativa rosa
Pagine: 278
Prezzo: 10,19    Ebook: 0,99
In abbonamento KU
Trama:  Lui è buio, lei è luce. Incompatibili, ma perfetti.
Samantha ha vinto una dura e sofferta battaglia contro la leucemia e vuole riprendere in mano la propria vita. Decide di ricominciare da sola lontano dai luoghi che le ricordano la malattia e sceglie Roma, contro il parere dei genitori e dell'affettuoso, anche se ruvido e dispotico, fratello maggiore che la vorrebbero tenere sotto una campana di vetro. 
Richard, un giovane romano di buona famiglia, segnato dalla sofferenza per la perdita dell'amata compagna, è un'anima nera, volta all'autodistruzione. Si disinteressa del prossimo e del male che può fargli.
Il loro incontro-scontro è surreale. 
Samantha è convinta che sia Luke, il suo tenero e premuroso inquilino. Richard, invece, pensa che lei sia la sua Michelle rediviva. 
Tra i due s’instaura all’inizio un rapporto ostile, ma quando Richard scopre la verità su Samantha, le barriere che ha eretto in passato cominciano a sgretolarsi. Per quanto diversi caratterialmente, sono proprio le cicatrici che portano nel cuore ad accomunarli. Ma quale piano ha in serbo il destino per due persone così?
"Al cuore non si comanda e lui, che immaginava di avere un cuore di piombo, un cuore nero pieno di veleno da somministrare in piccole dosi a tutti coloro che lo amano, è capitolato nel peggiore dei modi. Samantha è la metà di quel cuore di piombo.”
Roma ti porterà fortuna è una storia intensa, di rinascita, di speranza, amicizia e amore. Una storia indimenticabile.




(Raccolta # 1.2.3)
Titolo: Ricette in cerca d'amore
Autore:  Francesca Bartolucci
Editore:  Self publishing
Genere: Raccolta romanzi brevi
Pagine: 490
Ebook: 2,89
Trama: "Ricette in cerca d'amore" sono una collezione di piccoli romanzi che seguono Lily, una giovane pasticciera 'pasticciona' insicura e solitaria che cerca di capire come districarsi tra i vari interrogativi che via via la vita le pone. 
"2Dosi Vaniglia, 1dose Patchouli" : Lily ha il sogno di voler fare la pasticciera, aprire una sua bottega artigianale, ma è una casinista 'bruciatorte' per di più è convinta di non riuscire che ad attirare casini, finché non incontra Barbara, una strana donna che attraverso i racconti del suo straordinario passato e i ricordi della passione con un marinaio, le insegnerà i segreti della cucina, dell'amore, della vita. La aiuterà a dichiarare il proprio amore a Giacomo, il ragazzo del bar sotto casa, poi sparirà nel nulla lasciandole solo uno scialle rosso e un libretto nero. Ma cosa ci sarà mai scritto? 
"3Dosi Zenzero, 1Dose Cannella": LiLy e Giacomo sono talmente innamorati che decidono di andare a vivere insieme. Lui ha rilevato il bar che è diventato noto per i croissant dalla ricetta francese di cui lui va orgoglioso. Lily invece arranca. Ha aperto un piccolo laboratorio di pasticceria, 'La Bottega di Lily', ma non sa ancora bene come organizzarlo. Cercherà di liberarsi di quello strano librettino nero lasciato da Barbara, temendo di conoscere qualcosa del suo passato che non le torna. Alla fine 'lui' si farà ritrovare dentro un forno, quindi sarà costretta ad aprirlo. E' il diario del marinaio di Barbara, ma come mai conosce il suo nome? I dubbi le si affastellano nella mente. Lily farà amicizia con Irene, una ragazzina sconclusionata, in fuga dalla madre, che troverà lì con lei un pò di pace e calore. I litigi con Giacomo a causa del loro diverso modo di vedere le cose, li porteranno ad allontanarsi, ma l'amore tra loro è profondo e nella notte dell'ultimo dell'anno... 
"4Dosi Curcuma, 1Dose Pepe Nero" : Giacomo e Lily sono in fervida attesa, Lily è incinta. Gli affari per Giacomo vanno a gonfie vele, il bar è recensito con quattro stelle e i guadagni non fanno che accrescersi. Arriva un manager da Londra a fargli la proposta di lasciare l'Italia e aprire il suo locale là, ma Giacomo non vuole lasciare Lily e il bambino. Soprattutto si devono sposare di lì a poco. Lily ha aperto il suo piccolo laboratorio artigianale di dolci, ordinati giorno per giorno, certo non è una importante fonte di reddito, ma cucinare dolci è quello che vuole fare nella vita e non mollerà il suo sogno. Un giorno però si sente male e gli eventi precipitano burrascosamente. Lui decide di trasferirsi a Londra, lei va a vivere dentro il suo laboratorio che, con l'aiuto di Irene, cerca di portare avanti facendo consegne a domicilio. E' proprio consegnando un dolce che conosce Thomas, un giovane docente universitario, bellissimo con il colore del mare dipinto sugli occhi. Ma Lily chi ama? Giacomo o Thomas? Cosa nasconde Thomas? E cosa scoprirà Lily invitata a Londra da Giacomo? Barbara farà capolino di nuovo e Lily capisce che solo l'amore per se stessa le darà le risposte che da tempo cerca.
Ogni romanzo contiene 10 ricette di dolci italiani e internazionali.

venerdì 27 luglio 2018

CHIAMAMI COL TUO NOME André Aciman Recensione


Entusiasta dell' abbonamento Audible, invogliata  dal premio Oscar  ottenuto dal film di Luca  Guadagnino per la miglior sceneggiatura non originale tratta proprio da questo romanzo, ho sperimentato un' avventura incredibile  tra le emozioni dei protagonisti e le mie : Chiamami col tuo nome è una storia  che mi ha commossa e affascinata dalla prima all' ultima pagina, e che è stata  sicuramente impreziosita  dalla narrazione di un  Andrea Oldani in grado di far vibrare di sentimento ogni singola  parola. 

Guanda
CHIAMAMI COL TUO NOME 
ANDRE' ACIMAN  


Genere: narrativa contemporanea 
pagine: 190
prezzo:   € 15.50 
ebook: € 8.99 
compreso anche nell' abbonamento Audible ( ed. Salani, narratore Andrea Oldani
QUI il link Amazon per l' acquisto 

La Trama 
Vent'anni fa, un'estate in Riviera, una di quelle estati che segnano la vita per sempre. Elio ha diciassette anni, e per lui sono appena iniziate le vacanze nella splendida villa di famiglia nel Ponente ligure. Figlio di un professore universitario, musicista sensibile, decisamente colto per la sua età, il ragazzo aspetta come ogni anno "l'ospite dell'estate, l'ennesima scocciatura": uno studente in arrivo da New York per lavorare alla sua tesi di post dottorato. Ma Oliver, il giovane americano, conquista tutti con la sua bellezza e i modi disinvolti. Anche Elio ne è irretito. I due condividono, oltre alle origini ebraiche, molte passioni: discutono di film, libri, fanno passeggiate e corse in bici. E tra loro nasce un desiderio inesorabile quanto inatteso, vissuto fino in fondo, dalla sofferenza all'estasi. "Chiamami col tuo nome" è la storia di un paradiso scoperto e già perduto, una meditazione proustiana sul tempo e sul desiderio, una domanda che resta aperta finché Elio e Oliver si ritroveranno un giorno a confessare a se stessi che "questa cosa che quasi non fu mai ancora ci tenta".

 Opinione di Charlotte
Estate 1987 , il mare ligure, una famiglia dotta amante della cultura umanistica, menti brillanti e prive di pregiudizi che si incontrano, e una residenza adibita a luogo di vacanza studio per studenti e dottorandi: su questo sfondo si svolge una travolgente storia d' amore, di amicizia, di complicità,  di vita vissuta e immaginata, tra un giovane studioso americano e il figlio diciassettenne del padrone di casa. Solitario e straordinariamente acuto e sensibile, la voce narrante Elio si sta affacciando all' età adulta e le confusioni , le convinzioni, la voglia di sperimentare propri della sua età ,trovano terreno fertile per manifestarsi, sfogarsi, implodere e perfezionarsi attraverso un Oliver disarmante, libero ,spregiudicato:  il cui corpo e la cui personalità hanno il sapore della trasgressione ma anche della delicatezza, il potenziale di ferire ma anche quello di proteggere . La loro affinità  fra paure e brame, fra dissimulazioni e spudoratezza, tra incontri a due e confronti con altri corpi e con  pulsioni fisiche ed emotive eterogenee , è un plasmare e farsi plasmare, insegnare ed imparare dall' altro, bramare e conquistare, disperarsi e provare gioia estrema:  in un contrappunto di eccessi emozionali spesso inconfessabili, tanto più marcati quanto più destinati a incidersi nelle due esistenze che, si sa in partenza con malinconia, dopo la parentesi estiva  proseguiranno in due continenti diversi su due binari distinti,  lasciando una scia indelebile e incorruttibile.
In ogni gioia di Elio e di Oliver si avvertono la nostalgia, il distacco premonitore, tanto più inesorabili e dolci quanto più si fa  crudele e inutile poiché solo fisica  la separazione:  ogni esperienza, ogni scelta è scandita da immagini reali e visionarie che si fondono su piani ora paralleli ora intersecati, senza inizio né fine, tra possibile e impossibile , senza spazio né tempo.
Chiamami col tuo nome  mi ha semplicemente incantata per la prosa incredibilmente intensa e affabulatoria, mai noiosa o contorta nonostante il continuo accavallarsi di considerazioni, illusioni, accadimenti spesso contrastanti: un' articolazione in grado di sviscerare le emozioni, di contrapporle affastellandole e rimanendo comunque lineare, facendo così scattare quell' interruttore che porta il lettore non solo ad interiorizzare ogni sensazione , ma  ad indagare con sincerità e senza condizionamenti  nel proprio intimo e nel proprio vissuto.

Il trailer del film


L' Autore 
Ha vissuto e studiato prima ad Alessandria d'Egitto, poi a Roma e infine a New York.
Insegna letteratura comparata alla City University di New York e vive con la famiglia a Manhattan.
È autore tra l'altro di False Papers (2000), Chiamami col tuo nome (Call me by your name - Guanda 2008), Ultima notte ad Alessandria (Guanda 2009) e curatore di The Proust Project (2004). Nel 2011 pubblica Notti bianche. Del 2013 è Città d'ombra, del 2017 Chiamami col tuo nome e Variazioni su un tema originale, tutti editi da Guanda.

lunedì 23 luglio 2018

INTERNATIONAL GUY #1 Audrey Carlan Recensione

Who do you want  to call.. Ghostbusters!  Parker , Bo e Royce , gli Avengers dell’ universo rosa, i Tre Moschettieri in soccorso di  facoltose donzelle. Con International Guy Audrey Carlan farà sicuramente parlare di sé, rendendo più torrida, maliziosa, disimpegnata l’estate in libreria. Astenersi femministe. 

Mondadori
INTERNATIONAL GUY
#1 Parigi,  New York, Copenaghen 
AUDREY CARLAN 




Traduzione: E. Banfi, S.Mogni
Collana: Omnibus 
Genere: serie erotica
Pagine:392
Prezzo: € 14.90 
ebook: € 7.99 
QUI il link Amazon per l' acquisto 

La Trama
Parker Ellis ha un dono: capisce davvero noi donne. Ci adora tutte, alte magre grasse, giovani e non, in ognuna di noi vede qualcosa di unico e speciale. Per questo ha fondato la International Guy, per esaudire i nostri sogni. Qualsiasi cosa desideriamo dalla vita lui la renderà realtà. Nessuna richiesta è troppo esigente o troppo strana. Per il giusto prezzo tutto è possibile. Per questo Ellis si definisce Dream Maker, il creatore di sogni, dei nostri sogni. A lavorare con Parker c'è Bo, il Love Maker, l'uomo dell'amore. La sua bravura nel corteggiare le donne è senza pari. Se una di noi ha bisogno di trovare l'amore, di potenziare il sex appeal, se ci serve un accompagnatore affascinante per far colpo su qualcuno o per concludere un affare lui è il nostro uomo. Bo è un camaleonte: può essere qualunque cosa ci serva. E poi c'è Royce, il Money Maker, l'uomo dei soldi. Trasforma in oro tutto quello che tocca. Se hai problemi di soldi, preoccupazioni relative all'andamento della tua attività, è lui quello che può fare la differenza. E se fossi confusa su quello che vuoi davvero? Nessun problema. La International Guy è capace di tirarti fuori i desideri più nascosti, di capire veramente cosa ti muove, il bisogno reale dietro qualsiasi tua richiesta. E se quello che davvero ti serve è semplicemente una notte di passione con un uomo senza inibizioni? Ancora una volta nessun problema...


Opinione di Charlotte
Il titolo mi ha incuriosita poiché scritto da un punto di vista maschile dall’ autrice della serie bestseller Calendar girl: di quest' ultima  International Guy segue lo schema a puntate numerose, stavolta   scandite da blitz nelle capitali della moda e  della cultura, e da incontri di lavoro/piacere/sesso dai confini non ben definiti .
L’ avventura hot dell’ estate in spiaggia è sicuramente questa: quali migliori compagni di ombrellone di tre giovanotti mozzafiato, intelligentissimi, ambiziosi, sciupafemmine , perennemente arrapati? Certo, a patto che piaccia il genere di uomo decisionista che non vuole impegnarsi ,  che si circonda di amiche con benefit, e che sa capire al volo ( a pagamento) quello che una donna ricca e bellissima arrivata alla trentina non è arrivata ancora a comprendere di se stessa e del mondo per fragilità, scarsa lucidità, mancanza di guida ( maschile) . Un International Guy è una sorta di influencer extralusso insomma, che all’ occorrenza diventa psicologo, amico, spalla su cui piangere e corpo su/in/per/tra/fra  cui scoprire piaceri inenarrabili. Se questo approccio all’ universo femminile vi infastidisce – e ammetto che nel mio caso è così - probabilmente nella prima delle tre parti del romanzo troverete odiosa la voce narrante condiscendente, comprensiva e perennemente infoiata, che fa presa su qualsiasi individuo di sesso femminile, insegnando l’ autostima a suon di apprezzamenti evidenti sul proprio  basso ventre. 
Eppure..
Confesso che ad un terzo del libro  avevo deciso di abbandonarne la lettura, tanto lo sentivo poco affine al mio modo di pensare in rosa. Sollecitata dalle mie sagge compagne di blog, ho provato a fare tabula rasa dei miei principi e dei miei pregiudizi, e il gioco della Carlan ha cominciato a funzionare, diventando nel complesso divertente : il primo exploit testosteronico si è rivelato tutto sommato innocuo, sono comparsi i primi punti deboli del leader  Parker che ha cominciato a interessarsi seriamente ad una donna, ed è stato inserito nel team un curioso elemento femminile. Lentamente la International Guy da circolo di rampanti infallibili si è trasformata in rudimentale gruppo di ascolto e di sostegno per attrici accidiose e principesse infelici: sempre meno spregiudicato, sempre più identificabile nel rosa metropolitano d’ Oltreoceano , decisamente più commestibile per i miei gusti. Audrey Carlan snocciola pagine intrise di attrazione fisica spasmodica e di gradevolissime passeggiate turistiche tra Parigi, New York e Copenaghen  : queste ultime talmente ben rese che forse risultano più suggestive delle dinamiche sentimentali ancora “primitive “  che auspico si facciano più interessanti di città in città. Lo stile della narrazione è molto fluido, accattivante, senza pretese e forse per questo funziona decisamente bene: le vicende romantiche e sensuali si susseguono a ritmo vertiginoso, si fanno leggere volentieri,  basate come sono non sull' introspezione ma sull' intesa a pelle e la sintonia emotiva a prima vista. Presi per il verso giusto, non posso negare  che i primi tre libri della serie International Guy nel complesso abbiano instillato in me una moderata  curiosità sugli sviluppi delle vicende ora in embrione,  nelle quali probabilmente -è auspicabile-   gli svolazzanti Parker, Bo e Royce  si daranno una calmata risultando più tridimensionali e meno superficiali:per il momento è come se mi fossi sorbita uno spritz colorato, sorseggiato con piacevolezza, che mi ha dato un po’ alla testa . 


La serie International Guy 
#1 Parigi
#2 New York
#3 Copenaghen
#4 Milan
#5 San Francisco
#6 Montreal 
#7 London
#8 Berlin
#9 Washington DC
#10 Madrid
#11 Rio
#12 Los Angeles 

L' Autrice



E' un’autrice bestseller tradotta in più di trenta paesi. La serie Calendar Girl, pubblicata da Mondadori, ha venduto più di cinque milioni di copie e conquistato le classifiche. Vive con il marito e due figli nella California Valley.
Il suo sito