giovedì 4 giugno 2020

PER UN TUO BACIO Blue Chastain Recensione

Le avrebbe spiegato che il suo mondo aveva acquisito luce e colori, da quando lei ci era entrata, la stessa luce e gli stessi colori che aveva trovato nei suoi dipinti. Le avrebbe spiegato che lei era luce e colori, e che non aveva alcuna intenzione  di tornare alla vita buia e in bianco e nero di prima.

Romance erotico scoperto per caso, per fortuna non soffermandomi alla cover che non rende giustizia al contenuto. Un romanzo non solo ben scritto ma anche ben articolato, fondato sulla vendetta e quel sottile spartiacque tra amore e odio che contiene un infinito mondo di emozioni. Due personaggi graffianti che attirano fin dalle prime pagine il lettore per poi risucchiarlo in un vortice di ripicche e dialoghi in un crescendo emotivo pazzesco. 



Self publishing

PER UN TUO BACIO
Blue Chastain

Editore: Self Publishing
Genere: Romance contemporaneo
Pagine: 390
Prezzo: 9,99
Ebook: 0,99
In abbonamento con KU


Trama 


Nick ha faticato parecchio per sganciarsi dai bassifondi in cui è nato, sfruttando il suo fascino non meno della sua intelligenza. È convinto di avere finalmente raggiunto il traguardo quando Jackson Lee lo vuole a capo della sua prestigiosa catena alberghiera, poiché il vecchio ha solo una figlia, Arienne, che non ha alcuna intenzione di impegnarsi nella gestione degli Excelsior Lee.
Ed è proprio per colpa di quella ragazzina bellissima e viziata che va tutto in fumo e Nick è costretto a fuggire da New York con la coda tra le gambe, accusato di colpe che non ha commesso, solo per un bacio.
Dopo anni di rancore e pianificazioni è pronto per la vendetta: Arienne pagherà per quello che ha fatto e dovrà dargli gli hotel e tutta se stessa, aprendogli le porte dell’alta società.
Arienne non riesce a crederci: Dominick Ryan è tornato, dopo cinque anni in cui ha pensato a lui e quel meraviglioso bacio, che l’ha fatta sentire per la prima e unica volta desiderosa e desiderabile. Per un momento accarezza la speranza che sia proprio lui il solo in grado di farla uscire dal labirinto della sua casa e delle sue cicatrici.
Ma quando scopre quali siano i suoi scopi, Arienne perde ogni illusione romantica e capisce di dover fingere ancora una volta e ancora meglio del solito, perché se Nick intuisse il motivo per cui non può essere una moglie trofeo lei non avrebbe più modo di salvare gli Excelsior Lee e le persone che ci lavorano.
Entrambi hanno qualcosa da nascondere. Entrambi hanno qualcosa da scoprire.
La verità è racchiusa in un bacio.


opinione di foschia75

Quando pensava di averlo capito un po', Nick  rimescolava le carte in tavola. 
Ricattatore, seduttore, manipolatore, corteggiatore, arrabbiato, divertito, 
corbutico, cortese: chi era Dominick Ryan? 


Ormai il canovaccio romance è stato declinato in tutti i modi possibili, ma quando trovo una penna che calamita tutta la mia attenzione per stile e costruzione della trama, allora anche il cliché del genere può assumere un'impronta peculiare al punto di sospettare che tu la conosci già quella penna anche se si nasconde dietro un nuovo pseudonimo.
Ho letto tanti romanzi dove la vendetta avvelena sangue ed emozioni, dove sin quando uno dei due non ha toccato il fondo, fatto soffrire e umiliato l'altra, non si sente appagato, per poi accorgersi che l'unico a essere travolto sarà lui stesso.
Arienne e Nick sono prigionieri dei loro fantasmi. Entrambi si portano dietro un passato che li ha segnati seppur per motivi molto diversi. Quello che vedono l'uno dell'altra la prima volta che si incontrano e una facciata che nasconde molto bene il loro "male interiore" quel senso di inadeguatezza che li spinge a stare sempre sulla difensiva. Nick per la prima volta in vita sua ha la possibilità di riscattare le sue origini davanti alla società ma in un momento di debolezza il suo castello di carte crolla costringendolo a passare i successivi cinque anni a leccarsi le ferite in esilio. Dal canto suo Arienne, che ha sempre vissuto la sua giovane vita ai confini della società, posa gli occhi su un uomo che la fa sentire padrona del suo corpo e delle sue imperfezioni per poi vederlo nella sua vera veste.
Cinque anni sembrano un'eternità per pianificare una vendetta che non lasci scampo a chi gli ha portato via sogni e futuro. Quando Nick torna per  rivendicare ciò che gli spetta, è convinto che tutto andrà secondo i suoi piani; non ha certo fatto i conti con le emozioni che deflagrano davanti a quella che non è più una ragazzina, ma una donna attraente e vulnerabile. Inizia così un gioco al massacro dove la freschezza e ingenuità di Arienne verranno più volte soggiogate dall'arroganza e fascino letale di Nick in un crescendo di emozioni che travolgono il lettore.
La caratterizzazione dei personaggi è così ben curata da non poter mai odiare Nick anche nei momenti più crudeli, come non si può che ammirare il coraggio e la caparbietà con la quale Arienne vuole a tutti i costi redimerlo ai suoi occhi e a quelli del mondo. Nick vuole trascinare Arienne nel suo buio, lei sa che in quel buio c'è una piccola crepa dalla quale intrevede tutto il buono che Nick ha perduto quando era bambino. Riuscirà a trovare il filo per legarlo a sé e condurlo fuori dal suo personale labirinto? Trovare la strada per il perdono e la consapevolezza dell'amore sarà un sentiero lungo e molto, molto tortuoso e questo è il bello del romanzo: il tormento, personale e di coppia, capace di tenere il lettore in tensione per tutta la narrazione, alternando momenti di rabbia a momenti di tenerezza. Le emozioni che l'autrice ha saputo trasporre in modo intenso e struggente stringono il lettore dalla prima all'ultima pagina. Una lettura così vivida da percepirla fisicamente.
Quando trovo penne come queste poi non vedo l'ora di leggerle ancora al punto che spero che il prissimo libro, se ci sarà, ci racconti di un personaggio secondario dall'aura sexy e molto misteriosa che senza volerlo ha colpito la mia curiosità.


L'autrice

Al momento Blue Chastain è un mistero. Non è presente sui social e non so niente di lei, solo che secondo me non è il suo primo romanzo, ma neanche il suo solo pseudonimo. Chissà che prima o poi non venga allo scoperto...

4 commenti:

Unknown ha detto...

Lo sto leggendo ora. Toglie il fiato.

foschia75 ha detto...

Bella sensazione vero? ;-)

Shaban ha detto...

Steaaamyyyy

https://aab-edu.net/

Anonimo ha detto...

È autocinclusivo?