mercoledì 24 aprile 2013

L'INCANTESIMO DELLE FATE di Jenna Black

Vi piacciono le storie di fate? Se la risposta è no, con la serie Faeriewalker di Jenna Black avrete l'occasione di ricredervi! Intrigante, moderna, spigliata e con un pizzico di peperoncino questa trilogia vi conquisterà, proprio come ha fatto con me, che non sono propriamente un'estimatrice del genere faerie. Eppure Dana Hathaway, vivace e caparbia protagonista di questi romanzi, mi ha incantata con la sua passione e la sua simpatia, nonchè con le sue assurde vicende, fin dai primi capitoli. Questo secondo libro non delude; anzi... Ha addirittura una marcia in più rispetto al già piacevolissimo "Specchio delle Fate", perchè introduce una nuova temibile ed ambigua figura che donerà alla storia una svolta importante. Una lettura da fare tutta d'un fiato, sexy e divertente come pochi altri Young Adult in circolazione.

L'INCANTESIMO DELLE FATE 
di Jenna Black


editore: Newton Compton
pagine: 286
prezzo: 9.90 euro
Rilegato
( 2° volume Trilogia "Faeriewalker" )
traduzione di MARIA LAURA MARTINI

Trama

La terra di Avalon, dove il mondo umano e quello incantato si incontrano magicamente, sta per essere attaccata dall'Erlking e dalla temibile Caccia Selvaggia. Ormai Dana Hathaway è costretta a passare il proprio tempo in una casa-bunker e qualsiasi suo incontro è sorvegliato da una guardia del corpo. L'Erlking e il suo branco di servi assassini sono discesi su Avalon. La sua brama di sangue e i suoi poteri immortali sono stati a lungo l'incubo del mondo di Faerie. Un fragile patto con le Regine delle Fate, sigillato con un misterioso incantesimo, è il solo ostacolo a impedirgli la caccia incontrollata su Avalon, l'unico luogo della Terra in cui umani e fae possono vivere insieme. Ma questo significa che Dana è in pericolo, perché tutti sanno che le Regine delle Fate vogliono impossessarsi dei suoi rari poteri e vederla morta. L'Erlking ha messo i suoi occhi bramosi su Dana. Ma il suo scopo è quello di ucciderla o ha in mente qualcosa di molto più inquietante? E i poteri di Dana riusciranno a scongiurare questo terribile pericolo?



La mia Opinione

Quant'è bello immergersi ogni tanto in una lettura leggera e spensierata... capace di offrire quel pizzico di avventura e romanticismo che, unito ad una storia completamente fantastica, sa farti volare con la fantasia... trasportarti in un mondo lontano e farti divertire.
E' proprio il sorriso quella cosa che, più di ogni altra, mi fa arrivare questa brava scrittrice, che con il suo stile semplice e diretto arriva dritta al cuore di chi la legge.
A questa storia non manca niente; non le manca l'avventura, non le manca il mistero, non le manca la suspance, non le manca l'azione, la sensualità e il romanticismo. Non le manca neanche il famigerato triangolo... ma quello che la differenzia da tutte le altre (solite) storie è proprio il brio della protagonista, che (a mio modo di vedere le cose) riesce a sdrammatizzare perfino le situazioni più "disperate"; siano esse passate, presenti o future.

Eh sì, perchè la nostra Dana, scappata ad Avalon per raggiungere il padre fae appartenente alla Corte Seelie per allontanarsi da una madre alcolizzata, si ritrova suo malgrado invischiata in tutta una serie di lotte politiche per via della sua rara natura di Faeriewalker che comporta la capacità di trasportare oggetti magici e tecnologici da un regno all'altro (quello terrestre- umano e quello Faerie). Ma non solo... Dopo aver rischiato la vita nel precedente romanzo, stavolta è entrata nel mirino di una creatura ancora più terribile e potente della vecchia zia Grace... Si ritrova nientemeno al centro della Caccia Selvaggia, e proprio il pericoloso Erlking ha messo gli occhi su di lei.  Insomma, Dana appare una vera e propria calamita vivente di guai, ma anche di bei ragazzi (pardòn, creature fatate!) e anche in questo libro ne leggeremo delle belle...

Ethan, biondo bellissimo, donnaiolo, bugiardo.
Che però, nonostante l'iniziale inevitabile antipatia che suscita, in questo secondo libro alla fine si riscatta e  ci regala un bel paio di momenti, preludio ad un libro conclusivo dal finale tanto incerto quanto scoppiettante.

Keane, con il suo look da ragazzaccio pseudo-gotico, dai capelli tinti di nero corvino, l'orecchio sinistro tempestato di piercing, il guardaroba composto esclusivamente da abiti neri e smalto alle unghie in pandan. (Sinceramente ho sempre avuto un debole per lui e per lui facevo il tifo, anche se le cose sembrano prendere una piega molto lontana dalle mie aspettative e dai miei desideri...)
E' brusco all'apparenza, ma ha un gran cuore e si dimostra un vero amico per Dana.

Arawn, centauro di una fiammante motocicletta, dai capelli neri lucidi e lunghi fino a metà schiena, occhi di un azzurro intenso incorniciati da lunghe ciglia nere, bocca sensuale. Dal sopracciaglio allo zigomo, sulla tempia, un impressionante tatuaggio azzurro raffigurante un cervo in procinto di saltare. Il volto di un ventenne dallo sguardo centenario. Pericoloso e crudele.
Sorprendentemente, da nemico numero uno si dimostrerà per Dana il più prezioso alleato.. anche se a caro prezzo e non senza un secondo fine. (Ma, sinceramente, la piega presa dalla storia è assolutamente geniale oltre che in qualche modo comica).

Assisteremo inoltre alla difficile costruzione del rapporto con i suoi genitori; il padre da un verso e la madre dall'altro. Tante cose, in particolare del passato di entrambi, restano ancora da capire e soprattuto da risolvere.
Inoltre in questo libro viene introdotto un nuovo personaggio, Connor, che si rivelerà molto importante.

Avrei dovuto sentirmi felice per essere riuscita a salvare Ethan dalla Caccia Selvaggia, nonostante la promessa che avevo dovuto fare per riuscirci. Invece mi sentivo uno schifo. Papà era preoccupato per me. Mamma era furiosa. Keane sembrava volere da me qualcosa che non ero in grado di dargli. E a quanto pareva Ethan non mi rivolgeva la parola.

Tra promesse e inganni, colpi di scena e magia si arriva all'ultima pagina in un baleno, con una protagonista sempre più matura e consapevole, che sarà capace di fare grandi cose. E nonostante tutto ad un certo punto si metta davvero male per lei, saprà essere forte ed altruista. Ma essendo scaltra e dotata di poteri straordinari, mi aspetto un gran finale, degno di questa bellissima Saga, certa che non ci lascerà delusi.

Consigliato!

 e mezzo

La Serie Faeriewalker

- Lo Specchio delle fate  (recensione QUI)
- L'incantesimo delle fate
- Sirensong


L'Autrice


E' laureata alla Duke University in Antropologia. Vive a Pittsboro, nel North Carolina, dove scrive a tempo pieno romanzi di genere paranormale e urban fantasy. La Newton Compton ha già pubblicato Lo specchio delle fate il primo capitolo della trilogia. Il suo sito è http://jennablack.com/

10 commenti:

Elena ha detto...

Bella recensione ^^
Non so proprio quando riuscirò a leggerlo con tutte queste nuove uscite >.< Penso che aspetterò, prima ci solo una valanga di libri che non vedo l'ora di leggere...il primo mi era piaciuto ma non tantissimo ;)

foschia75 ha detto...

Forse anche io dovrei immergermi in questa fantasia fatata, per cambiare un pò genere e immergermi nella spensieratezza.... magari....però con questa recensione, mi hai fatto tornare il buonumore!!!! Grazie!!!

Violet Flower ha detto...

Il primo libro mi era piaciuto abbastanza e tifavo anch'io per Keane. Povero, lo preferivo a quello sporco bugiardo di Ethan. Comunque bellissima recensione SangueBlu ^_^

mielelucegrace miele ha detto...

il primo libro non mi era piaciuto molto ma forse con questo secondo potrei cambiare idea visto che gli hai dato 4 e mezzo!!! grazie per la recensione
silvia

sangueblu ha detto...

Violet...io nonostante tutto continuo ancora a fare il tifo per Keane. E comunque... nonostante Ethan sia da schiaffi dalla prima alla penultima pagina (scherzo ^_^) alla fine si riscatta! Ma ci dobbiamo proprio credere?!?
E anche Arawn (l'Erliking) ha un suo perchè... Mi saprai dire!...

mieleluce in effetti...avevo dato quattro e mezzo anche al primo che mi era piaciuto molto all'epoca. Questo comunque è anche meglio! Grazie di cuore per il tuo affetto e le tue parole sempre care e gradite!

Anna...sono contenta di aver diradato un po' della tua foschia... Ti voglio immensamente bene! Letturina proprio piacevole e spensierata questa!!

Elena! E' sempre un piacere vederti passare da queste parti! grazie per i tuoi commenti che ci fanno sempre tanto piacere!... effettivamente le uscite ultimamente si stanno moltiplicando esponenzialmente e stare dietro a tutte, più l'oceano di arretrati è un'impresa quasi impossibile! questo libro ci tenevo a leggerlo, però, perchè il primo, nonostante la sua leggerezza, mi aveva incantata.. e soprattutto divertita! lei è una sagoma! A parte la serie della Moninf Fever (ma quella è un capolavoro fuori concorso) non ho mai amato le storie di Fate/fairie.. Ma con questa è stato un colpo di fulmine! ;-9

Baci a tutte <3

;Cate ha detto...

Ma che bella recensione :D
Ho adprato il primo volume di questa serie, non vedo l'ora di comprare L'incantesimo delle fate e di tornare ad Avalon.
Solitamente nemmeno io impazzisco per i fairie, ma Jenna Black è riuscita a conquistarmi!

Lizzy ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lizzy ha detto...

ciaooo!!! sono nuova di qui ma avevo già letto alcune recensioni. neanche io sono un'appassionata del genere fairie ma questo mi attira e credo che lo comprerò

Lorenza Marabelli ha detto...

Wow 4 stelline e mezzo! Devo iniziarlo al più presto... Il primo mi era proprio piaciuto e questo promette altrettanto bene :-)

Unknown ha detto...

Questa serie è stupenda peccato che non facciano uscire sirensong in Italia...