sabato 31 marzo 2012

UNA DONNA INDIMENTICABILE di Jessica Bird

UNA PENNA INDIMENTICABILE !!!



Recensione

Qualsiasi scrittrice può nascondersi dietro uno pseudonimo, ma la Ward non riuscirà MAI a convincere le sue affezionate lettrici compulsive, di essere un'altra. La sua penna è inimitabile, impareggiabile, insuperabile. Appena pochi giorni fa, avevo postato un inno a questa donna "aliena" e ora mi ritrovo a dover ricominciare daccapo con gli elogi!
Ma da quale pianeta viene?
Mentre molte scrittrici maturano libro dopo libro, lei nasce già impeccabile, senza una sbavatura, ipnotizzante. Qualsiasi complimento le faccia, sarà sempre troppo poco per descrivere quali sensazioni e stati d'animo infonde in me il suo modo di scrivere! Ho un bruciore di stomaco per la tensione che mi ci vorrà tutta la sera per riprendermi!!!
Nella presentazione di questo primo romanzo della sua sfavillante carriera, la Ward disse che il personaggio di John Smith aveva ispirato la nascita dei confratelli. Non so quale confratello in particolare abbia ispirato, ma trovo che sia un personaggio talmente ben caratterizzato che confrontarlo con quei sexy-ragazzacci che tanto amiamo, sia limitante! La fluidità con la quale mette per iscritto ciò che le frulla nei perfetti ingranaggi della materia grigia, ti rende completamente schiava della lettura, al punto che l'ho letto praticamente in mezza giornata.....NON RIESCI A CHIUDERLO.
Ma quale donna sana di mente non vorrebbe una guardia del corpo di tali fattezze? In verità farei io volentieri la guardia al suo di corpo, tanto è finemente descritto anche nei minimi movimenti!
Chiaramente per incollarti così alla carta, la storia non poteva essere meno travagliata.
Il colpo di fulmine arriva nei primi cinque secondi di permanenza nella stessa stanza.....e da qui non c'è più un attimo di respiro, si va in apnea per 374 pagine (complimenti vivissimi alla tradittrice).
Lei, ricca ereditiera è prigioniera dell'etichetta con la quale suo malgrado è dovuta crescere, lui diventa all'improvviso il suo body-guard (più body che guard.....) perchè un serial killer comincia a mietere vittime tra le donne dell'alta società newyorkese. Così tra orgoglio, passione e snobbismo, i due si ritroveranno attratti l'uno dall'altra senza via di scampo. All'inizio cercheranno di negare a se stessi il sentimento nascente, poi la passione li travolgerà lasciandoli disarmati davanti all'evidenza.....ma solo dopo aver rischiato di perdersi a vicenda.
John Smith è un uomo che sa fare molto bene il suo lavoro avendo ricevuto un addestramento durissimo, ma davanti all'amore si scopre completamente indifeso. Lei delusa dal matrimonio senza amore, vorrebbe una seconda possibilità che le viene data dall'arrivo di questo uomo così chiuso e misterioso, "decorato" da una miriade di cicatrici sulla pelle e sul cuore.
ATTENZIONE! Crea dipendenza.....

Qualche passaggio incisivo:

- Lei era raso e platino. Lui pelle e piombo.

- "Devi stare attenta con quei tuoi occhi, contessa. Potrebbero chiedere cose che non vuoi davvero".

- Dopotutto, Smith era uno degli uomini più aggressivi e impetuosi che avesse mai incontrato. Diamine, aveva l'aria di uno che poteva masticare l'acciaio e sputarlo a pezzettini.

- In preda a una sensazione bizzarra, scrisse: "Tutto ciò che voglio per il mio compleanno oggi è John Smith. Nel mio letto, con un nastro intorno al collo e nient'altro addosso".

P.S.: Dopo quest'ultima frase, non vi viene voglia di leggerlo?
.

Trama
 Lei è una splendida ereditiera piena di certezze. Lui è l’unico uomo in grado di farla vacillare...Il crimine dilaga nei salotti dell’alta società di Manhattan. Un killer senza scrupoli ha preso di mira le donne più in vista, gettando ombre oscure fra gli agie il lusso. Ora però nessuno è al sicuro, prima fra tutte l’affascinante e temuta Grace Hall. Quando il cerchio del terrore si stringe intorno a lei, la donna decide di assumere una guardia del corpo. Nulla le fa sospettare che dietro lo sguardo penetrante e affilato di quell’uomo si nasconde un pericolo insidioso quanto irresistibile. E nonostante provino da subito a stabilire regole chiare e irremovibili, tutte le loro mosse li porteranno ad avvicinarsi ogni ora di più. Mentre la tensione sale alle stelle, e l’orrore diviene sempre più tangibile, i due dovranno arrendersi all’unica certezza che valga la pena di essere difesa... Quella che va oltre il passato e il presente, spingendoli senza esitazioni verso un orizzonte comune.




7 commenti:

sangueblu ha detto...

Sinceramente la voglia di leggerlo me l'hai fatta venire già dalla prima riga delle tua recensione! Talmente sentita e talmente vissuta che sarei pazza se non mi fiondassi subito sulla "penna indimenticabile" e inimitabile della nostra Santa Patrona!!
Mitica anna! Bravissima e... beata te che hai provato tutte queste forti emozioni! :-)

foschia75 ha detto...

Grazie sister-angel. Si insieme a "il gioco della seduzione" sono i romance più intensi del primo trimestre 2012.
Hai letto l'ultima frase?

Nippi ha detto...

Ok, allora dopo le mie ultime tragiche letture mi merito un pò di Ward per risollevarmi il morale. Grazie Anna, so che ogni suo libro è una garanzia ma non riponevo grandi aspettative in questo. MI HAI FATTO CAMBIARE IDEA!!! Mi fiondo a leggerlo!

foschia75 ha detto...

Ciao siste-angel, chiaramente il nostro amore compulsivo per la santa madre potrebbe non essere del tutto obiettivo ma per chi è romance dipendente come me, è stata un'apnea piacevolissima!

manu ha detto...

Bella recensione, mi hai davvero fatto venir voglia di leggerlo, poi con le ultime citazioni bhè non posso lasciarmelo sfuggire!
baci

crisididentita ha detto...

L'ho appena preso in biblioteca, vi farò sapere ;)

foschia75 ha detto...

Cara Crisididentità, sono curiosa di sapere se ti prenderà. Dopo questo c'è n'è un altro e il terzo esce a giugno...possono essere letti anche separatamente, ma hai il tempo di leggerli in fila, se il primo ti piacerà (ne sono certa)