giovedì 22 febbraio 2018

TUTTO L'INFINITO DEL CIELO Angela Contini Recensione

Quando penso a Angela Contini la prima parola che mi viene in mente è GRINTA. Quella che mette nello scrivere e quella che trasmette alle sue figure femminili. Qualsiasi genere narrativo affronta, le sue donne sono decise, testarde, sognatrici e non ultimo ottimiste. Sarà per questo che i suoi romanzi sono come un balsamo per l'umore e il cuore, riuscendo a scacciare i pensieri di una giornata pesante o l'umore dopo una lettura triste. In questo terzo romanzo della serie ambientata in Vermont, ritroviamo un personaggio che nel precedente non aveva fatto poi una gran bella figura, lasciando una fastidiosa antipatia. Angela però ha il potere di farci rivalutare anche il personaggio più inviso ricordandoci che spesso è sbagliato dare per scontata la prima impressione. 





Newton Compton


DAL 22 FEBBRAIO IN LIBRERIA


TUTTO L'INFINITO DEL CIELO
Angela Contini

Collana:   First
Genere: Romance contemporaneo
Pagine: 256
Prezzo:  5,90
Ebook:  0,99



Trama 

Jordan Peterson è un ricco rampollo che gestisce l'azienda di famiglia, cercando di tenerla a galla dai debiti che l'hanno investita con la crisi. Tra gli investimenti in cui Jordan si lancia, c'è un beauty center che andrebbe a sorgere proprio sopra la pasticceria della bella e ribelle Mackenzie, un'irlandese che non ha nessuna intenzione di sottostare al ricatto al punto da incatenarsi fuori dal suo negozio. Quando Jordan arriva sul luogo della protesta litiga subito con Mac. I due, infatti, sembrano proprio non riuscire ad andare d'accordo, ma dovranno convivere con le loro antipatie per trovare una soluzione. E un prelibato cioccolatino potrebbe essere la risposta a tutte le loro domande...




opinione di foschia75

Adoro perdere la cognizione del tempo dentro un libro di Angela Contini!


Lo ammetto, io nei romanzi di Angela mi rifugio e lo faccio sempre con grande fiducia. Finora non sono MAI rimasta delusa. Questo è il terzo capitolo della serie ambientata in Vermont e ammetto la mia iniziale diffidenza verso il protagonista, Jordan Peterson, che nel precedente romanzo aveva fatto di tutto per guadagnarsi la mia antipatia. Neanche a dirlo Angela ha abbattuto già nelle prime pagine questo mio pregiudizio, catapultandomi direttamente sul set di quella che potrebbe essere la puntata di  una frizzante sit-com. La prima scena è a dir poco brillante, ho immaginato un grandangolo e tutti i personaggi coinvolti, dai protagonisti alle comparse. Uno dei pregi di questo romanzo sono i dialoghi, pungenti, ironici e terribilmente sensuali: a volte basta poco per colpire la nostra immaginazione, soprattutto con uno scambio di battute ben scritte. 
Chi ha letto i precedenti romanzi sa che le donne create da questa autrice sono davvero caparbie  e quando si mettono in testa una cosa è difficile farle desistere dall'intento, e Mackenzie forse è una delle più testarde incontrate finora, dimostra di avere nelle vene il temperamento irlandese della sua famiglia. Capelli rossi, occhi verdi e una lingua tagliente, Mackenzie non è una che si fa mettere i piedi in testa, soprattutto quando c'è di mezzo il suo lavoro e la sua passione per il cioccolato e la pasticceria. 
Ora immaginate cosa può succedere se il proprietario dello stabile dove lei lavora, decide di abbatterlo per farne una beauty farm. Guerra aperta, senza esclusioni di dispetti. Mackenzie inzia una difensiva destinata a naufragare, considerato contro chi sta combattendo. Davide contro Golia in una sensualissima danza all'ultima battuta e all'ultima legge dell'attrazione fisica. 
Insomma quando Angela scrive incanta, il tempo si ferma, avvolgendoci come sempre nella accogliente cornice di Pretty Creek di cui ormai possediamo le chiavi di cittadini onorari. Quando si arriva in fondo senza essersi resi conto, quello che rimane è una piacevole sensazione di appagamento e una lieve malinconia di aver lasciato dei cari amici. 
Mackenzie e Jordan sono come il giorno e la notte, lui maniaco del controllo e all'apparenza noioso, la sua vita è impostata dalla ingombrante madre, sindaco classista della cittadina. Mackenzie è tutto l'opposto, una folata di fresco vento di primavera, testarda, vivace, ottimista; non ama che gli si pianifichi la vita, tanto meno la giornata. Capirete che due personalità del genere, fanno scintille sin dalla prima riga. In questo bellissimo braccio di ferro, chi avrà la meglio? 
I progetti dell'uno sono molto diversi da quelli dell'altra, e non solo in campo lavorativo. Jordan è il tipico uomo cresciuto sotto la smisurata ombra materna, che ha già preconfezionato per lui il futuro, mentre Mackenzie è una donna libera che ha con la famiglia un rapporto profondo ma molto liberale. 
Credo che entrambi impareranno molto dal carattere dell'altro, o forse capiranno di essere davvero complementari. Io credo che entrambi siano davvero incantevoli, e Jordan si è riscattato alla grande ai miei occhi acquistando la consapevolezza che nessuno deve accettare una vita programmata dalle etichette, rinunciando a  sogni e progetti. 
Tutto l'infinito del cielo è un libro-terapia che vi consiglio come vi consiglio di recuperare i precedenti se ancora non li avete letti. 




L'autrice

Angela Contini è nata in Germania ma è italianissima. Vive in un piccolo paesino con il marito e il figlio. Ama guardare serie TV, ascoltare musica e preparare dolci. La Newton Compton ha pubblicato Tutta la pioggia del cielo, Tutte le stelle del cielo e Tutto l'infinito del cielo.


La sua pagina Facebook


LE NOSTRE RECENSIONI







4 commenti:

Angela C. Ryan ha detto...

Ancora una volta mi lasci senza fiato e parole. Ancora una volta grazie di cuore.

Franci ha detto...

Le tue recensioni sono sempre impeccabili e mi trovo d'accordo con ogni parola che hai scritto! Questo è davvero un libroterapia, ce ne vorrebbero molti di più...! I libri di Angela fanno proprio stare bene *_*

foschia settantacinque ha detto...

Cara Angela, io riporto solo le emozioni che tu trasmetti. Grazie a te perché tieni alto il vessillo della qualità e ci regali ogni volta una storia diversa! Aspetto il nuovo interessante personaggio dal carattere deciso! Un abbraccio grande

foschia settantacinque ha detto...

Cara Franci, io e te siamo sulla stessa lunghezza d'onda, quindi sapere che il romanzo di Angela ci trova d'accordo mi spinge a continuare così, sei un grandissimo esempio per me <3