lunedì 19 dicembre 2016

ANIMAL Fleur Du Mar Recensione

Ebbe come l'impressione di stringere tra le braccia se stesso, solo più giovane e più fragile. Nessuno si era mai preso cura di lui, nessuno a quei tempi aveva raccolto il suo corpo ridotto più o meno come quello che aveva davanti. La cullò con dolcezza, baciandole il capo più volte. Quella giovane per certi aspetti era sua, Dio gliel'aveva mandata, creandola a sua immagine e somiglianza, plasmandola nel dolore e nel sangue.

Questo pregevole Romantic suspense vi terrà avvinti alle pagine, tra tormento e passione, presentandovi due protagonisti come pochi. L'uomo e il lupo in fondo sono molto simili: quando si innamorano è per sempre. Fleur Du Mar scrive un romanzo intriso di dolore ed espiazione, una storia d'amore profonda e toccante dove due anime spezzate cercheranno di trovare un briciolo di pace e felicità dopo aver toccato il fondo dell'esistenza. 




SELF PUBLISHING

<<Ho sopportato il dolore, la violenza e la solitudine, ma c'è qualcosa che mi spaventa da morire. Non sono abituato alla gentilezza e non voglio sentirne la mancanza, un giorno>>. 


ANIMAL
Fleur Du Mar

Editore: Fleur du Mar
Genere: Romantic suspense
Pagine: 210
Prezzo: 2,00
GRATIS con KINDLE UNLIMITED



Trama 


“Un uomo che odia le donne, una donna che odia gli uomini.
Un passato da dimenticare, un passato dimenticato.
Un patto firmato col sangue”.

Sam Done vive sui monti Appalachi come guardiano di una riserva naturale e per lo Stato della Georgia è uno stupratore e un assassino. 
Magda non ricorda più chi sia e sopravvive nei boschi seguendo un branco di lupi. 
Il rigido inverno, però, è alle porte e non perdonerà nessuno: le strade di Magda e Sam stanno per incrociarsi…

Non è un dark romance, ma un romantic suspense 
ed è autoconclusivo.



opinione di foschia75

Sostengo il self publishing ormai da anni, e quando leggo romanzi come questo vorrei sventolare con tutte le forze e l'entusiasmo il vessillo tricolore. Lo ammetto quando trovo il libro per me, lo capisco sin dal prologo che è una delle parti più importanti in un libro; se poi è scritto magistralmente e svolge la sua funzione di "esca" (Prof. Cotroneo docet), un punto a favore di chi lo ha pensato e scritto. 
Con il suo potente prologo Fleur Du Mar mi ha rapito senza riserve, spingendomi a  lasciare le letture già iniziate per prestare tutta la mia attenzione e curiosità al suo romanzo. Già dai primi capitoli ho intuito che sarebbe stata una lettura intensa e toccante, complice lo stile dell'autrice e il ritmo della narrazione. Un plauso ulteriore va fatto per le ambientazioni che, lo ripeto a costo di diventare noiosa, sono parte fondamentale della qualità di un romanzo.
In Animal la prima cosa che vi avvolgerà sarà l'atmosfera da film, quella bellissima sensazione di essere parte della storia, immersi in una scenografia innevata, silenziosa e struggente per la sua bellezza. Lo so, starete pensando che sono matta, eppure il mio giudizio su un romanzo si basa anche sul potere che ha l'autore/trice di portarti DENTRO la narrazione e credetemi, Fleur Du mar lo fa in modo davvero vivido al punto da percepire quel freddo che fa male al naso e alla gola quando si respira, quel silenzio magico e inquietante dove si sente solo il rumore della neve che cade dai rami. Insomma il romanzo l'ho vissuto visivamente proprio come un film e questo per me non ha prezzo. 
Altro plauso scrosciante per il parallelismo tra lupo e uomo, in tutte le sue implicazioni: l'istinto di sopravvivenza, l'istinto di protezione verso la propria femmina, l'aggressività durante l'accoppiamento, il senso di appartenenza al branco e alla coppia. Questa è una delle cose che mi hanno colpito di più del romanzo e che gli dona originalità.
Lo stile e il tipo di narrazione serrata, lo rendono un pregevole Romantic suspense, che si sviluppa in modo equilibrato e graduale, iniziando come romance e terminando come suspense. Brava davvero nell'intrecciare la trama, nel non permettere al lettore di capire subito il passato della protagonista, ma di farlo arrivare alla verità insieme a lei dopo aver riacquistato la memoria. 
Tra il lato romance e quello suspense, c'è tutto lo studio introspettivo dei due protagonisti, che ho trovato a dir poco eccezionale. Entrambi si incontrano dopo un passato davvero tremendo, che li ha piegati e costretti a fuggire dalla dis-umanità. Portano le stesse cicatrici fisiche e psicologiche, hanno acquisito un istinto di sopravvivenza che li accomuna ai lupi e iniziano un gioco di corteggiamento che è impossibile non associare a una coppia di questi eleganti e sfuggenti animali.
La narrazione subisce un brusco cambiamento che porta a un cambio di location esponendo i due protagonisti alla vulnerabilità fisica e psicologica (provate a portare due lupi in un centro abitato), e a un colpo di scena che scoperchia un vaso di Pandora pazzesco.
Non vi dirò di più, perchè dovete assolutamente leggere questo romanzo, scritto bene e intrecciato in modo impeccabile. 
Credo che leggerò altri romanzi di questa autrice perchè mi piace lo stile e la cura che mette nel plasmare i suoi personaggi e le loro personalità, e nel caso di questo romanzo, il ritmo serrato che nell'RS è fondamentale. 

L'autrice


Di sicuro sono nata e di sicuro morirò, così posso dire di avere almeno 2 certezze nella vita.
Penso che quello che sei davvero è nascosto dietro piccoli gesti e parole accennate ed è diverso da quello che appare…
Scrivo, ma sto cercando di smettere.
Il mio obiettivo nella vita non è essere migliore di qualcun altro, ma migliore di ciò che ero.
E con queste frasi fatte direi ho fatto il pieno di ovvietà!

3 commenti:

Steffy Galan ha detto...

Tu sarai la mia rovina, Foschia!

foschia settantacinque ha detto...

Purtroppo Steffy, con l'abbonamento Kindle unlimited posso leggere a oltranza... Questo romanzo ha riacceso il mio spirito sopito da altre letture forse non adatte al periodo. E' un romanzo molto sanguigno, ma originale nella scelta di lupizzare gli umani: questo è il suo punto di forza, oltre al ritmo giusto che ultimamente non riesco a trovare nei RS. Fammi sapere

Steffy Galan ha detto...

Come sempre, appena riusciró a leggerlo!