giovedì 29 settembre 2016

A DOMANI Maura R. - Blogtour + Giveaway : Tappa #5 Recensione


Oggi il blog tour fa tappa su Sognando tra le Righe!
Dopo avere approfondito le sensibilità dell' autrice, il suo immaginario e le fonti di ispirazione , è giunto il momento di raccontare  l' impatto di  A domani sul lettore. 
Dalla recensione evincerete che si tratta di un romanzo sorprendente:  elegante come la sua cover, immediato e intenso nel raccontare sentimenti, incalzante nello sviluppo narrativo.
In calce al post, troverete le regole per partecipare al Giveaway : che permetterà  a un fortunato divoratore di libri di entrare in  possesso di una copia cartacea di A domani.

 
Self Publishing 
A DOMANI 
MAURA R.

Genere: Narrativa rosa
Pagine: 238
Prezzo. € 10.39
ebook: € 0.99

La Trama 

Per l’avvocato Andrea Furlan - affascinante quarantenne divisa tra i doveri di madre e una brillante carriera - Leonardo Cacciari potrebbe rappresentare un pericolo, una duplice trasgressione. Sul piano professionale significherebbe andare contro il suo principio di tutelare unicamente i diritti delle donne e, su quello personale, fare un salto nel vuoto, cancellando anni di totale autocontrollo e l’innata capacità di tenere tutti ad una certa distanza. Catturato dai contrasti di una donna che porta con sé fuoco e ghiaccio, l’arrogante imprenditore immobiliare è determinato a conquistare la fredda professionista, sempre in fuga da se stessa e dai propri sentimenti. Sotto lo sguardo sbigottito, ma ironico, dei loro amici il viaggio inaspettato di Andrea e Leonardo avrà tre tappe fondamentali: Trieste, Torino e Genova. Ciascuna di queste cornici racchiuderà tre diverse spirali della loro innegabile passione. Come la vita ci insegna, il cambiamento è l’unica certezza: si ride, si piange, si ama, si costruiscono muri per poi buttarli giù. A domani non è una certezza, ma l’augurio più bello. Il destino non esiste … Tutto dipende dalle scelte che siamo in grado di fare. Da quanto siamo pronti a rischiare, a lottare, a crederci . Da quanto siamo disposti a cedere per avere. … Tutto dipende da noi.

La Recensione

Fin dalla sinossi si evince come A domani sia un rosa atipico:  che sottotitolerei "  la storia  di una  delle corazze femminili  più  impenetrabili, interessanti  e complesse da decifrare "  .
Rispetto alle candide fanciulle e ai maniaci del controllo impeccabili, Andrea e Leonardo  sono persone già adulte,  con un vissuto ingombrante  alle spalle e una ridda di emozioni che li imprigionano: tradotti in  un presente che dietro la patina vincente di lei, glamour di lui, è  fatto per entrambi  di disillusione e malinconia,   espresse mediante punti di vista alternati in modo fluido e naturale.
Fuoco, fiamme e pregiudizio sono il carburante di un' Andrea inquadrata fin da subito come moglie e  lavoratrice attraente , distaccata e  professionale.Ma quando getta la maschera, ella si rivela ben distante dallo stereotipo della donna in carriera: una mamma sola, tradita,   che  apre il cuore solo  all' amatissimo figlio e alle amiche di una vita. E che si appoggia a una cerchia di  persone empatiche:  caratterizzate ciascuna  in modo originale, spigliato,  intenso,  a restituire  una sorta di famiglia anticonvenzionale , un nucleo protettivo nel quale ci si prende cura l' uno dell' altro e ci si assumono  responsabilità reciproche. Questo inserimento divertente, spontaneo, piacevolmente corale , alleggerisce la forte  componente emotiva talora drammatica che anima il legame tra i due protagonisti.
Un temperamento molto forte , quello di Andrea,  che sotto l' aggressività e la chiusura a riccio  cela una paura tremenda di svelare il proprio lato dolce  rischiando di   essere nuovamente ferita .
Se questa è la carne al fuoco, le braci sono costituite da un uomo dal fascino disarmante, affascinante e insolente,   presentato e spesso (auto)giudicato usando toni poco edificanti. Con Leonardo,  Maura R. presenta un eroe rosa controcorrente : è l' imperfezione che lo rende plastico, sono l' esperienza di vita, la colpevole leggerezza,   che gli permettono  di smussare gli spigoli  di un' Andrea sulla difensiva,  e di diventare   trampolino di lancio per la rinascita della donna.  Capirla e appagarne i  bisogni diventa l' obiettivo di Leonardo , e nel cercare di riuscirci egli è costretto gioco forza a mettere in discussione se stesso e le proprie priorità:  stimolato dalla voglia di  riabilitarsi agli occhi di lei, e di fare emergere le proprie grandi qualità .
Nel parlare di profonde inquietudini, emozioni struggenti  e solitudini interiori,   Maura R. ha la capacità di scavare nell'  intimo  semplicemente abbozzando, di tratteggiare in modo marcato situazioni e stati d' animo mediante poche ma incisive linee portanti.   Indugiando su sensazioni fisiche  e dilemmi interiori,  alternando  poesia e spirito critico, ponendo in evidenza  sentimenti contrastanti;  bilanciando con sapienza  lo sconforto, la passione e la nota piccante in modo piacevole ma mai superficiale . 
Una lettrice moderna probabilmente non sarebbe in grado di riconoscersi in una donna fragile, ma riesce facilmente a  immedesimarsi in una figura femminile disorientata che deve trovare il coraggio di lasciarsi andare :  confrontandosi in modo maturo con la realtà di un matrimonio fallito anche per sua responsabilità, di un amore nuovo, di prospettive inedite da prendere in considerazione.   Una persona che trovandosi davanti a un bivio cruciale,   per scacciare le proprie paure deve imparare a sognare anche nella normalità . 

Il Giveaway 

Per tentare di  aggiudicarsi una copia cartacea di A domani partecipando al Giveaway indetto dall' Autrice, è necessario: 
Buona fortuna! 

7 commenti:

luigi ha detto...

mi è piaciuta la tua recensione, onesta e leale ;)

Charlotte Sognandotralerighe ha detto...

perchè " onesta e leale"... ? :)

Cinzia Lercara ha detto...

Bellissima recensione.
Partecipo e condivido

isabella mantovani ha detto...

Bellissima recensione..poi leggere che la storia si svolge con delle persone adulte..mi piace molto..si avvicina più alla mia età :-)

Mpc ha detto...

La conflittualità ,i sogni infranti,la paura di vivere,di perdere,di sopravvivere al dolore,tutto questo è stato espresso egregiamente ,una piccola critica invece la faccio,i toni a volte sono troppo calcati e drammatici...ma è una mia sensazione,tipo la scelta finale di Leo ,alla fine del libro,mentre un plauso ad Andrea che invece al contrario di Leo si dimostra molto matura.altro piccolo neo eliminerei tutti quei comuni cliché.un libro che consiglio perché non si dimentica sia per i pregi che per i pochi difetti.brava.aspetto il secondo perche' per me a domani merita un continuo

Mpc ha detto...

La conflittualità ,i sogni infranti,la paura di vivere,di perdere,di sopravvivere al dolore,tutto questo è stato espresso egregiamente ,una piccola critica invece la faccio,i toni a volte sono troppo calcati e drammatici...ma è una mia sensazione,tipo la scelta finale di Leo ,alla fine del libro,mentre un plauso ad Andrea che invece al contrario di Leo si dimostra molto matura.altro piccolo neo eliminerei tutti quei comuni cliché.un libro che consiglio perché non si dimentica sia per i pregi che per i pochi difetti.brava.aspetto il secondo perche' per me a domani merita un continuo

Laura Colucci ha detto...

Bellissima recensione, mi è piaciuta molto!