martedì 5 luglio 2016

ASPETTAMI DAVANTI AL MARE Emily Pigozzi Recensione

«La Croazia sembra una terra fredda, scostante. È abituata a essere diffidente: troppi padroni, troppi traditori, troppi dominatori. Ha paura di lasciarsi andare. Ma in realtà ha un calore che ti cattura il cuore. E non puoi più dimenticarla» mi confida con voce profonda.

Youfeel Rizzoli
ASPETTAMI DAVANTI AL  MARE 
EMILY PIGOZZI 




Mood: Emozionante
Genere: Romance contemporaneo
Pagine: 105
Prezzo ( solo ebook) : € 2.99

La Trama

Lilia è una giovane giornalista milanese che ha trent’anni, mille manie e paure, una famiglia freddina e un fidanzato noioso, abituato a considerarla parte dell’arredamento. Per rivitalizzare la storia d’amore con Guido, Lilia organizza una vacanza sulle coste dell’Istria, ma non appena arrivano nella bellissima Rovigno le cose si complicano e i destini della coppia si dividono. E Lilia viene sedotta e rapita dallo sguardo magnetico di Danijel. Bello, passionale e misterioso, ma chi è davvero quell’uomo, e soprattutto chi sono i demoni che lo tormentano? Lilia riparte per Milano senza risposte, convinta di aver perso la sua occasione per essere finalmente felice. Ma c’è qualcosa che la chiama, che vuole che torni davanti a quel mare…
Tra i colori di una terra incantevole, martoriata da un passato tragico e non ancora dimenticato, Emily Pigozzi ci regala la storia struggente di due anime che si riconoscono e si comprendono, al di là di ogni ostacolo.

Opinione di Charlotte 

Conoscevo già Emily Pigozzi grazie alla sua novella Delos, e in questo nuovo lavoro permeato di speranza e di sentimenti sinceri ho ritrovato alcune tematiche che  contraddistinguono la sua scrittura , sviluppate e approfondite in chiave struggente e intima.  
Aspettami davanti al mare  ha una struttura particolare , poichè l' ordine della " scaletta romance " viene sovvertito: a beneficio del  dinamismo che evita la prevedibilità, e di connotazioni iniziali inusuali  che solleticano la curiosità del lettore. Infatti all' inizio della storia conosciamo una Lilia già scottata dall' incontro con Danijel, una donna   che sta vivendo quella fase di distacco e nostalgia dell' amore perduto che solitamente si riscontra verso la fine di un romanzo rosa. In questo modo  vengono restituiti  uno  sguardo  denso di significati nascosti e di misteri da svelare, e la confusione di una persona  in conflitto con se stessa , in balia delle proprie  emozioni. Così che di riflesso si ha l'   enfatizzazione della componente emotiva dell' intero romanzo, valorizzata grazie a un crescendo che dalla malinconia annichilente si arricchisce  di positività e di stimoli, fino al tripudio di entusiasmo finale. Emily Pigozzi  inoltre,  in Aspettami davanti al mare compie  una sorta di " doppio" lavoro  scrivendo due storie in una, seguendo due binari paralleli a velocità diverse : il primo  si snoda lungo la storia d' amore e di crescita di consapevolezza di Lilia, il secondo   invece si sofferma a indagare sui misteri e le ombre che circondano la figura di Danijel.
In una cornice poetica resa da descrizioni paesaggistiche mozzafiato - chi, leggendole,  non vorrebbe trovarsi davanti al mare di Croazia insieme a Lilia? -   si alternano giochi di contrappunto:  che vanno dall' ironia sul personaggio- macchietta   Guido , ai meandri insondabili dell' animo di Danijel; dall' invidia  per il comportamento estroverso di Amanda alla constatazione dell' introspezione di Lilia; dal fascino luminoso  di Rovigno alle brutture del  tragico passato croato.  Ognuno  dei personaggi mostra le proprie forza e  fragilità: fra tutti  in particolare,  l' uomo che Lilia sente suo è colui che  più di tutti gli altri  ha  bisogno di ricevere e di sperare,  e non solamente di dare sicurezze. Ma anche per lui, in un percorso evolutivo delicato  fatto di dubbi e di  alti e bassi , le catene autoimposte pian pianino si allentano fino a non essere più necessarie , e al rimpianto e alla rassegnazione si sostituiscono la voglia di vivere  e  di amare.
Con il suo lavoro Emily Pigozzi ci comunica che la strada per la felicità non è necessariamente la più semplice da percorrere, nè la più sicura:   ma  che rassegnarsi e soffocare le emozioni in un quotidiano grigio o - peggio - nerissimo è una scelta ben peggiore.
Parola anche  della strepitosa Nonna Egle, che la sa lunga!! Riusciranno i nostri eroi a seguire il suo esempio, a  trovare il loro momento magico e a conservarlo ?

L' Autrice  


Emily Pigozzi è nata a Mantova. Amante della scrittura fin da bambina, ha preso parte a numerose antologie e opere collettive con vari editori, tra cui “Segni di manto” e “Di manto in manto” (Sometti) “Donne in poesia” e “Poeti Lombardi”, (Giulio Perrone). Nel 2008 ha pubblicato la raccolta poetica “Amore e Oro”, (Bonaccorso editore). Attrice teatrale,ha preso parte a cortometraggi e film, tra cui citiamo “Centochiodi” di Ermanno Olmi e “Monamour” di Tinto Brass, e interpretato importanti ruoli in numerose produzioni teatrali su testi di autori tra cui Pirandello, De Filippo, Brecht e Seneca, partecipando a tournée che hanno toccato i maggiori teatri d’Italia. È sposata e mamma di due bambini. Nel 2014 ha esordito in narrativa con il romanzo“Un qualunque respiro” (Butterfly edizioni), una storia d’amore che affronta il delicato tema della ricerca della maternità. A quel primo romanzo sono seguiti "L'angelo del risveglio" (Delos digital) e "Il posto del mio cuore" (0111 edizioni) È membro dell’ EWWA (European Writing Women Association)
È sposata e mamma di due bimbi, un maschio e una femmina.
Ama la notte, i dolci, i viaggi, la musica e l'arte, e soprattutto le sue mille elucubrazioni mentali...


Su Facebook: https://www.facebook.com/emily.pigozzi.5 

Di Emily Pigozzi abbiamo recensito anche: L' Angelo del risveglio ( recensione QUI

2 commenti:

Emily Pigozzi ha detto...

Grazie di avermi letta e delle bellissime parole!

Charlotte Sognandotralerighe ha detto...

Grazie a te! Il tuo romanzo mi ha fatto provare molte emozioni contrastanti, passando dalla spigliatezza, alla passione, al dolore vero. Non è facile riuscire a coniugare tutte queste componenti in un romanzo rosa: Complimenti!