giovedì 7 giugno 2012

IL POTERE DEL NUMERO SEI di Pittacus Lore

LORO ci danno la caccia
LORO sono sempre più vicini
LORO sanno chi siamo veramente
NOI non possiamo più scappare
NOI dobbiamo trovare i nostri compagni
NOI dobbiamo combattere
PERCHE' SIAMO GLI UNICI IN GRADO DI FERMARLI


Continuano le straordinarie avventure dei sopravvissuti Garde del pianeta Lore fra azioni mozzafiato, eclatanti colpi di scena, scene sempre più incalzanti dove adrenalina e sentimento la fanno da padroni... Una trilogia fantascientifica che diventa man mano ancor più interessante ed avvincente!


editore: Nord
pagine: 352
prezzo: 16.90
Rilegato
( 2° libro trilogia Lorien Legacy )
traduzione di PAOLO SCOPACASA 


Trama

Siamo arrivati in nove, ma abbiamo subito dovuto separarci per far perdere le nostre tracce. Perciò ci siamo nascosti, in attesa di sviluppare i poteri di cui disponiamo. Io ho trovato rifugio nell’orfanotrofio di Santa Teresa, in Spagna. Settimana dopo settimana, ho cercato di fare amicizia con le altre ragazze, ma erano troppo diverse da me. Avrei dato qualsiasi cosa pur di riabbracciare gli altri otto, sebbene sapessi che era impossibile. Poi è apparsa la prima cicatrice. Ho capito subito cosa significava: loro avevano ucciso il Numero Uno. E, nel giro di pochissimi giorni, ecco altre due cicatrici: anche Numero Due e Numero Tre erano stati eliminati. Ormai aspettavo la notizia della morte di Numero Quattro… invece all’improvviso è cambiato tutto. In televisione hanno mostrato le immagini di un paesino degli Stati Uniti, Paradise, colpito da un attentato terroristico. Il colpevole, secondo i media, è un ragazzo della mia età: John Smith. Ma sono certa che non è così… Lui è il Numero Quattro e adesso è in grave pericolo. Non posso più restare in disparte. È giunto il momento per cui mi preparo da tutta la vita. Io sono il Numero Sette. E sono pronta a entrare in azione.



Recensione

Questo libro mi è piaciuto tantissimo!!! Mi è stato davvero impossibile chiuderlo... una volta cominciato è stato come una specie di droga... ed è volato via una pagina dopo l'altra.
Difficile dire quale abbia preferito fra il primo e il secondo volume. Questo è sicuramente meno introspettivo del primo e sicuramente molto meno romantico, ma la sua forza rispetto a "Sono il numero Quattro" è l'incredibile sequenza delle scene... e soprattutto l'alternarsi contemporaneo di diversi point of view... in cui la scena si sviluppa parallelamente ai poli opposti della Terra.
Teatro della storia infatti, stavolta, non sono più soltanto gli Stati Uniti d'America, ma anche un piccolo paesino della Spagna, Santa Teresa, dove vive un altro dei Garde di Lorien... Uno dei predestinati a far sviluppare le proprie Eredità e scendere in Guerra per salvare il loro pianeta e la Terra dai malvagi Magodorian; ovvero Marina, il numero Sette.
Il potere del numero Sei parte proprio da dove eravamo rimasti; ovvero Quattro ( John Smith ), il suo migliore amico Sam e il numero Sei (che scopriremo avere un nome estremamente dolce e femminile a dispetto della sua incredibile forza e del suo carattere indomito ) che si era unita al gruppo proprio nelle battute finali della lotta alla scuola di Pardise e che aveva avuto un ruolo determinante nella buona riuscita della missione - prima fra tutte salvarsi la pelle ^_^ .
E proprio questo piccolo gruppetto a tre darà vita alle prime svolte nella storia perchè, come era abbastanza prevedibile, si svilupperà un particolare ed inevitabile triangolo amoroso...
che sconvolgerà e metterà piuttosto in crisi un già emotivamente provato e confuso John, dopo la morte del caro tutore Henry, praticamente un padre, e l'abbandono forzato della bella Sarah a cui aveva dato il suo cuore.
(Proprio Sarah sarà protagonista di uno dei principali colpi di scena del libro!)
Sam assumerà un ruolo sempre più importante in questo volume e passerà da semplice affezionato e intraprendente amico "nerd", a vera pedina fondamentale all'interno della "partita" e soprattutto scopriremo dei risvolti inaspettati... Tutto avrà uno strano collegamento ed un epilogo abbastanza shoccante. ( Non ci resta di leggere il terzo - ed ultimo? - libro per sapere come andranno a finire le cose; anche se ovviamente mi auguro nel migliore dei modi! ).

Nel momento di maggior concitazione... faremo la conoscenza di un nuovo "Numero" che, anche se si "vede" poco, ci fa intuire di essere un vero pazzoide, molto simpatico.... Il Nove.

Per quanto riguarda la storia dall'altra parte del mondo, cioè in Spagna, come ho accennato più sopra facciamo la conoscenza di un'altra protagonista: Marina, la numero Sette.
E quando si parla di lei, si cambia totalmente registro, rispetto a quello a cui eravamo abituati dalla storia di Quattro e di Henry. La vita di Sette infatti è molto più triste di quella di John...
E' partita nelle difficoltà fin dal primo momento del suo arrivo sulla Terra e anche il rapporto con la sua Cèpan, Katarina, è molto diverso e difficile. Marina infatti si sente estremamente sola ed incompresa, proprio perchè la persona che più avrebbe dovuto sentire come un'amica, un'alleata ed un sostegno, l'ha abbandonata.... L'ha lasciata sola rifugiandosi nella Fede in qualche cosa ce non gli apparteneva veramente e "dimenticando" quale fosse il suo vero scopo; il suo vero ruolo.
A differenza di John ed Henry sempre in fuga, Marina e Katarina si rifugiano in un convento di suore, dove vigevano regole rigide, severità ed indifferenza. Ma Marina aveva sempre ben in mente quale fosse la sua missione e fa di tutto per sviluppare le sue Eredità e raccogliere informazioni sugli altri Garde sopravvissuti, perchè è assolutamente determinata a prendere parte alla Guerra. E' stanca di scappare.
E finalmente un giorno, trova un'alleata in una bambina appena arrivata, con la quale stabilisce da subito un profondo rapporto di affetto e complicità che la porterà a grosse ed inaspettate sorprese.


Non posso proprio dirvi di più....
Solo che sono certa che questo libro non vi deluderà, perchè è davvero ben orchestrato e ricco di eventi e di personaggi, buoni e cattivi.... e perchè contiene una bella gamma di ingredienti in grado di soddisfare un pubblico eterogeneo.

Uno dei personaggi che ho amato di più è stato Hector... sia per la sua personalità ma soprattutto per le sue "massime"...

Una delle cose più belle e toccanti di tutto il libro è stata invece la lettera di Henry a John...

La cosa più intrigante di tutta la trilogia, rimane per me, sempre, il presupposto di partenza... e cioè che questa sia una storia vera... (l'autore come ricorderete è proprio uno dei diretti discendenti di Lorien arrivato sulla Terra con una seconda "fantomatica" astronave, da cui vedremo in questo libro, non è sbarcato solo lui... )
Vi lascio con l'incipit...
"Gli eventi narrati in questo libro sono veri.
I nomi di persone e di luoghi sono stati modificati per proteggere i sei Lorien, che sono tuttora nascosti.
Prendetelo come un primo avvertimento.
Esistono davvero altre civiltà.
Alcune stanno cercando di distruggervi."

Non è poi così inverosimile.... ^__^





La Serie
1 - Sono il numero Quattro ( I'm number Four )  la mia recensione QUI
2 - Il Potere del Numero Sei  ( The Power of Six )
3 - The Rise of Nine  in uscita negli USA Agosto 2012



L'Autore
Pittacus Lore è il capo degli Antenati, gli anziani che governavano il pianeta Lorien prima della sua distruzione. Vive sulla Terra da dodici anni, preparandosi per la guerra che deciderà il destino dei Nove e, con loro, quello dell’intera umanità. Nessuno sa dove viva.


8 commenti:

foschia75 ha detto...

Finalmente ho trovato un momento per sedermi e leggere questa rece che mi ha davvero stuzzicato la curiosità! Lo compro e lo leggerò ad agosto!!! Grazie per avermi convinto con il tuo contagioso entusiasmo a continuare la serie!! Smack!

Nippi ha detto...

Bellissima recensione! Adesso non vedo l'ora di leggerlo, il primo l'ho adorato!

Matteo ha detto...

Bella recensione, e saga da recuperare assolutamente! Grazie! :D

sangueblu ha detto...

Ciao Matteo!!! Grazie... ^_^ mi fa piacere se ti sono stata utile...
Secondo me questa è davvero una bella saga! (Naturalmente nel suo genere!!) :-)
PS: Grazie per esserti unito al gruppo! ;-)

Anonimo ha detto...

ho letto il primo e ho adorato il film, gli attori mi piacevano dopotutto, e quindi vorrei ke facessero il film di questo, xk non so se lo leggerò e voglio assolutamente sapere come finirà!

Anonimo ha detto...

Ciao:). Il libro l'ho già letto e sono totalmente d'accordo con te su tutto quello che hai scritto. Questa è la seconda recensione che leggo su questo libro e devo dire che la prima non mi era piaciuta tanto. E' facile essere d'accordo con chi dice le stesse cose che pensi pure tu. Ma davanti a questa storia credo che bisogna accantonare oggettività, soggettività, verità relative, assolute, il libro(la trilogia) è fantastico, bello, emozionante, elettrizzante e ti tiene incollato veramente ad ogni singola pagina. Non si può dire niente. Attendo con ansia il terzo capitolo. P.S. Il film secondo me, paragonato al libro, è un flop assoluto. La trama completamente diversa. Il rapporto tra Henry e Quattro sembra distaccato. Henry muore diversamente rispetto alla storia del libro. Sei non è bionda. Mark si redime solo alla fine e non partecipa per nulla alla guerra. Beh spero vivamente che non facciano il film sul secondo libro. Credo che rovinerebbero anche questo.

F.R.

sangueblu ha detto...

Ciao F.R.! Sono contenta che anche a te il libro di Lore sia piaciuto! Effettivamente è molto emozionante e "pieno" di avvenimenti oltre che di personaggi! Ha un ottimo ritmo ed è impossibile annoiarsi! E' vero..anche secondo me il film è stato un flop assoluto in quanto hanno stravolto la trama e focalizzato l'attenzione sulle cose che nel libro erano più insignificanti tralasciando invece di mettere in luce le cose che gli davano spessore. Henry in primis, ma anche l'addestramento, l'apertura dello scrigno ecc. Comunque pazienza...
Il film non l'ho comprato mentre il libro prima o poi lo rileggerò... e quando sarà più grande lo consiglierò a mia figlia.. Credo sia uno di quei libri belli sempre! Ciao e grazie per essere passato/a di qua...
Torna a trovarci!!!! :-)

Anonimo ha detto...

Ciao sangueblu :), sono FR. Ci ho pensato in questi giorni e colgo l'occasione per dirlo a te ma anche a tutti quelli che leggeranno questo post. Vorrei creare un forum in cui ognuno di noi ha la possibilità di scrivere!. In verità l'avevo già fatto. Ne creai uno(che non ebbe tanto successo) sul circuito forumfree.it e lo chiamai raccontare racconti. Vi era anche una sezione dedicata a proseguire storie che ormai sono finite come Lost, Friends ecc.....beh che te ne pare mi aiuteresti? E voi tutti vi iscrivereste al forum per contribuire alla sua espansione in termini letterari? Attendo risposte :)....(Sto rileggendo il potere del numero sei e sono arrivato al capitolo 19).

F.R.