venerdì 18 maggio 2012

COLAZIONE DA DARCY di Ali McNamara Recensione

"E se il vero amore arrivasse quando meno te lo aspetti?"


Colazione da darcy
Ali McNamara


Traduzione di Manuela Francescon

Recensione
Questa è una di quelle volte in cui mi sono chiesta cosa abbia a che fare il titolo con il libro. Qui non si fa mai colazione da Darcy!!! Superato questo mio vezzoso dubbio, passando al contenuto, per me è NO come direbbe Rudy Zerbi. Avevo comprato questa uscita con grandi aspettative considerata la mia grande passione per la narrativa rosa alla Katie Fforde meglio se ambientata nella verde e ammaliante Irlanda. Qui ho trovato la magica terra-madre dei celti, ma non il dirompente romanticismo alla Fforde e colleghe "in rosa". Durante la lettura mi sono spesso chiesta dove sarebbe andata a parare la storia d'amore che a mio parere non decolla neanche nell'ultimissima pagina dove avviene la svolta ma senza fuochi d'artificio. Le relazione tra i personaggi, dall'amicizia all'amore sono prive di pathos e profondità d'animo; sembrano tante marionette spostate da un punto all'altro dello scenario al rallentatore. Anche l'isola non viene descritta con enfasi e "colore". I due protagonisti poi "recitano" la loro parte senza trasporto, non c'é attrazione, non si sfiorano neanche accidentalmente; le loro personalità (saranno gli ultimi a capire di essere loro la coppia di innamorati) sono scialbe e un pò forzate, lei inizialmente sofisticata, proveniente da vita londinese alla "I love shopping", lui laureato e carpentiere in cerca di pace e normalità, pianta chiodi e tegole dalla mattina alla sera. Forse i personaggi secondari sono più caratterizzati. Insomma tra presunta energia spirituale sprigionata dall'isola e riscatto morale di lei e di lui che non hanno idea di cosa stiano cercando nella vita, non c'é un briciolo di sana passione che dovrebbe tenere il lettore incollato alle pagine, desideroso di arrivare al lieto fine ( quello almeno c'é!!!).





Trama

Quando Darcy McCall perde l'adorata zia Molly, l'ultima cosa che si aspetta è di ricevere in eredità un'isoletta in mezzo al mare. Secondo le ultime volontà della donna, però, per entrarne in possesso, Darcy dovrà trascorrere almeno dodici mesi sull'isola di Tara, al largo delle coste occidentali dell'Irlanda. Una bella sfida, non c'è che dire, per una come lei, abituata alla frenetica vita londinese. Ma forse un cambiamento è proprio ciò di cui Darcy ha bisogno, così, senza quasi rendersene conto, da un giorno all'altro si ritrova a dover dire addio alle amate scarpe con il tacco per indossare un paio di orribili stivali. Adattarsi alla spartana vita dell'isola sarà un'impresa tutt'altro che facile, ma nel ristorantino appena aperto, tra una tazza di tè e i biscotti fatti in casa, Darcy scoprirà che l'isola ha molto da offrire... E dopo le difficoltà iniziali, il calore e l'affetto della piccola comunità di Tara finiranno per conquistare anche la mondana Darcy. Nuovi amici e forse un nuovo amore l'attendono dietro l'angolo: chi, tra l'affascinante Conor e il testardo Dermot, saprà far battere il suo cuore?


L'autrice

Ali McNamara ha iniziato a scrivere per gioco postando alcuni pensieri sul sito di Ronan Keating, ex membro della band Boyzone, finché le sue considerazioni non si sono trasformate in una storia vera e propria, che ha attirato migliaia di contatti giornalieri sulla pagina del cantante. Quando si è accorta di questo straordinario successo, Ali ha messo la sua scrittura a disposizione dell’associazione benefica di Keating, vendendo le sue storie all’asta per poi devolvere il ricavato alla lotta contro il cancro. Dopo questo strano inizio, ha deciso di scrivere il suo romanzo d’esordio From Notting Hill with Love… Actually, che è stato un grande bestseller in Gran Bretagna e sarà presto pubblicato in Italia dalla Newton Compton. Per maggiori informazioni, visitate il suo sito www.alimcnamara.co.uk o seguitela su twitter: @AliMcNamara.

4 commenti:

manu ha detto...

Anche io avevo delle grandi aspettative su questo libro il titolo e la trama erano tutte un programma.......
grazie per la recensione, molto probabilmente non prenderò questo libro
baci

Gaia ha detto...

io l'ho comprato ieri, ma adesso ne ho altri in attesa di esser letti che hanno priorità su questo... poi ti farò sapere il mio parere :)
intanto posso invitarti a visitare il mio blog?
ciao Gaia

Uti ha detto...

E' una storia d'amore per modo di dire..non e' ben chiaro neppure come sia nata... Mah!

foschia75 ha detto...

Ciao Uti,
mi fa piacere che tu sia d'accordo con me. Mi dispiace perché l'ambientazione era tanto amena ma la storia non c'è.... questo genere di romanzo mi piace molto, ma qui non si capisce cosa abbia voluto trasmettere l'autrice! Peccato....