sabato 31 marzo 2012

IL GIOCO DELLA NOTTE di Sherrilyn Kenyon



Siamo arrivati ormai al sesto volume pubblicato in Italia della affascinante, avvincente e sensuale Serie dei Dark Hunters - Cacciatori Oscuri  - ma ancora una volta Sherrilyn Kenyon riesce a stupirci, a divertirci ed emozionarci, con le sue storie mai banali né scontate... costruendo un mondo sempre più complesso e articolato, ma estremamente coerente e confermandosi come autrice di una delle più belle Saghe Urban Fantasy (con tanto Paranolmal Romance) in circolazione.


Quella dei Dark Hunters infatti è una serie imperdibile ed imprescindibile per tutti gli amanti di questo genere letterario; primo fra tutti per il world-building mitologico, che ispirandosi alla più tradizionale mitologia greca, aggiunge e "shakera" altri elementi storici e mitologici di civiltà antiche e dà vita ad una nuova e assolutamente originale popolazione vampirica.
Dimenticatevi infatti qualsiasi tipo di vampiro abbiate mai conosciuto finora, perchè i vampiri di Sherrilyn Kenyon hanno origini e caratteristiche del tutto diverse da qualunque altra concezione mai finora affrontata da altri autori ed autrici. E, in un certo senso, è talmente complessa ed articolata che è nostra intenzione ( mia è delle altre Books 'Angels ) di creare una scheda di approfondimento, proprio per analizzarla e "metabolizzarla" al meglio. ( Rimanete sintonizzati, quindi... )

E proprio di questa fitta rete di "nuovi vampiri" e "muta-forma di nuova concezione" fanno parte i Cacciatori Mannari, a cui Il Gioco della Notte è specificamente dedicato.
Protagonista assoluto infatti è Vane, un Arcadico cresciuto come Katagaria, un po' uomo e un po' lupo, che attraverso la sua storia e la sua personalità ci farà conoscere meglio anche questo aspetto dell'universo dei "Durk Hunters" ma soprattutto ci farà completamente perdere la testa per lui, perchè è assolutamente uno dei personaggi di carta e inchiostro più favolosi, teneri, e desiderabili mai creati!

Doppio plauso quindi alla grandiosa Kenyon - sempre sul podio delle Migliori nel suo genere insieme a Ward e Frost, per quanto ci riguarda - non solo, come sempre, per il suo lavoro ma anche per aver avuto l'intelligenza di inserire un libro totalmente "diverso" all'elenco tanto da mantenere sempre vivo l'interesse di noi lettori che ci troviamo sempre immersi in una storia viva, nuova e dai continui spunti e non un "copia incolla" di schemi ridondanti e sempre uguali; e anche perchè grazie a questi escamotages riesce a far sempre più luce e chiarezza sull'intrigata rete della sua appassionante storia e della sua bellissima mitologia.

Ecco a voi la nostra doppia recensione!

La recensione di Sangueblu 

"MISTER DURO E PURO"

Chi non vorrebbe un Vane Kattalakis nella sua vita reale?
Un uomo ( lupo in parte ^_^ ) sensibile, tenero, appassionato, fedele, generoso, ricchissimo e soprattutto capace di andare oltre l'apparenza e in più - come se gli mancasse qualcosa - bello come il sole?
Con questo libro la Kenyon ha costruito veramente l'amante perfetto; il fidanzato ideale di ogni donna e ci ha regalato, anche se in una specie di sogno, il piacere di leggere UN LIBRO CHE SCALDA IL CUORE e ci restituisce un po' di ottimismo per affrontare la vita.
(Se solo tutti fossero capaci di guardare le cose dalla giusta prospettiva...)

Staccarsi dalle sue pagine è impossibile!
La storia ha il giusto ritmo... i suoi bei colpi di scena... (vogliamo parlare del padre di Bride?!)
Attimi di una tenerezza infinita che vanno quasi a soppiantare le scene più "calde" a cui ci aveva abituato ma di cui non ci fa sentire la mancanza...
E soprattutto, grazie a Dio, abbondano le battute... le scene divertenti... i siparietti comici con cui la Kenyon, nel suo stile inconfondibile, ci sa deliziare.
Solo la scena in cui Vane tratta l'ex di Bride per lo stronzo che è non ha prezzo!!

Se a tutto questo aggiungiamo: una protagonista un po' sovrappeso dalla simpatia travolgente e dalla forte personalità; tutta una serie di nuovi personaggi ( che sicuramente ci riserveranno delle belle sorprese nei libri a venire ) come lo scudiero Otto o il fantastico Fury...
vecchie conoscenze come Valerio ... e l'immancabile fascino di Acheron, che ogni volta che fa la sua apparizione illumina d'immenso tutto ciò che lo circonda...beh...?!?
...Come non promuovere questo libro a pieni voti?

Quindi cinque stelle più che meritate per un libro piacevolissimo e per una macro-storia orizzontale che si sta facendo sempre più interessante!

I.M.P.E.R.D.I.B.I.L.E!!!






La recensione di Foschia



Mi immergo sempre con grande piacere nelle pagine della Kenyon (che si conferma ancora sul podio delle mie tre scrittrici preferite), nonostante questa volta non siamo davanti a qualche prodezza del cacciatore oscuro di turno.
Quando ti affezioni  ai ragazzi di Ash, all’inizio sembra strano entrare nella cerchia dei cacciatori mannari che finora hanno fatto più d’una volta da “cornice” alle rocambolesche nottate di Kyrian e Co.; ma dopo aver conosciuto meglio ogni singolo personaggio de “il gioco della notte”non si può fare a meno di sentire l’abbraccio del “branco-famiglia” di Vane e Bride, e ancor meno degli inimitabili siparietti di Ash e Simi che rubano la scena ogni volta che compaiono.
I due protagonisti non potrebbero appartenere a mondi più distanti, il passato ha deciso per loro come affrontare la vita; Vane non ha mai conosciuto l’amore e il calore di una famiglia, ma solo l’astio dei suoi genitori che lo hanno sempre considerato la causa delle loro sventure. Ha sempre lottato per sopravvivere e all’improvviso scoprirà di essere molto più di quello che ha sempre creduto. Bride è una donna a cui è appena stato spezzato il cuore e che viene giudicata più per il suo aspetto fisico che per quello che ha da offrire, fino a quando una sera “entra” nella sua vita Vane che la seduce e, senza volerlo marchiandola, la lega a se. Per colpa di una profezia avrà tre settimane di tempo per riuscire a farsi accettare e amare senza riserve dalla sua compagna, così da poterla proteggere da chi gli dà la caccia per privarlo dei suoi poteri e del branco che gli spetta.
Ma la Kenyon si sa, è abile nell’impreziosire le sue già ricche trame e farà scendere in campo dei validi alleati che aiuteranno Vane a tenere Bride al sicuro e scongiurare una spietata guerra tra cacciatori mannari. Tutto arricchito da una tavolozza di sentimenti molto intensi e una discreta varietà di personaggi ritratti in siparietti “familiari” che fanno ridere di gusto e scaldano il cuore.

CONSIGLIO: Se non volete soffrire inutilmente per chissà quanti mesi, non leggete l’incipit alla fine del libro! La Kenyon ha messo insieme due personaggi che faranno fuochi d’artificio!







IL GIOCO DELLA NOTTE di Sherrilyn Kenyon

editore: Fanucci
pagine: 294
prezzo: 9.90
Brossura
( 6° libro della Serie Durk Hunters )

TRAMA: Bride Mc Tierney ha chiuso con gli uomini. Egocentrici e vanitosi, si sono sempre dimostrati incapaci di amarla per ciò che era veramente. L'ultimo ha avuto perfino il coraggio di scaricarla con una lettera spedita all'indirizzo del lavoro. Ma sotto una facciata di donna forte e indipendente, Bride non ha smesso di sognare l'arrivo di un cavaliere in armatura scintillante...
Ma chi poteva immaginare che invece dell'armatura il suo cavaliere avrebbe sfoggiato un mantello di fulgido pelo? Vane Kattalakis, infatti, non è ciò che sembra. E' un lupo e uno spietato cacciatore mannaro. In fuga dai suoi mortali nemici, Vane è troppo occupato a salvare la pelle per occuparsi di una compagna. Reo di aver aiutato i Cacciatori Oscuri, si è messo contro lo spietato clan dei Katagaria, demoni senz'anima disposti a tutto per sopravvivere. Le Parche però hanno fatto in modo che Vane si accoppiasse a Bride, lasciandogli così appena tre settimane per convincerla che il sovrannaturale esiste e che le loro vite sono ormai strettamente intrecciate...

3 commenti:

Nippi ha detto...

Brave le mie Angels, sono rimasta indietro con la Kenyon ma rimedierò!

manu ha detto...

Adoro questa serie, la Kenyon è mitica, e non vedo l'ora di leggere questo libro, e dalle vostre belle recensioni sò già che mi piacerà!!

sangueblu ha detto...

E' davvero una lettura rilassante e INCORAGGIANTE!!!
Mi saprete dire... :-)
Viva VANE!!! ...Lo voglio anch'io... ^_^