mercoledì 4 marzo 2015

NON MI PIACI MA TI AMO Cecile Bertod Recensione


Faccio pubblica ammenda: non conoscevo ancora l’autrice e non immaginavo che dietro il nome altisonante si celassero un temperamento così grintoso e un’ ironia così naturale. Ho gustato questo libro dalla prima all’ultima pagina, situazione dopo situazione, frase dopo frase, e apprezzato uno humour irriverente mai sguaiato  e deliziosamente calibrato: per una commedia spigliata che mi ha fatto ridere a crepapelle per la maggior parte del tempo, ma mi ha anche regalato momenti di emozione intensa.

NON MI PIACI MA TI AMO
CECILE BERTOD
Newton Compton





Collana: Anagramma
Genere: Romance contemporaneo
Pagine: 288
Prezzo: € 9,90
ebook: € 4,99
copertina rigida 



La Trama

Thomas e Sandy: lui nobile e ricchissimo, lei di semplici origini irlandesi. È solo l’amicizia tra le loro famiglie a unirli. Capita così che ogni anno i due trascorrano le vacanze estive a Garden House, la favolosa residenza dei Clark. Sandy odia quei mesi, perché detesta Thomas, il suo stile di vita, i suoi amici. Crescendo, i due si perdono di vista finché... 
Alla morte del nonno, durante la lettura del testamento, Thomas si trova di fronte a un annuncio sconvolgente: potrà ereditare ogni bene solo a patto che metta la testa a posto e si sposi. E con chi? Proprio con quella Sandy Price che non vede da almeno cinque anni. Deciso ad aggirare la volontà del nonno, Thomas cerca di contattare la ragazza per convincerla a tirarsi indietro. Sandy, però, sta attraversando un momento complicato: è disoccupata ed è sul punto di perdere l’anticipo versato per acquistare un piccolo bistrot. E quando all’improvviso si presenta la possibilità di coprire ogni spesa, finisce per accettare la bizzarra proposta. Ma cosa ci si può aspettare da un fidanzamento, se lui e lei si odiano sin da piccoli? Nulla di buono, a meno che, tra una finzione e l’altra, non accada qualcosa di assolutamente imprevisto...
Opinione di Charlotte

«Resto sempre impressionata dalla quantità di aggettivi che riesci ad inserire in una frase quando si tratta di offendermi» commento incrociando le braccia. «Una forma di compensazione direttamente proporzionale alla pochezza dei contenuti espressi ».

Non mi piaci ma ti amo, già uscito come autopubblicazione con il titolo Wife with benefit,  è una lettura ambientata in un mondo di ricchi privilegiati tra i quali ,  “ pesce fuor d’ acqua” ,   si trova  catapultata un po’ per caso – ma in fin dei conti se la cerca  – una ragazza che  proviene da una realtà ben più “ normale”, a misura dei trentenni d’ oggi, fatta di precariato, affitti da pagare, sbronze al bar. Costretta – ma ribadisco,  in fin dei conti se la cerca – a vivere in una lussuosa dimora storica in compagnia di un uomo impeccabile e assai sexy. Sembrerebbe un sogno ma vi assicuro che nella mente di Cecile Bertod la faccenda prende  tutt’ altra piega, decisamente da incubo! Come dice Sandy al suo “amato”: “ Welcome to hell!”.
La convivenza si rivela una guerra senza esclusione di colpi, in un  susseguirsi di dispetti, schermaglie, situazioni tragicomiche, ripicche e vendette, perpetrati da due protagonisti agli antipodi,  votati al reciproco fastidio: tanto perfettino lui quanto approssimativa lei, dietro al loro comportamento e ai loro errori di valutazione  si celano insicurezze e storie anche drammatiche di vita vissuta, e tra una tortura e l’ altra si intravedono le problematiche di due giovani che prima ancora erano due adolescenti fragili e ipersensibili:  che forse si piacevano parecchio, che ipoteticamente potrebbero andarsi a genio. In fin dei conti, il loro livore ha un che di stonato, ha tutta l' aria di basarsi su un gigantesco fraintendimento  , e nei loro battibecchi la chimica è tangibile e molto, molto accattivante: potrebbe scaturirne qualcosa di buono.
Spesso alcuni autori  confondono la comicità  con la scurrilità, ma la particolarità - che a mio gusto ne costituisce la bellezza  - del lavoro di Cecile Bertod è il contrasto già esilarante  di per sé tra le trovate  brillanti,  paradossali della scrittrice e l’ uso di un linguaggio elegante e forbito che magistralmente enfatizza la battuta di spirito.
Ed ecco una profusione di aggettivi, di facezie e di freddure, atti a creare un tutt’uno  variopinto , con pennellate fluide,  d’ effetto ma non prive di contenuto. Per un racconto spumeggiante, tenero e a suo modo pregno di romanticismo  ,  che dà l’ idea di essere particolarmente spontaneo:  di scaturire con naturalezza da una mente  che non ha bisogno di sforzarsi per   inventare l’ ironia ma che al contrario sembra averla dento di sé e riuscire a trasmetterla con estrema facilità.  
Se non l' avete ancora fatto   vi invito  a interagire con questo libro e con i suoi protagonisti Sandy e Thomas, che sicuramente vi piaceranno per le loro imperfezioni, la loro perfidia  e il loro lato buono che sotto sotto esiste, e che lentamente ma inesorabilmente emergerà; con Non mi piaci ma ti amo imparerete a destreggiarvi nell’ Arte della Guerra fra notai che “ o ci sono o ci fanno”,   cosplayers, "esemplari" usciti da branchi di allevamento segreti, partite a Candy Crush , fantomatici gatti. Se siete curiosi di capire a cosa mi riferisco, leggete e sono certa che non ve ne pentirete: non fosse altro perchè la " variante Bertod"  di Raperonzolo è davvero illuminante e quanto agli scambi epistolari  tra Sandy e Thomas… altro che le mail  di Christian Grey!

L' Autrice


Ha trent’anni, è una restauratrice archeologica e vive a Napoli. Tra un restauro e l’altro, ama leggere. Ha iniziato a scrivere con un fantasy, poi ha proseguito con il rosa. Nutre una certa avversione per i nerd, le cene alla romana e la piastra per i capelli. 

Per sapere di più su di lei, www.cecilebertod.it


2 commenti:

Cecile Bertod ha detto...

Non so davvero come ringraziarti, è una recensione bellissima e arriva inaspettata e terribilmente gradita prima del caffè. =)
Cecile Bertod

Starlight ha detto...

Questa autrice la conoscevo già per un romanzo che mi piacque tantissimo e adesso sono molto curiosa di leggere questa nuova storia che mi ispira parecchio: è uno dei miei generi e la leggerò volentieri! E' già in lista xD Bravissima come sempre Charlotte, sei fantastica! Ti adoro <3