domenica 29 luglio 2012

DARK WHISPER di Kresley Cole e Gena Showalter



La Leggereditore questa volta ha deciso di unire due autrici molto apprezzate nel mondo del paranormal romance con due storie distinte tra loro.
Nella prima parte troviamo l'ottavo capitolo (ottavo se si considera anche il prequel Dark Forever) "Intoccabile" della serie Gli Immortali scritta da Kresley Cole, nella seconda invece è la signora Gena Showalter che ci introduce con "Per sempre la mia tentazione"" nella serie Alien Huntress ancora inedita in Italia.





Autore:  Kresley Cole e Gena Showalter
Editore: Leggereditore
Pagine: 496
Prezzo: 10.00
Brossura
Traduzione di: Ginevra Massari

Trama
 Intoccabile...La vita di Murdoch Wroth, vampiro bello e spregiudicato, è destinata a cambiare per sempre. Il suo cuore ha ripreso a battere, conquistato dalla bellezza di un’affascinante Valchiria. Ma la loro unione non sarà priva di ostacoli, perché una terribile maledizione pende sulla donna, e se Wroth osasse anche solo sfiorarla, le infliggerebbe terribili sofferenze.Ad attenderli però c’è la giusta ricompensa: un’onda di passione travolgente, come il sentimento che li attrae inesorabile. Riusciranno, insieme, a trovare la strada per farsi avvolgere dal bruciante desiderio che arde tra di loro?Per sempre la mia tentazione...L’amore può letteralmente trasformare Aleaha Love: basta il contatto con la pelle di un’altra persona perché lei cambi aspetto e assuma qualsiasi identità. Durante la sua ultima trasformazione, ha svolto una missione per catturare un gruppo di guerrieri ultraterreni, ma è stata presa da Breean, un comandante pericoloso e seducente. Per la prima volta, Aleaha vorrebbe solo essere sé stessa... anche se questo significa trasformarsi da cacciatrice a preda.


Recensione
Intoccabile di Kresley Cole
Benvenuti nel Lore, mondo davvero molto articolato e pieno zeppo di creature dalle nature più svariate; in ogni nuovo libro la Cole ci presenta personaggi di fantasia sempre diversi introducendoli e amalgamandoli con il resto in maniera esemplare.
Questa autrice ha costruito un universo parallelo e lo gestisce senza mai e poi mai perdere un colpo.
Se a volte capita di rimanere perplessi e smarriti, state pur sicuri che troverete una luce che vi accompagna fino all'ultima pagina, reinserendovi con chiarezza e semplicità nella sua dimensione, facendovi godere a pieno quello che questa brava scrittrice ci propone.
Ebbene sì, ritengo che le sue storie siano tra le più belle di questo genere, e ciò lo rende possibile una scrittura intuitiva, ingegnosa, molto divertente e estremamente sensuale.
Anche la storia tra la mezza valchiria e regina di ghiaccio Daniela ( ahhh, adoro le valchirie... lo so, sono un disco incantato ogni volta che parlo di queste creature, ma sono così esilaranti e assurde che mi fanno impazzire!!) e il vampiro "puttaniere", passatemi il termine ma è così che è descritto nel libro, Murdoch Wroth, nonostante la perplessità iniziale dovuta agli ormoni impazziti dei protagonisti, mi ha non solo stregata ma anche fatto rivivere momenti salienti e emozionanti letti nei libri precedenti facenti parte delle storie dei quattro fratelli Wroth.
Purtroppo per Murdoch però, Daniela è solo per metà valchiria, per l'altra è la regina e l'erede al trono di Icergard e non a caso viene chiamata La Vergine di Ghiaccio: solo per i suoi simili, gli icere, è possibile un contatto fisico, le altre creature le provocano profonde ustioni, lasciandola così sola con le sue sorellastre valchirie e con le sue fantasie erotiche.
E nonostante l'amore travolgente tra lei e il bel vampiro, niente e nessuno può risolvere questo problema, lasciandoli piano piano sempre più frustrati e arrabbiati per questa  sua intoccabilità....
Chissà se la valchiria Nix, protovalchiria e veggente senza pari, avrà qualche dritta in serbo per questa bella coppia, lei che nella sua fantastica e divertentissima "rintronataggine" aiuta sempre tutti.. peccato però che le sue apparizioni siano troppo fulminee, anche se efficaci.
Insomma, non posso non consigliarvi questo libro e tutta la serie in generale, ricca di tensione sessuale, intensa e intrigante con un mondo soprannaturale che fa da sfondo elaborato ma costruito  meravigliosamente; queste pagine vi regaleranno emozioni a non finire e non vedrete l'ora di poterne avere un'altra dose.
Consigliatissimo!!









La serie Immortals After Dark Series
1) Dark Forever
2) Dark Lover
3) Dark Pleasure
4) Dark Passion
5) Dark Night
6) Dark Desire(QUI)
7) Dark Dream
8) Dark Whisper
9) Pleasure of dark prince
10) Demon from the dark
11) Dreams of a dark warrior
12) Shadow's claim
+ altri a seguire




Per sempre la mia tentazione di Gena Showalter
Nonostante sia una delle scrittrici più osannate del momento, non ho mai letto niente dei suoi lavori e forse, per quel che mi riguarda, ho fatto bene.
Fino alla fine mi ha ricordato in maniera impressionante lo stile di Christine Feehan nei primi due libri che ho letto della serie dei Carpaziani... serie che poi ho abbandonato perché impossibile, per me, da leggere.
Insomma, questo sciogliersi in bordo di giuggiole immediatamente, questo eccitarsi inesorabilmente al primo sguardo, questo sesso, consumato o meno, che impregna continuamente ogni pagina e questa possessività ancestrale da cavernicolo che aleggia in ogni pensiero, proprio non mi piace.
Eppure, chi ha letto questo libro potrebbe controbattere sul fatto che anche i personaggi maschili della Cole ne soffrono un po', però sono presentati in un'altra maniera, impostati per non essere "io uomo e tu donna".. O forse, lasciatemelo dire, un libro è un po' come un amico: per me può essere il più speciale del mondo, per un altro può essere il peggiore sulla faccia della terra.
Ecco, diciamo che io e  Gena non abbiamo stretto amicizia, forse bisogna conoscersi meglio ma al momento preferisco girarle alla larga.
Sicuramente il mondo alieno che ci ha presentato ha del potenziale, in alcune situazioni sono "quasi" rimasta affascinata.. Se non ci fossero stati gli elementi fastidiosi sopracitati, le civiltà degli Schon e dei Rakan in perenne lotta tra loro per la conquista della terra, e la storia d'amore e di carica erotica che nasce tra  la bella Aleaha, umana o mezza aliena non è dato sapere ma che ha comunque la capacità e il potere di trasformarsi in qualsiasi essere vivente e alieno desideri, e il bellissimo e affascinante capitano dei Rakan, Breean,  avrebbe avuto tutti i giusti presupposti per una storia bella.
Fin dal loro primo incontro Breean rimane incantato da Aleaha tanto da catturarla e prenderla in ostaggio insieme alla sua squadra dell'AIR (organizzazione per la difesa della Terra contro gli Alieni) rimanendo sulla terra per cercare di combattere e contrastare gli Schon, alieni dalla natura malvagia che minano alla sopravvivenza di ogni essere vivente diffondendo una mortale malattia su ogni pianeta che riescono a raggiungere.
Chissà come si svilupperà la storia tra i due e chissà se tra gli umani e questi alieni dalla pelle dorata, i Rakan, potrà nascere un rapporto di fiducia e alleanza.
Credo comunque che questa breve storia sia proprio un'introduzione a una più articolata serie alla quale non mancherò di dare almeno un'altra possibilità, consapevole di essere partita prevenuta non comprendendo questa scelta editoriale e perché di principio odio quando, in una serie, non si comincia dal primo libro.. rimango sempre spaesata, chiedendomi se è una scelta sbagliata, seppur un romanzo breve, non cominciare dal numero 1(vedi l'abissale errore, a mio avviso, nella saga della Kenyon "Dark Hunters" che all'epoca uscì in Italia con "Anche i diavoli piangono", undicesimo libro della serie....), oppure giusta visto Dark Forever della Cole, prequel uscito dopo svariati libri che invece sarebbe stato utile leggere proprio all'inizio..
Vabbè, vedremo...

 e mezzo


La serie Alien Huntress
1) Awaken me Darkly
2) Enslave me Sweetly
3) Red Handed
4) Blacklisted
5) Savor me Slowly
6) Per sempre la mia tentazione
7) Seduce the Darkness
9) Dark taste of Rapture


E ora lasciatemi essere un po' polemica più del solito.. Non si può leggere un libro con una traduzione e degli errori del genere.
Credetemi, e chi lo ha letto lo sa, è stata un'impresa non prendere il libro e scaraventarlo dalla finestra per la rabbia di dover rileggere più volte la frase e darle un senso.. In pratica, ho adattato e interpretato da sola alcuni, anzi parecchi, periodi, perché la traduzione è stata fatta in automatico, senza dare alcun senso alla storia. Perdonatemi, ma una traduzione del genere la sa fare chiunque, basta farlo fare a google... se poi ci si mettono anche gli errori.. non ho parole.



Kresley Cole
Kresley Cole attualmente vive in Florida con la sua famiglia e "fin troppi animali". Spende il suo tempo libero viaggiando e ama tutto ciò che è in relazione con barche e l'acqua. Ha recentemente annunciato che nel 2012 inizierà una nuova serie, The Dacian: Realm of Blood and Mist, che alcuni considerano una serie spin-off di Immortals After Dark. Per Leggereditore sono già usciti i primi otto romanzi della serie Gli Immortali.






Gena Showalter
Americana, ha pubblicato il suo primo romanzo nel 2004 e oggi ha al suo attivo 13 romanzi di diversi generi erotici, paranormal e per ragazzi che sono subito balzati in vetta alle classifiche del New York Times e di USA Today . Passioni pericolose, forze soprannaturali e uomini terribilmente sexy sono gli ingredienti del suo successo.

6 commenti:

sangueblu ha detto...

Cara nippi, come sempre, hai proprio centrato il punto. Parlo della Showalter! E' una scrittrice davvero "faticosa" con cui fare amicizia... Anche se avrebbe del grosso potenziale per le idee che ha, all'atto pratico fa un disastro per come le "butta giù" su carta. Insomma, a mio avviso il più delle volte scrive con i piedi. Di una banalità disarmante e soprattutto ossessionata da un sesso immaturo, oserei dire "infantile", e ingiustificato.
L'unica serie veramente carina scritta da lei è Paranormal Game e Paranormal Love! STREPITOSI. La serie dei demoni, che ha riscosso invece un grande successo, nonostante qualche spunto interessante, per lo più fa cadere le braccia... Quindi credo propri che questo libro lo "salterò".
A differenza della Cole, di cui ancora ho letto solo il primo volume, che voglio assolutamente recuperare!
Il tuo entusiasmo ad ogni suo libro mi ha contagiata! Mi serve solo almeno un'ora in più al giorno per riuscire ad infilare anche questi, prima o poi!!! ;-)
Baci

Penelope ha detto...

Sono d'accordissimo con Nippi.Quella degli Immortali della Cole è una delle poche serie(insieme a quella dei BDB della Ward ovviamente)che non mi stanca mai,ma che anzi migliora libro dopo libro.
La Showalter invece mi lascia basita in quanto a "superficialità"

Nippi ha detto...

Si ragazze, la Cole cresce di qualità ad ogni libro che scrive! La Showalter mi ha lasciato parecchio perplessa.. sono d'accordo con Sangueblu sul suo raccontare un sesso immaturo e infantile e praticamente sempre ingiustificato... un'agonia, insomma.
Penelope, anche per me la Ward è l'indiscussa regina, poi metterei subito dopo la Neill (non so se hai mai letto i suoi libri.. FANTASTICI!!) e poi la Cole che dopo un inizio faticoso, forse dovuto al fatto che entrare nel mondo del Lore ha bisogno del suo tempo, ha rimontato posizioni alla grande.
Un saluto!!!

Penelope ha detto...

La Neill è l'autrice dei Vampiri di Chicago?
Non ho ancora letto questa serie,vale?

foschia75 ha detto...

Cara My-sister-angel....per fortuna che almeno la metà era degna....una media consolazione! Ho anche scoperto che leggi la Cole!!! Sei un faro per molte di noi!

Nippi ha detto...

Ahhh Penelope, la Neill è fantastica! Sì, è la serie dei vampiri di Chicago.. Che dire, amore, avventura, azione, mistero e risate rendono questa serie davvero accattivante e irresistibile. Te la consiglio vivamente, anche se parla principalmente di vampiri, non cade assolutamente vittima dei soliti cliché. Se ti va, leggi le mie recensioni qui sul blog, chissà che non ti convinca a leggerli ;-)

Anna, mi sa che la Cole piacerebbe anche a te.. Magari un domani, visto i ritmi quotidiani, quando i nostri figli saranno maggiorenni e noi saremo più libere, potrebbe essere una serie da prendere in considerazione ;-)
Se questa estate non ce la faccio, per allora prevedo di leggere la Ione. Uffa, troppi libri... troppi...