lunedì 23 luglio 2012

CINQUANTA SFUMATURE DI ROSSO di E.L. James

Ed eccoci...siamo arrivati alla fine.
La fine della storia, della "favola" romantica e piccante che ha tenuto compagnia a migliaia di donne in queste calde settimane estive,  e forse la fine dei tanti discorsi che hanno accompagnato questi tre libri a cui spesso è stata data più "importanza" del dovuto, scatenando accese polemiche e discussioni, perdendo talvolta di vista, secondo me, qual è il vero "scopo" di letture come questa: farci sognare tra le righe. Con semplicità.


editore: Mondadori
pagine: 620
prezzo: 14.90
Brossura
( 3° e ultimo libro trilogia "Fifty Shades" )
traduzione di ELOISA BANFI

Trama

Quella che per Anastasia Steele e Christian Grey era iniziata solo come una passione erotica travolgente è destinata in breve tempo a cambiare le loro vite. Ana ha sempre saputo che amarlo non sarebbe stato facile e stare insieme li sottopone a sfide che nessuno dei due aveva previsto. Lei deve imparare a condividere lo stile di vita di Grey senza sacrificare la sua integrità e indipendenza, lui deve superare la sua ossessione per il controllo lasciandosi alle spalle i tormenti che continuano a perseguitarlo. Le cose tra di loro evolvono rapidamente: Ana diventa sempre più sicura di sè e Christian inizia letalmente ad affidarsi a lei, fino a non poterne più fare a meno. In un crescendo di erotismo, passione e sentimento, tutto sembra davvero andare per il meglio. Ma i conti con il passato non sono ancora chiusi…

Recensione

E VISSERO PER SEMPRE FELICI E CONTENTI....

Non sono le ultime parole del libro, ma in conclusione, come c'era da aspettarsi, è il vero epilogo della storia che rispetta in tutto e per tutto i clichè di una fiaba, anche se contemporanea.
D'altronde, come potrebbe non essere altrimenti, quando la nostra "eroina" diventa la moglie dell'uomo più delizioso, sexy, magneticamente indisponente, generoso e assurdamente ricco che una donna potrebbe mai incontrare?!?
Con una costruzione stilistica e concettuale migliore dei libri precedenti, la James ci fa letteralmente sognare ad occhi aperti raccontandoci attraverso diversi salti tra passato e presente gli eventi salienti della nuova vita matrimoniale di Anastasia e Christian... aggiungendo al racconto una maggior coralità dei personaggi collaterali che vengono ad assumere una maggiore importanza nel movimentare la storia e soprattutto tutta una serie di eventi e colpi di scena che andranno a scompensare un po' gli equilibri, così faticosamente conquistati fin qui, e dando l'occasione ai nostri protagonisti di "maturare" a livello personale sia come singoli che soprattutto come coppia.
Il loro amore, divampato come un rapido incendio, li ha infatti portati a bruciare un po' i tempi e a non conoscersi poi così a fondo. In questo libro quindi entrambi si trovano, per forza di cose, a prendere le misure l'uno con l'altro. Scoprono dei lati di sè che forse neanche conoscevano e li metabolizzano per poi metterli a frutto della coppia... e risolvere i loro problemi.
Eh sì, perchè sarebbe proprio il caso di dire che nell'ultimo episodio arrivano "guai in paradiso"....

Cinquanta sfumature di rosso è un libro ricco.
Un libro agrodolce.
Pieno di "cose"...
Belle e brutte.
Cose che ti riempiono il cuore di gioia e di tristezza...
Che fanno luccicare gli occhi di commozione e di rabbia.
Un libro in cui non manca la passione a cui ci eravamo abituate, ma che ancora di più non ne fa l'elemento cardine e portante della storia, che invece, secondo me, è una celebrazione dell'amore totalizzante ed incondizionato a livello spirituale ed intellettuale, prima che carnale.
Di libri più erotici di questo ce ne sono a bizzeffe, che non lesinano in descrizioni dettagliate e rocambolesche, sicuramente più forti e volgari, ma a differenza di questi, pur non essendo un libro da educande, la trilogia della James racconta le gioie di una sana, spensierata e felice vita sessuale di qualsiasi coppia "normale" - con la differenza che magari i nostri uomini non sono altrettanto belli, ricchi o dispotici come Mr. Cinquanta Sfumature di Grigio e sono, come direbbe Rossella Calabrò, dei Mr Gigio dalle cinquanta "sbavature" ^_^ ma che comunque, quando vogliono, sanno renderci felici e appagate.

Credo che sia proprio questo uno dei punti di forza di questo libro e di questa trilogia in generale. In un certo senso "rendere alla portata di tutti" qualcosa che in apparenza sembra lontano o lontanissimo e portando la "normalita" in una dimensione di "favola" per far sognare con un po' di pepe le donne di oggi... e magari aiutarle a far venir fuori, con un po' di fantasia, il principe azzurro nascosto nei loro "ranocchi"! 


Potrei parlare all'infinito di questo libro e di quello che mi ha trasmesso.
Il terzo episodio poi, tutto cuori fiori e vaniglia, più degli altri mi ha emozionata in tanti, tantissimi momenti. Su tutti ho adorato il regalo di compleanno che Christian fa ad Anastasia perchè credo rappresenti bene la dolcezza, l'intensità e la sensibilità di quest'uomo che non ha solo cinquanta sfumature di grigio, ma anche cinquanta diverse sfaccettature d'oro...

Naturalmente l'happy end prevedibile, ma abbastanza faticosamente conquistato, è bello e toccante grazie ad un intenso e commovente epilogo. Ma quello che vale veramente il prezzo di copertina è il capitolo BONUS che ci regala E. L. James ovvero l'emozionantissimo primo Natale di Christian  una volta adottato, e soprattutto l'incontro di Anastasia e Christian visto con gli occhi di Mr. Grey... In perfetto stile "Midnight Sun" e perfettamente in linea con la filosofia generale su cui si struttura l'intera trilogia e l'intero progetto dell'autrice che, come quasi tutti ormai sanno, SI BASA SU TWILIGHT.
...E pensare che proprio quell'incontro avvenuto nelle prime cinquanta pagine del primo libro era stato proprio il punto debole del romanzo, secondo me... e mi era apparso banale e piuttosto mal scritto. Questa "versione" compensa altamente e ripaga noi tutti fan dell'apprezzamento e dell'amore che abbiamo nutrito per questa fantastica trilogia!

E PER FAVORE... LASCIATEMI DIRE FAVOLOSA IN SANTA PACE!
E NON SOLO PER PURA E SEMPLICE LIBERTA' DI OPINIONE E DI ESPRESSIONE...
CREDO CHE AMARE O APPREZZARE UN PRODOTTO DEL GENERE SIA PIU' CHE LEGITTIMO E GIUSTIFICATO. E' CHIARO CHE NON CI TROVIAMO DI FRONTE AD UN CAPOLAVORO DI ALTA LETTERATURA; MA QUANDO CI APPROCCIAMO AD UN LIBRO, DOVREMMO INNANZITUTTO SCINDERE I GENERI E IN BASE A QUESTI AVERE LE GIUSTE ASPETTATIVE...
NON POSSIAMO CERTO PRETENDERE, DA UN LIBRO EROTICO (e poi erotico...parliamone) DI INTRATTENIMENTO, DI TROVARE UN TRATTATO DI FILOSOFIA O ARGOMENTAZIONI ELEVATE O UN LESSICO AULICO E FORBITO, O UNO STILE DA PREMIO PULITZER!
SE SI PRETENDONO QUESTE COSE SI DEVE NECESSARIAMENTE ANDARE A CERCARLE DA UN'ALTRA PARTE.
DA UN LIBRO "DI INTRATTENIMENTO" MI ASPETTO UNA LETTURA POCO IMPEGNATIVA, APPASSIONANTE E CHE SI FACCIA DIVORARE NEL MINOR TEMPO POSSIBILE. SE IL LIBRO IN QUESTIONE SODDISFA QUESTI REQUISITI, SECONDO ME, ADEMPIE GIA' AL SUO DOVERE. SE A QUESTO AGGIUNGIAMO UNA STORIA PIACEVOLE E CHE COINVOLGE, BEH, ALLORA SI'... MI SENTO PROPRIO DI POTERMI PERMETTERE DI DEFINIRE UN LIBRO CHE MI PIACE "BELLISSIMO".
ED E' IN QUESTA PROSPETTIVA CHE LO GIUDICO ED EVENTUALMENTE LO CONSIGLIO.
NON PERCHE' MI SENTA UNA MINORATA INTELLETTUALE O UNA PERSONA CON CARENZE EMOTIVE. (ANZI, PROBABILMENTE PROPRIO PERCHE' NON LE HO RIESCO COSì BENE AD IMMEDESIMARMI E AD EMOZIONARMI.)
QUESTI NON SONO LIBRI PER FARSI UNA "CULTURA"; NON CREDO FOSSE MINIMAMENTE NEANCHE L'INTENTO DELL'AUTRICE, CHE VOLEVA SOLO RACCONTARE UNA STORIA, CHE SONO CONVINTA ABBIA RISCOSSO UN SUCCESSO DI GRAN LUNGA SUPERIORE PERFINO ALLE SUE STESSE ASPETTATIVE. SE VOGLIO LEGGERE QUALCOSA DI LETTERARIAMENTE PIU' VALIDO SONO ALTRI AUTORI ED ALTRI TITOLI A CUI MI AFFIDO.
MI STUPISCO CHE PROPRIO CHI HA TUTTA QUESTA "FAME DI CULTURA" NON LO SAPPIA... E SPERI DI TROVARLA IN SEMPLICI ROMANZI DA OMBRELLONE, E NONOSTANTE QUESTO PERDA TEMPO A SNOBBARE CHI LI SCRIVE E CHI LI LEGGE.
LEGGESSERO MAGARI DANTE, FACENDO ATTENZIONE ALLA FRASE "NON TI CURAR DI LORO MA GUARDA E PASSA" CHE E ESATTAMENTE QUELLO CHE FARO' IO CHE CONCLUDERO' LA MIA "ARRINGA" DICENDO GRAZIE ALL'AUTRICE CHE CI HA DATO UN LIBRO - NEL SUO GENERE E A SUO MODO - BELLISSIMO E SOPRATTUTTO GRAZIE PER AVER AVVICINATO ALLA LETTURA, CON IL SUO STILE SEMPLICE E DIRETTO TANTE LETTRICI SOLITAMENTE "PIGRE".

Spero che vi accontentiate di questa mia recensione... Quello che vi ho scritto fin qui, su questa trilogia, ve l'ho scritto col cuore e basandomi sull'onda delle mie emozioni. La mia opinione non vuole (mai) essere certo qualcosa di "sacro" o "dogmatico, dopotutto non mi ritengo ne una "divina lettrice" ne tantomeno una "divina recensrice"...

Forse sono soltanto buona come un Angelo... ;-)






La Serie "Fifty Shades"
- Cinquanta sfumature di Grigio  ( recensione QUI )
- Cinquanta sfumature di Nero  ( recensione QUI )
- Cinquanta sfumature di Rosso

7 commenti:

Nippi ha detto...

Cara Sara, la parola accontentassi con te non esiste! Specialmente se si parla di obiettività sulle letture fatte e, ASSOLUTAMENTE, se si parla di recensioni: credo che si contino sulle dita di una mano tra tutti i blogger chi recensisce con divina passionalità, capacità e intelligenza come fai te. Complimenti anche per questa tua ultima "arringa", solo per tutto quello che ci hai raccontato fino ad oggi su questa trilogia, valga la pena darti fiducia e leggerla. Io lo farò sicuramente, forse proprio questa estate sotto l'ombrellone se il sentirò che è il momento giusto, l'atmosfera giusta e il mio stato d'animo predisposto.. E se poi non vi troverò quello che hai trovato te, pazienza, non ne farò sicuramente un dramma e SICURAMENTE non offenderò il lavoro di questa chiacchierata autrice. Bacio!!!

sangueblu ha detto...

TI VOGLIO TANTO BENE, anche se sei troppo buona con me, mio dolce Angelo! :-*

sangueblu ha detto...

PS: Credo che la questione principale, sia non tanto offendere l'autore... Il problema è che alcuni si permettono di offenere, dall'alto della loro vasta cultura e "divina" elevatura morale, chi questi libri li legge, dandogli appellativi poco eleganti e sminuendo la loro intelligenza e la loro dimensione emotiva. E soprattutto persone che dovrebbero fare da "moderatori"perchè fa parte del proprio ruolo e del proprio dovere, per il servizio pubblico che offrono, si permettono di essere i primi a favorire certi atteggiamenti. Secondo me è vergognoso! Ben più che leggere romanzetti di (pseudo) serie Zeta!!! ^_^

foschia75 ha detto...

My Angel Blu....che dire....riesci a mettere i puntini sulle i da vera signora quale sei!!! A te la Mondadori dovrebbe farti la statua.... :-))

Nippi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Nippi ha detto...

Attenzione, in questo commento c'è qualche spoiler...




Ebbene sì, anch'io sono rimasta vittima dell'incantesimo di questa stupenda trilogia.
Un incantesimo che ha messo in tumulto il mio cuore, facendomi vivere una meravigliosa e imperfetta storia d'amore. 
Ho amato ogni singola parola messa nero su bianco, spesso rimanendo esterrefatta, sbalordita, indignata..
Ma la passione che esplode tra Christian e Anastasia è quanto di più delicato e al tempo stesso sconcertante abbia letto ultimamente e me ne sono inevitabilmente innamorata.
Questi libri parlano principalmente di una toccante STORIA D'AMORE, l'erotismo e il sesso sono solo una preziosa cornice.
Una favola che mi ha fatto rivivere tante prime volte, che mi hanno emozionata insieme ai protagonisti.
Bellissimo il personaggio di Christian, questo bambino tormentato, sexy da togliere il fiato..
Bellissimo il personaggio di Anastasia, che è riuscita a farmi arrabbiare e a perdonarla un attimo dopo..
Incredibilmente esilarante la dea interiore.. Mi ha fatto morir dal ridere..
Il mio momento preferito: la sorpresa che Christian le ha fatto andando in Georgia.
Il momento peggiore: la reazione di Christian all'annuncio dell'arrivo di Puntino..  Ho ancora i brividi..
Il libro che mi è piaciuto di più? Il primo, per tutte le sue prime volte...
Il libro che mi è piaciuto di meno? Il terzo, perché nonostante il lieto fine, durante la sua lettura ho avuto l'impressione che si fosse rotta la magia del loro amore, stendendo su di me un velo di tristezza e malinconia fino all'ultima pagina..

INDIMENTICABILI...

Giggetta thedarkinside ha detto...

Bene e siamo giunti all'ultimo capito di questa affascintante trilogia!! ringrazio la scrittice per aver dato vita a questa fantastica storia al confine tra la passione e il puro amore e non curante di quello che il resto del mondo pensa credo che sia molto valido, del resto come dici anche tu..se ho bisogno di una lettura costruttiva vado al trove..anche se ho trovate "da un certo punto di vista" costruttivi alcuni passaggi di questo libro.
Il finale risetta esattamente l'andamento della staria e il buon "lieto fine" per un uomo che ha conosciuto tanta sofferenza e tanto buio ed una donna che ha avuto la fortuna di inciampare nel suo uffico. Ancora una volta ho provato delle emozioni diverse..ho tenuto il fiato sospeso quando Anastasia ha ricevuto la telefonata di Jake e ha combinato quel trambusto...e quando mentendo gli ha detto che lo lasciava..non nascondo che una lascrima ha rigato il mio viso ed ho pensato a come lui poteva sentirsi..ma se Ana non avesse preso quell'iniziativa lui non avrebbe mai capito quanto realmente il suo amore era forte e quanto lei era disposta a rischiare per lui!
E quando lei gli dice di essere incinta..la sua sfuriata, il fatto che lui torna ubriaco, mi sono immedesimata in Ana ed è stato veramente brutto..sono spostata anch'io da 4 anni e se mio marito dovesse farmi una cosa del genere..bhe so perfettamente come reagirei..
E quando lui le racconta la "favola della buona notte" il suo modo di raccontare di se così inaspettato..lunatico dalla testa ai piedi.
Ovviamente ci sono stati momenti in cui Ana mi ha fatto esasperare "ma quanto è irritante quando parte con la sua dea interiore"non la ferma nessuno..comuque il personaggio è bello anche per questo.
Per finire gli ultimi due capitoli semplicemente inaspettati e bellissimi..dopo aver letto tutti e tre i libri ti ritrovi con "il primo incontro visto con gli occhi di Christian"..ho riso per tutto il tempo come una sciocca..voglio rileggerli..subito..mi sono piaciuti veramente tanto.

Bene ho finito con il mio commento.Grazie a tutti ciao sangueblu :)