domenica 13 dicembre 2015

NON LASCIARMI MAI INDIETRO Emiliana De Vico Recensione

Emiliana De Vico con il suo magistrale romanzo, mi ha ricordato che ogni tanto è necessario tornare alla realtà, lasciarsi alle spalle i fenomeni editoriali, le mode narrative, gli eccessi e le situazioni inverosimili, e immergersi nel realismo, nella narrativa che racconta di personaggi della porta accanto, quelli che ragionano e agiscono come faremmo noi. Una lettura nella quale mi sono immersa con ogni fibra, avvolgendomi nei chiaro scuri.
Non lasciarmi mai indietro, non escludermi dalla tua vita, non toglierci la possibilità di correre insieme, verso il futuro. Emiliana De Vico, scrive una storia di vita, quella vita che oggi ci fa sorridere, domani ci farà piangere, e ancora sperare, poi cadere e poi rialzarsi e volare col cuore.
Un romanzo selfpublishing che mi ha investito senza riserve, un'onda d'urto che rinnova il mio pieno sostegno ai coraggiosi scrittori che si autopubblicano, mettendosi nelle mani del lettore. 
E voi, lettori, vivete questa favola dolce amara e sostenete la qualità del panorama self. 



SELFPUBLISHING


NON LASCIARMI MAI INDIETRO
Emiliana De Vico

#1 Anime in gioco
Editore: Emiliana De Vico
Genere: Narrativa Rosa
Pagine: 218
Prezzo: 1,89
GRATIS con Kindle Unlimited



Trama

Lorenza Garbi non è pronta per incontrare Davide Riva. Non ha la necessaria esperienza per comprendere un uomo complesso come lui. Non sa trovare il modo giusto per averne l’alleanza che tanto le serve per un progetto di lavoro. Non sa neanche spiegarsi perché la tratti con freddezza. Lorenza non è la donna giusta per avvicinarsi a lui. Sa irritarlo, portarlo al limite, e con un semplice sguardo riesce a insultarlo. 
Davide Riva è un ex giocatore di basket, ex campione della nazionale italiana, ex uomo dal futuro brillante. L’incidente sportivo di cui è stato vittima gli ha tolto tutto, riuscendo a piegarlo. Il Davide Riva che Lorenza incontra è ormai un uomo sul punto di spezzarsi. Eppure sa blandirla, disorientarla, sconvolgerla ed è l’unico che può aiutarla. 
Posso combattersi, ignorarsi, fuggire e lasciarsi indietro, ma potranno mai amarsi completamente due persone tanto diverse tra loro? 



opinione di foschia75

Elogio della normalità

Permettetemi di gongolare nel mio sostegno al selfpublishing... è quando trovo romanzi come questo che vorrei avere una bandiera con una bella scritta #self e sventolarla con tutte le forze!
Perchè, diciamoci la verità, l'opinione positiva di un selfpublishing, non è una soddisfazione solo per il suo autore, ma anche per noi blogger che siamo sempre alla ricerca del romanzo che spicchi nell'oceano... e Non lasciarmi mai indietro è un bello scoglio che si erge fuori da quell'oceano e affronta le onde con una graniticità come poche. Ho scoperto la penna di Emiliana De Vico attraverso la storia d'amore dolce amara di Lorenza e Davide, due ragazzi come noi, messi alla prova seppur in modo diverso, dal passato. Due personaggi graffianti, realistici, normali, emotivamente magistrali.
L'autrice tiene il lettore sul filo della narrazione, in spasmodica attesa che i protagonisti trovino il passo giusto, un tango fuori dai soliti cliché, in cui la disabilità diventa un ostacolo invisibile più che materiale. E se Davide deve convivere con la realtà, Lorenza fa fatica ad accettare la situazione. Vivere quasi fisicamente un romanzo, denota la bravura dell'autore nel trasmettere emozioni e sensazioni. 
Non lasciarmi mai indietro è un'impegnativa battaglia del cuore, dove il lettore si troverà a fare il tifo per questa coppia che sembra non trovare la complicità e l'equazione giusta per costruire un possibile futuro insieme.
Lorenza è alle prese con la ricerca della fiducia in se stessa, che si riverbera sia sulla carriera lavorativa che nei rapporti con gli uomini. Fino a quando non incontra l'uomo più scostante e arrogante che abbia mai conosciuto, quello capace di infiammarla e allo stesso tempo, gettarla nell'insicurezza.
Davide, uomo veramente interessante dal punto di vista psicologico, ora gentile e affascinante, ora malinconico e sgarbato, emana un carisma che tiene il lettore incollato alle pagine. Questo suo carattere lunatico lo rende ancora più realistico, soprattutto se associato alla sua condizione fisica. E' stato bello conoscere un personaggio imperfetto, insicuro, e teneramente fragile, capace di rovinare tutto per colpa delle proprie paure (dettaglio non da poco quando si parla di maschi tra le righe!).
Le insicurezze di Lorenza sommate a quelle di Davide non danno un risultato incoraggiante, ma questo permette a Emiliana De Vico di intrecciare una trama impeccabile, che porta il lettore a soffrire con i personaggi, lentamente, pagina dopo pagina, assistendo alla crescita emotiva sia di Lorenza che di Davide, e all'accettazione dei propri limiti e di quelli della persona che si ama.
Bello, intenso e malinconico, ci ricorda quanto la vita sia difficile, quali prove siamo chiamati ad affrontare e superare...ma camminare un passo dopo l'altro, accanto a chi si ama, alleggerisce le difficoltà e gli ostacoli che possono sembrare insormontabili. 
Leggere questa storia avvalora la mia ipotesi che scrivere e trasmettere pathos, si può. Anche senza cercare di farlo attraverso estremizzazioni o situazioni inverosimili. La normalità e la quotidianità, possono essere gli ingredienti chiave della ricetta vincente per questo genere. 

Sapere che questo romanzo è il primo di una serie, mi mette di buonumore, aspetto il secondo!



L'autrice




Emiliana De Vico vive in un paesino dell’entroterra abruzzese insieme al marito e ai due figli. È laureata in Scienze sociali e lavora presso i Servizi sociali di zona. Appassionata di romance fin dall'adolescenza, ha partecipato a numerosi premi letterari nei quali si è distinta e ha pubblicato sia per l’editore digitale Delos sia in self-publishing, scalando la classifica Amazon.

5 commenti:

Emiliana De Vico ha detto...

Mi fai piangere. La recensione è molto più bella e profonda del mio libro. Sono contenta che i personaggi abbiano saputo toccare le corde giuste. Queste sono le emozioni che provo io stessa leggendo di Lorenza e Davide.
Grazie di cuore.

foschia settantacinque ha detto...

Grazie, grazie di cuore a te, perchè non mi capita più tanto spesso di vivere così intensamente e fisicamente dentro un romanzo!!!

Bruny Doci Rizzo ha detto...

Bellissima recensione Foschia. Lo leggerò appena possibile.

Bruny Doci Rizzo ha detto...

Bellissima recensione Foschia. Lo leggerò appena possibile.

foschia settantacinque ha detto...

Bruny, quando lo avrai letto, torna a dirci la tua impressione, è importante!!! Un abbraccio speciale!