sabato 28 marzo 2015

LA MIA FUGA PIU' DOLCE Chelsea M. Cameron Recensione

Secondo capitolo della serie New adult My favorite mistake, dell'autrice Chelsea Cameron. Lo ammetto, ancora non ho sciolto del tutto le mie riserve sul genere, perchè ci stanno soffocando, senza darci il tempo di assimilarli. Troppi tutti in una volta, molti dei quali tristemente copia e incolla dei primi arrivati in Italia. Ma la Cameron è riuscita a far breccia nella mia diffidenza, complice il suo stile e la capacità di solleticare la curiosità delle lettrici fino alle ultime pagine, in un crescendo di sentimenti e situazioni che non permettono alla noia di far breccia durante la lettura. Credo che sarà una delle poche serie che seguirò. O forse, se la Harlequin Mondadori andrà avanti con queste pregevoli scelte in mezzo all'oceano New adult, potrei valutare di andare avanti.



 HARLEQUIN MONDADORI

DAL 17 MARZO IN EBOOK
DAL 31 MARZO IN CARTACEO


LA MIA FUGA PIU' DOLCE
Chelsea M. Cameron

Traduzione di: Luigi Bertolini
Genere: New adult
Pagine: 332
Prezzo: 14.90
Ebook: 7.99


Trama

Jos Archer viveva in un mondo perfetto, fino alla notte in cui cambiò tutto. Ora, dopo nove mesi, ancora non è riuscita a rimettere insieme i pezzi della propria vita, e nemmeno il fatto di avere cambiato college, andando a vivere con la sorella maggiore Renee, è sufficiente a farla sentire di nuovo normale.Finché un giorno non incontra Dusty Sharp, il tipico bad boy che si è prefissato di farla uscire dal suo guscio. Jos deve stare attenta a quel sorriso presuntuoso e a quello sguardo assassino, o si ritroverà presto a provare cose che non è più sicura di meritare.Ma se da un lato Dusty la sprona ad aprirsi e a parlare del suo passato, dall'altro anche lui nasconde dei segreti. Segreti che riguardano proprio la notte in cui il mondo è crollato addosso Jos.La verità li unirà ancora di più o li separerà per sempre?


Opinione di foschia75

La prima cosa che ho pensato dopo averlo chiuso?
Questo è uno dei pochi New adult, se non l'unico, che un domani farei leggere a mia figlia, chiaramente all'età giusta. La Cameron ha uno stile accattivante, che non permette di chiudere il libro se non all'epilogo, e nonostante l'età dei protagonisti sia assai lontana dalla mia, non ho mai sbattuto le palpebre durante la lettura! La Cameron ti tiene sul filo dell'attrazione fino alla fine, un po' come fa la Probst nel romance erotico. Un punto a favore di questa serie è il sesso minimo indispensabile, e sempre reso con una certa finezza ed eleganza (ma solo dopo aver piacevolmente goduto dell'evoluzione della storia emotiva!). Insomma a diciannove, vent'anni, è normale che al posto dell'emoglobina nel sangue scorrano ormoni, ma la Cameron sa come raccontare una storia d'amore tra ragazzi alle prime esperienze sessuali. Oltre questo c'è tutta la magistrale intelaiatura dei sentimenti e delle emozioni che schizzano dal cuore con una intensità disarmante, la stessa intensità che tutti noi abbiamo messo nelle relazioni a quell'età. Si percepiscono tutti quegli spasmi muscolari della sofferenza, del pianto rabbioso, ma anche quei forsennati batticuore al primo bacio, alla prima carezza, al primo intenso sguardo capace di far venire la pelle d'oca. Adoro la Cameron perchè è riuscita in questi primi due romanzi della serie, ma in particolare in questo, a ricordarmi come eravamo noi che oggi ci avviciniamo agli anta. Un motivo in più per leggere questa serie, il fatto che anche le mamme ci troveranno un'intensa lettura, capace di ricordare come vivevamo le prime storie d'amore e come potrebbero viverle i nostri figli.  
Questo secondo romanzo, in un primo momento ho temuto che fosse molto simile al primo, e invece mi sono dovuta presto ricredere, perchè tornano tutti i personaggi del primo, ma la storia tra Jos e Dusty è diversa da quella tra Hunter e Taylor. Il bello dei romanzi della Cameron è la coralità che abbraccia la storia d'amore centrale. Ritroveremo tutti sotto lo stesso tetto, uniti da amicizia e rispetto, solidarietà e senso di protezione che sono tipici della famiglia. Questa sensazione di calore e armonia, rende la travagliata storia di Jos e di Dusty, certamente meno "impegnativa" per il lettore, che si troverà ospite di un bel gruppo dove ognuno, anche gli ultimi arrivati saranno i benvenuti. Jos è costretta a vivere con la sorella Renee; l'alternativa sarebbe l'affollata casa della madre da condividere con innumerevoli fratellastri. La decisione più pratica sembrerebbe quella di andare a vivere con tutti gli inquilini di Yellowfield House. Ma Jos, in questo momento della sua vita, non è molto felice di vivere con altre persone che conosce solo attraverso i pochi e sommari racconti della sorella, e così, costretta dagli eventi, comincia la sua nuova vita. Ma il suo atteggiamento è molto ostile nei confronti di chiunque si dimostri gentile e voglia impartirle consigli, e presto mette in chiaro che non ama particolarmente le imposizioni e le regole. Ma c'è qualcuno che è sordo alle sue richieste di privacy e solitudine, e Jos sarà costretta a far entrare nella sua sfera privata, la nuova amica Hannah, compagna di college, e diversa da tutte le persone conosciute finora, e poi Dusty, amico di Hunter, che non accetta di essere messo in un angolo da questa impertinente e cocciuta ragazza dai capelli rossi, che ha già fatto breccia nel suo cuore.
Non sto a raccontarvi altro, se non che il passato recente di entrambi, porta un grosso senso di colpa, che potrebbe rischiare di allontanarli per sempre, se non saranno in grado di superare una vicenda di cui non hanno mai parlato a nessuno, e che per un anno hanno portato stretta nel cuore gonfio. Jos non è una ragazza facile, e inizialmente potrebbe non essere simpatica al lettore... ma il pregio dei personaggi della Cameron sta proprio qui, nel riscatto, verso se stessi e verso gli altri. Grazie alla testardaggine e all'affetto di Hannah e all'indisponenza terribilmente sexy di Dusty, Jos imparerà che il senso di colpa porta alla solitudine e alle incomprensioni, Meglio affrontare i propri demoni piuttosto che piangersi addosso e rischiare davvero di perdere ciò a cui si tiene di più. Dusty è un osso duro, un ragazzo che si rende irresistibile al lettore per la sua dolcezza e perseveranza. Non reagisce ai dispetti e alle taglienti parole di Jos, con arroganza, ma le dimostra che l'amore vince su tutto, e la comprensione è un valido alleato per superare gli ostacoli che sembrano insormontabili.
Una storia che si legge davvero tutta d'un fiato, che amplia l'età di lettura di questo genere, e lascia quella piacevole sensazione di appartenenza a una famiglia, a un gruppo, dove regnano rispetto e amicizia vera.


L'autrice



Chelsea M. Cameron è Americana, originaria del Maine,  giovane scrittrice di NA/YA, autrice bestseller nelle classifiche di New York Times e USA Today. È fan di Jane Austen e delle sorelle Brontё, amante della red velvet cake, consumatrice ossessiva di tè, vegetariana, con un passato da cheerleader.
Quando non scrive le piace cantare in macchina e twittare. Dopo la laurea in giornalismo, si è dedicata alla scrittura e a raccontare le storie dei personaggi che abitano la sua fantasia.
Ha un sito Internet www.chelseamcameron.com, una pagina Facebook e la si può seguire anche su Twitter @chel_c_cam.
Il mio sbaglio preferito nasce come romanzo self publishing notato da quella che è oggi la sua agente Kim Whalen che le ha fatto firmare il contratto con Harlequin.


SERIE MY FAVORITE MASTAKE

My Favorite Mistake  Il mio sbaglio preferito (rec. QUI )
My Sweetest Escape  La mia fuga più dolce



Come sempre ringraziamo di cuore la Harlequin Mondadori, per l'estrema fiducia nei nostri confronti, e per la costruttiva collaborazione che condividiamo. E' un piacere leggere le vostre pregevoli scelte editoriali!!!






1 commento:

Starlight ha detto...

Cosa dico sempre da un po a questa parte? Voi siete pericolose per il mio portafoglio! Che adesso ha anche paura di uscire dal l'armadio dove sta mettendo radici! XD
Scherzi a parte, ho amato il primo libro e i suoi protagonisti, leggendo la tua recensione sono sicura che amerò anche questo! Come sempre tesoro, sai mettere curiosità e invogliare il lettore a buttarsi anche in un genere che magari non è il suo. Ma lo sa valorizzare quando merita veramente, come hai fatto tu :) Complimenti tesoro!
Un bacione, ti adoro <3