venerdì 11 gennaio 2013

QUELLO CHE MI LEGA A TE di Beth Kery

Care appassionate di romanzi erotici (che ormai imperversano su tutti gli scaffali di librerie e supermercati) ma soprattutto nostalgiche delle Cinquanta Sfumature, probabilmente, con "Quello che mi lega a te" troverete pane per i vostri denti! Anche se, in tutta onestà, è possibile che rispetto "all'esperienza James" questo libro vi susciti impressioni diametralmente opposte. Soddisferà ad esempio chi nella trilogia di Mr.Gray avrebbe voluto più BDSM esplicito, relative attrezzature e linguaggio più colorito, ma forse deluderà chi della storia tra Anastasia e Christian aveva amato le tante situazioni romantiche e l'intenso ed ossessivo sentimento che li legava. Il risultato?
Una lettura non malvagia, ma neppure eccezionale, che di certo non lascerà con l'amaro in bocca né le estimatrici del genere né le fans della James, ma che non sarà neanche altrettanto memorabile.

QUELLO CHE MI LEGA A TE
di Beth Carey


editore: Sperling & Kupfer
pagine: 354
prezzo: 14.90 euro
Brossura
eBook: 9.90 euro
traduzione di R. ZUPPET

Trama

È un party esclusivo quello cui Francesca Arno, studentessa d'arte, partecipa stasera. All'interno del grattacielo sede della Noble Enterprise, con vista sulle mille luci di Chicago, tra persone eleganti e calici di champagne, Francesca non si sente esattamente a suo agio. Eppure la festa è per lei, visto che è stata scelta per decorare con un dipinto il maestoso atrio dell'edificio. Ma ecco che, all'improvviso, in sala compare un uomo, ed è come se il mondo si fermasse. Impeccabile nel suo costosissimo abito, il sorriso enigmatico come quello di Ryan Gosling e due occhi che ti incatenano: è lui, il giovane e quasi leggendario Ian Noble, capo della sua azienda milionaria creata dal nulla, che, sotto gli sguardi di tutte le donne presenti, si sta dirigendo proprio verso Francesca... Qualcosa li lega all'istante: un'attrazione immediata, fortissima e terribilmente fisica. Per lei è la prima volta: un'eccitazione così non l'aveva mai provata, e ne è del tutto posseduta. Per lui, è l'incontro che aspettava da tempo: l'innocenza di questa ragazza così bella, così inesperta, lo accende e lo seduce. Da quella sera Francesca cederà pian piano a tutte le tentazioni, anche le più pericolose, e a tutte le proposte, anche le più indecenti, sentendosi sempre più perduta. Pian piano, Francesca s'impadronirà dei molti segreti di Ian Noble, finché a prendere il controllo sarà l'unico legame che conta davvero, e per sempre: l'amore.


Opinione


Ormai abbiamo capito che questo è il momento dei romanzi erotici.
Le case editrici si stanno sbizzarrendo nel proporci titoli su titoli sfidandosi quasi a "colpi" di pubblicazioni più o meno audaci. Gli scaffali delle librerie (e dei supermercati, purtroppo) traboccano di copertine subdolamente innocenti (alla portata di tutti) che a volte invece celano al loro interno contenuti ad alta temperatura. E' proprio questo il caso di "Quello che mi lega a te", romanzo della prolifica autrice americana Beth Kery che ha all'attivo oltre trenta romanzi e racconti brevi, per lo più di genere erotico o molto sensuale. Questo romanzo penso possa soddisfare quelli che io definisco "i puristi dell'erotico", quelle persone cioè che secondo me apprezzano DESCRIZIONI ACROBATICHE E DETTAGLIATE delle performances, che non lesinano di LINGUAGGIO ESPLICITO e COLORITO CHE LASCIA BEN POCO ALL'IMMAGINAZIONE e che sfiora quella soglia che invece personalmente comincio a considerare pornografia... Ossia quando un uomo e una donna non sono altro che due pezzi di carne da macello che si "consumano" pagina dopo pagina in tante "monotone varianti".
Come dicevo, "Quello che mi lega a te" resta un tantino al di sotto della mera pornografia, nonostante la forte presenza di scene molto esplicite, così come di un  linguaggio diciamo "pittoresco" e della descrizione di "particolari attrezzature";e questo perchè il forte erotismo è controbilanciato da una storia di fondo e dalla crescita di un forte sentimento nei protagonisti che trionfa in un happy-end e nella crescita personale di ciascuno di loro.

Devo dire che questo libro ha suscitato in me impressioni diverse che dividono nettamente in due il mio giudizio.
La storia in sè è abbastanza gradevole - anche se per molti versi può apparire un plagio delle celeberrime Cinquanta sfumature - ma non ha altrettanto mordente né altrettanta intensità. Quindi, a me personalmente, non ha affatto emozionata né coinvolta..
Purtroppo, ma sicuramente è un mio oggettivo limite, quando leggo c**zo - fi*a / c**zo - fi*a / c**zo - fi*a  io proprio mi indispongo e il libro già perde un paio di punti.
In più avrei fatto anche a meno di certe descrizioni di attrezzature ed oggettistica varia di BDSM: anche se riconosco che per la maggior parte delle persone che si accostano ad un romanzo del genere è proprio quello che ricercano e che maggiormente apprezzano. (Anche se, perdonatemi, non riesco proprio a capire come possa essere eccitante sia leggere che sperimentare di essere appesi con non so quante cinghie ad oscillare a destra e a manca... *__* La cosa piuttosto mi ha fatto  ridere... ma, si sa, il mondo è bello perchè e vario!!).
Di contro ci sono un paio di situazioni e di location veramente belle che invece mi sono piaciute molto e che mi rimarranno impresse... come ad esempio la serata nel museo, o la scena della limousine e la lettura in generale risulta molto scorrevole e tutto sommato piacevole.

Francesca è Ian sono due personaggi abbastanza stereotipati ma comunque abbastanza ben costruiti; anche se la loro evoluzione non lascia molti margini a svolte inaspettate.
Bellissimo, ricchissimo, dispotico, autoritario ed assolutamente irresistibile lui.
Comprensiva, disponibile, remissiva ma altrettanto caparbia e brillante lei.
Un mix ormai abbastanza scontato ma sicuramente efficace e gradevole da leggere.
Anche se non sono quei personaggi che ti rimangono dentro o che ti fanno sentire la loro mancanza una volta chiuso il libro.

Mi spiace ma checchè se ne dica, con tutti i suoi difetti, la trilogia della James è ancora in pole position nella mia personale classifica. (e credo anche in quella di tante altre lettrici) Minacciata esclusivamente da "Contratto Indecente" che, molto meno "visivo" ma molto più "incisivo", hanno davvero saputo far infiammare il mio cuore e la mia fantasia...

Divagazioni e considerazioni personali a parte, se proprio non mi senta di "raccomandare" questo libro, sicuramente lo consiglio rispetto ad altri romanzi "erotici" in circolazione, perchè tutto sommato, non è male; ma anzi, piacerà a chi predilige tinte un po' più forti, estro (diciamo così ^_^) e una certa "prepotenza" tra le lenzuola... e fuori.




Because You're Mine

Curiosità: Quello che mi lega a te è un romanzo che nasce dall'accorpamento di otto racconti separati pubblicati dapprima on-line e poi da Harlequin. Essi infatti costituiscono gli otto capitoli del libro che è così diviso:

1. Because You Tempt Me part I  - Perché mi tenti
2. Because I Could Not Resistpart II  Perché non ho resistito
3. Because You Haunt Me - part III  Perché mi ossessioni
4. Because You Must Learn - part IV  Perché devi imparare
5. Because I Said So -  part V  Perché l'ho detto io
6. Because You Torment Me - part VI  Perché mi tormenti
7. Because I Need To - part VII  Perché ne ho bisogno
8. Because I Am Yours - Part VIII  Perché sono tuo


L'Autrice


Vive a Chicago dove si destreggia tra la carriera, l’amore per la città e l’arte, e una famiglia molto impegnativa. La sua scrittura riflette esattamente la passione per tutte queste cose. Scrive anche con il nome di Kane Betania. 


5 commenti:

Anonimo ha detto...

attendevo questa recensione. lieta di essere la prima a commentare.
mi è piaciuto molto sprofondare anche in questo ennesimo plagio delle sfumature... ormai non cerco altro XD
lo consiglio a chi come noi ha nella classifica personale la james, contratto indecente e aggiungerei a nudo per te (serie crossfire) e la serie travis *_*... guarda caso tutte trilogie o quadrilogie.
visto che siamo in argomento, se avete altri titoli da suggerire, sono tutt'occhi :D baci
p.s. mi ripeterò ma vi ringrazio ancora perchè passo di qui e prendo al volo i vostri suggerimenti per la scelta di ogni libro che comincio.
Valeria

foschia75 ha detto...

Cara Valeria, abbiamo divorato e adorato Contratto indecente, non ci è dispiaciuto neanche A nudo per te... perciò resta sintonizzata, perché nei prossimi mesi ci saranno in arrivo nuovi erotici per Mondadori e Nord... e così avanti tutta.... aspettiamo news per il secondo della serie Marriage to billionaire...

sangueblu ha detto...

@Valeria ciao! Se ti piacciono le belle storie ad alto contenuto piccante ma che ti lascino dentro e addosso emozioni indelebili, ti consiglierei - anche se è paranormal romance+urban fantasy - di provare la Serie della Confraternita del pugnale Nero di J.R. Ward.
Sono arrivati a dieci libri... e li puoi trovare in tutte le librerie grazie alla Rizzoli, anche in edizione economica.
Se ancora non la conosci, ti consiglio ASSOLUTAMENTE di provare...
Sono certa che te ne innamorerai. E' come una droga...
Altro che le cinquanta sfumature. E te lo dice una che la James l'ha amata e divorata!
Fammi sapere...
(e non arrenderti al primo libro. Le cose prendono il volo dal secondo in poi ed è sempre meglio!)
Bacioni e grazie per il tuo sostegno! :-)

PS: Detto questo vale quello che ti ha già detto Foschia... Ma se ti cominci ad appassionare al paranormal bollente, poi la lista dei miei (e nostri) consigli si allungherà a dismisura!) :-D

Nippi ha detto...

Mmmm, c***o f**a sono termini che congelano i miei ormoni. Ho già capito dalla tua recensione che è un libro che non fa per me.
Però te e Anna mi avete incuriosito troppo con Contratto Indecente ;-)
Bravissima, concretissima e utilissima come sempre!!

Anonimo ha detto...

hai detto bene non sono personaggi che ti rimangono impressi,finito oggi in due giorni curiosa dalla frase sulla copertina che dice che dopo Grey ti innamorerai di Ian Noble,macchè io sono persa di Grey al punto di fare tutto passo dopo passo,con Ian no,è carino ma non mi ha per niente presa