lunedì 19 ottobre 2015

REBEL IL DESERTO IN FIAMME Alwyn Hamilton Recensione in anteprima


Devo ringraziare di cuore la Giunti, non solo per la bellissima opportunità di aver letto il romanzo in anteprima, ma soprattutto per le pregevolissime scelte editoriali che sta facendo nel genere Fantasy YA !!! Cominciando con la nuova trilogia Hania di Silvana De Mari e continuando con Rebel, l'immaginifico romanzo che consiglio assolutamente di leggere, complice il prezzo lancio!
Vi ricordo che sarà presentato, in anteprima mondiale al Lucca Comics & Games alla presenza dell' Autrice Alwyn Hamilton (le info in fondo a questo post).
Se come me, usate i libri per viaggiare attraverso luoghi, mondi e sensazioni, allora non potete perdervi questa lettura, capace di trascinarvi nell'affascinante deserto pieno di creature che vivono nelle tenebre, e di personaggi che vi terranno incollati alle pagine. Amani sarà la vostra guida... preparatevi a scrutare l'orizzonte, il riverbero ingannatore, e sopravvivere alla notte. 

Nei primi giorni del mondo, 
Dio guardò giù verso la Terra e  decise di riempirla. 
Dal suo stesso corpo di fiamma ricavò la vita immortale. 
Primi fra tutti furono creati i Djinni, poi i giganteschi Roc, 
che si levarono in cielo dalla cima  delle montagne. 
Infine furono creati i selvaggi Buraqi che imperversavano da un lato all'altro del deserto.
 E la Terra fu colma.

GIUNTI

DAL 21 OTTOBRE 
IN LIBRERIA

IL DESERTO NON E' MAI STATO COSI' 
FANTASTICAMENTE AFFOLLATO...


REBEL
Alwyn Hamilton

Traduzione di: Sara Reggiani
Collana:  Giunti Y
Genere: Fantasy YA
Pagine: 271
Prezzo: 17,00 
Ebook: 11,99
Cartonato con sovracopertina

Prezzo Lancio: 12,90 (fino al 20.11.2015)

Trama

Amani non ha mai avuto dubbi: è sempre stata sicura che prima o poi avrebbe trovato una via di fuga dal deserto spietato e selvaggio in cui è nata. Andarsene è sempre stato nei suoi piani. Quello che invece non si aspettava era di dover fuggire per salvarsi la vita, in compagnia di un ricercato per alto tradimento. Tiratrice infallibile, per guadagnare i soldi necessari a realizzare il suo sogno Amani partecipa infatti a una gara di tiro travestendosi da uomo. Tra gli avversari, il più temibile è Jin, uno straniero sfrontato, misterioso e affascinante. Troppo tardi Amani scoprirà che Jin è un personaggio chiave nella lotta senza quartiere tra il sultano di Miraji e il figlio in esilio, il principe Ribelle. Presto i due si troveranno a scappare attraverso un deserto durissimo e meraviglioso, popolato di personaggi e creature stupefacenti: come i bellissimi e pericolosi Buraqi, fatti di sabbia e vento ma destinati a trasformarsi in magnifci destrieri per chi abbia l'ardire di domarli; i giganteschi rapaci Roc; indomite donne guerriere dalla pelle color oro e sacerdoti capaci di leggere i ricordi altrui nell'acqua... Quando Amani e Jin si troveranno di fronte alle rovine di una città annientata da un fuoco di calore innaturale capiranno che la posta in gioco è più alta di quanto pensassero. Amani dovrà decidere se unirsi alla rivoluzione e capire se davvero quello che vuole è lasciarsi alle spalle il suo deserto.







Opinione di foschia75

Sono romanzi come questo che ti fanno diventare lettore di Fantasy YA !!!
(se ancora non lo sei)

Vogliamo iniziare dalla cover?
E' semplicemente meravigliosa!!!

E dopo aver letto il libro sarà piacevole ammirarla ancora una volta e pensare ad Amani e al suo futuro. Si, perchè Rebel Il deserto in fiamme è il primo capitolo di una nuova serie Fantasy YA, nel quale avremo modo di conoscere una giovanissima eroina alle prese con la durissima vita nel deserto, con il maschilismo sordido e sordo della società nella quale vive, e con la scoperta di qualcosa che cambierà per sempre la sua vita e quella di chi le sta intorno. Ma non è finita qui, perchè Rebel, oltre a essere un immaginifico fantasy, è anche un'affascinante e attraente storia d'amore, che qui vedrà il suo timido (ma non per questo meno intenso) germogliare.
Non c'è una connotazione temporale, né geografica. Siamo viandanti in un deserto popolato da sparuti villaggi (le Contee) che stoicamente resistono alla fame, alla sete, alla povertà e all'usurpatore, come si conviene a un ambiente e a una civiltà così isolata. E fin qui tutto normale... se non fosse per la nostra protagonista, giovane ragazza di sedici anni, che passa le sue nottate a fare la pistolera, all'insaputa della famiglia. In una di queste notti la sua vita cambierà, trascinando l'ancora ignaro lettore, in un'avventura dalla quale si riuscirà a emergere solo all'epilogo.
Un viaggio attraverso le dune, l'inospitale vita nel deserto, e la crescita di una ragazza che si troverà catapultata in una realtà difficile da credere, dove sotto la superficie della sabbia, si nascondono creature poco disposte a venire a compromessi, quelle stesse creature, che Amani ha sempre creduto appartenere alle leggende del suo villaggio. Avrà presto modo di ricredersi, perchè come spesso accade , c'è sempre un fondo di verità, che si tramanda attraverso i secoli.
Skinwalker, Djinni, Demdji, sono nomi legati a storie antiche raccontate di generazione in generazione ai bambini davanti ai falò, nella notte rischiarata solo dalla luna e dalle costellazioni. E se quelle creature esistessero realmente? E se oltre a esse, ci fosse qualcosa che mette in serio pericolo la vita degli abitanti del deserto? Se oltre al soprannaturale ci fosse un disegno più "umano" dietro le improvvise distruzioni nei villaggi?
Curiosità e sete di sapere spingeranno la protagonista a intraprendere un duro viaggio attraverso il deserto durante il quale lotterà per la sopravvivenza e l'emancipazione, in un tessuto sociale prettamente maschile, dove per poter esprimere la propria opinione, o poter tirare al bersaglio, si è costrette a camuffarsi da ragazzo. Amani è una giovane donna che non si può accontentare di un pezzetto di deserto. E' una coraggiosa ragazzina in cerca delle sue vere origini e di una vita migliore di quella che la sua famiglia le vuole imporre. Ma scavare a fondo nel passato della propria famiglia e guardarsi nel profondo, a volte si può rivelare scioccante, al punto da cambiare radicalmente tutto ciò in cui abbiamo creduto. Molto spesso le cose non sono quello che sembrano o che ci hanno sempre voluto far credere, e questo vale anche per le persone.
Il viaggio fisico e interiore di Amani vi terrà incollati alle pagine, lo stile dell'autrice farà il resto... ma non senza la ciliegina sulla torta: l'Amore. Quel sentimento devastante come uno sparo, intenso e inatteso come il morso di uno scorpione, capace di farti prendere decisioni che in altre circostanze non avresti neanche considerato. Jin il ragazzo misterioso che infiamma i sensi e i pensieri di Amani, sembra una persona apparentemente senza una meta precisa e dei progetti per il futuro. Eppure c'è qualcosa che sfugge alla giovane protagonista, forse dettata dall'istinto, forse dagli atteggiamenti scostanti del suo compagno di viaggio o dai suoi particolari tatuaggi.  Amani sente che c'è molto di più di quello che Jin le ha raccontato... e non tarderà a scoprirlo.
Tra fughe rocambolesche, inquietanti imboscate, strategici attacchi, Amani acquisterà consapevolezza di una parte inaspettata di se.
Voto più che pieno per questo inizio serie! Ancora complimenti alla Giunti Y per averlo scelto!

Perchè leggerlo assolutamente?

Perché è un Fantasy YA dove il lato femminile permea tutta la trama, dove coraggio, caparbietà, orgoglio e spirito di sacrificio ci restituiscono una giovanissima eroina che farà grandi cose. E infine perché l'originalità dell'ambientazione vi terrà piacevolmente in ostaggio.


L'autrice 



Alwyn Hamilton nasce a Toronto, in Canada, e passa l'infanzia viaggiando tra il Canada e l'Europa, fino a quando la sua famiglia non si stabilisce in Francia.
Alwyn studia storia dell'arte in Francia e successivamente si trasferisce in Gran Bretagna dove si laurea a Cambridge.
Il suo primo romanzo Rebel of the Sands (Rebel il deserto in fiamme) si fa immediatamente notare nell'ambiente letterario internazionale, tanto da diventare un caso editoriale (negli Stati Uniti e in altri paesi si è scatenata una vera e propria lotta tra editori per ottenerne i diritti) e proiettarla immediatamente nel firmamento delle stelle nascenti della letteratura fantasy.
Si tratta, infatti, di un racconto epico di ampio respiro, pieno d’azione, di romance, di intrighi, di umorismo e tragedia, riflessioni politiche, religiose ma anche sulla natura del potere, l'uso della violenza e delle armi, contornato da una mitologia che pesca a piene mani dall'immaginario islamico e persiano.
A Lucca Comics & Games Rebel of the Sands viene presentato in anteprima mondiale, infatti l'edizione italiana del romanzo viene lanciata a Lucca, proprio i giorni della mostra mercato, anticipando la data di pubblicazione nel resto del mondo che è prevista per l'inizio del febbraio 2016.
Viene tradotta in numerose lingue e attualmente vive a Londra.



ATTENZIONE!!!

Domenica 1 novembre 2015, nell’amibito del festival Lucca Comics & Games, ore 11 - Auditorium San Romano
Halwyn Hamilton, Licia Troisi, Herbie Brennan e Matteo Strukul
si confronteranno su ribellione, guerra e libertà nella letteratura fantastica e parleranno delle loro eroine più combattive. 

Modererà l’incontro Pierdomenico Baccalario.


Per tale occasione, Lucca Comics and Games organizza il primo grande contest di illustrazione dedicato al mondo creato da Alwyn Hamilton. Il contest sarà dedicato alle illustrazioni ispirate all’anteprima mondiale del romanzo Rebel. Il deserto in fiamme e gli autori delle migliori opere, che dovranno essere rigorosamente originali e inedite, avranno la possibilità di andare a cena direttamente con Alwyn Hamilton. Saranno inoltre assegnati numerosi premi che vanno da una tavoletta grafica Wacom CTH-480M-S a copie del libro autografate dall'autrice.


Per maggiori info Lucca Comics & Games: 


2 commenti:

Giulia Lù ha detto...

Molti libri su Pasolini, dovrei leggere qualcosa di questo autore.
Mi attrae il libro di Sepulveda.

Vero Ale ha detto...

Ciao, ma che bella recensione ^^
Io ho davvero davvero amato questo libro, così pieno di mistero, con un’ambientazione favolosa e insolita e dei personaggi forti e intraprendenti, soprattutto femminili (amo Shazad, giusto per citarne uno), ma diciamo che anche Jin ha il suo perché *ammicca con gli occhi a cuore*
Unica pecca le spiegazioni dell’apparato di leggende/miti e del passato del regno di Amani, troppo complesse e poco chiare a tratti, ma del tutto passabili c:

Se vuoi dare un’occhiata alla mia recensione la trovi quiiii c:
Rainy