sabato 11 luglio 2015

QUEL SILENZIO FRA NOI Rosie M. Stuart Recensione

Dopo aver fatto una maratona quasi senza sosta, dopo aver lottato per cercare di spegnere il kindle (con risultati direi nulli), mi rendo conto che ho divorato Quel silenzio fra noi, senza neanche rendermene conto. In poco più di una sera. E pensare che all'inizio mi ero fatta un'idea del tutto sbagliata di questa storia, e ancor prima di arrivare alla metà c'è stata un'inversione inattesa, mi sono incollata col naso allo schermo, e da lì non mi sono staccata fino ai ringraziamenti (che leggo sempre, perché dicono molto dell'autore, forse anche più della dedica iniziale). 
Insomma in questo romanzo d'esordio, c'è molto, moltissimo dell'essenza della sua autrice, che ho conosciuto in circostanze "professionali"... la nostra amicizia è nata durante un'accesa ma costruttiva disquisizione su un genere narrativo ancora oggi controverso. Nel suo primo romance, l'autrice ha messo una dedizione e un'amore viscerali che, chi la conosce, non farà fatica a percepire.

SELF

DALL' 11 LUGLIO SUGLI STORE ONLINE

QUEL SILENZIO FRA NOI
Rosie M. Stuart

Cover Artist; Elisabetta Baldan
Editore: Self- publishing
Genere: Romance contemporaneo
Pagine: 245
Prezzo:  0.99


Trama

Quando il silenzio dell’anima parla d’amore… 

Elisa Di Tommaso è una ragazza decisamente sopra le righe. È alle soglie dei trent’anni, non sa cucinare, legge troppo, si abbuffa di popcorn alla cioccolata guardando Arrow, e non va mai in palestra. Non ha un fidanzato da secoli e crede di essere innamorata del tenente Fabio Maurizio Giuliani. Però il suo è un amore a senso unico e Davide Ranieri, amico-nemico fin dall’adolescenza, non perde occasione di ricordarle l’amara e sacrosanta verità. 
In più Elisa e Davide litigano costantemente, si punzecchiano, e si guardano senza guardarsi. Nonostante ciò, c’è qualcosa di più, qualcosa di speciale, e un bacio inaspettato stravolgerà i loro propositi, portando a galla il passato. 
Tra cene vegane con le amiche Melissa e Virginia, le coccole di un cagnetto dispettoso e l’ironia del padre, Elisa dovrà affrontare il proprio orgoglio in una battaglia all’ultima battuta, mentre Davide dovrà fare i conti con una piccola bugia che sarà solo la punta dell’iceberg. 
Può l’odio nascondere l’amore? E l’amore diventare odio? 




Opinione di foschia75


Leggere il romanzo d'esordio di un'amica, e per di più blogger, mi ricorda ancora una volta, quanto questa passione porti nella mia vita splendide persone. Rosie è una di queste. Ora penserete, ha letto il libro e lo promuove perché è sua amica... in realtà anche se nessuno lo sa, non è il primo romanzo di amiche che leggo, ma non tutti hanno colpito la mia attenzione e il mio interesse allo stesso modo. Anche per Quel silenzio fra noi, ero partita con la mia solita diffidenza (mi piace essere sincera), e invece dopo una prima parte all'apparenza leggera e sbarazzina, mi sono resa conto di essere stata risucchiata in un vortice di emozioni e sensazioni alle quali, sinceramente, non ero preparata.
Adoro quando uno scrittore mi stupisce, quando dà una sonora legnata alla mia diffidenza, dimostrandomi quanto mi sbagliassi.
Non so quanto serva parlarvi della storia e farne un riassunto, preferisco parlare del romanzo e di chi lo ha scritto, vissuto col cuore e con i suoi personaggi, di chi lo ha amato ancor prima di affidarlo ai lettori ( e solo questo merita enorme rispetto!). In questo intenso e affascinate romance, ho scorto molto dell'essenza di Rosie, attraverso Elisa che ha moltissimo della sua creatrice, ma anche attraverso Davide e il suo rapporto con la protagonista. In questa storia d'amore ci sono le emozioni di Rosie, probabilmente parte della sua vita e dei sogni riposti nel cuore. Ecco perchè penso valga non solo la pena di leggerlo e viverlo insieme ai personaggi, ma anche rispettarlo e ammirarlo.
Ho sempre detto e sempre ripeterò che uno scrittore è prima di tutto un creatore di emozioni, qualsiasi genere scriva deve lasciare nell'immaginario di chi legge, un messaggio forte e chiaro.
Nel suo romance, Rosie ha messo la perseveranza, la speranza, la fiducia, le paure e le insicurezze che viviamo tutti, in diverse fasi della vita. Le ha affidate a due ragazzi molto diversi tra loro, incapaci di vedere l'ovvio, o forse troppo spaventati dalla potenza dell'amore, dalla paura di non essere ricambiati. 
Il loro rapporto farà sudare parecchio il lettore, in un crescendo emotivo che lo costringerà ad arrivare in fondo senza voler staccare gli occhi dallo schermo... ho letto le ultime cento pagine estraniandomi dalla mia famiglia. Dovevo assolutamente sapere come sarebbe finita la storia, ma soprattutto cosa nascondesse Davide e cosa avesse influenzato gli ultimi anni della sua vita e del rapporto con Elisa.
Una storia d'amore impegnativa per i due protagonisti e per i personaggi secondari che fanno il tifo per loro. Una trama davvero ben pensata e ben intrecciata, con due momenti clou che decideranno quali bivi dovrà prendere la storia tra Elisa e Davide.
In Elisa ho visto moltissimo dell'animo e del carattere di Rosie, che ha saputo raccontare una storia d'amore, tra presente e passato (cosa secondo me non facile come esordio!), nella quale qualcuno si potrebbe senza fatica immedesimare, avendone magari vissuta una molto simile.
Elisa è una ragazza come tante, con sogni, paure e difetti. Ha un caratterino che spesso la porta a essere molto impulsiva, ma possiede anche un animo profondo votato all'amore in tutte le varie forme in cui gli si prospetta. E' una figlia affezionata e devota verso un padre molto presente, è una persona molto altruista, e per questo un'amica ideale e ancor più una fidanzata ideale, anche se non è una donna abituata a farsi mettere i piedi in testa o a farsi tradire. 
Davide... che dire di lui? Forse non ha bisogno di presentazioni per far perdere la testa alle lettrici, fisico prestante, ex soldato in Afghanistan, figlio gentile, fratello affettuoso, sarcastico come da buon produttore di testosterone che si rispetti, ma anche molto, molto passionale. Un uomo con le sfere, ma che porta la donna in palmo di mano, rispettandola e venerandola (chi ha detto che un maschio romance, debba sempre serrare la mascella volitiva, o stringere i pugni lungo i fianchi?). Rosie con il suo Davide, ha dimostrato che si può essere mostruosamente sexy, anche senza essere indisponenti, saccenti, boriosi e maschilisti. Il suo personaggio maschile è tremendamente reale, di quelli che ad una certa età si sogna ancora di incontrare, col quale ci sarebbe piaciuto passeggiare, viaggiare e ballare, essere al centro del suo universo, come succederà ad Elisa.
Una storia che farà battere il cuore a chi ancora è alla ricerca dell'anima gemella, e farà sorridere di nostalgia, chi l'amore l'ha trovato e se lo tiene stretto... perchè quel silenzio carico di significati, l'abbiamo vissuto tutti nel pieno dell'uragano chiamato AMORE.
Brava Rosie, hai soffiato amore e dedizione su questa storia, trasmettendo stati d'animo ricchi di significato, trascinando il lettore in un crescendo di emozioni, e rendendolo assolutamente parte degli stati d'animo e delle segrete speranze dei tuoi vividi protagonisti.



L'autrice




(Breve Bio presa dai contatti sul blog Dragonfly Wings)
Chi sono? Che bella domanda! Sono uno, nessuno e centomila in un unico essere. Troppo pirandelliano? Va bene, va bene. Mi chiamo Rosie e leggo. Beh, tutti leggono. No? Chi più, chi meno, chi troppo, chi ancor più. Io leggo quando non scrivo... e quando non scrivo leggo! Certo mi barcameno tra una quasi-laurea e la grafica, che di tanto in tanto (così tanto che mi fa venire il mal di testa) mi assilla con scintille creative e improvvise. Non amo parlare molto di me, piuttosto sono brava ad ascoltare.

Hashtag: #quelsilenziofranoi


ATTENZIONE!!!

BLOG TOUR


E' da poco iniziato il blog tour promozionale del romanzo!!!

Qui l'evento su Facebook:


QUI LA PRIMA TAPPA


QUESTE LE DATE DEL BLOG TOUR
Vi consiglio di partecipare, 
perchè ogni tappa ha in palio un libro cartaceo!!!

(La prima tappa si è già conclusa, seguite da lunedì ogni settimana sui blog sottoelencati, oppure collegandovi all'evento su Fb, dove sarà più facile seguire i link delle singole tappe!!!)

- Lunedì 13 luglio. http://beirasheart.blogspot.it/



Ringrazio di cuore Rosie, per la sua amicizia, fiducia, e caloroso affetto giornaliero!
La ringrazio per avermi reso partecipe della sua nuova avventura, delle sue emozioni e della sua stima (assolutamente reciproca!)
Rosie che la tua creatura intraprenda un bellissimo e proficuo viaggio, tra tantissimi lettori... e chissà magari trovi la residenza in una bella e seria "casetta". 



6 commenti:

Rosie M. Stuart ha detto...

Son senza parole, in senso letterale. Il messaggio è arrivato, ciò è la cosa che più mi fa fremere di gioia. Grazie Foschia. :)

Annarita Calaudi ha detto...

Una recensione davvero bella! Credo che abbia ben riassunto i punti fulcrali di questo splendido romanzo! Complimenti! ^^

B.Francesca ha detto...

Bellissima recensione che ci fa conoscere meglio il libro e la sua scrittrice. Mi hai fatto venire una voglia matta di leggerlo

B.Francesca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
B.Francesca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Emanuela DeFog ha detto...

Proprio una bella recensione! Mi ha invogliata a leggere il libro e a partecipare al blogtour :D