domenica 27 aprile 2014

BUON LAVORO! Le Emme Recensione



Cari amici, oggi vi segnaliamo una succosissima novità al femminile che sicuramente verrà apprezzata da chi come noi ammira le scrittrici Made in Italy: garantisce  Emma Books!

Per la casa editrice digitale infatti, in occasione della Festa dei Lavoratori, è uscita una nuova  antologia delle “Emme” che ha come comune denominatore il  tema LAVORO.

La raccolta di racconti è  firmata dalle più grandi penne del rosa italiano, alcune alla prima collaborazione con Emma Books, altre ormai “veterane”.

Un’ uscita che capita a fagiolo, per un ponte del 1 Maggio all’ insegna del buonumore: una sana iniezione di ottimismo con molti spunti di riflessione.


BUON LAVORO!

LE EMME



Editrice: Emma Books
Collana: Emma Books Life
Genere: Narrativa Rosa
Ebook: 4.99


La Trama

“Le donne sono una vite su cui gira tutto” diceva Oblonskij, il fratello di Anna Karenina. Madri, mogli, amiche, confidenti, lavoratrici. E proprio le donne che lavorano sono il tema della nuova antologia firmata dalle Emme.
La guardia carceraria di Maria Teresa Casella, la governante peruviana di Olivia Crosio, la marketing manager di Angela Cutrera, la precaria di Francesca Di Raimondo, la disoccupata di Flumeri&Giacometti, la freelance di Giovanna Gallo, l’impiegata di Paola Gianinetto, la suffragetta di Viviana Giorgi, la donna in carriera di Sergio Grea, l’architetto di Laura Randazzo, le mamme di Mara Roberti, la centralinista di Elena Taroni. Storie di donne e lavoro, storie a lieto fine. Perché a volte la felicità è proprio dietro l’angolo. Anzi, dietro la porta di un ufficio.

La Mia Opinione

Ritratti femminili di ieri e di oggi, di  età e provenienza differenti,  abbozzati in poche pagine con grande efficacia:  ora con ironia, ora con partecipazione emotiva, talvolta con una punta di amarezza, spesso con ripercussioni" rosa".
Donne consapevoli, moderne, alle prese con conflitti interiori,  che riescono a mettersi in discussione, a uscire dagli schemi tirando fuori il meglio di sè. Affrontando la battaglia della vita quotidiana, del pregiudizio,   del lavoro ai tempi della crisi con passione, determinazione .. e un pizzico di speranza.  

La romana Carla Senise, agente di polizia penitenziaria creata da Maria Teresa Casella, è  una persona abbruttita, incompresa e depressaincattivita da un’ esistenza da precaria   all’ ombra della sorella maggiore. Carla si trova catapultata della realtà di un istituto penale minorile: il fatto di dedicarsi all' umanità ferita le farà vedere le cose sotto una  prospettiva diversa, permettendole di incanalare le frustrazioni  e di trasmettere a chi la circonda energia positiva.

La colf peruviana  Maria di Olivia Crosio in un irriverente monologo italo-ispanico   racconta con umorismo il suo lavoro al servizio di una  famiglia agiata, meschina e insopportabile: dallo sfogo di Maria il lettore trae le sue conclusioni.

L’ organizzatrice di eventi a sfondo calcistico nel racconto di Angela Cutrera  presenta con  tono riflessivo in modo toccante  un lavoro prettamente maschile  svolto da una donna: indagando il punto di vista femminile, la  passione, le motivazioni che spingono la protagonista ad amare   l' universo- calcio, al quale chi non è immune da pregiudizi potrebbe considerarla “ inadatta”.
 

Francesca Raimondo racconta di due amiche sulla trentina che si rivedono casualmente dopo tanto tempo : una è precaria , l’ altra al timone di una piccola azienda. Due punti di vista, due prospettive diversissime,  la dura realtà del lavoro che accomuna entrambe; due mondi a confronto che trovano la risposta alle loro problematiche rapportandosi uno con l’ altro. 

Marito in affitto dello scoppiettante duo  Flumeri & Giacometti è la tragicomica vicenda di Simona, una donna licenziata da un lavoro  poco entusiasmante, sfiancata emotivamente dalla ricerca di una nuova occupazione  ; la sua storia si intersecherà con quella di Davide, un coach lavorativo: fra una strategia motivazionale e un lavoretto di bricolage, il divertimento e l’ immancabile risvolto rosa sono assicurati!

Giovanna Gallo ci presenta Luna, una ex lavoratrice freelance alle prese con una regolare assunzione dopo tanto tempo: abituarsi a spazi condivisi, all’ interazione costante con altre persone improntata su regole rigide,  e organizzarsi secondo nuovi ritmi,  per lei è tutt’ altro che facile. Sarà fattibile per Luna riuscire a trovare una  dimensione  soddisfacente ?

Il profumo del legno di Paola Gianinetto  ci porta ad interagire con Viola Ansaldi, impegata in carriera in un’ azienda di arredi, nonchè amante del vanesio titolare sposato; in realtà persona estremamente insoddisfatta, in attesa che qualcosa giunga a scuotere la sua vita . Ovviamente la svolta è imminente, e ha le fattezze dell’ enigmatico Enea, un addetto alla sicurezza dai trascorsi burrascosi..

La “ creatura” di Viviana Giorgi è Jenny Benton, una ricca giovane donna d’ altri tempi:  passionale e perspicace suffragetta   newyorkese amante dell’ architettura,  che precorre i tempi e che agli inizi del ‘900 compie delle scelte controcorrente, scontrandosi con pregiudizi, perbenismo  e grettezza diffusi. Galeotta è la passione per i grattacieli: il destino di Jenny si intreccia con quello di un fascinoso, rigoroso e geniale ingegnere trentenne, anch’ egli a disagio fra convenevoli e apparenze,   che resta turbato e ammaliato dalla bella giovane e dal suo talento:  con intuibili e deliziosissimi sviluppi…che fortunatamente non si esauriranno con questo racconto!   

Sergio Grea racconta il viaggio aereo di Federica, stimato ingegnere edile : un volo  d' affari verso l’ Olanda sarà occasione  di un incontro/battibecco molto stimolante e gradevole con un uomo interessante  e fuori dagli schemi; dall' interazione  scaturiranno dialoghi arguti ma soprattutto un’ innegabile affinità seguita dall’ immancabile  scintilla: sarà un’ estemporaneo episodio tra due viaggiatori o qualcosa di diverso? 

Un giorno qualunque di Laura Randazzo è l’ intrigante  resoconto palermitano in chiave surreale della  giornata “ in tandem” di Sara - un architetto solare che si districa tra Autocad, rilievi, nuotate, appuntamenti -   e della sua devota Raela.

Le mamme di Mara Roberti fanno riflettere:  sono dolci, stanche, sole, nevrotiche, insoddisfatte;  litigano, faticano, piangono, sognano; donne in carriera, casalinghe, precarie; e in tutti i casi gli occhi teneri e impietosi dei loro figli ne colgono le  imperfezioni  ma anche l’ infinito  amore, che ricambiano con la medesima intensità.

"Last but not least", Elena Taroni parte da una citazione cinematografica per far sorridere il lettore grazie all’ incontro tra la centralista Lia e il tecnico informatico  Moris Soprano; due persone apparentemente piene di difetti, maldestre e  male assortite,  ma si sa…tutto può succedere.

Insomma, ce n'è per tutti i gusti! Dodici penne autorevoli, dodici personalità ben distinte, dodici declinazioni  diversissime dello stesso tema. Che fanno sorridere, sognare, meditare. Buon lavoro! è una lettura imperdibile per chi apprezza la filosofia di Emma Books, improntata sull' Italian Syle e sulla qualità della produzione degli autori che promuove. In  questa antologia,  come in un variopinto patchwork, ciascuno scrittore dà il proprio contributo per un risultato d’ insieme decisamente sopraffino.

Le Emme

Chi sono le Emme? Prima di tutto sono donne, con una grande passione: i libri, che amano leggere e scrivere. Si dedicano a vari generi, dal rosa al fantasy, dal chick-lit al paranormal. E poi sono smart, perché hanno scelto di pubblicare con Emma Books, casa editrice femminile e digitale. Perché le donne sono sempre un passo avanti, e le Emme lo sono ancora di più. 


… E non finisce qui!!!! 
Splendida opportunità 
per conoscere le Emme

Il libro verrà  presentato Salone del Libro di Torino il giorno venerdì 9 maggio alle ore 14, dove sarà possibile incontrare le scrittrici.

Noi Book’ s Angels ci saremo!!!  E non vediamo l’ ora di conoscerci e di ritrovarci!

1 commento:

Paola Gianinetto ha detto...

Che bella recensione, grazie infinite!
Far parte delle Emme è una gioia, un'emozione, una crescita continua, e queste antologie in cui ci mettiamo insieme per far sentire le nostre tante voci che diventano una sola sono la realizzazione dello spirito di Emma Books... perchè siamo davvero una grande famiglia :)
Grazie ancora Book's Angels, a venerdì prossimo, non vedo l'ora! <3