giovedì 24 maggio 2012

MUSES di Francesco Falconi

Ho dovuto prendermi del tempo per scrivere questa recensione; mi è servito per uscire dalla vita di Alice e rientrare nella mia.




 La vita di Alice è un delirio, dall'inizio del libro fino alla fine. La sua storia è un tripudio di buio nero, dove arranca per trovare l'interruttore e illuminare il suo cammino, una speranza per cambiare e guardarsi dentro e darsi un'altra possibilità. Lei che sente di aver sprecato la sua vita, che si crede un disastro, che pensa di essere una persona cattiva e che il destino l'abbia punita negandole un'adolescenza serena.
Una vita che le ha tolto tutto e che per poco non le toglie anche la volontà di voler cambiare e rinascere. Così, con coraggio e determinazione, scappa da un'esistenza che per troppe volte l'ha pugnalata a morte e che piano piano la sta strozzando.. scappa e va in cerca del suo riscatto.

Muses è un libro dove niente è per caso, "un labirinto di Minosse" che ha un inizio sensato e preciso con un'altrettanta fine, dove Alice, nonostante nel suo percorso si sia persa, con rabbia e determinazione ha trovato l'uscita.
E' stata un'esperienza che ha meritato ogni singola emozione, perché è di un'intensità disarmante che scava dentro l'anima fino a farla sanguinare.
Lacera le corde del cuore,  riempie gli occhi di lacrime,  strappa singulti di sofferenza ma nonostante i  momenti dalle tinte forti, ti fa fare amicizia con la protagonista; dopo diventa impossibile resisterle, comincia un bene profondo e indelebile.
La sua fragilità mischiata alla sua anima forte e ribelle, rendono questa ragazza l'unica chiave che da accesso alla bellezza di questo libro. Tutto ruota attorno a lei, che con fatica accetta una nuova se stessa che non è pronta ad essere e a conoscere, ma con la quale, con sorprendente meraviglia, riesce a prendere confidenza.
Odia e ama ciò che è, ma la caparbietà la porterà ad accettarsi e farà buon uso del suo dono.

L'esperienza dello scrittore ha reso la trama ingegnosa e toccante tanto da rendere impossibile non adorarla.. D'altronde non è un segreto quanto abbia amato i suoi precedenti libri, ma devo dire che con Muses ha superato se stesso.
E' un libro che sfida anche chi ha pregiudizi, anzi, glielo consiglierei, perché per come ci viene presentato e per i temi trattati,  redimerebbe anche il più bacchettone della storia.. prendete questo piccolo capolavoro in mano, leggete attentamente ogni pagina, imparate a vedere con gli occhi di Alice e vedrete un mondo triste e accanito ma allo stesso tempo tremendamente bello.. si spalancherà davanti a voi e non riuscirete a distogliere lo sguardo, nemmeno dopo l'ultima pagina.
E se per Francesco Falconi è stato maledettamente difficile scrivere Muses, per me è  dannatamente complicato dovermene allontanare.
Lasciatevi cullare da questa Musa, ascoltate il suo canto disperato, fatevi trasportare nella sua vita, assaporatene gioie e dolori, gioite e piangete per lei, sarà un'esperienza intima e intensa.

Non c'è critica da muovere a questo romanzo; Falconi è stato bravissimo a renderlo continuamente sorprendente, niente momenti morti, tantissimi colpi di scena, batticuore, lacrime e desiderio.
Una crescente bramosia accompagna tutto il libro alla scoperta di chi è contro o con lei e, altro tocco di  maestria dell'autore, fino alla fine aleggia un forte dubbio su chi fidarsi o meno.
Bellissime le ambientazioni, bella la rivisitazione in chiave moderna delle Muse e l'intreccio organizzativo e politico all'interno di esse.

Adesso mi faccio coraggio, prendo il libro e lo ripongo sulla mia mensola speciale, quella riservata ai libri più belli che ho letto.
Spero d'incontrarti presto, Alice..

P.S.: Francesco, se passi da queste parti, sappi che mi devi due notti insonni e una valanga di kleenex..





editore: Chrysalide per Mondadori
prezzo: 17,00
pagine: 490


Quando scappa da Roma diretta a Londra, coperta di tatuaggi e piercing, Alice sente che la sua vita potrebbe cambiare per sempre. Ha appena scoperto di essere stata adottata, ma per lei questa notizia è quasi sollievo. Cresciuta con un padre violento e una madre incapace di esprimere il proprio affetto, ora Alice deve scoprire le sue radici e l'eredità che le ha lasciato la sua vera famiglia.
Decisa, risoluta, ribelle, è una violinista esperta ed è dotata di una voce straordinaria. Ed è proprio questa voce a guidarla verso la verità: le antiche nove Muse, le dee ispiratrici degli esseri umani, non si sono mai estinte.
Camminano ancora tra noi. I loro poteri si sono evoluti. E Alice è una di loro.
La più potente. La più indifesa. La più desiderata da chi vorrebbe sfruttarne gli sconfinati poteri per guidare gli uomini, forzarli se necessario, fino alle conseguenze più estreme.
Ma un dono così può scatenare l'inferno.
E sta per accadere.



L'autore




Francesco Falconi è nato a Grosseto nel 1976. Laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni a Siena, risiede a Roma dove lavora come consulente presso un operatore telefonico di terza generazione. Dal 2006 ha pubblicato dieci libri tra cui, nella collana UltraLit, L’Ordine dell’Apocalisse, il primo volume della saga di Nemesis.


8 commenti:

foschia75 ha detto...

Wow....e fortuna che la tua rece non ti soddisfa....sono senza parole....non pensavo si potesse vivere così dentro non solo il libro ma anche il personaggio.....beata!!!!

Saya ha detto...

io sono esattamente come te.. quindi sicuramente leggerò questo libro.. complimenti cara!

Lenah ha detto...

Wow bellissima recensione! Concordo su tutto! ^_^

Nippi ha detto...

Grazie a tutte, merito del libro!! Bellissimo...

sangueblu ha detto...

Ila sei stata strabiliante!! Sono senza parole anch'io per l'intensità delle tue parole e la vibrante forza delle tue emozioni!! Direi che ti sei più che meritata la tua copia autografata!!! Recensione divina per un libro che lo sembra almeno altrettanto! Adesso, dopo le tue parole, come posso non cominciarlo domani??!!??!!
Non vedo l'ora di inserirlo in scaletta!!! ;-)
Un bacio alla mia piccola,grande Angel!
E complimetii a Francesco. Non è facile "smuovere" la mia nippi a questi livelli, quindi...tanto di cappllo!!! ;-)

Nippi ha detto...

Grazie mia dolce Sara, mi fanno tanto piacere le tue parole.. e poi hai ragione, è difficile smuovere le mie emozioni così, ma Muses ha toccato le corde giuste.
Penso ancora a Alice, mi ha davvero colpita.
:-*********

manu ha detto...

Ecco un'altro libro da aggiungere alla mia lista delle letture!!! bellissima recensione

Nippi ha detto...

Grazie cara Manu, credimi che questo libro tira fuori lati così intimi di se stessi che sarebbe stato impossibile scrivere altre parole. Quando leggi queste storie è un po' come scavare dentro se stessi.. Troppo bello!!