martedì 21 marzo 2017

I LOVE ANIMALS Blog Tour Seconda tappa

Buongiorno Lettori, oggi siamo liete di ospitare la seconda tappa di un blog tour speciale perché dedicato oltre ai libri, ai nostri amati amici a quattro zampe. Ogni tappa un romanzo, una storia che accomuna il nostro amico alla "mascotte" del libro. Oggi vi parlerò di Rob il Basset Hound della famiglia Corcoran e di Bea l'ultima arrivata nella mia famiglia. 

GARZANTI



I LOVE ANIMALS

SECONDA TAPPA

IL PICCOLO ALBERGO DELLA FELICITÀ
Lucy Dillon

Collana: 
Genere: Narrativa
Pagine: 429
Prezzo: 18,60
Ebook: 4,99


Trama

Il piccolo albergo ricoperto di edera domina il giardino. Il futuro di Libby riparte da lì. Trasferirsi a Longhampton per gestire la nuova attività non è stato facile, e i lavori di ristrutturazione sono sempre più complicati. E poi c'è un ospite di cui è impossibile liberarsi. Un ospite con due orecchie pelose e un muso sempre in cerca di carezze: è Bob, il cane della suocera. Libby non ha tempo per occuparsi di lui e vorrebbe non averlo sempre tra i piedi. Ma presto scopre che Bob ha una dote speciale: attraverso la pet therapy, aiuta le persone a ritrovare il sorriso. Da allora Libby non può più fare a meno di quegli occhi capaci di leggere nel profondo della sua anima. E all'improvviso tutto appare più semplice. Un giorno, davanti all'albergo, un'auto investe una donna che rimane ferita e perde la memoria. Libby decide di ospitarla, sperando che la vicinanza di Bob possa aiutarla come ha fatto con lei. E la magia si compie. Tra quelle stanze calde e rassicuranti, piano piano i ricordi riaffiorano. L'amicizia con quel cucciolo buffo e invadente dà alla sconosciuta una nuova speranza e il coraggio di rimettere insieme i pezzi della sua vita. Ma quando arriva un uomo che si presenta come il fidanzato della giovane, Bob non si fida di lui. Libby non ha dubbi: il fiuto del suo caro amico non sbaglia mai. Insieme devono mettere in guardia la nuova amica. Perché il passato può nascondere delle ombre. Superarle può essere difficile, ma a volte il destino regala una seconda possibilità.


opinione di foschia75

In questo romanzo di Lucy Dillon la mascotte è Rob il Basset Hound della famiglia Corcoran proprietaria dell'albergo dove si svolgeranno buona parte delle vicende. 
Leggendo la trama pensavo che Rob avrebbe avuto un ruolo molto più incisivo nella storia, ma quello che emerge è l'importanza della Pet Teraphy, di quell'energia che intercorre tra uomo e cane e che in alcuni casi diventa terapia.

Rob è un cane molto flemmatico, trascorre le sue giornate tra il divano dell'albergo e il centro di Pet teraphy dell'ospedale, dove quasi ogni giorno va a trovare gli anziani. La sua indole lo pone tra i cani più adatti a questo genere di attività che in Inghilterra e in altri Paesi è diffusa e riconosciuta a livello sanitario, a differenza del nostro dove ancora è materia di discussione.
Quando Rob va a trovare gli ospiti del centro, si crea un'atmosfera particolare, gli anziani allentano la loro rigidità emotiva e il cane accetta carezze e qualche biscotto extra. Quello che si percepisce è un legame sottile, temporaneo ma tangibile che si instaura tra uomo e animale, un rapporto di fiducia e affetto che cura l'animo e alleggerisce certe emozioni curando malattie come la depressione. 
Se non avessi due gatti e due cani non potrei forse capire questo tipo di legame, quell'energia che ogni giorno assorbo da ognuno di loro (e che spero di restituire!). 
Leggendo questo romanzo mi sono resa conto delle tante analogie tra la famiglia Corcoran e la mia. Anche noi gestiamo una struttura turistica e i nostri cani sono (la maggior parte delle volte) molto socievoli con gli ospiti (anche se a differenza di Rob non sono ammessi nel B&B!).  

Un anno fa è arrivata nella nostra famiglia la mia Springer Spaniel di nome Bea. Solo una volta a casa, ci siamo resi conto che nella precedente famiglia subiva maltrattamenti che ancora oggi, a distanza di un anno, non ha dimenticato. In brevissimo tempo si è instaurato un rapporto strettissimo, soprattutto con mio marito che ha votato a suo unico padrone. Il loro legame è davvero intenso e profondo, Bea nei primi mesi ha deciso di dare un'altra possibilità agli umani, ma non è stato facile. Quando li guardo mi rendo conto di quanto lei abbia bisogno del contatto fisico, delle carezze, delle parole sussurrate. Nel suo caso, la terapia è stata certamente reciproca: mio marito riceve tutto il suo amore, ma mi rendo conto che lei ne assorba davvero tanto. Quindi credo assolutamente nel valore e potere della pet teraphy, adatta davvero a tutte le età, ma credo ancora di più nella terapia che l'uomo può fare sui cani maltrattati.
Nel romanzo di Lucy Dillon, il cane è la figura che avvicina e unisce le persone, che cura e lenisce le emozioni negative. Non posso che concordare avendo la fortuna di vedere con i miei occhi e soprattutto vivere ogni giorno la magia dell'amore incondizionato che i nostri cani ci riservano. 



L'autrice



Lucy Dillon, nata nella contea di Cumbria, vive tra Londra e la Wye Valley con il fidanzato, nonché partner di foxtrot, tango e valzer. Ha imparato a ballare quando era molto piccola e da allora spera di essere diventata sempre più brava, anno dopo anno. Il suo sogno è danzare il foxtrot come Ginger Rogers.
Lezioni di ballo, proprio su questa passione, è stato il suo primo romanzo, edito in Italia da Garzanti nel 2008. 
Nel 2011 sempre per Garzanti è uscito invece Il rifugio dei cuori solitari.
Divide la sua vita fra Londra e la Wye Valley, dove ama passeggiare nelle Malvern Hills con i suoi basset hound, Violet e Bonham. Nel 2014 viene pubblicato Quando nascono i desideri.



Vi invito a scoprire i prossimi romanzi 
attraverso questo emotivo blog tour



La terza tappa domani su 


con Sara e il suo inseparabile amico Buzz

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Un blogtour veramente particolare e gradito! Anche io ho due pelosette anche se sono gatti :) Poiché mi sono persa i precedenti post, come si fa a partecipare?
Grazie!
Stella Bright

foschia settantacinque ha detto...

Ciao Stella! Ben trovata! So che ami molto gli animali e in particolare i gatti (anche io parteggio spudoratamente per loro, e come te ne ho due), trovi la prima tappa qui:
http://leggendoromancebooksblog.blogspot.it/2017/03/piccoli-passi-di-felicita-recensione.html
e la terza (di oggi) qui:
http://diariodiunsognoblog.blogspot.it/2017/03/i-love-animals-quando-nascono-i.html

Anonimo ha detto...

Grazie Foschia!!!
Stella B.