sabato 24 dicembre 2016

LA VOCE NASCOSTA DELLE PIETRE Chiara Parenti Recensione in anteprima

Buongiorno Lettori!
Oggi è la vigilia di Natale, e prima di lasciare spazio alla festa in famiglia, abbiamo il grande onore di recensire in anteprima il nuovo romanzo di Chiara Parenti in uscita per Garzanti il 12 Gennaio. Questa di oggi è l'ultima tappa del bellissimo e ricco Blog Tour La voce nascosta delle pietre iniziato il 16 Dicembre e proseguito fino ad oggi nei blog che troverete nel post.  Se ancora non lo avete seguito, potete partecipare (commentando tutte le tappe!) fino al 7 Gennaio, cercando così di aggiudicarvi una delle tre copie cartacee messe in palio. 
Ringrazio ancora una volta le amiche, Sara del blog Diario di un sogno per l'impeccabile organizzazione, Chiara per la sua dolcezza e disponibilità e Pamela Catnip Design per il bellissimo e coordinato lavoro grafico. 



GARZANTI

In libreria e sugli store online
dal 12 Gennaio

«La vita con le sue difficoltà trasforma le persone. 
Come diamanti grezzi, ci taglia, ci smussa, ci lucida. 
Ma è solo l’amore che ci fa brillare.»

LA VOCE NASCOSTA DELLE PIETRE
Chiara Parenti


Collana:  Narratori moderni
Genere: Narrativa
Pagine: 380
Prezzo:  16,90
Ebook: 9,99



Trama

L’agata mi dà coraggio. L’acquamarina mi regala felicità. Ho imparato ad ascoltare le pietre. Solo loro conoscono il mio destino. «Segui le pietre, solo loro regalano la felicità.» Luna è una bambina quando il nonno le dice queste parole speciali insegnandole che l’agata infonde coraggio, l’acquamarina dona gioia e la giada diffonde pace e saggezza. E lei è certa che quello sia il suo destino. Ma ora che ha ventinove anni, Luna non crede più che le pietre possano aiutare le persone. Non riesce più a sentire la loro voce. Per lei sono solo sassolini colorati che vende nel negozio di famiglia, mentre il nonno è in giro per il mondo a cercare gemme. Perché il suo cuore porta ancora i segni della delusione. Si è fidata delle pietre, di quello che nascondono, di quello che significano. Si è fidata di quel ragazzo di sedici anni che attraverso di loro le parlava di sentimenti. Dell’amicizia che cresceva ogni giorno e racchiudeva in sé la promessa di un amore indistruttibile. Leonardo era l’unico a credere come lei nel fascino dei minerali e dei cristalli. Leonardo che in una notte di molti anni prima l’ha abbandonata, senza una spiegazione, senza una parola. E da allora il mondo di Luna è crollato, pezzo dopo pezzo. A fatica lo ha ricostruito, non guardando mai più indietro. Fino a oggi. Fino al ritorno di Leonardo nella sua vita. È lì per darle tutte le risposte che non le ha mai dato. Risposte che Luna non vuole più ascoltare. Fidarsi nuovamente di lui le sembra impossibile. Ha costruito intorno al suo cuore un muro invalicabile per non soffrire più. Ma suo nonno è accanto a lei per ricordarle come trovare conforto: il quarzo rosa, la pietra del perdono, e il corallo che sconfigge la paura. Solo loro conoscono la strada. Bisogna guardarsi dentro e avere il coraggio di seguirle. Un debutto potente, una storia unica, un mondo affascinante come quello delle pietre. Un romanzo intenso sulle emozioni. Sulle scelte dettate dalla vita e sul coraggio di sovvertirle per seguire i propri desideri. Perché per ognuno esiste una pietra che può donare la felicità.




ULTIMA TAPPA BLOG TOUR
LA VOCE NASCOSTA DELLE PIETRE
Recensione in anteprima




opinione di foschia75

Le persone hanno un sacco di sfaccettature e 
non si finisce mai di conoscerle tutte. 
Una volta qualcuno mi ha detto che la bellezza delle pietre 
è tutta nei loro difetti

Ho lasciato Chiara che scriveva novelle d'amore dal sapore ironico, la ritrovo in un romanzo in cui è riuscita a far scorrere inaspettate le lacrime. Mi ha davvero spiazzata e presa in contropiede, perché lo devo ammettere il riverbero è arrivato potente e non ero per niente preparata. Mea culpa, mi ero fatta un'idea ma il romanzo e la sua Autrice mi hanno dato una bella lezione.
Quando finisco di leggere un libro, scorro sempre i ringraziamenti, perché spesso attraverso i sentimenti lasciati dall'autore, si scopre un po' anche la genesi del romanzo; leggere ciò che ha lasciato Chiara alla fine del libro è stato illuminante perché mi ha dato un nuovo punto di vista sull'anima di questo romanzo, che poi è anche un po' l'essenza di questa dolcissima Autrice. 
Leggere un romanzo e renderti conto che non è per niente come te lo eri immaginato è sempre un'emozione fortissima, perché ti restituisce la sensazione di essere piccola e insulsa davanti allo tsunami di emozioni che ti hanno investito. Questo è stato per me La voce nascosta delle pietre: una scoperta, proprio come una pietra grezza e nascosta nella terra che aspetta di essere trovata e ammirata. 
Non nascondo di aver versato una certa quantità di lacrime inaspettate ed essermi commossa davanti alle emozioni e ai sentimenti lasciati tra le righe dall'autrice, in un crescendo di intensità pazzesco. 
Ne La voce nascosta delle pietre, verrete investiti dall'intenso e cangiante colore dei sentimenti, delle emozioni più dirompenti, quelle capaci di contrarre il cuore di chi legge, come di chi vive tra le righe. Luna, Leonardo, nonno Pietro: due diamanti e la roccia che li tiene uniti. Tutto in questo romanzo parla, anzi no, grida stati d'animo ed emozioni, ma soprattutto fortissimi legami come quelli tra gli atomi che decretano la durezza di ogni singola pietra. 
C'è il legame tra Luna e nonno Pietro, stabile, forte, complice. Luna è cresciuta "coltivata" dalla saggezza e dall'amore di suo nonno che, non solo le ha trasmesso i segreti e le parole delle pietre, ma le ha insegnato qualcosa di molto più importante, qualcosa che solo le persone possono trasmettere: amore, fiducia in se stessi e negli altri e la forza per realizzare i propri sogni. Luna è una donna dura e caparbia fuori, fragile e vulnerabile dentro. Si è costruita un involucro protettivo per preservare la parte più debole, il suo cuore incrinato. Leonardo è la figura forse più "inclusiva" del romanzo, e senz'altro quella per me più affascinante, perchè è un uomo che ama attraverso i gesti e non le parole, che parla poco ma agisce, persevera in silenzio.  Come l'acqua sulla roccia, scorre per lungo tempo, modella, plasma, crea e distrugge legami, così Leonardo entrerà e uscirà dalla vita di Luna decretandone importanti cambiamenti.
Un romanzo dove l'amore viene raccontato in tutte le sue sfaccettature, l'amore tra un nonno e una nipote, il legame tra una madre e una figlia, l'amore che travalica il tempo, il tradimento e la distanza.
Una delle emozioni più potenti che il romanzo mi ha restituito è la DEDIZIONE che i personaggi principali hanno verso le persone che amano, anche quando le loro vite prenderanno direzioni molto diverse, l'amore sarà quel legame impossibile da spezzare, proprio come gli atomi di Carbonio nel diamante. 
A un certo punto mi sono resa conto che durante la lettura avevo cominciato a cercare Leonardo tra le righe, ogni sua più piccola e silenziosa manifestazione d'amore e dedizione, ogni suo sguardo e ogni suo silenzio, perché la sua sofferenza era diventata anche la mia. Non mi sono identificata in Luna, non so perché, ma Leonardo mi è entrato davvero nel cuore, lo ha prima schiacciato e poi esteso per farlo tornate a battere e quando ha brillato di luce propria solo con un gesto eclatante che è valso più di mille parole, ho capito che anche gli uomini amano come le donne, solo che lo fanno attraverso i gesti che spesso diamo troppo per scontati e che invece hanno un valore inestimabile come le pietre preziose. 

Le mani fremono di nuovi desideri mentre apro l'armadio e sistemo un po' di magliette e pantaloncini. Quando lo spazio è esaurito apro anche l'altra anta ma poi, nel momento in cui lo faccio, mi ricordo che era rotta. Mi aspetto che mi crolli addosso, eppure non lo fa. "Forse qualcuno l'ha aggiustata", penso. Poi però la mia mente si blocca quando vedo quello che c'è sul lato interno. È completamente ricoperto di incisioni, come una parete rupestre adornata di figure primitive. Qui le figure sono tutte uguali, una serie ordinata e infinita di (...) che si estendono su tutta la superficie di legno. In alto, come un titolo, una frase abbraccia l'intera larghezza dell'anta...

Questo è uno dei passaggi più belli e struggenti che hanno rotto la diga delle lacrime. Ma lo capirete solo leggendo il romanzo. 
Non è finita qui, perchè La voce nascosta delle pietre è anche un inno alla caparbietà femminile, a quella innata forza che ci spinge ad andare avanti anche quando il dolore è lacerante, quando la vita mette a dura prova la fiducia in noi stesse. 
Non vi ho parlato delle pietre che tracciano il sentiero della vita dei personaggi, ma vi lascio la curiosità di scoprirle e con esse il potere di curare le ferite dell'anima. Sono certa troverete spunti molto interessanti e probabilmente non guarderete più certe pietre con la stessa leggerezza. Se invece volete saperne di più, avete un ulteriore buon motivo per seguire il blog tour
Farò lezione dei messaggi lasciati da Chiara Parenti tra le righe, perchè è impossibile non farle proprie e riflettere sul legame con l'uomo della mia vita che somiglia molto a Leonardo, poche parole ma tanti gesti e manifestazioni d'amore e dedizione. 
Grazie Chiara, perché sempre più spesso siamo troppo assorbiti dalla frenesia della vita perdendo di vista quei semplici gesti che fanno la differenza.



L'autrice




Chiara Parenti (1980) è nata a Lucca dove vive con il marito, il figlio e due gatti combinaguai.
Laureata in Filosofia, è giornalista pubblicista e lavora nell’ambito della comunicazione. Ama disegnare, leggere e viaggiare.
È autrice di tre romanzi ebook per la collana Youfeel di Rizzoli: Tutta colpa del mare (e anche un po’ di un mojito), Con un poco di zucchero e L’importanza di chiamarsi Cristian Grei.
A gennaio 2017 esordisce in libreria con il romanzo La voce nascosta delle Pietre (Garzanti).





Vi ricordo le semplici regole per cercare di vincere una delle 
TRE COPIE CARTACEE in palio.

REGOLAMENTO BLOG TOUR

1. Iscriversi ai lettori fissi di tutti i blog (trovate i link sotto per facilitarvi le cose)
2. Condividere tutte le tappe pubblicamente (Le troverete sull'evento creato dall'autrice, ecco il link https://www.facebook.com/events/214830102302067/
3. Commentare tutte le tappe scrivendo qualcosa che riguardi il tema approfondito... All'autrice farà piacere leggere i vostri commenti! Sosteniamola nell'attesa dell'uscita del romanzo prevista per il 12 gennaio.
4. Mettere like alla pagina dell'autrice, ecco il link: https://www.facebook.com/chiaraparentiautrice/
Controllate il form alla fine del post.


IL GIVEAWAY SI CHIUDE IL 7 GENNAIO ALLE 12.00!
I commenti successivi non verranno considerati. 

Seguite il regolamento con attenzione per provare a vincere una delle TRE COPIE in palio. Considerando il periodo, abbiamo deciso di lasciarvi più tempo per commentare, nonostante la chiusura del blogtour sia il 24 Dicembre.

Buona fortuna a tutti!!!!!

Link blog:
IL CIBO DELLA MENTE
LEGGERE IN SILENZIO
LEGGENDO ROMANCE
DIARIO DI UN SOGNO
SOGNI DI MARZAPANE
SOGNANDO TRA LE RIGHE
LIBRI CHE PORTO CON ME
IL BLOG DELLE LETTRICI COMPULSIVE
READING AT TIFFANY’S


a Rafflecopter giveaway


Vi ricordo che oggi su tutti i blog partecipanti al tour, 
troverete la recensione in anteprima
(troverete i diversi link qui: https://www.facebook.com/events/214830102302067/)



E adesso la chicca di Natale!
L'Autrice fa gli Auguri ai Lettori!!!


11 commenti:

Rosy Palazzo ha detto...

È nuovo leggere di qualcuno che si immedesima in un personaggio non dico secondario ma comunque meno centrale rispetto ad altri, solitamente ci si ritrova nel protagonista!
È un punto di vista nuovo ;-)
Come ho già detto, trovo che davvero in questo romanzo ci siano tante lezioni di vita da conservare gelosamente ;-)

Buon Natale 🎄

Salvatore Illiano ha detto...

Che bella recensione *_* Mi piace tanto anche l'estratto e sono curioso di sapere cosa c'è inciso XD Un romanzo che deve essere assolutamente letto ^-^

NotLoved ha detto...

Leggere del rapporto tra Luna e nonno Pietro sarà una delle cose più emozionanti. E ho già capito che dovrò tenere a portata di mano un pacchetto o due di fazzoletti!

Nicoletta Marasca ha detto...

Bellissima recensione! Nelle tappe precedenti ero stata attratta dalla figura di Leonardo e con le tue parole me lo hai fatto amare anche senza conoscerlo! Adoro gli uomini che parlano poco ma ti dimostrano il loro amore con i piccoli gesti (come aggiustare i mobili in casa!) invece di riempirsi la bocca con parole che poi non trovano manifestazione nei fatti!

Michela Martorelli ha detto...

Bellissime le tue parole,mi hai trasmesso le emozioni che hai provato leggendo il libro. Ultimamente anch'io sto leggendo i ringraziamenti e spesso mi commuovono. Buone feste e complimenti alla bravura di Pamela

Chiara Comi ha detto...

Come ho già detto, solitamente non leggo questo genere. Ma queste tappe e la recensione mi hanno catturata. Emoziona!

Beatrice Greco ha detto...

Non vedo l'ora di conoscere tutti i personaggi leggendo il libro!

Laura Colucci ha detto...

Bellissima recensione! Spero di poter leggere presto questo libro per poter conoscere finalmente Luna,nonno Pietro e il dolcissimo Leonardo!

Rosaria Sgarlata ha detto...

Quando arriva il 12 gennaio per conoscere tutti questi splendidi personaggi?

Alexandra Scarlatto ha detto...

Niente, più leggo opinioni su questo libro più lo voglio. Leggere poi che un libro è diverso da come si pensava fosse è qualcosa che mi incuriosisce molto, fermo restando ovviamente che si tratta di impressioni soggettive.

Elysa Pellino ha detto...

Non ho molto da aggiungere cara, sono sempre più convinta che questo sia un romanzo che meriti di essere letto.
Io non conoscevo l'autrice, ma trovo che sia una persona molto dolce.
Davvero non vedo l'ora di leggere questo libro, e di immergermi nella vita di ogni singolo personaggio, perchè sono sicura che ognuno mi lascerà qualcosa di positivo :)