venerdì 5 agosto 2016

NON CHIEDERMI DI BACIARTI Ylenia Luciani Recensione

"Peccato che tutti questi anni di duro lavoro, di arricchimento interiore e di determinazione, siano stati spazzati via da un Mr. Merda qualunque che ha deciso di sbatacchiare per bene il mio cuore"

Una frase non proprio edificante, espressa dalla protagonista di questo romanzo  nei confronti del suo brillante quanto arrogante titolare: è davvero così repellente l' individuo che Ally  affianca quotidianamente, male apostrofata e umiliata in continuazione?
A voi scoprirlo leggendo questa storia avvicente: nella quale il diavolo non è forse così brutto come lo si dipinge nei primi capitoli, ma certo non  è nemmeno un angioletto camuffato. Daniel  darà molto, molto filo da torcere ad Ally con il gelo della sua persona, le sue occhiate taglienti e i suoi comportamenti ambigui. Ma si sa, nei romanzi rosa  sono proprio questi individui a "pagare pegno" e a scontare le loro malefatte fino all' ultima virgola:  mentre la rivincita spetta al gentil sesso che sfodera artigli basati su intelligenza e inconsapevole quanto innata seduzione


Emma Books 
NON CHIEDERMI DI BACIARTI 
YLENIA LUCIANI 

Collana: Love
Genere: commedia romantica
Pagine: 345
Prezzo ( sollo ebook) : € 4.99

 La Trama

Allyson Parker sapeva che lavorare alla Walker Costruzioni l’avrebbe messa a dura prova, mai avrebbe però immaginato che il suo capo, Daniel Walker, le avrebbe sconvolto la vita quasi fino a distruggerla. Allyson ha ventisei anni, parla cinque lingue e ha una fervida immaginazione; Daniel ne ha trentacinque, è bello, ricco, affascinante ed è fidanzato con una Barbie malefica. Dopo un anno da assistente tuttofare, Ally non riesce più a sopportare i modi bruschi di quel capo dagli occhi stupendi ed enigmatici e di cui si dice non abbia mai baciato. Quando lei comincia a ribellarsi tenendogli testa, si rende conto che il suo posto di lavoro potrebbe essere compromesso. Il destino, però, invece di allontanarla da quell’uomo dispotico e prepotente, del quale tuttavia non può più fare a meno, porta entrambi in Norvegia per un viaggio di lavoro. Lì esplodono rabbia e passione, una passione travolgente. Finché nella vita di Ally compare un altro uomo, un elegante e ricco imprenditore norvegese, Hansen Gunnar, colpito al cuore dalla bellezza di lei. Tra amore e odio, gelosia e attrazione, passione alienante e momenti di razionalità, Ally e Daniel dovranno scendere a patti con la realtà dei loro sentimenti. 

Opinione di Charlotte
Le amanti del Super Rosa potente analgesico, antidepressivo, energizzante, non possono lasciarsi scappare l' ultimo  titolo fresco, pepato, ironico,  edito dalla CE digitale femminile   anticonformista e  diversificata  per eccellenza.
Questa scoppiettante , tagliente ma anche  dolcissima lettura estiva,  che sarà senz' altro  perfetta anche per  una serata invernale di relax, è come un goloso cesto di ciliegie:  una pagina tira l' altra, finchè non lo si è finito, sazie e appagate . Il colpo di scena è sempre dietro l' angolo, la battuta al vetriolo stimola il coinvolgimento, stuzzica l' amor proprio della lettrice.  Ad  ogni capitolo ci si ritrova a fregarsi le mani e a pensare  " adesso viene il bello", nell' attesa che il magnetico e odiatissimo Daniel dal soprannome calzante a pennello  subisca la sospirata  metamorfosi,   e convertendosi sconti meritatamente tutte le malefatte ordite ai danni della cara Ally.  E qui irrompono la verve e le peculiarità stilistiche  dell' autrice,   poiché Ylenia con le sue parole  è in grado di ribaltare le prospettive da un capitolo all' altro, di scombinare gli equilibri ricreandone sempre di nuovi.  Tramutando così l' aitante, intrattabile, spregevole   miliardario in  un uomo  fragile, e l' eroina vessata e immolata  sull'altare del suo fascino e del suo dispotismo,  immancabilmente considerata inadeguata e in difetto di autostima, una donna a sua volta impulsiva in grado di ferire , di malgiudicare, di compiere scelte avventate: con conseguente umanizzazione di entrambi e  possibilità di  riabilitazione per Daniel  e il suo snervante bipolarismo.     E' un tripudio di emozioni che non si vorrebbero provare e che spesso fanno star male, un susseguirsi di  scene esilaranti che si tramutano in palle in rete con conseguente ripartenza del gioco dal centro del campo, un avvicendarsi di personaggi dall' atteggiamento ora ostile ora complice che con l' apporto delle loro azioni portano al compimento di una favola principesca all' ennesima potenza.  Situazioni che enfatizzano il  trionfo del vero sentimento, che nulla può contro condizionamenti esterni, trascorsi drammatici, interessi di famiglia  e fascino altrui  seppur genuinamente ammaliatore.   Un' avvertenza è d' obbligo:  odio feroce alternato a momenti di apertura verso l'altro, nonché caroselli di battibecchi e tira e molla imprevedibili, non devono indurre la lettrice a dare nulla per scontato. Infatti ogni volta che Ally tenterà di affrancarsi, Daniel troverà un escamotage per tenerla  legata a sé e farle saltare i piani, dando luogo a un'  intimità paradossale fatta di risentimenti , di fraintendimenti , di provocazioni, di strane aperture che anche se giustificate  da entrambi dal lavoro gomito a gomito, e soffocate da atteggiamenti di difesa,  ben poco hanno a che vedere con la quotidianità in un ufficio e l' indifferenza al fascino altrui.
In Non chiedermi di baciarti aprirsi è la chiave per dipanare la matassa delle sensazioni ingestibili, dei sentimenti repressi, dei problemi personali irrisolti. Quando pur faticosamente  sembra intravedersi uno spiraglio  tra i dubbi e gli enigmi interiori, Ylenia come la fata delle fiabe  regala ai suoi due "cenerentoli" l' incantesimo:  l' equivalente di balli sfolgoranti , vestiti da sogno, castelli sfarzosi   e tanta, tanta profusione di amore a cancellare disorientamento e malinconia . Con sommo diletto del lettore, avvinto dalla tenerezza, dalla spiritosaggine, dallo stuzzicante rapporto controverso raccontato dalla Luciani con immediatezza e leggerezza non troppo sopra le righe, mitigate da interludi intensi e alto tasso di emotività. Per una favola rosa  dalle premesse fuori dagli schemi e dallo svolgimento prima spiazzante, poi confortante, infine  molto, molto soddisfacente:  in grado di creare una connessione empatica  immediata con il lettore e di consolidarla riga dopo riga.  

L' Autrice
Ylenia Luciani ha 39 anni e vive a Sarzana con il marito e la figlia. Scrittrice esordiente ma sognatrice collaudata, divora due libri a settimana e da una decina di anni ha scoperto di avere un dono prezioso: la fantasia. Non chiedermi di baciarti è il primo romanzo in cui ha deciso di credere.




5 commenti:

Matteo Bindi ha detto...

Grazie di cuore per le meravigliose parole! Ylenia.

Bruny Doci Rizzo ha detto...

Bellissima recensione come sempre Charlotte. Grazie a te se ho scoperto questa bellissima lettura che mi ha tenuta incollata fino all'ultimo riga. Una storia d'amore frizzante. Complimenti alla scrittrice Ylenia essendo il suo primo lavoro lo trovato veramente ben scritto. Non vedo l'ora di leggere un suo prossimo libro magari su Molly e Hansen

Charlotte Sognandotralerighe ha detto...

Ecco Ylenia, direi che Bruny ha toccato un nervo scoperto... Hansen è così interessante che meriterebbe una storia dedicata a lui con happy end pirotecnico! Grazie per le emozioni che hai saputo donarci !

Anonimo ha detto...

Donne... mi manderete in analisi! :-) Spero di rendervi ancora sognanti e felici. .. chissà cosa riserverà il futuro. .. mi avete dato una bella gatta da pelare! :-)

Anonimo ha detto...

Ah, dimenticavo... sono ylenia!