domenica 12 giugno 2016

SARO' COME MI VUOI Greta Simeone Recensione

Care lettrici,
se state già stilando la lista dei libri estivi, quelli da portarvi dietro per un weekend al mare o in montagna, o anche nel parco vicino casa, questo è un titolo che metterei in lista, perché è una commedia romantica, ironica, frizzante con il leggero gusto amaro delle bugie... rigorosamente a lieto fine!
Si legge tutto d'un fiato e ci restituisce una piccola rivincita al femminile.


Corbaccio 
Secrets

Se due sistemi interagiscono tra loro, diventano un unico sistema.
Anche a seguito di una separazione, quello che accade a uno di loro 
continua a influenzare l'altro, non importa quanto grande sia la distanza. 


SARO' COME MI VUOI
Greta Simeone

Collana: Secrets
Genere: Romance contemporaneo
Pagine: 277
Prezzo: 16,00
Ebook: 9.99


Trama

CI SI PUO' INNAMORARE PER GIOCO?

La vita di Gina va a rotoli: non ha un uomo, non ha un lavoro, non ha neppure più speranze. Fa colloqui a ripetizione, convinta che non l’assumerà nessuno. Una sera però arriva, a sorpresa, una telefonata. A chiamarla è Paolo, socio in una catena di sexy shop, che cerca una venditrice a domicilio di sex toy. Dovrà rifarsi il look, acquisire le giuste competenze, seguire tutte le sue indicazioni: è disponibile? Gina accetta con riluttanza l’unica proposta ricevuta. Inaspettatamente le si aprirà un mondo nuovo: sotto la guida di Paolo imparerà molto su se stessa e sulle sue capacità. Troverà l’amore, perderà le sue inibizioni. Fino a quando ogni sua certezza non sarà di nuovo spazzata via da una terribile scoperta.

Si pensa sempre che la vita cambi per eventi epocali.
Invece a volte basta una parola, uno sguardo,
una risata gentile, una minima delusione o il riaccendersi,
da qualche parte, di una speranza residua
per far slittare ogni cosa intorno a noi.
E, per quanto ci si affanni a far finta di nulla,
non sarà mai più come prima. Mai più.



opinione di foschia75

Personalmente credo che la cover sia un tantino fuorviante, se non si legge la trama, potrebbe sembrare il "vestito" di un romanzo di Narrativa. Invece è una carinissima commedia rosa e sensuale, che vede una moderna Bridget Jones trasformarsi in una donna in carriera, complice l'effetto domino che può innescare una bugia. 
Gina (il nome è già un preludio), è una donna che vinta dalla vita e dalla totale fiducia in se stessa, ciondola nel quotidiano in attesa che qualcosa la scuota, che qualcuno si accorga di lei e delle sue sconosciute potenzialità. E' come un blocco di argilla in cerca di un fenomeno atmosferico che la plasmi, che faccia il lavoro al posto suo.
La sua incolore e insapore esistenza, verrà letteralmente spazzata via dopo un colloquio di lavoro, apparentemente senza speranza. Poi la telefonata e l'inizio di un'esperienza lavorativa che la cambierà in tutti i sensi, dentro e fuori.
Verrà preparata per affrontare il suo nuovo lavoro: vendere sexy toys. Immaginate un'insicura e scialba donnina, alle prese con profilattici al gusto cioccolato e vibratori tempestati di swarovski, nel momento dell'apprendistato, lei che non ha mai fatto uso di giocattoli del piacere, di punto in bianco dovrà venderli a gruppi di donne dalle caratteristiche più diverse. Inizierà così un periodo in cui dovrà imparare a vendere il prodotto, e a farlo con convinzione.
A istruirla ci saranno Paolo, il suo datore di lavoro e Silvana la sua segretaria.
In tre mesi, prenderanno un bruco e lo trasformeranno in farfalla, ignari che la loro opera potrebbe sfuggire a ogni controllo.
Potrebbe sembrare la solita commediola rosa, ma quello che la impreziosisce, oltre chiaramente la storia d'amore, è il passato dei due protagonisti, le loro vulnerabilità.
La trama ora ironica ora seria, si articola per dare al lettore una visione d'insieme dei personaggi e dei loro punti deboli, che via, via si trasformeranno nei loro assi.
Paolo vuole plasmare Gina, ma non è pronto ad accettare ciò che ne scaturirà, perché quando siamo certi di avere in mano la situazione, questa ci si ritorce contro, trovandoci  disarmati e impreparati.
In questo romanzo, non assisteremo solo alla trasformazione estetica di una donna perdente, ma soprattutto alla sua presa di coscienza, alla nascita di una ben salda consapevolezza. Per contro, sul piatto della bilancia c'è il peso delle bugie, che presto o tardi reclama il suo conto, e quello che probabilmente ne farà le spese maggiori sarà proprio il più bugiardo.
Se siete in cerca di una lettura piacevole e a tratti ironica, ma con l'inatteso ed esplosivo bouquet sensuale e emotivo, allora questa è una di quelle letture che vi consiglio per questo principio estate.
Si legge davvero tutto d'un fiato, restituendoci una bella e sana lezione: attento a quello che desideri, perché potresti ottenerlo... 




L'autrice

Greta Simeone è lo pseudonimo sotto il quale si cela una ex romantica, che vive in provincia, ha una passione per i vecchi film, per Frank Sinatra e per Candy Crush. Non crede più all’amore, ma le piace raccontarlo e dev’essere a lieto fine






2 commenti:

Greta Simeone ha detto...

Che bella recensione! Grazie!

foschia settantacinque ha detto...

Che bel romanzo! Grazie a te, perchè è stato come un conturbante e piacevole massaggio al cuore e all'umore. Davvero inaspettato e perciò più apprezzato.