mercoledì 13 aprile 2016

OVUNQUE CON TE Katie McGarry Recensione in anteprima

HarperCollins Italia pubblica la serie Thunder road di Katie McGarry, già acclamata in Italia per la serie Pushing the limits. Non ho mai letto niente di questa autrice, ma se l'originalità della trama e dei personaggi accomuna le sue storie, allora devo riconsiderare certe letture. Ovunque con te è stata una lettura inaspettata, con una trama diversa dai soliti cliché, un cast di personaggi oserei dire "pittoreschi" e del tutto matti a prima analisi. Insomma, Katie McGarry, ci porta fuori dalla scuola, fuori dalle solite trite storie che hanno popolato gli scaffali delle librerie nell'ultimo anno, per catapultarci ai limiti della frenetica società, in una cittadina di provincia, dove regna sovrana la motocicletta e il forte senso di appartenenza alla famiglia del Reign of Terror. 


HARPERCOLLINS ITALIA


Emily, quando si tratta di te, 
non potere e non volere sono sinonimi.



OVUNQUE CON TE 
Katie McGarry

#1 Thunder road series
Traduzione di Marco Zonetti
Editore: HarperCollins Italia
Genere: Romance YA
Pagine: 476
Prezzo: 16,00
Ebook:  6,99



Trama


Nessuno vuole che stiano insieme, ma a volte la persona giusta è quella che meno ti aspetti e la strada che più temi è spesso quella che ti porterà a casa. 
Emily ha diciassette anni ed è felice della propria vita così com'è: genitori amorevoli, buoni amici e un'ottima scuola, in un quartiere tranquillo. Certo, non può negare di essere curiosa riguardo al suo padre biologico, quello che ha preferito unirsi a un club di motociclisti - il Regno del Terrore - piuttosto che essere genitore; questo non significa, però, che lei vorrebbe far parte di quel mondo. Quando però una timida visita si trasforma in una lunga vacanza estiva tra parenti che non sapeva di avere, una cosa le è chiara: niente è come sembra. Il club, suo padre, e nemmeno Oz, un ragazzo che ti ipnotizza con i suoi occhi blu e che può aiutarla a capire quella vita.
Oz desidera una cosa sola: unirsi al Regno del Terrore. Loro sono quelli buoni. Proteggono la gente. Loro sono... una famiglia. Mentre Emily è in città, Oz glielo dimostrerà. Così, quando il padre di lei gli chiede di tenerla al sicuro da una banda rivale con un conto da regolare, per Oz è un sogno che diventa realtà. quello che non sa è che Emily potrebbe infrangerlo, quel sogno.



opinione di foschia75


"Allungo il collo per vedere meglio gli uomini davannti all'ingresso. Hanno tutti lo stile di Eli: aria da agricoltore con un tocco grunge. Un incrocio tra i Linking Park e una gang di boscaioli: jeans e t-shirt sotto le camicie di flanella. Qualcuno ha in testa un berretto da baseball dell'Università del Kentucky - esattamente come Eli.  Un paio ha perfino i suoi... insomma i miei capelli castano scuro. Quello che probabilmente infastidisce il tassista è che qui quasi tutti sfoggiano sulla t-shirt o sulla camicia di flanella un gilet da motociclista in cuoio nero con su scritto, in bianco, "Reign of Terror". 




Non ho mai letto nulla di Katie McGarry, e soprattutto non ho letto molti Romance YA, sarà anche per questo che Ovunque con te è stata una lettura inaspettata, una di quelle dalla quale non riesci a sollevare lo sguardo se non ai ringraziamenti. Lo ammetto ho lasciato tutto e mi sono immersa totalmente per ore nella lettura di questa intensa storia che scorre veloce come l'asfalto sotto le ruote di una moto. 
Fin dalle prime pagine ho percepito che sarebbe stato un romanzo fuori dagli schemi, quasi bizzarro, quanto bizzarri sono alcuni dei suoi indelebili personaggi, di quelli che ti colpiscono così forte, da rimanere a lungo nell'immaginario. Non c'è un personaggio che non sia indispensabile alla storia, non c'è scena che non sia magistralmente intrecciata con le altre, restituendo al lettore un microclima umano e scenografico unico e originale. 
Inizio col dire che mi piace leggere trame originali, di quelle che sfiorano l'inverosimile (ma senza effetti speciali), capaci di attirare tutta la mia attenzione e portarmi allo stesso tempo in mezzo a un cast di personaggi che sanno essere perfetti padroni di casa, che ti mettono a tuo agio come se fossi nella cucina o nel soggiorno di casa. Così è stato con la famiglia allargata del Reign of Terror (scritta così sembra una band metal!), un gruppo di motociclisti che lavorano per una ditta di sorveglianza, e scortano i T.I.R.durante i lunghi tragitti, evitando rapine e incidenti. In questo strano assortimento di esseri umani che potrebbe assomigliare a una comune o a un gruppo di fanatici, si troverà suo malgrado catapultata la nostra protagonista! Immaginate di introdurre una cappuccetto rosso in tacco dodici e tubino nero, in mezzo a un branco di possenti lupi con piercing, gilet con teschio e motociclette rumorose.... la scena è impagabile, come impagabile sarà ciò che attenderà lo stesso ignaro lettore all'inizio di questa irresistibile storia.
Mi sono innamorata dei personaggi e dell'atmosfera, già dopo le prime dieci pagine (nelle quali potreste provare un lieve smarrimento, secondo me voluto proprio dall'autrice), ho capito subito che sarebbe stata una lettura esplosiva, non tanto per la storia d'amore in divenire, quanto per la gabbia di matti nella quale ero appena caduta, come Alice nella tana del Bianconiglio, solo che qui, ad attendermi, non c'erano bruchi o tazzine pregiate di tè, ma boccali di birra e donne nude sui giornaletti, reggiseni come trofei e pugni quando necessario.
Insomma un ambientino molto lontano dai college americani ai quali il genere ci ha abituate, ma assolutamente irresistibile e ben pensato. 
Molte lettrici potrebbero storcere il naso, eppure durante la lettura, ho ripensato molto a certi posti in America, in cui le bande di motociclisti si sparano a vicenda per non so quali assurdità (l'ultimo episodio qualche mese fa), e fanno della moto e della banda, la loro ragione di vita. Katie McGarry trasmette al lettore quel profondo e a volte inspiegabile senso di appartenenza al gruppo come famiglia allargata, dove il legame non è sancito dal sangue ma dall'amicizia e dall'onore.
In questa pittoresca scenografia, e banda di matti, si muoveranno Emily e Oz, ragazzi molto diversi tra loro, che saranno costretti dagli eventi a trascorrere l'estate a stretto contatto, imparando a rispettare le idee l'uno dell'altra e ad aprire  la mente e soprattutto il cuore a un disegno difficile da comprendere. 
Il passato torna a tormentare tutta la comunità dei Reign of Therror, soprattutto ora che nelle loro vite, è piombata una mina vagante come Emily, che a sua insaputa, innescherà una reazione a catena che sembrava essere stata fermata sedici anni prima.
Non mi soffermo sulla storia d'amore che è molto bella, delicata e via, via sempre più intensa, ma vorrei focalizzare l'attenzione sui due protagonisti, Emily e Oz, dai caratteri diversi, ma a loro modo forti e intensi. Oz non è il solito personaggio New Adult, spinto all'esagerazione e all'indisponenza. E' un ragazzo che sa quello che vuole, fino a quando nella sua vita non irrompe Emily. Allo stesso modo, la protagonista, verrà "scagliata" dagli eventi, in un mondo che lei ritiene assurdo, quasi impossibile, come se fosse caduta dentro un gioco di ruolo più violento degli altri, ma destinato prima o poi a giungere al suo game over. Invece si renderà conto che è solo l'inizio.... l'inizio di una serie che seguirò assolutamente perchè intensa, rocambolesca, fortemente romantica e pazzesca quanto basta per renderti ospite d'onore di una famiglia allargata originale ed esplosiva. 
Tra i personaggi inevitabilmente destinati a rimanere sotto i riflettori, c'è la nonna di Emily, una donna forte ma che nasconde un passato molto sofferto.
In questo primo capitolo della serie Thunder road, quello che emoziona, sono i legami familiari che riemergono dal passato e bussano al cuore dei protagonisti; non nascondo che ci sono stati dei passaggi nei quali mi sono commossa, per l'intensità del momento. Insomma l'amore e l'amicizia declinate in intense varianti, saranno i punti saldi di questo romanzo. 
Consigliatissimo!!!



L'autrice




Katie Mc Garry è appassionata di musica, del "…e vissero tutti felici e contenti", e dei reality. Adora scrivere con l'inchiostro colorato, soprattutto rosa e viola, ed è una tifosa della squadra di basket dell'Università del Kentucky… anche se non lo ammetterà mai. Le piace conoscere i pareri dei suoi lettori. Seguila sul suo sito web www.katiemcgarry.com o diventa fan della sua pagina Facebook




La serie THUNDER ROAD


1. Nowhere But Here - Ovunque con te   (Aprile 2016)

2. Walk the Edge

3. Untitled

4. Untitled

8 commenti:

Ely ha detto...

Bella recensione complimenti, questo libro mi incuriosisce davvero penso che lo leggero' presto!

Juliette ha detto...

Ciao, bella recensione ^^ Io della McGarry ho letto il suo primo libro forse (non ricordo il nome xD), e mi era piaciuto tanto. Voglio sicuramente leggere qualcos'altro di suo *__*

Bruny Doci Rizzo ha detto...

Bellissima recensione Foschia. Sicuramente lo leggerò grazieeeee a te

Bruny Doci Rizzo ha detto...

Bellissima recensione Foschia. Sicuramente lo leggerò grazieeeee a te

foschia settantacinque ha detto...

Ciao tutte, questo per me era il primo romanzo della McGarry e devo dire che mi ha colpito moltissimo per l'originalità dell'ambientazione e dei personaggi. Voglio sapere cosa ne pensate una volta che lo avrete letto!!! Tornate a parlarcene!!!

mz ha detto...

Grazie infinite della bella, approfondita e accurata recensione, sono il traduttore del romanzo :) Lieto che sia piaciuto
Marco Zonetti

foschia settantacinque ha detto...

Gentile Marco, ringrazio per i complimenti, anzi chiedo scusa in questa occasione per essermi dimenticata il nome del traduttore, che mettiamo sempre, una mia svista che correggo subito!!! Grazie per il prezioso lavoro che fate!!! Senza di voi non potrei leggere!!! :-)

mz ha detto...

Ah, grazie, non me n'ero neanche accorto, sono contento che sia piaciuto il romanzo :) Buon lavoro a voi, sempre informate ed esaustive!