giovedì 2 luglio 2015

TU SEI IL MIO DESIDERIO Elizabeth Anthony Recensione

Se il primo mi aveva trovata impreparata, e infine ammaliata. Questa volta ero pronta per quello che ho letto, per lo stile di questa Autrice che adoro. Le vicende di questo secondo romanzo, si svolgono a distanza di un anno da quelle di Tu sei mia (rec. qui ), l'ambientazione è sempre Belfield Hall, ma con due nuovi protagonisti. Al centro della scena, per Elizabeth Anthony c'è sempre la donna, in tutte le sue sfumature, dalle più frivole alle più scabrose. Ha un modo di associare erotismo e introspezione trasmettendo sensazioni sempre più intense. Quella persistente sensazione di malinconia, di impotenza davanti alla perversione e cattiveria dell'animo umano. Ora agnello sacrificale, ora pantera seducente, la protagonista dei romanzi della Anthony è una donna a trecentosessanta gradi, con tutta la sua vulnerabilità, ma al contempo capace di trasformarsi in dama dell'autoerotismo e della lussuria.
Valeva davvero aspettare un anno. Un plauso alla Garzanti per aver pubblicato anche questo.


GARZANTI LIBRI


DAL 2 LUGLIO IN LIBRERIA
e sugli store online


TU SEI IL MIO DESIDERIO
Elizabeth Anthony


Traduzione di Claudia Marseguerra
Collana:  Narratori moderni
Genere: Erotico storico
Pagine: 271
Prezzo: 16.40
Ebook:
Cartonato con sovracopertina


Trama

Dopo il successo di Tu sei mia, che ha conquistato i lettori italiani che aspettavano con ansia un suo nuovo romanzo, Elizabeth Anthony torna a Balfiled Hall. Ai suoi intrighi di palazzo e alle sue passioni proibite. Alle sue regole che vengono infrante in nome di un valore più alto che è quello dell’amore quando diventa tentazione irresistibile.

Oxfordshire, 1921. Le antiche sale della dimora di Belfield Hall sono troppo ampie e solitarie per Madeline. A diciassette anni, sola al mondo, è stata costretta a lasciare il suo paese, la Francia, per andare a vivere in Inghilterra, la patria del suo tutore. In questa terra lontana la ragazza non conosce nessuno, tutto le sembra ostile.
Eppure un giorno tutto cambia. Passeggiando per i boschi, quasi per caso, si imbatte nel guardacaccia della tenuta: Nathan Mallory. I modi bruschi e arroganti di quell’uomo non riescono a celare l’interesse che prova per lei. Madeline rimane senza fiato e cerca di resistere. Vengono da mondi diversi e cedere alla tentazione è sbagliato. È proibito. Ma anche inevitabile. Perché i loro cuori parlano la stessa lingua. Quella della passione, del desiderio, della fusione l’una nell’altro senza timori; alla scoperta di una sensualità senza freni, di un erotismo senza paure.
Fino al momento in cui il fuoco della notte si spegne e i segreti che Nathan le ha nascosto vengono a galla. Segreti che parlano di Mr Maldon, duca di Belfield, l’uomo che l’ha accolta e protetta. L’uomo che ora più che mai ha bisogno di lei, per difendere la sua relazione con Sophie che ancora una volta è in pericolo. Madeline è davanti a un bivio. Credere a Nathan è difficile, anche se è impossibile dimenticare quegli attimi in cui nulla aveva più senso: solo i loro battiti all’unisono, solo i loro respiri in un unico respiro.



Opinione di foschia75

Come molte, aspettavo con trepidazione questo secondo romanzo della Anthony, che dimostra ancora una volta come si scrive un erotico, immergendo le scene di sesso in un'atmosfera malinconica e introspettiva. I due protagonisti di questa storia hanno un passato sofferto, come meglio si conviene ai partner dell'eros. Lui, Nathan Mallory è tornato dalla guerra e ha dovuto sopportare la bancarotta della sua famiglia che, in una comunità come quella nobile inglese, è un neo imperdonabile. Dopo un periodo dissoluto a Londra, è tornato vicino alle sue terre, che ora rischia di perdere. Lei, Madeline, figlioccia del Duca conosciuto nel romanzo precedente, viene presa sotto la protezione del suo padrino-tutore, dopo una disastrosa quanto controversa stagione a Londra. Si rifugia a Belfield Hall, già teatro della contrastata storia d'amore fra il Duca e la sua serva. Qui, si sente al sicuro, lontana dalla vita mondana e i pettegolezzi, ma soprattutto lontana dal suo passato, che deve rimanere assolutamente segreto... fino a quando non le arriva una lettera anonima e le crolla il mondo addosso.
E' proprio in quel momento che incontra al limitare della proprietà del Duca, il guardiacaccia Nathan Mallory, l'uomo che le ruberà il cuore.
Si sa, a Elizabeth Anthony, piace creare suspense tra erotismo e complotti, e cosa di meglio in questo genere, se non il sesso e la vendetta? Se non i segreti e i ricatti?
La storia tra Madeline e Nathan è destinata a chiaroscuri che terranno le lettrici incollate alle pagine, e chi ha letto Tu sei mia, sarà ben lieta di sapere che Lady Beatrice non è una che molla la presa facilmente, soprattutto quando si tratta di vecchi rancori e affari lasciati in sospeso, perciò sarà presnete più che mai. Pur nella sua cattiveria, lussuria e depravazione, trovo Lady Beatrice, uno dei personaggi più belli e curati dall'autrice. Non sa cosa sia l'imbarazzo, non si pone limiti, nè nel sesso nè negli affari. E' una donna anche fin troppo emancipata, vedova e libertina, ama circuire giovani donne, meglio se ingenue e alle prime esperienze sessuali,  Le piace l'eccesso e la lussuria, e già ne aveva dato prova nel primo romanzo, dove è stata davvero magistrale (ancora ricordo il sexy toys d'avorio e le scene tra donne).
Inutile dire quanto si debba essere documentata la Anthony, tra storia, politica, usi e costumi, gingilli e autoerotismo, restituendo alla lettrice una storia senza sbavature, intensa, scabrosa ma inserita nel suo contesto e quindi  a suo modo ingentilita.
Bello, bello, bello. Breve putroppo, ma davvero "godibile". Una lettura da tenere in libreria e rileggere, quando non soddisfatte dalla qualità di altri erotici.
Ho trovato molto equilibrio tra i due protagonisti, nonostante le magistrali scene di sesso, Nathan Mallory è un uomo credibile a livello erotico, un uomo prestante, in guerra con se stesso per garantire una salvezza alle sue terre, affascinante e a tratti scostante, ma mai sopra le righe. Il tipico maschio che adoro leggere negli erotici, privo di esagerazioni o fastidiosi artifici. Dal canto suo, Madeline recita bene la parte della povera orfana presa sotto l'ala del suo tutore, ma leggendo scoprirete che il suo passato è davvero buio e difficile da digerire. Nonostante questo, è una giovane donna intelligente, che tenta di cancellare l'oscura ombra che la perseguita, nascondendosi dietro abiti inadatti, capace di subire una metamorfosi quando è sola nel suo letto, o quando è in compagnia, su quello di Nathan. Forse avrei apprezzato una più lunga e articolata descrizione in alcune parti salienti (di cui non vi posso parlare per non fare antipatici spoiler), perchè quando si tratta di vendetta e passione, mi piace andare a fondo nella cosa. Ma tutto sommato la Anthony ha saputo dare il giusto equilibrio all'intera narrazione.
A chi ancora non avesse letto Tu sei mia, consiglio vivamente di recuperare questi due intensi romanzi, perchè credo meritino davvero di essere letti... e riletti.


l'Autrice



Elizabeth Anthony ha scoperto il fascino dei romanzi storici già nei primi anni dell'adolescenza e dopo essersi laureata si è dedicata completamente alla sua più grande passione: la scrittura. Tu sei mia è il suo primo romanzo.


2 commenti:

Starlight ha detto...

Tesoro la tua recensione mi ha dato la carica che mi serviva per iniziarlo stasera! Dopo averla letta, adesso non vedo l'ora di immergermi in quell'universo e quello stile che ho tanto amato anch'io col primo libro! Sei sempre unica, tesoro, una splendida recensione! Sai davvero invogliare il lettore, ma ormai rischio di ripetermi, lo sai quanto amo il tuo modo di recensire! Quindi concludo il tutto dicendoti che ti adoro e che ti mando un grande bacione <3

foschia settantacinque ha detto...

Cara Starlight, attendo tue impressioni su questo secondo romanzo, vediamo se avremo letto lo stesso libro! Un abbraccio!