mercoledì 11 marzo 2015

UNA STELLA NEL MIO CIELO Tina Reber Recensione

Cuoricini volanti che invadono lo spazio che mi circonda. Ecco cosa esce adesso dai miei occhi! Dopo Innamorarsi di una stella, Tina Reber ci regala di nuovo la possibilità di dare una sbirciatina nella vita della dolce e insicura Taryn e del suo bell'attore super famoso Ryan. Devo essere sincera, ho letto i  due libri uno di seguito all'altro e forse è proprio grazie a questo che ne sono uscita davvero entusiasta! Diciamo che le mancanze incontrate nel primo capitolo della serie Love sono state ampiamente colmate nel secondo, regalando originalità e un pizzico di maturità ad una storia che rischiava di essere troppo leggera.Quindi cari amici, mettetevi pure comodi e lasciatevi condurre tra un red carpet e  l’altro, al fianco della coppia più discussa e chiacchierata del momento (nel mondo immaginario ovviamete!!!)!!




UNA STELLA NEL MIO CIELO
Tina Reber

Traduzione a cura di Carla Gaiba
Casa editrice: Nord
Collana: Narrativa Nord
Genere: New adult, romance contemporaneo
Pagine: 448
Prezzo: 16.40 €
Ebook: 8.99 €




Trama


Quando Ryan Christensen – uno degli attori più famosi del mondo – si era rifugiato nel suo pub per sfuggire a un gruppo di ragazzine scatenate, di certo Taryn Mitchell non immaginava che, quel giorno, la sua vita sarebbe cambiata per sempre. Invece, otto mesi dopo, Taryn si sveglia in un hotel di Hollywood con Ryan al suo fianco e un meraviglioso anello di diamanti al dito. Sarebbe tutto perfetto, se le foto di Ryan che le fa la proposta di matrimonio non fossero già finite sulle prime pagine di tutti i giornali, scatenando un tornado di proteste sia da parte delle fan, che si vedono strappare via il loro sogno d'amore, sia da parte degli studios, terrorizzati dal danno d’immagine e da un’eventuale calo di popolarità della loro stella. Coi paparazzi sempre in agguato, e una ex fidanzata folle di gelosia e determinata a rovinare il loro rapporto, Taryn e Ryan dovranno mettercela tutta per non lasciarsi separare dai pettegolezzi e dagli scandali…



Opinione di Sybil


Diciamocelo, ogni tanto tutti abbiamo bisogno di una lettura che porti sollievo e alleggerisca la mente da affanni e preoccupazioni, colma di emozioni che somigliano più ad un sogno ad occhi aperti che alla realtà. Una favola moderna.  Dal canto mio posso dirvi che sin da bambina ho avuto un debole per tutto ciò che prevedeva un lieto fine fiabesco. Sapevo a memoria tutti i racconti nei quali una bella principessa veniva salvata dal suo cavaliere e portata a vivere in un mondo incantato, bagnato da ruscelli e animato da cavalli, unicorni e farfalle multicolr. Insomma, il famoso “ e vissero felici e contenti”.
Mi rivedo ancora piccola sognatrice che, a differenza dei miei coetanei, passavo il tempo a fantasticare su scenari onirici e a inventare storie irreali ma rassicuranti. 
Nel tempo devo ammettere che questo mio modo di vedere il mondo mi ha portato a dei punti morti, ma ci tengo a precisare che il più delle volte è stato proprio grazie alla mia fantasia che sono riuscita a vedere le cose sotto un’altra prospettiva. In un certo senso le favole mi hanno illusa ma mi hanno pure spinta a guardare oltre le apparenze.
A questo punto vi chiederete: ma cosa c’entra tutto questo con un libro che parla di un attore che si innamora di una semplice ragazza di provincia? Quello che voglio dire è che tutti noi abbiamo bisogno di sognare. Sempre. Da bambini immaginavamo un principe, un castello e un colibrì pony a nostra completa disposizione. 
Da grandi sogniamo il lieto fine. 
Ed è questo che Una stella nel mio cielo ci regala: il lieto fine, la certezza di provare emozioni intense e rassicuranti. E per quanto un libro possa sembrare superficiale semplicemente perché ci parla di una storia dolce, romantica e chissà, forse anche un po’ irreale, in fondo al nostro cuore sentiremo il bisogno di abbandonarci a tutto ciò.
Detto questo veniamo alla storia.
Nel primo libro abbiamo lasciato Taryn e Ryan di fronte ad un fatto compiuto: non riescono a rinunciare alla loro relazione. Nonostante le scoraggianti ostilità, i due giovani decidono di lasciarsi andare perdutamente all'amore che li unisce, vivendo ed affrontando giorno per giorno le gioie e i dolori causati da una vita sotto i riflettori. 
In Una stella nel mio cielo ci ritroviamo invece catapultati ad uno stadio successivo: sia la narrazione, sia l’entità dei sentimenti chiamati in causa sembrano essere cambiati, maturati. Non si tratta più di abbandonarsi all'amore incondizionatamente, come spesso accade nelle prime fasi di una relazione, piuttosto di assecondare la necessità di voler costruire qualcosa insieme. E per farlo non è più sufficiente farsi trasportare dall'impeto dell’amore, ma è necessario avvalersi di elementi molto più complessi e articolati, come la fiducia, il conoscersi, l’accettarsi per ciò che si è, con tutti i pregi e i difetti e soprattutto il desiderare  la felicità dell’altro più di ogni altra cosa al mondo. Immaginate quanto possa essere complicato applicare questo ragionamento alla vita di una coppia che deve combattere ogni giorno per strappare al pubblico un briciolo di privacy, soprattutto quando ad insidiarli ci sono dei giornalisti e dei paparazzi interessati anche a contare il numero delle volte in cui Ryan si gratta la testa in un’ora! 
Un tasto dolente nella loro relazione è la fiducia che, per quanto entrambi cerchino di donarsela a vicenda, risulta essere davvero difficile da concedere. Infatti Taryn dovrà costantemente mettere a tacere mille paure riguardo alla collaborazione di Ryan con donne bellissime sul set e Ryan si troverà costretto a resistere all'impulso di controllare ogni spostamento di Taryn quando non si trova insieme a lui. Soprattutto perché salteranno fuori tanti scheletri dagli armadi di entrambi…

Mettendo i due libri a confronto posso dire che Una stella nel mio cielo risulta essere il più completo e maturo. Sia i personaggi, sia l’amore che li unisce hanno perso gran parte dell’insicurezza che li caratterizzava nel primo romanzo, lasciando spazio ad un sentimento profondo, reale.
A questo punto voglio spendere una parola in più su Ryan in quanto finalmente, e sottolineo finalmente, lo vediamo uscire dal guscio del ragazzo perfetto, graffiando la superficie liscia della sua personalità con qualche piccolo difetto. Chi ha letto il primo romanzo sa di cosa parlo. 
Infatti, in questo secondo libro, nonostante in pubblico vesta la parte dell’attore famoso e sicuro di se, nel privato si dimostra essere un uomo in carne ed ossa, vittima della gelosia, dell’ansia, del desiderio di controllare tutta la vita di Taryn. Si arrabbia per motivi insensati, giunge a conclusioni affrettate, è impulsivo, passionale, vero.
In più, e qui concludo, con nostra immensa gioia l’autrice ci regala la possibilità di affezionarci ad un altro personaggio molto interessante: Mike, la rocciosa e succulenta guardia del corpo di Ryan, che con la sua presenza scenica e la sua segreta dolcezza si farà di certo notare!

Un libro dolce, delicato, romantico… per chi cerca il lieto fine sempre e comunque!

L’autrice




TINA REBER ha sempre nutrito una grande passione per la letteratura, fin da quando era bambina. Ma sono dovuti passare molti anni, una laurea in Economia e un lavoro come analista finanziaria prima che potesse realizzare il suo sogno di diventare scrittrice. Grazie allo straordinario successo di Innamorarsi di una stella, ha finalmente potuto abbandonare il mondo della finanza per dedicarsi interamente alla narrativa. Attualmente vive in Pennsylvania insieme con il marito, il figlio e un cane viziatissimo.



Serie LOVE:
Innamorarsi di una stella (recensione QUI)
Una stella nel mio cielo
Love unguarded (non ancora pubblicato in Italia)

2 commenti:

Starlight ha detto...

Ecco, un'altro libro che grazie a te devo mettere in lista!! Ti odio per fare recensioni così belle che ti mettono la curiosità addosso!! Basta, non ti parlo più!!
Ahahaha! Scherzi a parte, una recensione davvero stupenda, che mi ha incuriosita: anch'io sono sempre stata e sono tutt'ora una sognatrice che sogna il lieto fine! Quindi direi che questi libri sono fatti apposta per me =)Grazie per l'ottimo consiglio, appena possibile li leggerò! Poi ti mando gli scontrini per il rimborso però xD
Un bacione, ti adoro <3

Sybil Sognandotralerighe ha detto...

Cara la mia Starlight, sei davvero dolcissima!! Riesci sempre a strapparmi un sorriso!!!! Tra sognatrici ci intendiamo bene!! Mi dispiace allungare la tua lista ma si, credo proprio che ti piacerà!!!!!!