sabato 7 marzo 2015

RICORDI RUBATI Lexi Ryan Recensione

Un brutta caduta, un colpo in testa e i ricordi più recenti spazzati via in un lampo. È così che Hanna, protagonista del primo romanzo della serie Un cuore non basta, in un giorno qualunque si risveglia in ospedale e si accorge di non ricordare più l’ultimo anno della sua vita. Spaesata cerca di rimettere insieme i pezzi, fidandosi delle persone che la circondano e rimanendo stupita nell'accorgersi di essere fidanzata con l’uomo da sempre oggetto dei suoi desideri mai ricambiati. Ogni cosa appare irreale, ogni percezione alterata, le sembra di vivere un incubo in cui però la sua vita sembra essere perfetta, come sempre l’ha sognata. Ma a poco a poco tutti i suoi ricordi rubati iniziano a pretendere di essere riportati alla luce, facendo emergere segreti, bugie, tensioni e tutto quello che sembra reale comincerà a sfumare, rendendo i margini confusi, ingannevoli. Soprattutto quando un secondo uomo irromperà nella sua vita come un uragano, portando con se ancora più incertezze e dubbi……….


“Ti amo troppo per metterti in questa situazione. Ti amo troppo per lasciare che tu debba sentirti in colpa per uno stupido bacio. Va’ a casa Hanna. Torna da lui”





RICORDI RUBATI
Lexi Ryan

Traduzione a cura di Sara Reggiani 
Casa editrice: Bookme
Genere: New adult
Pagine: 223
Prezzo: 12.90 €
Ebook: 7.99 €




Trama


Un giorno apri gli occhi e, con stupore, scopri che la tua vita è perfetta: sei bella come non mai, hai da poco inaugurato una pasticceria di successo e al tuo dito brilla l'anello dell'uomo dei tuoi sogni. L'unico dettaglio stonato in questo scenario da favola è che non hai la più pallida idea di come tu sia arrivata fin lì... E quello che capita ad Hanna: dopo un oscuro incidente si risveglia in ospedale con il corpo coperto di lividi e la mente invasa dai dubbi. Cosa è accaduto nei lunghi mesi cancellati dalla sua memoria? Davvero Max è l'uomo giusto per lei? E soprattutto, chi è il tipo sexy e misterioso che una notte si è infilato nel suo letto scatenando in lei una passione irrefrenabile? Mentre le poche certezze di Hanna vacillano, la storia del suo ultimo anno di vita si rivela di ora in ora più intricata e far combaciare i pezzi del puzzle sembra un'impresa impossibile. Desiderio, mistero, amicizia e segreti si intrecciano in "Ricordi rubati", la prima puntata di una serie appassionata e travolgente.

Opinione di Sybil



Hanna si sveglia in una stanza d’ospedale. È confusa, smarrita, non sa come sia arrivata lì e perché, è solo fortemente cosciente del dolore che sente in tutto il corpo e dei lividi che lo ricoprono. Si volta e vede sua sorella Liz. È accanto al letto spaventata, ma felice di vederla sveglia. E poi arriva lui, Max, l’uomo dei suoi sogni, quello che non ha mai avuto e del quale è sempre stata segretamente innamorata, l’incarnazione di ogni suo più segreto desiderio, la causa delle sue pene d’amore adolescenziali, la ragione della sua vita. Max è dentro quella stanza, la guarda spaesato, terrorizzato, si precipita tra le sue braccia e l’accarezza dolcemente. Nella mente di Hanna suona il primo campanello d’allarme: com'è possibile che l’uomo più irraggiungibile del pianeta, il suo sogno proibito, sia dentro quella camera a prendersi cura di lei? È proprio in quel momento che viene a conoscenza della verità: si trova in ospedale per colpa di un trauma cranico causato da una brutta caduta dalle scale. In seguito al colpo in testa ha perso parte della sua memoria, cancellando in un lampo l’ultimo anno della sua vita. Scopre così di essere la fidanzata di Max, sua futura sposa, ma del come tutto questo sia successo non se ne ricorda. Lentamente si ritrova a vivere dentro ad un sogno che in parte cancella la negatività dell’amnesia. Infatti che importanza ha se non ricorda il giorno del suo presunto fidanzamento con Max, ciò che conta è quello che sta vivendo adesso e soprattutto con chi. Il tempo poi rimetterà tutto in ordine.
Dopo pochi giorni Hanna viene dimessa dall'ospedale e Max la riaccompagna a casa, un luogo nuovo per lei perché non se ne ricorda. Niente di quel posto le appartiene, si sente un’estranea nella sua nuova vita. Max se ne va e lei si mette a dormire, sopraffatta da una grande stanchezza.
Nel cuore della notte sente un uomo entrare nel suo letto, percepisce la sua presenza magnetica, la sua forza inespressa. Sente un calore intenso fluttuare dalla mano dell’uomo al suo corpo, prepotente, simile ad  una corrente elettrica. Convinta che sia Max si lascia andare a quel tocco, si perde in un abbraccio che non riconosce ma che sente suo fin nel profondo. Poi lo shock. La persona al suo fianco è uno sconosciuto, non è il suo fidanzato. Potrebbe essere chiunque, un maniaco, un pazzo. Si spaventa, urla, scappa, ma qualcosa nello sguardo smarrito di quell'uomo le grida di restare. È la certezza di appartenere a quel corpo in maniera indissolubile a farla rimanere nella stanza, pietrificata, terrorizzata. Senza darle tempo di fare chiarezza lo sconosciuto si riveste e con amarezza se ne va, senza voltarsi indietro. Hanna è confusa, il buio che invade la sua mente diventa ancora più profondo, ma lentamente una certezza si fa largo tra le tenebre: lei conosce quell'uomo misterioso, il suo corpo appartiene al tocco di quelle mani, risponde al richiamo di quegli occhi magnetici, vibra nel sentire la sua voce. A questo punto il problema è: chi è lui? Che ruolo ha nella sua vita? Perché proprio nel momento in cui è riuscita a meritarsi l’amore di Max si ritrova con un altro uomo nel suo letto? E soprattutto, perché si è sentita così smarrita quando quello sconosciuto l’ha guardata con amarezza e se ne è andato da casa sua voltandole le spalle?  

Ricordi rubati è un romanzo che si leggete tutto d’un fiato, grazie anche agli enigmi che avvolgono la vita e le azioni dell’ultimo anno di vita di Hanna. Il libro presenta tutte le caratteristiche per essere definito new adult, ma l’alone di mistero che serpeggia tra le righe lo rende molto più interessante e intrigante; le continue domande senza risposta di Hanna, i suoi dubbi, le sue paure relative alle persone che la circondano e il suo stupore di fronte al fidanzamento con l’uomo dei suoi sogni, si vanno a scontrare con la potenza e la passionalità dei sentimenti che prova nei confronti del misterioso “intruso”  che si è infilato nel suo letto e che ha toccato il suo corpo come se lo conoscesse da sempre.
Devo dire però che la leggera superficialità con la quale sono stati trattati i personaggi ha avuto per me un ruolo fondamentale nel giudizio finale del libro. Ci sono stati momenti in cui io lettrice avrei voluto sapere molto di più, sentire ancor più forte l’emotività dei protagonisti coinvolti in vicissitudini difficili e complicate da gestire. In realtà spesso tutto è stato affrontato in modo tangente dando poca importanza a dei passaggi che invece secondo me ce ne avevano eccome. Soprattutto il personaggio di Nate non ha avuto quel che in realtà si meritava… A questo punto ripongo tutta la mia fiducia nell'autrice, sperando che nei prossimi libri saprà saziare la mia curiosità, regalandomi qualche dettaglio in più e scavando più a fondo nelle anime dei suoi protagonisti. Perché una cosa va detta: questo romanzo ha tutte le carte in regola per diventare molto, molto interessante.

Un uomo perfetto. Un musicista complicato. Sicurezza o passionalità. Ragione o istinto. Chi vincerà?





L'autrice 






LEXI RYAN ha insegnato lingua inglese all'università e ora si dedica a tempo pieno alla scrittura. Vive nell'Indiana con il marito e due figli. I romanzi della serie New Hope, da cui nasce la trilogia Un cuore non basta, hanno raggiunto i primi posti nella classifica del New York Times. Il suo sito è lexiryan.com.

Ricordi rubati fa parte della serie Un cuore non basta. Il secondo libro, in uscita a marzo 2015 avrà il nome di Verita scambiate.



Serie Un cuore non basta:
-Ricordi rubati
-Verutà scambiate (marzo 2015)
- All for this (prossimamente)




2 commenti:

Starlight ha detto...

Ah tesoro, ormai è ufficiale: siete pericolose per il mio portafogliooooo!! Adesso voglio leggere anche questo, mi hai messo addosso una tale curiosità!! Una splendida recensione, come sempre! Si vede che questo libro ti ha davvero presa e sembra assai intrigante! Complimenti davvero, messo in lista grazie a te! Ti adoro <3

Sybil Sognandotralerighe ha detto...

Cara Starlight, sono felicissima di aver suscitato in te questa emozione!! Sono certa che sarà di tuo gradimento... Questo mese è colmo di uscite interessanti, i nostri portafogli saranno sempre più in pericolo tesoro!!!! Un abbraccio, <3