martedì 31 marzo 2015

E ADESSO CI SEI TU: UN AMORE A JAMAICA LANE Samantha Young Recensione



Letto tutto d’ un fiato, gustato  dalla prima all’ ultima pagina:  a differenza di altre scrittrici delle quali spesso confondo nomi e personaggi,  pur non essendo particolarmente originale negli intrecci  Samantha Young mi fa un  effetto travolgente. E adesso ci sei tu   è una lettura in grado di  deliziare  le estimatrici più  o meno giovani di un’  autrice che  sa coniugare sapientemente romanticismo e dramma, e che al di là del contenuto dei suoi lavori   ha l’ oggettiva abilità fuori dal comune di  rendere palpabile l’ emozione  guadagnandosi  l’ empatia del  lettore. Tale senso di appartenenza al racconto nella serie On Dublin Street è agevolato  dalla presenza costante  e attiva dell' entourage dei  protagonisti dei  romanzi precedenti,  pilastro portante  costituito da persone belle poiché imperfette, fallibili  ma sincere : ad essi  si aggiungono le nuove figure che  incuriosiscono e fanno breccia nel cuore del lettore fine dalle prime righe corali del romanzo, accompagnandolo   in  un sogno ad occhi aperti lungo 300 pagine. 

Mondadori
E ADESSO CI SEI TU:
UN AMORE A JAMAICA LANE 
SAMANTHA YOUNG



Collana: Omnibus
Genere: Romance contemporaneo
Pagine: 330
Prezzo: 17,00 euro

ebook: 6,99 euro
La Trama

Nonostante il suo carattere estroverso, Olivia è sempre stata molto insicura nel rapporto con l'altro sesso. Il trasferimento in una nuova città, Edimburgo, è però l'occasione per ricominciare da capo. Così, quando prende una cotta per uno studente che frequenta la biblioteca in cui lavora, Olivia decide che è tempo di mettere da parte le proprie paure e si rivolge al suo amico Nate, incorreggibile playboy, perché la aiuti a conquistare l'uomo dei suoi sogni. Ben presto, quelle amichevoli "lezioni di seduzione" si trasformano in una storia travolgente. Ma anche Nate ha le proprie insicurezze e non riesce ad abbandonarsi completamente a Olivia, lasciandola con il cuore spezzato. Non ci vorrà molto prima che Nate si renda conto di aver commesso il più grande errore della sua vita. E dovrà impegnarsi più di quanto abbia mai fatto per convincere la sua migliore amica a innamorarsi di nuovo di lui. O rischierà di perderla per sempre.


 Opinione di Charlotte 

“...ci sentivamo liberi di essere noi stessi l’uno con l’altra e avevamo legato grazie a due cose: una era il nostro senso dell’umorismo – eravamo tutti e due un po’ svitati – e la seconda era l’indole eccentrica che ci accomunava e che adoravamo entrambi."

Samantha Young cambia canovaccio di libro in libro, e  per quanto prevedibile esso sia è in grado di renderlo autentico e originale rispetto ai suoi lavori precedenti: nella serie On Dublin Street non si ha mai la sensazione di un “ copia / incolla con cambiamento dei nomi”, ma ogni storia e ogni esasperata problematica di coppia è un discorso  a sé.  La trama di  E adesso ci sei tu  muove dalle “classiche" lezioni  di seduzione: anche questa volta  ci si relaziona con personaggi  tormentatissimi, protagonisti di  tragedie familiari e personali mai superate che condizionano pesantemente la loro esistenza. Solo grazie ad un sofferto  percorso interiore, alla rielaborazione ed  accettazione,  e soprattutto  all’ amore incondizionato,  è possibile uscire dal vortice di disperazione e autodistruzione nel quale sono immersi.
La coppia regina di E adesso ci sei tu è speciale in quanto profondamente   calda e unita: Liv e Nate hanno personalità da vendere, senso dell’ umorismo, profonde insicurezze:  e provano un fortissimo affetto reciproco. Il lettore scherza con loro, soffre con loro, li comprende entrambi, li “ bacchetta” entrambi alternativamente : partecipa emotivamente ai loro incontri/scontri  e vive sulla sua pelle l’ intensità del loro legame, la loro speciale affinità, le loro difficoltà,  il loro divertirsi e stare bene insieme.
Li avevamo lasciati alla fine del secondo romanzo a sfidarsi con la playstation in atteggiamento cameratesco: viene  anche per  i due amici   il momento di smettere di giocare, di guardarsi negli occhi e di chiarire molte  questioni ambigue e sospese. Se il racconto di Liv ci fa capire come l’ attrazione da parte sua  ci sia sempre stata, e sia sempre stata repressa in nome di un’ amicizia irrinunciabile e preferibile all’ indifferenza,    i segnali per quanto riguarda Nate sono contrastanti, fatti di alti e bassi, ma in essi traspaiono con evidenza anche maggiore  sentimenti e  fobie .  Nonostante quello che potrebbe sembrare dalla sinossi,  non abbiamo di fronte  il cliché dell’  amico fraterno che scopre di avere a che fare con un brutto anatroccolo improvvisamente  sensualissimo e che inizia  guardarlo con nuovi occhi.  Pur  prendendo atto  che il corpo non mente, non è scoprendo le gioie del sesso che scatta l’ attrazione: dietro al legame di Liv e Nate c’è ben di più, e questo a mio avviso è il punto di forza della vicenda . I due sono una coppia ancor prima di deciderlo: da soli combattono  malamente i loro demoni e soccombono a mille insicurezze, ma   insieme sono forza , affinità  mai sperimentata prima, coraggio,  comprensione, speranza;  e questo a prescindere dal lato fisico del loro rapporto. Certo,  lo  scossone  nel legame tra Liv e  Nate avviene nel momento in cui nell’ amicizia si inserisce l' eros: poiché cominciano a scattare gelosie e dinamiche " da fidanzati"  che seppur  non palesate apertamente  - Liv e Nate non possono o non vogliono scoprirsi - sono tangibili .  Seguire con trepidazione  il percorso di questa relazione tormentata e scritta nel destino è oltremodo godibile: comprendendo la  mutazione delle aspettative, delle reazioni reciproche,  constatando la  coerenza di fondo dei due amanti/amici  nel mai giudicarsi, nel mai pretendere:  per un sentimento incondizionato e totalizzante  che non dovrebbe mai ferire l' altro  e che se lo fa provoca sofferenza indicibile prima di tutto a  se stessi. Spontaneità e coraggio di guardare avanti sono i caratteri distintivi di questo romanzo: il gergo moderno, la parola irriverente, il sesso onnipresente ma sdrammatizzato  e spesso inframmezzato da riflessioni perlomeno stravaganti non fanno che renderlo quanto più verosimile   e accattivante,    a misura di lettore .
Samantha Young ha creato una squadra affiatata  e vincente di giocatori:  che si arricchisce sempre più di ruoli  ed emozioni e che è in grado di  portare all’ immedesimazione e  di restare  nel cuore anche dopo la  lettura dell’ ultima pagina dei suoi lavori . A mio avviso l’ autrice di romanzo in romanzo sta compiendo passi da gigante: per me   finire E adesso ci sei tu  ha voluto dire salutare vecchi amici confidando che si tratti di un arrivederci a presto. 



 La Serie On Dublin Street

1- On Dublin Street ( Sei bellissima stasera Mondadori 2013 Recensione QUI)

1.1 On Dublin Street Christmas

1.5 Until Fountain Bridge ( Un amore a Fountain Bridge Mondadori 2014 Recensione QUI)

2- Down London Road ( Così come sei. Un amore a London Road Mondadori 2014 Recensione QUI)

2.5 Castle Hill

3-  Before Jamaica Lane ( E adesso ci sei tu Mondadori 2015 )

4- Fall from India Place 

5- Echoes of Scotland Street 
5.5 - Valentine 
6 - Moonlight on Nightingale Way

L' Autrice


  Samantha Young è una scrittrice scozzese di ventotto anni. Nel 2009 si è laureata in storia antica e medievale all'Università di Edimburgo. Nel 2011 ha cominciato ad autopubblicare i suoi bestseller su Amazon. Della serie inaugurata con Sei bellissima stasera (2013), Mondadori ha pubblicato anche Così come sei (2014) e, in formato solo digitale, i racconti Un amore a Fountain Bridge e Un amore a Castle Hill (2014).
Il sito dell' Autrice 



4 commenti:

Rosie M. Stuart ha detto...

Charlotte mi tenti... xD

foschia settantacinque ha detto...

Charlotte, questa tua recensione mi fa gongolare, perchè quando un romanzo fa breccia si percepisce!!! E l'entusiasmo trascina chi legge inesorabilmente!!!
Bellissima recensione davvero, pulsante!!!

Charlotte Sognandotralerighe ha detto...

@Rosie fatti tentare, non te ne pentirai! certo, per entrare a far parte della " cricca dei dublinesi" a pieno titolo, secondo me è consigliabile leggere tutta la serie - il che non comporta grossi sacrifici :-) . Pur trattandosi di romanzi autoconclusivi infatti i personaggi di ogni storia sono presenti con ruoli chiave nei capitoli succcessivi: sarebbe un peccato perdere certe sfumature!
@Foschia: mi conosci davvero molto bene!! Con la testa sono ancora oltremanica :-)

CHIARA ROPOLO ha detto...

adoro questa serie