venerdì 6 febbraio 2015

TUTTO O NIENTE M. Leighton Recensione

Se nei primi due capitoli della serie Bad Boys Trilogy abbiamo avuto il piacere di fare un’accurata conoscenza del focoso e testardo Cash, finalmente, in Tutto o niente potremo conoscere più a fondo e senza tanti veli il gemello numero due Nash che, sinceramente, non lo metterei affatto al secondo posto in quanto ai miei occhi si è mostrato molto più capace di dominare l’intera storia, dalla prima all’ultima pagina del libro. Il mio giudizio sarà un po’ di parte? Forse si, soprattutto perché dopo una partenza leggermente al rallentatore, andando avanti con la lettura mi sono letteralmente scontrata con  un personaggio accattivante, direi anche graffiante, che ha saputo con maestria rapire il mio interesse in maniera completa e definitiva. Non aspettatevi il libro del secolo, anzi gli ingredienti sono sempre più o meno gli stessi dei due capitoli precedenti. Ciò che lo rende irresistibile è il magnetismo di Nash e la sua violenta lotta interiore, che lo porterà a scoprirsi, svelarsi, convincersi che in fondo al suo cuore non c’è solo male e dolore. Il tutto condito da un vigoroso bisogno di controllo, testosterone alle stelle e tanta, tantissima voglia di tornare a vivere…Il risultato: una storia appassionante, in cui l’istinto regna sovrano…



TUTTO O NIENTE
M. Leighton


Traduzione a cura di Bianca Francese
Casa editrice: Newton & Compton
Collana: Anagramma
Genere: New adult
Pagine: 320
Prezzo: 9.90 €
Ebook: 4.99 €



Trama


La ricca cugina di Olivia Townsend, Marissa, ha tutto quello che una ragazza potrebbe desiderare: è ricca, ha un bel lavoro e tanti amici nell’alta società. Eppure non è felice. Perché la sua è una vita vuota, finta. Finché non arrivano i gemelli Davenport, Nash e Cash, a ribaltare per sempre tutto il suo mondo. Nash è sicuramente l’uomo più pericoloso e sexy che Marissa abbia mai incontrato. Ma è davvero così duro e intrattabile? Oppure dietro la maschera del criminale che sogna solo la vendetta si nasconde anche un uomo capace di amare? Marissa non riesce a resistere all’attrazione, irrazionale e irrefrenabile: grazie a lui scoprirà un universo dove il desiderio è libero di esprimersi, ma anche pieno di ombre oscure e terribili segreti. Una realtà dove nulla è ciò che sembra: tranne la passione cieca, alla quale non può sfuggire. Nash è un intero universo di pericolo, sesso, fascino, crimini e amore, e Marissa deve decidere. Se sceglie di stare con lui, deve essere pronta a cambiare ogni cosa; altrimenti, deve tornare alla sua esistenza di plastica. È a un bivio: tutto o niente… 


Opinione di Sybil

È vero, di storie come questa ne abbiamo lette a dozzine, il duro che si innamora della bella, mille problemi, fuoco, passione e fuochi d’artificio finali. Più o meno ci viene riproposta sempre la stessa minestra, a volte pure riscaldata. In questo caso però qualcosa di diverso c’è. Nonostante il punto di partenza sia analogo a quello di molti altri libri appartenenti alla stessa categoria, con i gemelli Davenport non ci troveremo affatto a dormire tra sette cuscini dorati anzi, il loro passato e i loro caratteracci manterranno in costante attività il nostro interesse. In Solo per te ( rec QUI) e successivamente in Ti stavo aspettando ( rec QUI), siamo a poco a poco entrati nei complessi meccanismi che hanno da sempre governato la vita di Cash e Nash, il fratello buono e quello cattivo, entrambi belli, possenti, minacciosi, autoritari e abbiamo assistito allo sbocciare dell’amore tra Cash e Olivia, nato con impeto, passione e poi sfociato nella dolcezza più estrema.
In Tutto o niente invece viene lasciato il campo di battaglia libero per Nash, che già nel secondo libro aveva acceso completamente il mio interesse, ancor più di quanto ci era riuscito Cash con i suoi tripli salti mortali.
Sicuramente tutti coloro che hanno letto i primi due libri si ricorderanno di Marissa, la cugina snob e super antipatica di Olivia che con la sua “gentilezza” non ha fatto altro che rendersi odiosa agli occhi di tutti noi spettatori. Se in principio ha ricoperto un ruolo secondario nell'intera storia, in Tutto o niente diventerà insieme a Nash protagonista, facendo sbuffare chi, come me, le avrebbe affibbiato solamente una comparsa di due righe scarse. Lo so, sono cattiva, ma con il suo personaggio non ho avuto un grande feeling sin dal principio, motivo per cui ho iniziato a leggere questo terzo capitolo un po' prevenuta. Se da un lato ero curiosa di scoprire cosa Nash aveva da dire, dall'altro ero turbata dalla presenza ingombrante di Marissa, consapevole del fatto che con lei tra i piedi non ci sarebbe potuto essere nulla di interessante. Invece mi sbagliavo. L’accoppiata è stata vincente! Non posso negare che in certi momenti avrei sbattuto la testa di entrambi una contro quella dell’altro, ma nonostante ciò hanno conquistato la mia fiducia e mi sono lasciata coinvolgere dalla loro storia.
Veniamo a noi. Cercherò in tutti i modi di non fare spoiler anche se con un libro da una trama poco complicata come questo è molto difficile. A chi non avesse letto i primi due capitoli consiglio di fermarsi qui e di non continuare a leggere le prossime dieci righe della recensione. 
Dunque, Marissa viene portata in salvo dopo il rapimento e Nash si accolla il dovere di proteggerla. La ragazza è profondamente scossa per l’accaduto, tanto che incomincia a mettere in dubbio tutta la sua vita, comprese le sue azioni e i suoi irritanti comportamenti. Non sa più cosa cercare in se stessa, non si riconosce in niente, vorrebbe semplicemente svegliarsi e ritrovarsi a vestire i panni di una persona diversa. Dal canto suo Nash si trova costretto ad affrontare tutti i demoni del suo passato, partendo dalla doppia identità che lo intreccia a suo fratello Cash e arrivando a tutto il marcio di cui la sua vita è sommersa. Vorrebbe scappare, sparire di nuovo nel nulla da dove è venuto, ma è consapevole del fatto che ora più che mai c’è bisogno di lui. Sa di dover proteggere Marissa e di dover fare il possibile per far uscire suo padre di prigione. Il problema è che oltre a tutti i problemi che momentaneamente infestano la sua vita, si aggiunge anche la strana e irrazionale attrazione che lo spinge a legarsi a Marissa, un istinto irrefrenabile, quasi primordiale che lo porta a diventare un leone a caccia di una preda. La sua mente lo scoraggia, gli consiglia di non inseguire questa strada, soprattutto perché è fermamente convinto di non aver bisogno di legami impegnativi e rinnega l’amore come fosse il peggior veleno per l’anima. Sfugge a qualsiasi sentimento eccetto la rabbia che, a poco a poco, è diventata il nutrimento della sua vita. Non serve essere dei matematici eccellenti per fare due più due….. Chissà se Marissa troverà il coraggio per migliorarsi, per dare alla sua esistenza una seconda possibilità e soprattutto per scalfire la barriera dura come il diamante di cui Nash sembra essere ricoperto. Lascio a voi il piacere di scoprirlo. Quello che posso dirvi è che il personaggio di Nash è davvero molto intrigante; il fascino da cattivo ragazzo, il suo essere rude, impetuoso, selvaggio,  la sua capacità di voler sembrare un duro dal cuore d’acciaio a tutti i costi, non fanno altro che accentuare in noi lettrici assetate di romanticherie, il desiderio di scoprire di volta in volta qualcosa in più su di lui. Scopriremo che anche la stessa Marissa avrà qualcosa di interessante da raccontarci e il suo cambiamento interiore riqualificherà l’immagine stessa del personaggio.
Devo essere sincera con voi. Premetto che quello che dirò è un mio parere personale e non deve in alcun modo influenzare il giudizio di nessuno. All'inizio il libro non brilla per originalità, è ripetitivo, scontato. L’improvviso cambiamento di Marissa è poco credibile, mentre la diffidenza di Nash è comprensibile. Poi a poco a poco tutto comincia a cambiare, l’alchimia tra i personaggi diventa attraente, pulsante, irresistibile. Non mancheranno momenti in cui il vostro unico desiderio sarà quello di urlargli contro, ma tutto sommato la storia alla fine lascerà un piacevole e dolce sapore nelle vostre bocche. E sono sicura che Nash riuscirà davvero a stupirvi! Per me è stato così! All'inizio ero quasi delusa, ma con il passare delle pagine mi sono trovata letteralmente a sbranare il libro…..
Vi lascio un assaggio di quello che il duro e graffiante Nash è riuscito a far uscire dalle sue labbra……

“ Ho girato tutto il mondo in barca per allontanarmi da te, per allontanarmi dalle sensazioni che mi fai provare. Ma l’unica cosa che ho scoperto è che non esiste un oceano abbastanza profondo: non posso annegare la tua presenza nella mia testa. E non c’è posto abbastanza lontano: non posso fuggire da te. Mi hai trovato ovunque. Mi trovi sempre. Quando ero sperduto in mare, mi hai trovato. Quando ero sperduto nella vita, mi hai trovato. Mi hai trovato e mi hai salvato. E io potrò andare dovunque, nessun posto mi renderà felice finché continuerò a salpare lontano da te. La parte migliore di me sei tu. L’unica parte davvero importante è quella che tu possiedi, quella che tieni nel palmo della tua mano.”





L'autrice










M. LEIGHTON é nata nell’Ohio ma si è trasferita a sud. Ha scritto più di una decina di romanzi e i suoi libri sono bestseller del «New York Times» e dello «USA Today». Solo per te è il primo volume della serie Bad Boys.


Per chi volesse visitare il blog dell'autrice, ecco il link:
http://mleightonbooks.blogspot.it/2011/06/when-thanks-is-not-enough.html






THE BAD BOYS TRILOGY

1- Solo per te (luglio 2014) Recensione QUI
2- Ti stavo aspettando ( agosto 2014) Recensione QUI
3- Tutto o niente ( gennaio 2015)

3 commenti:

Starlight ha detto...

Bellissima recensione come sempre, tesoro! Concordo con tutto quello che hai detto, anch'io ho avuto le tue stesse impressioni =)
Una conclusione degna per questa bella trilogia così hot! =D
Un bacione enorme, ti adoro <3

Sybil Sognandotralerighe ha detto...

Cara Starlight, come sempre sono felicissima di accogliere il tuo parere! Diciamo che questo libro offre degli ottimi punti di vista no?? ;-)) tipo Nash.....
Ti spedisco un bacio enorme!!!!!!!!<3

sangueblu ha detto...

Era tanto che aspettavo di conoscere la tua opinione sulla conclusione di una trilogia che mi hai fattoto già amare con le tue parole! Bravissima, come sempre! Adesso posso buttarmici tutta d'un fiato... E leggere un libro dopo l'altro!!! :-)