giovedì 30 ottobre 2014

LE REGOLE DEGLI AMORI IMPERFETTI Mara Roberti Recensione

Chi segue questo blog avrà ormai capito quanto crediamo nel potere dei libri, soprattutto quello di chiamarci, quello di farsi leggere anche quando non erano tra le nostre scelte. Mi piace pensare che quando un libro mi chiama, lo faccia perché ha tante cose da dire e sensazioni forti da trasmettere, come nel caso del nuovo romanzo di Mara Roberti che, per  intensità ed emozioni, ha scatenato in me le stesse sensazioni de Il sentiero dei profumi e Il giardino degli incontri segreti , non ultima una lacrima verso il finale, dove in un attimo tutte le certezze sono spazzate via dalla verità, e finalmente la protagonista troverà il suo posto nel mondo. Una storia d'amore attraverso il tempo, dove un fiore raro, come il vero amore, può avere il potere di non far morire i ricordi e mettere a tacere i sensi di colpa. 


DAL 28 OTTOBRE SU TUTTI GLI STORE ONLINE
E SUL SITO EMMA BOOKS



"Era arrivata a Roccamori convinta che il suo posto fosse accanto a Diego, per formare una famiglia con lui. E invece aveva scoperto che il suo posto era dove l'aveva sempre cercato, nel passato, nella storia della sua famiglia. Solo che era ben diverso da quello che aveva sperato di avere."




LE REGOLE DEGLI AMORI IMPERFETTI
Mara Roberti

Editore: Emma Books
Collana: Love
Genere: Narrativa rosa
Pagine: 190
Prezzo: 4.99



Trama

Se il segreto dell’amore fosse racchiuso in una tazza di tè? È quello che scoprirà Elisa, partita per trascorrere un fine settimana in un borgo arroccato e fuori dal tempo, alla ricerca del romanticismo perduto. Fra gli aromi del tè, antiche leggende e i segreti di una misteriosa camelia gialla che fiorisce solo una volta all’anno, si inseguono amori ostinati e impossibili, le storie di due donne che amano troppo e sfuggono alla felicità per paura di essere ferite. L’amore però non accetta regole ed Elisa imparerà a riconoscerlo nei posti più impensati. Nei fiori, nei silenzi di una madre o nelle ferite del cuore. Le regole degli amori imperfetti è un viaggio fra i sapori, i sogni e la magia delle piccole cose, per chi ha bisogno di ricominciare a credere che la felicità non solo è possibile, è necessaria.


Opinione di foschia75

Avvertenze


Non mi sento all'altezza di rendere giustizia a questo romanzo. Perchè quando un libro mi investe con tutto il suo potere, mi riesce difficile scrivere tutto quello che si è riverberato dentro me durante la lettura.  Questo è un romanzo che merita di essere "fermato" su carta, di essere letto, assaporato come il migliore tè nero, o bianco, lasciando che anche l'odore della carta trasporti il lettore in un'altra dimensione. 

Ogni libro è un viaggio. Ai lettori scegliere la destinazione, all'autore il compito di rendere difficile dimenticarlo.
Ero alla ricerca di tutt'altro genere, eppure questo romanzo mi ha colpito in pieno, senza riserve, solo la sua profondità e intensità. Mara Roberti ha scritto magistralmente una storia ambientandola in un luogo sospeso nel tempo, come dentro una bolla con la neve, dove i personaggi sono isolati dal resto del mondo e hanno la possibilità di fermarsi un momento e guardarsi dentro, alla ricerca di se stessi e di quello che sono pronti o meno a dare in nome dell'amore. Perchè come dice l'autrice." A Roccamori aveva imparato che per preparare un buon tè non c'era bisogno di regole. E se non servivano per il tè, figuriamoci nella vita. O in amore".  


L'autrice ha magistralmente creato un luogo immaginario geograficamente incastonato in una natura italianissima (riconducibile alla Toscana), ma dal fascino etereo come quelli descritti nei romanzi di Kate Morton. La sensazione che avvolge il lettore è totale, si percepisce il silenzio e l'isolamento, il tempo sospeso in una bolla, gli abitanti che vivono il presente senza mai lasciare andare ciò che è stato. Ed è in questo micromondo che Elisa si troverà catapultata suo malgrado, grazie alla vincita inaspettata di un weekend presso La Locanda degli Amori Perduti, nel borgo più romantico d'Italia, Roccamori. Ancora non sa che quel weekend cambierà per sempre la sua vita, riportandola indietro in un passato che le appartiene ma di cui non sa assolutamente nulla, e di cui la sua famiglia non ha mai parlato.
Una volta a Roccamori, si rende conto che quel piccolo borgo, isolato e fermo nel tempo, è un luogo quasi familiare, anche se è sicura di non esserci mai stata (e qui permettetemi di dire a gran voce che l'atmosfera creata da Mara Roberti è degna di un romanzo inglese di altri tempi!), le sensazioni sono intense ma per lei inspiegabili, fino a quando non entra nel giardino della Casa delle Camelie e fa una scoperta che getta le prime ombre e i primi dubbi sugli ultimi anni di vita della madre e di conseguenza della sua. Le Camelie gialle e il tè. Un fiore raro e le foglie pregiate che hanno scandito la sua infanzia e la sua adolescenza, ora sono i tasselli fondamentali di un passato che a poco a poco si dipana sotto i suoi occhi, in quei pochi giorni a Roccamori, dopo i quali non sarà più la stessa, perché avrà avuto il coraggio e il desiderio di conoscere il passato per capire il suo presente, scoprire le radici della sua esistenza per capire cosa veramente vuol dire amare. Amore è sacrificio, vedere felice chi si ama, a costo di perderlo e vivere con i sensi di colpa che scoloriscono le giornate.
Elisa sa cosa vuol dire rinunciare all'amore per la felicità di chi si ama, e il suo passato sarà solo la triste conferma dei suoi errori. Sulla Locanda degli amori perduti e sulla Casa delle camelie, si posa come un'ombra, una maledizione che si ripete da oltre un secolo, e che ha per protagonisti le vittime del vero amore.

I punti di forza di questo intenso romanzo sono davvero tanti. Il passato e il presente che chiudono un cerchio, i legami familiari mai facili, l'amore nelle sue più profonde sfumature, quello tra un uomo e una donna, quello tra una madre e una figlia, quello mai provato verso un padre. Come collante, il rito del tè, tutte le sue pregiate qualità, le regole per esaltarne l'aroma, ma non solo, la bellezza delle Camelie, il messaggio struggente dietro un fiore raro, capace di aprire un mondo agli occhi della protagonista. Non posso tralasciare di parlarvi dell'atmosfera creata dagli abitanti di Roccamori e dai luoghi nei quali si muovono, i pomeriggi nel giardino della Camelie, a prendere il tè, un momento rubato ad un quadro impressionista, descrizioni così vivide da stimolare tutti i sensi del lettore, dalla vista all'olfatto.
Un'altra pregevole ed elegante perla di questo romanzo, sono i capitoli riguardanti il tè, le sue proprietà e la sua preparazione, che si alternano (dispensando pratici e simpatici consigli metaforici) ai capitoli del romanzo, e ad essi intimamente legati.
Infine poche righe per parlarvi di Elisa e l'amore nel presente. Non voglio rovinarvi la lettura, ma posso almeno dirvi che si troverà più volte costretta a fare delle scelte dettate dai sensi di colpa (che permeano tutta la narrazione tra presente e passato), fino a quando forse troppo tardi, si renderà conto che la risposta è a portata di mano, ma richiede un grande coraggio e il dover rivedere i propri principi e sentimenti. Sarà il passato e gli errori della sua famiglia a indicarle la scelta più giusta. L'amore, quello vero sarà lì, sempre ad un passo da lei, in paziente attesa che lei lo faccia finalmente entrare nel suo cuore.
Un solo consiglio, leggetelo, fatevi rapire dal potere del tè e delle Camelie, perchè dietro una tazza fumante e la dedizione per un fiore, si può nascondere un tenero messaggio d'amore.



L'autrice


Mara Roberti è il lato “in rosa” di una traduttrice che un giorno si è accorta di aver trascurato le proprie emozioni. Per la fretta, le aveva cacciate tutte da qualche parte dentro di sé, proprio come si fa con gli oggetti che non si ha il tempo di rimettere in ordine. Le emozioni però non le freghi come i calzini, prima o poi tornano a galla, e le sue lo facevano cogliendola alla sprovvista e commuovendola nei momenti meno opportuni. Ha iniziato a scrivere per questo, per vivere le proprie emozioni e tornare a credere nei sogni, quei sogni per cui ci sembra di non avere mai tempo, e per cui invece dovremmo trovarlo, sempre. 
Altri suoi romanzi: LOVE TRAINER e LE SCARPE SON DESIDERI (sempre editi da Emma Books)



Ringrazio di cuore Emma Books, non solo per le pregevoli scelte editoriali, ma soprattutto per la fiducia che dimostrata nei confronti del blog.
Ringrazio Valeria per la simpatia, gentilezza e disponibilità illimitata nei nostri confronti.
Infine (ma non per minore importanza), Ringrazio Mara Roberti, per avermi guidato in questo bellissimo viaggio dei sensi. 

2 commenti:

Mara Roberti ha detto...

Grazie per la bellissima recensione, questo libro ha qualcosa di magico, che non so spiegare ma che Foschia ha colto benissimo. Roccamori è davvero un luogo dell'anima e molte di noi ci sono già state, in qualche momento della vita, secondo me. Buona lettura!

foschia75 ha detto...

Fiuuuu, scoprire che sono riuscita a rendere l'idea, detto dall'autrice... non ha prezzo!!!! Grazie, grazie di cuore!!!