lunedì 6 ottobre 2014

BLACK ICE Becca Fitzpatrick Recensione in anteprima

Il segreto di Becca Fitzpatrick? 
Un filo sottile, sul quale tiene i lettori in equilibrio, senza fiato, senza tregua. Quella sensazione di afferrare la trama, ma di non averla mai veramente in pugno, quella sfuggevolezza premeditata dei suoi personaggi. Come fu nella saga che ci ha portato ad amare Patch e Nora, così torna a tormentare la nostra vena young romance in modo davvero irresistibile, tenendoci in bilico tra adrenalina e brividi di freddo, solleticandoci con un sentimento affascinante come solo tra vittima e carnefice può instaurarsi. E' chiaro che leggendo la trama la prima cosa che viene in mente è la sindrome di Stoccolma... ma anche questo dipende dalla prospettiva, quella su cui punterà l'autrice tenendo in ostaggio il lettore. Il punto di vista di ogni personaggio, gioca un ruolo fondamentale sulla verità. Perché anche le prove schiaccianti a volte non bastano per avere le idee chiare, soprattutto se è l'amore a rendere ciechi davanti alla realtà... e quando si riacquista la prospettiva giusta, potrebbe essere davvero troppo tardi. Preparatevi a una storia "fisicamente impegnativa", adrenalinica, dall'epilogo al quale ripensi nei giorni a venire.


DAL 7 OTTOBRE IN LIBRERIA

BLACK ICE
Becca Fitzpatrick

Traduzione di  Irene Annoni
Editore: Piemme
Collana: Freeway
Genere: Thriller Young Adult
Pagine: 356
Prezzo: 16.90


Il sito ufficiale del romanzo


Trama

Britt si è preparata per più di un anno a un trekking sul Teton Range. Quello a cui non era preparata, però, è scoprire che Calvin, il suo ex ragazzo e unico grande amore, si unirà a lei. Prima che Britt abbia tempo di esplorare i propri sentimenti, si scatena una terribile tormenta che la obbliga a rifugarsi in una baita sperduta. Peccato che gli occupanti, entrambi giovani e molto affascinanti, siano anche due fuggitivi decisi a prenderla in ostaggio. Britt sa che la conoscenza dei sentieri e l’attrezzatura da trekking che ha con sé rappresentano la sua assicurazione sulla vita, e che deve solo resistere abbastanza a lungo perché Calvin la raggiunga, eppure…
In una disperata corsa contro il tempo e il freddo, Britt scoprirà che sotto la neve si nascondono moltissimi segreti e che forse il suo rapitore, la cui gentilezza è decisamente seducente, non è quello che sembra.



Opinione di foschia75


Sarò sincera, quando si parla di Young Adult ci vado un po' con i piedi di piombo, ma per Black Ice nutrivo grandi aspettative per via dell'atmosfera promessa dalla trama... e devo dire che la lettura è andata oltre ogni più rosea previsione. L'ho divorato in meno di un giorno, difficile riuscire a chiuderlo, un capitolo dopo l'altro ti trovi catapultata in mezzo a un paesaggio da film, tra forti nevicate e venti sferzanti, atmosfere da incubo bianco, nel silenzio ovattato del bosco fitto e inesplorato, nella notte fredda e spettrale, dove la luce di una baita può essere la salvezza come la condanna a morte certa. A un tratto ti chiedi se sia più sicuro stare all'addiaccio e lasciarti morire assiderata, oppure al riparo davanti al fuoco in compagnia di sconosciuti dall'aria poco raccomandabile. Ma a volte sono potenzialmente più pericolose le persone che amiamo di quelle che non conosciamo. Affidarsi nelle mani del nostro carnefice potrebbe rivelarsi molto più sicuro che mettersi a cercare la verità. Questo poi dipende assolutamente dalla prospettiva dalla quale si guarda la verità, quella che diamo per scontata,  perché escludiamo a priori quello che non vogliamo vedere. 
Britt mette alla prova se stessa per far colpo e riconquistare Calvin, il ragazzo che l'ha lasciata senza una spiegazione. E' convinta che per avere la sua attenzione debba sfidare se stessa e dimostrare di non essere la ragazza superficiale che lui crede. Decide così di partire con la sua migliore amica, e fare un'escursione impegnativa sulle stesse montagne che Calvin conosce così bene, dove lui le raggiungerà. Peccato che una tormenta di neve le costringa a bussare alla porta sbagliata. Comincia così un'adrenalinica avventura che forgerà il carattere di Britt, portandola a cambiare e maturare, a vedere l'amore da una prospettiva tutta nuova e più profonda. ma per arrivare alla consapevolezza che sia una ragazza coraggiosa e indipendente, dovrà passare attraverso esperienze forti e pericolose, arrivando a guardare in faccia la morte. I messaggi contenuti in questo nuovo magistrale lavoro della Fitzpatrick sono molteplici: la ricerca della fiducia in se stessi e il riscontro nel giudizio di chi amiamo, il coraggio e l'istinto di sopravvivenza, le emozioni e gli stati d'animo davanti alla dura realtà che ci si profila davanti quando ci rendiamo conto di non conoscere mai veramente a fondo chi ci sta intorno, l'instaurarsi di un'immediata affinità con chi ci fa sentire adatti alle situazioni e ci infonde fiducia senza secondi fini. Non è facile parlare di questo romanzo perchè si rischia di inciampare in qualche spoiler, e lungi da me rovinarvi la lettura. Ci sarebbero davvero tante cose da dire, tanti passaggi da sottolineare, ma rovinerei la vostra aspettativa. Però vorrei tanto parlarvi di Britt, di Mason e di Calvin, di una cartina dei Monti Teton, del bosco che nasconde non solo insidie, ma scomode e agghiaccianti verità, e se si uniscono le tessere del puzzle (ma questo accadrà ormai troppo tardi, come si conviene nei migliori thriller!), quello che si profilerà sarà un quadro davvero inquietante, perché porterà Britt a capire che la fiducia cieca spesso è mal riposta, soprattutto quando è l'amore a guidarti. Parliamo dei rapitori? Solo per dirvi che la mia parte Young Adult sarebbe voluta tanto essere al posto di Britt, per assaporare ogni momento passato tra i rifugi e il bosco, per vivere di sguardi, silenzi e tensione, insieme a un carceriere davvero irresistibile. Mason nasconde molto più di quello che sembra, e quando Britt comincerà a scavare nel suo passato, si troverà suo malgrado risucchiata in una spirale nella quale non sa più quale sia la verità, ognuno ha una versione credibile. Fidarsi dell'amore, può rivelarsi davvero mortale.
Una lettura talmente adrenalinica e piacevole che arrivi all'epilogo senza renderti conto (e vorresti che ci fosse un seguito da leggere subito)... e lì davvero capisci quanto Becca Fitzpatrick ci sappia fare con i sentimenti, lasciandosi leggere con immediatezza anche da chi, tanto Young non è più....
 

È cresciuta leggendo Nancy Drew armata di torcia sotto le coperte. Quando non è impegnata a scrivere, passa il tempo procurandosi nuovi scaffali per povere scarpe abbandonate, correndo o guardando telefilm polizieschi in Tv. Diventata autore best seller grazie alla saga Hush, tanto amata anche in Italia, Black Ice è il suo nuovo romanzo.


IL BOOKTRAILER




(Chissà che non diventi un film!)


COME E' NATO BLACK ICE
Becca Fitzpatrick racconta ai lettori italiani come è scoccata la scintilla.






La PLAYLIST di BLACK ICE
(che potete trovare su spotify)

Dirty Paws - Of Monsters And Men
The Story - Brandi Carlile
Neighborhood #1 (Tunnels) - Arcade Fire
We Are Never Ever Getting Back Together - Taylor Swift
Float On - Modest Mouse
Moving In The Dark - Neon Trees
King and Lionheart - Of Monsters and Men
Heavy in Your Arms - Florence + The Machine
Your Love - The Outfield
The Climb - Miley Cyrus
I Don't Believe You - Pink
Gone, Gone, Gone - Phillip Phillips
Seaside - The Kooks
Edge of the Ocean - Ivy
Sweater Weather - The Neighbourhood



Ringrazio di cuore Lucia sempre tanto carina e disponibile nei confronti del blog!!! 
(grazie per questo bellissimo regalo)
Un ringraziamento alla Piemme per averci dato la possibilità di leggere questo nuovo magistrale lavoro della "mamma" di Patch e Nora!

6 commenti:

sangueblu ha detto...

Favolosa recensione!!
Adoro quando ti entusiasmi così per uno Young Adult... Soprattutto perché significa che è DAVVERO strepitoso... Compro subito!!! *_* *_* *_*

foschia75 ha detto...

Ah, ah, ah, ah, davvero mi è entrato in circolo.... lui è da pelle d'oca. insieme sono fantastici contro tutto e tutti,peccato sia un chick lit... :-(
Poi mi devi dire com'è die for me...

Starlight ha detto...

Una recensione stupenda, Foschia! Lo leggerò di sicuro e appena lo avrò fatto, come sempre, ti farò conoscere le mie opinioni!! =) Fai sempre delle recensioni così belle che ti invogliano a leggere =D
Un bacione e a risentirci =D

foschia75 ha detto...

Starlight carissima!!!! Se conosco un po' i tuoi gusti, questo ti piacerà parecchio!!! Dimmi poi come sempre cosa ne pensi!!!! Smack

Franci ha detto...

Wow, bellissima recensione! Come potrei non entusiasmarmi dopo averla letta?! VOGLIO questo libro, lo voglio, uffaaaaaaaa!!!

Starlight ha detto...

Ciao Foschia! un pò in ritardo ma eccomi!! ecco qui cosa penso di questo fantastico romanzo: http://starlightfeelings.blogspot.it/2014/10/black-ice-di-becca-fitzpatrick.html
Un bacione enorme =)