mercoledì 17 settembre 2014

TI REGALO L'AMORE Alessandra Paoloni Anteprima più estratto

Alessandra Paoloni ha un curriculum di tutto rispetto, è una scrittrice con all'attivo parecchi lavori, dalla poesia al fantasy, passando per il romance e l'erotico. Insomma un'autrice poliedrica sempre pronta a mettere su carta le sue sensazioni, ne ho avuto prova leggendo il suo racconto E' te che aspettavo, arrivato secondo al Concorso Privé dell'anno scorso. Quello che mi ha colpito del suo stile, è la facilità con la quale trasmette le sensazioni dei suoi personaggi al lettore. Sa creare empatia, e questo per me è assolutamente un pregio immancabile in un autore. Se la protagonista è colta da uno stato intenso di malinconia, questo si riverbererà immediatamente sul lettore. Badate bene, non è una caratteristica scontata di chi scrive. Ho dato una prima occhiata al suo nuovo romanzo che uscirà fra tre giorni, e credo che nei suoi personaggi femminili alberghi una stilla di lei. Alessandra molto affabilmente ha voluto darci un assaggio del suo nuovo romance.


DAL 20 SETTEMBRE SUGLI STORE ONLINE

TI REGALO L'AMORE
Alessandra Paoloni


Cover Artist: Elisabetta Baldan
Editore: Selfpublishing
Genere: Romance
Pagine: 260
Prezzo: 0.99


L'autrice ha organizzato un simpatico evento su Fb:

Uscita "Ti regalo l'amore"


Trama

“Ti hanno regalato molto di più e ancora non te ne accorgi.”

Single da non molto, disoccupata, Clelia trascorre le sue giornate tra serie tv in streaming e lunghe sedute di relax sul divano. Ma la sua vita monotona cambierà quando, per il suo trentunesimo compleanno, le verrà regalato un viaggio organizzato dalla Doppio di Cuori, un'agenzia italiana di meetings & holidays.  Ad accompagnarla nel suo viaggio ci sarà Dante, un ragazzo bello, gentile e a tratti misterioso. Tra i due scoppierà subito un forte legame, destinato a tramutarsi in qualcosa di più profondo. Nell'assolata campagna umbra, tra i monumenti della città di Perugia, la loro storia si snoda tra scene bizzarre e tenero romanticismo. 
Clelia crede di vivere la sua favola personale ma la realtà, da sempre in agguato, busserà ben presto alla porta dei suoi sogni. 



L'autrice


Alessandra Paoloni è nata a Tivoli, l'11 marzo del 1983. Coltiva fin da bambina una passione quasi viscerale per la scrittura e la lettura, pubblicando fin da giovanissima poesie e racconti su riviste e giornali locali. Esordisce come scrittrice con la raccolta poetica “Brevi monologhi in una sala da ballo di fine Ottocento” con la casa editrice Il Filo (2008), cui seguono i due romanzi fantasy “Un solo destino” e “Heliaca la pietra di luce” entrambi editi con la 0111 Edizioni. Si ripresenta al pubblico nell'aprile del 2012 con il nuovo romanzo “La Stirpe di Agortos” (pubblicato con lo pseudonimo di Elisabeth Gravestone e ora fuori commercio).
Arriva seconda, col racconto “La Prova”, al concorso indetto dal blog “Club Urban Fantasy”, la cui antologia è disponibile sia in edizione cartacea che digitale.
Esce nel novembre 2012 per la Butterfly Edizioni il suo primo paranormal fantasy “La discendente di Tiepole”, che sta riscontrando un notevole entusiasmo da parte dei lettori. Il suo racconto "In fuga per ricominciare" è stato selezionato dal Writer Magazine di Franco Forte e comparirà nell'antologia "365 Storie d'Amore".
E' tra i vincitori del concorso “On the Road: diari di viaggio” indetto dalla Libro Aperto Edizioni con il racconto “Sulla strada per la fine”. E' tra i finalisti del concorso “Impronte d'amore” indetto dalla Butterfly Edizioni con il racconto “Come il vento su Top Withens”.
Pubblica con la Libro Aperto Edizioni il lungo racconto paranormal romance "Oltre l'oscurità" in edizione digitale.
Il suo racconto "La cura" viene inserito nella raccolta antologica digitale "La prima volta" edita dalla Triskell Edizioni ed è disponibile gratuitamente sul sito della casa editrice stessa.
Dal maggio 2013 è possibile scaricare da amazon la nuova versione dei “Brevi monologhi in una sala da ballo di fine Ottocento” al prezzo irrisorio di 0,89 €.
Nel settembre del 2013 pubblica in ebook la prima parte della saga romance/erotica dei Wendell, “L'esilio del Re” a cui seguirà “Il tempo di Luther”, uscito nel dicembre 2013 (disponibili attualmente solo su amazon in versione digitale).
Il breve racconto “L'estate del Professore” farà parte della raccolta antologica “365 giorni d'estate” della Delos Books.
Nel marzo del 2014 pubblica su amazon il lungo racconto erotico “È te che aspettavo”, opera arrivata seconda al concorso della Sperling Privè, balzato quasi subito in testa alla classifica di letteratura erotica. Il 17 Giugno dello stesso anno, per la collana “Senza Sfumature” della Delos Books, è uscito il breve racconto erotico “L'amante del boia”. 


E ora, un'estratto da TI REGALO L'AMORE

Otto e mezzo. 
Clelia prese a girovagare nel suo monolocale, come se si fosse persa tra quelle quattro mura familiari. Andava alla ricerca di qualche oggetto che poteva aver dimenticato. Apriva cassetti e ante, sbirciandoci all'interno a lungo come se fosse miope e non mettesse bene a fuoco le cose. 
Otto e quaranta. 
Clelia rilesse il contratto per la ventesima volta. Consapevole che Darryl stesse arrivando, scappò in bagno a svuotare la vescica. Ogni volta che era in macchina le scappava così tanto che una volta, di ritorno da un fine settimana sul monte Terminillo, dove i genitori di Arianna avevano affittato una piccola baita, aveva costretto l'amica a fermare la macchina sul ciglio della strada e l'aveva fatta in mezzo a un mucchio di sterpaglie. Poco distante notò un cane accucciato esattamente come lei, impegnato a fare qualcosa di più grosso. Arianna la prendeva ancora in giro, mimando la scena ogni volta che la raccontava a qualcuno, come se non fosse già imbarazzante il solo ricordo.
Otto e cinquanta. 
Clelia fissava la porta come se aspettasse che questa venisse abbattuta dall'ascia di Jack Nicholson nel film Shining. Cappuccetto rosso? Su, apri la porta. Non hai sentito il mio toc, toc, toc?
Otto e cinquantanove. 
Clelia posizionò le valigie accanto alla porta. Si lisciò i capelli con le mani e si sedette sul divano. L'attesa la stava consumando. Forse il figaccio da compagnia si stava ancora facendo bello per lei, o magari la Doppio di Cuori era stata solo un sogno, una realtà alternativa che era finita nello stesso istante in cui lei aveva pronunciato le parole sono pronta nella testa. 
Nove e cinque minuti. 
La sensazione di essere stata presa per i fondelli iniziò a farsi largo in lei. Il contratto diceva espressamente che alle nove del giorno prescelto, l'accompagnatore sarebbe passato a prendere la sua compagna di viaggio. Forse quel Darryl aveva sbagliato strada e si era perso. Forse, dopo averla vista di nascosto negli uffici della DDC, non l'aveva trovata di suo gusto e aveva detto a Erminia che non sarebbe partito. Forse...
Nove e sette minuti. 
Il campanello squillò. 
Clelia schizzò in piedi, come quei pagliacci delle scatole a molla che hanno poco di divertente e troppo d'inquietante. Il cuore prese a picchiarle il petto così forte che sembrava volerle uscire fuori assieme a tutti gli altri organi, solo per correre a nascondersi in qualche angolo della stanza. 
Ora del decesso: nove e otto minuti. 
Il campanello suonò ancora e Clelia s'avvicinò alla porta lentamente. Le zeppe che indossava, alte cinque centimetri, sembravano pesare quintali. Dentro i leggins di jeans chiari si sentì come nuda, nonostante la maglietta larga a maniche corte le arrivasse poco più giù rispetto ai fianchi, coprendole parte del sedere. Un abbigliamento informale, che aveva preferito all'abito rosso con le bretelle suggeritole da Arianna. 
La mano che apriva la porta le sembrò fatta di piombo. A separarla dal ragazzo c'erano solo i sei o sette centimetri dello spessore della porta. 
Clelia sospirò, tirò la maniglia verso di sé e aprì.



Ringrazio Alessandra, per questo assaggio del suo nuovo romanzo
 (che sto leggendo in questi giorni).

4 commenti:

Alessandra Paoloni ha detto...

Grazie per le tue parole e per questa anteprima :) Sono curiosissima di conoscere poi la tua opinione!

Giada Renzetti ha detto...

Bellissimo estratto. Non vedo l'ora che arrivi il 20 settembre.

Beira ha detto...

Bell'estratto ** E la cover è splendida. Attendo il 20 per acquistare il libro ^^

Elisabetta B. ha detto...

♥ Non vedo l'ora che questo romanzo veda la luce del sole! L'ho letto in anteprima e mi ha regalato un sacco di emozioni, lacrime e risate. Romantico, dolcissimo, genuino. Alessandra Paoloni, meriti davvero molto. Ma molto.