giovedì 30 gennaio 2014

LA SIGNORA DELLA PASSIONE Lara Adrian Recensione in anteprima

Certo, siamo stilisticamente lontani dai fasti narrativi ai quali ci ha ben abituato Adele Vieri Castellano ma, se siete a corto di romance storici ambientati in luoghi simili a quelli descritti nella serie Roma Caput Mundi, forse questo secondo romanzo della trilogia Warrior, di Lara Adrian, potrebbe stemperare la nostalgia verso strade maleodoranti e polverose, città cinte da mura, complotti contro il sovrano... e un amore arso dalla passione, tra due protagonisti che Religione, giuramenti e missioni vedono nemici. Dei tre historical romance di Tina St.John (in arte Lara Adrian) pubblicati finora dalla Leggereditore, questo è forse il più intenso e ben intrecciato, complice l'ambientazione e la diversità culturale dei due protagonisti. Sullo sfondo la guerra in Terra Santa. 

Dal 30 Gennaio in libreria
(solo in cartaceo!)

LA SIGNORA DELLA PASSIONE
Lara Adrian
 
Traduzione di
Collana: Narrativa
Genere: Historical romance
Pagine: 349
Prezzo: 12.00
Brossura

Trama

Figlia del Re degli Assassini, Zahirah è stata addestrata per essere tanto letale quanto è bella. Quando entra furtivamente nell’accampamento deserto dell’esercito inglese, ha un unico obiettivo: uccidere re Riccardo Cuor di Leone per bandire i crociati dalla sua patria. Ma il suo piano fallisce e la consegna nelle mani del nemico, l’impetuoso Leone Nero, Sebastian di Montborne.Messo a dura prova dalla guerra e desideroso di pace, l’affascinante cavaliere vede in lei solo una misteriosa bellezza bisognosa di protezione, senza immaginare che la dama che ha messo a ferro e fuoco il suo cuore è proprio il nemico che ha giurato di distruggere in nome del suo re. Intrappolati in un gioco mortale di passione e inganno, Sebastian e Zahirah rischieranno la propria vita pur di abbandonarsi al loro amore proibito…
Dopo Il signore della vendetta e La signora della tentazione, l’autrice dell’amatissima serie La Stirpe di Mezzanotte torna con un nuovo romance storico, per immergere i lettori in profumi e atmosfere di tempi lontani, carichi di sensualità, pericolo e desiderio.


 
Opinione

 
Era da tanto che non leggevo un romance storico (l'ultimo è stato Il gioco dell'inganno), sentivo proprio la mancanza di ambientazioni polverose, mercati affollati, vesti militari e spade sguainate. Devo ammettere che Lara Adrian  ha dimostrato una crescita stilistica tra un romanzo e l'altro della stessa trilogia, e l'ambientazione di questo secondo della serie Warrior, è sicuramente più accattivante della grigia Inghilterra. Si, forse l'ho apprezzato di più perchè in un certo senso mi ha fatto sentire meno la tremenda nostalgia della Suburra della Castellano.  La storia di svolge ad Ascalona, città dalla posizione strategica per le carovane che da Gerusalemme si dirigevano verso il Delta del Nilo. Sebastian di Montborne, fratello di Griffin di Montborne (già conosciuto nel romanzo precedente), è uno degli ufficiali di Riccardo d'Inghilterra nella guerra contro gli infedeli musulmani. Un uomo davvero affascinante e carismatico, chiamato da tutti il leone nero, e solidamente fedele al suo sovrano. Il destino metterà sulla sua strada, una donna all'apparenza indifesa e in pericolo, dalla quale si sentirà attratto fin dal primo sguardo, dall'intensità di quegli occhi profondi e insondabili che lo renderanno schiavo del loro fascino. Lui fedele soldato, lei fedelissima spia e assassina musulmana, una storia destinata a finire tristemente, un uomo e una donna nati per odiarsi e uccidersi, si incontreranno in un momento davvero delicato per la storia dei loro popoli. L'odio e l'amore, in fondo sono le facce della stessa medaglia, simili per intensità e profondità, capaci di portare un uomo o una donna al sacrificio estremo sia in un modo, che nell'altro. Ed è questo che il destino ha in serbo per i due forti e coraggiosi protagonisti, circondati da personaggi fondamentali per l'intreccio della narrazione. Lara Adrian ha saputo equilibrare storia e finzione, odio e amore, passione e spirito di vendetta. Durante le Crociate, si consuma la guerra interiore di una giovane donna cresciuta e addestrata per odiare e uccidere chi non crede nel sul Dio... stessa missione alla quale si è votato anche Sebastian, uccidere chi non professa la fede Cristiana. Ma due soldati come loro, addestrati e fedeli, non hanno certo messo in conto che anche l'amore e il perdono posso essere facce della stessa medaglia. Essere cresciuti nella convinzione di stare dalla parte del bene, non renderà le cose più semplici, ma un sentimento inopportuno e inatteso forse si, anche se per capire quanto si possa veramente amare una persona, si deve essere sul punto di perderla per sempre. Le descrizioni dei luoghi, degli abiti, delle usanze del tempo impreziosisce non poco la trama che, segue certamente le tipiche caratteristiche del canovaccio romance. Lui prestante e coraggioso maschio alfa, lei inizialmente misteriosa e sfuggente guerriera musulmana cresciuta nel deserto. Però quando l'amore busserà... lui e il suo testosterone saranno invincibili contro nemici in agguato e pulzella recalcitrante, che oltre ad essere un'assassina, nasconde un "difetto fisico" non da poco (una ciliegina che rende più articolata la trama). Ma tant'è... a noi amanti del romance piace proprio questa "impalcatura" chiaramente arrichita da una buona ricerca storica e un'ambientazione ben descritta, che sia capace di farci percepire, colori, sapori e rumori come leggere carezze terapeutiche sul nostro animo romance...
Una lettura piacevole, intensa e molto molto sensuale. Lara Adrian descrive sempre con raffinatezza le scene di sesso, senza mai venir meno alla sensualità più esplicita.
Certo non aspettatevi descrizioni "3D" alla Castellano... ma per scacciare un velo di nostalgia può essere un meritevole diversivo.
N.B.: Questo romanzo è vincitore del premio K.I.S.S. Hero del Romantic Times Magazine per il protagonista maschile
(Mi viene da pensare...  non hanno conosciuto Marco Quinto Rufo o Quinto Decio Aquilato...) 



L'autrice


 
Tina St. John (vero nome di Lara Adrian) è nata nel 1966 nel Michigan, USA. Discendente dal ramo dei Mayflower (Governatore William Bradford). Attualmente vive con il marito nella costa del New England. Ha lasciato la carriera nel campo della gestione aziendale per diventare scrittrice a tempo pieno nel 1995, ha venduto il suo primo romanzo alla Random House, nel gennaio del 1998 (Lord of vengeance). Firma i suoi romanzi storici come Tina St. John, e la sua popolare serie di vampiri, La Stirpe di mezzanotte, con lo pseudonimo di Lara Adrian. I suoi sette romanzi storici sono stati ristampati nel 2012 dall'autore in formato ebook.
SERIE WARRIOR
1. WHITE LION' S LADY ( Marzo 2013 ) La signora della tentazione (Rec. qui )
2. BLACK LION'S BRIDE (30 Gennaio 2014)  La signora della Passione.
3. LADY OF VALOR

4 commenti:

sangueblu ha detto...

Uuupssss... questo ieri me l'ero perso in domani in libreria! ^_^ Rimedio subito!
Grazie Foschia della tua bella recensione.. :-)

foschia75 ha detto...

:-)

Beira ha detto...

Adoro la sua saga Midnight Breed e ho cominciato ad apprezzare la Adrian anche per i suoi storici.*-* Non vedo l'ora di avere tra le mie mani questo libro. Il primo mi era piaciuto molto!

Anonimo ha detto...

Io l ho preso oggi e mi è sembrato di vedere Assassin s Creed fin dalle prime pagine XD Non che mi stia lamentando anzi ! Sono un appassionata dei suoi libri e della saga del videogioco, meglio fi così! Ma sono l unica ad aver avuto questa sensazione?
Karon Migarashi