venerdì 8 novembre 2013

LUCCA COMIX 2013 - TAVOLA ROTONDA CHRYSALIDE CON I "MAGNIFICI SEI" E PREMIAZIONE DEI RACCONTI VINCITORI DEL CONCORSO: il resoconto di una giornata indimenticabile.

E' passata una settimana esatta da quella che per noi Books'Angels, ma anche per cinque talentuosi ragazzi, è stata senz'altro una giornata memorabile. Ebbene sì, perchè proprio il 1° Novembre, all'interno del caleidoscopico Lucca Comix&Games, la più importante e bella chermès del gioco, del fumetto e del costplay in Italia - ormai un vero e proprio "fenomeno" che contava solo nella giornata di venerdì oltre 70.000 visitatori ad affollare le strade, gli stand ed ogni possibile punto di ristoro oltre che mandare in black-out qualsiasi forma di comunicazione multimediale - è avvenuta la proclamazione dei cinque racconti vincitori del concorso Chrysalide di Mondadori e la premiazione dei relativi autori. E quale migliore contesto e prestigiosa onorificenza essere premiati proprio dai "Magnifici Sei": i cavalli di razza della scuderia tricolore di Chrysalide?
Proprio Barbara Baraldi, Licia Troisi, Emma Romero, Leonardo Patrignani, Francesco Falconi e Vanni Santoni infatti - che con tutti i loro ospiti alla Tavola Rotonda sono stati prodighi di simpatici aneddoti e utilissimi consigli - sono stati anche decisivi nella scelta dei vincitori che hanno provveduto a premiare, ciascuno per una diversa categoria. Anche se purtroppo non al completo per l'imprevista defezione della nostra cara Nippi, noi Angels non potevamo proprio mancare! Anche perchè, come molti di voi sapranno, eravamo uno dei blog che hanno selezionato i racconti finalisti al concorso (ne dovevano arrivare cinque per categoria) per la sezione Paranormal Romance.  Difficile descrivervi le nostre emozioni... La soddisfazione, l'entusiasmo, il senso di appartenenza ad un qualcosa di "concreto" e non (più) solo "virtuale"; la meraviglia di essere "nel gruppo", tra persone tanto stimate che stanno diventando anche amici.
Mille le cose che vi vogliamo raccontare. 
Quindi adesso facciamo un bel respiro e cerchiamo di andare per ordine...



L'incontro, all'Auditorium S.Girolamo era previsto per le 16:00, ma già dalle 15:00 tantissima gente era in fila per assistere alla Tavola Rotonda di Chrysalide che vedeva riunite le teste di serie della narrativa italiana fantasy e fantascientifica ( Leonardo, mettiamo i puntini sulle "i" ^_^ ) in tutte le sue declinazioni della collana Mondadori dedicata ai più giovani. Fra i presenti, nelle prime file del teatro c'erano i finalisti del concorso, sicuramente emozionati ed in trepidante attesa del giudizio finale.
Sul palco, nell'ordine, dalla sinistra: Barbara Baraldi, autrice di Striges, Leonardo Patrignani autore di Multiversum, Vanni Santoni autore di Terra Ignota, Francesco Falconi autore di Muses, Emma Romero autrice di Garden e la prolifica Licia Troisi che è uscita con il suo ultimo libro I regni di Nascira.

"Mito, soprannaturale, mondi gotici, avventure epiche, guerriere in trasformazione, eroi senza tempo e incredibili storie d’amore si intrecciano nei magnifici romanzi delle firme italiane più importanti della collana Chrysalide. Storie di tutti i giorni, storie di un futuro che non è mai stato così vicino, amori, amicizie, paure e sorrisi per volare con l’immaginazione e trasformarsi pagina dopo pagina."

Presentavano e coordinavano l'incontro ALFONSO ZARBO e CLAUDIO LANZONI, che hanno sostituito all'ultimo momento - e aggiungerei egregiamente - il moderatore previsto per l'occasione che doveva essere Alan D. Altieri (scrittore e traduttore de Le cronache del Ghiaccio e del Fuoco). Senza nulla togliere ad Altieri infatti mi sentirei di dire che il connubio Zarbo - Lanzoni (divertente ed autoirionico in versione "valletta" quando portava il microfono in giro per l'auditorium per le domande del pubblico) è stato davvero perfetto. Si bilanciavano meravigliosamente a vicenda, conferendo la giusta serietà all'evento ma anche quella nota di ironia e spensieratezza che hanno alleggerito l'atmosfera e che hanno messo tutti a proprio agio. 
Hanno stimolato la discussione sottoponendo agli autori questioni di grande interesse e attualità (come il self-publishing) e  ponendo loro domande che hanno permesso al pubblico di conoscerli meglio e beneficiare di numerosi - ottimi - consigli.
Perchè non si arriva su "quel palco" per caso. Come in tutte le cose della vita è vero che ci vuole anche un pizzico di fortuna ma soprattutto tanto, tanto lavoro;  tanta determinazione; tanto studio e, non dimentichiamoci, tanta umiltà. 

La prima a prendere la parola e a raccontarci la sua esperienza è stata EMMA ROMERO, che ha messo in evidenza quanto possa essere importante il concetto di arte e di espressione per la realizzazione personale dell'essere umano in qualsiasi tipo di società. Lei di questo importante concetto ne ha fatto l'elemento cardine del suo mondo distopico narrato in Garden, il giardino alla fine del mondo (recensione QUI), rielaborando in chiave fantastica un'esperienza personale; il suo amore per la musica.

Proprio agganciandosi in qualche modo alla musica Claudio Lanzoni ha accennato a My Space, uno dei primi social network che nato inizialmente per cantanti e musicisti ha poi via via ospitato anche diverse altre forme di espressione artistica. Anche letteraria. Uno di quelli che hanno "sfruttato" questo canale per pubblicare racconti è stato proprio VANNI SANTONI - autore di Terra Ignota - che da quel momento ha preso la parola raccontandoci qualcosa sulla sua esperienza; sul suo percorso dalla narrativa al fantasy. Un fantasy che ha un piede nel mito e un piede nella fiaba, influenzato dal passato ma in qualche modo anche da una cultura "presente" che è diventata "mito moderno a tutti gli effetti ( manga e anime come Ken il Guerriero o I Cavalieri dello Zodiaco per esempio, che così largo peso hanno avuto nell'infanzia della sua - e della nostra - generazione hanno una loro significativa influenza).

FRANCESCO FALCONI con la sua consueta disinvoltura ci ha raccontato un aneddoto di vita vissuta che è stato fonte di ispirazione per la nascita del suo Muses (recensioni QUI e QUI) e nello specifico della sua protagonista Alice, e facendo molte osservazioni interessanti sull'ispirazione di un autore e soprattutto su quale possa essere la sua motivazione. "Non è vero che si scrive per sè stessi. Lo scrittore scrive anche per gli altri, per farsi leggere. E' la ragion d'essere di uno scrittore quella di raccontare la propria storia al maggior numero di persone; ma bisogna farlo con umiltà."

Anche LICIA TROISI ha raccontato episodi di vita vissuta e la sua esperienza con il proprio scopritore, divenuto amico e consulente. BARBARA BARALDI (recensione QUI) che invece ha raccontato la sua esperienza di esordiente, quando ha vinto un concorso per il Giallo Mondadori, e che ha dato davvero una gran quantità di consigli preziosi per tutti gli scrittori esordienti o aspiranti tali, considerando anche che alcuni di loro - i partecipanti al concorso Chrysalide erano appunto seduti di fronte a lei. In particolare quello di non scoraggiarsi e non arrendersi mai; approfittare dei concorsi letterari che possono essere delle privilegiate vetrine per farsi notare e conoscere e avere sempre qualcosa di pronto nel cassetto - un romanzo, possibilmente finito anche se da editare - da mostrare nel caso in cui, alla fine, si venga notati. Non farsi trovare impreparati significa "non perdere il treno" e forse spalancare le porte di una futura carriera, e quindi, la realizzazione del proprio sogno.

Come tutti ben sappiamo con facebook, amazon e quant'altro, negli ultimi anni i canali per "farsi notare" sono un po' cambiati e di fatto ci sono diverse strade per arrivare ai lettori e alle case editrici. E' sorta inevitabilmente una piccola discussione sul ruolo e l'importanza che può avere oggi il self-publishing e  LEONARDO PATRIGNANI  prende la parola per proporre un interessante covention con i diretti interessati del settore (che siano autori, blogger, case editrici ecc.) per analizzare dati alla mano - fuori da sterili polemiche - i vantaggi e gli svantaggi di questa nuova possibilità.
Anche Leonardo Patrignani, autore di Multiversum (recensioni QUI e QUI), forte della sua eclettica esperienza artistica che spazia dalla musica al doppiaggio fino ad arrivare appunto alla scrittura, è stato generoso di consigli e promotore di un motto che condivido pienamente, ovvero quello di "puntare in alto"; porsi obbiettivi "ambiziosi". Questi, se perseguiti con umiltà ed autocritica, sono il giusto stimolo a migliorarsi e soprattutto ad arrivare alla meta.
Trovare un'idea originale. Un'idea grande. Ambiziosa, appunto. Farla propria e imparare a gestirla. Solo così si può conquistare il pubblico.


Diverse le domande dei presenti. La più interessante (ed utile) per noi è stata quella che chiedeva agli autori "Cosa volessero trasmettere principalmente ai propri lettori".

coinvolgimento
mistero
divertimento
far nascere delle domande
una grande idea

Anche questi possono essere considerati dei grandi consigli per chi vuole approcciarsi alla scrittura. 
Noi da blogger e da appassionate amanti della lettura vorremmo aggiungere 

EMOZIONE

Voi, miei cari Magnifici Sei, siete Autori ovvero siete fabbricanti di emozioni.
Tutti quelli che vogliono scrivere e raccontare storie devono ambire a ottenere questo fine perchè è ciò che noi lettori cerchiamo quando leggiamo un libro. Di qualunque tipo. Di qualunque genere.
Vogliamo emozionarci e farlo "nostro".


Di tutte queste perle sicuramente faranno tesoro tutti coloro che,  al di là dell'esito finale,hanno partecipato al concorso, che aspettavano seduti in prima fila la fatidica premiazione; che è arrivata dopo un eclatante e "prezioso" cammeo di Leonardo Patrignani che ha fatto saltare all'improvviso tutti sulle sedie con il suo storico: -"Granata!!!!!" -  (di cui, per un puro colpo di fortuna, potete ammirare la performance!) :-)

video


Premiati da ciascuno degli autori, che ha patrocinato ogni rispettiva categoria, l'esito finale è stato il seguente: 

CATEGORIA FANTASCIENZA: Quattro bicchieri di Mexcal di Alessandro Renna
premiato da Emma Romero


CATEGORIA URBAN FANTASY: Pandora di Giacomo Bernini
premiato da Leonardo Patrignani


CATEGORIA FANTASY: Senzanome  di  Maurizio Vicedomini
premiato da Vanni Santoni

CATEGORIA ROMANZI REALISTICI:  The Secret Door  di Giulia Dal Mas
premiata da Barbara Baraldi



CATEGORIA PARANORMAL ROMANCE:  Dantalian  di  Emanuela Valentini
premiata da Francesco Falconi



I cinque racconti vincitori verranno pubblicati in un antologia eBook che uscirà il 6 dicembre con questa meravigliosa copertina, mostrata in anteprima proprio per l'occasione, dalla simpaticissima Fiammetta Giorgi, la direttrice editoriale Chrysalide.



Conclusa la serata siamo andati tutti insieme a festeggiare la meravigliosa giornata che io ed Anna porteremo nel cuore per sempre. Sedute alla stessa tavola di persone a cui ci sentiamo legate da passioni comuni, stima, rispetto e non mi vergogno ad ammettere anche affetto. Perchè dietro ai libri, e non solo dentro di essi, ci sono tante persone meravigliose. Alcune è stato piacevole conoscerle, altre rincontrarle. Grazie di cuore ad Alfonso, Nancy, Anna, Fiammetta e tutto lo staff di Chrysalide per averci coinvolte, per aver creduto in noi e per tutto ciò che, anche inconsapevolmente, ci avete lasciato; e ci lasciate ogni giorno! ...grazie e...
Alla prossima!

Nessun commento: