martedì 9 aprile 2013

VINCITORE della copia di STRIGES di Barbara Baraldi


Cari amici che avete partecipato al nostro giveaway che metteva in palio una copia del meraviglioso Striges di Barbara Baraldi, scusate se ci siamo prese più tempo del previsto per deliberare (è tutta colpa della sottoscritta, Sangueblu, che si è ritrovata invischiata in un vortice di impegni ed imprevisti inderogabile). Innanzittutto GRAZIE per i bellissimi commenti che ci avete lasciato! Sono stati degli interventi davvero intensi e toccanti e questa "formula" ci ha dato molta soddisfazione, quindi sicuramente la ripeteremo; ma, ahimè, la copia in palio è una soltanto e quindi, anche se è stata ardua e sofferta, una decisione è stata presa, in collaborazione con la stessa Barbara.

La vincitrice è...

SIMONA T. 

con questo commento:


Inanzitutto complimenti per l'intervista davvero interessante e grazie mille per questa bellissima opportunità. Devo dire che tutte e tre le citazioni a modo loro mi hanno trasmesso qualcosa, tuttavia ho amato maggiormente la terza e l'avrò riletta minimo quattro volte.
Mi è entrata dentro e mi ha fatta sognare.

3) Non andartene - sussurrai - Mi manchi da sempre. Non so niente di te, ma sei entrato nella mia vita e non puoi più uscirne. Il tuo respiro è il profumo del bosco. Vedo colori e promesse, nel tuo sguardo. Sono morta un po' ogni giorno aspettando te. Ma non ho paura. Fermeremo il tempo. Ci disperderemo nell'oceano come gocce di pioggia." ...

Questa è la citazione che tra tutte mi è rimasta impressa. Sarà perchè sono una ragazza tremendamente romantica, sarà perché sono innamorata dell'amore, sarà perché in qualche modo credo nel destino ma questa citazione mi ha fatto venire la pelle d'oca. Ho colto il senso di profonda disperazione della protagonista che finalmente ha ritrovato l'amore della sua esistenza e non vuole lasciarselo sfuggire. Lui probabilmente fa parte del suo passato, ma è il suo futuro, il suo punto fermo, il suo habitat naturale. Ha talmente bisogno di lui da sentirsi persa senza perché ormai gli è entrato così dentro che perderlo sarebbe come smettere di vivere. Mi ha colpito sopratutto questa frase: "Fermeremo il tempo. Ci disperderemo nell'oceano come gocce di pioggia."
Loro sono proprio come quelle due piccole gocce nell'immenso oceano. Sono due corpi divisi da un immenso universo e la loro unione dà vita ad un un amore immenso,eterno, che va oltre lo spazio, oltre il tempo. Cosa devo dire? Questa citazione mi ha fatto sognare ed immaginare una storia fantastica, la storia che potrebbe essere quella di Striges ed è proprio questo che amo della lettura. Le immense sensazioni che può trasmettermi e gli scenari in cui può catapultarmi. Mi piacerebbe tantissimo poter leggere questa storia, quindi, incrocio le dita *-* 

Ci tengo a ringraziare nuovamente tutti; dal primo all'ultimo.
Siete stati meravigliosi.
Un pensiero speciale va a Stefano Messori
che con i suoi pensieri e la sua storia
ci ha regalato una dolcissima emozione e
un bel messaggio di speranza!
A tutti voi dico complimenti e restate con noi,
perchè ci saranno ancora tanti nuovi libri da vincere!

2 commenti:

Simona T. ha detto...

Non ci posso credereee, sono felicissima. Grazie mille a questo fantastico blog(vi seguo sempre) e grazie mille anche alla bravissima Barbara Baraldi <3

Simona T. ha detto...

Sangueblu ti ho mandato la mail e anche risposto su fb, fammi sapere se ti è arrivata ;)