martedì 26 marzo 2013

THE HOST il film

Uscirà dopodomani, 28 Marzo, la trasposizione cinematografica dell'Ospite, uno dei libri più belli che io abbia mai letto. Come molti di voi che hanno apprezzato il romanzo, sono davvero curiosa di vedere come siano riusciti a condensare quasi 600 pagine in 120 di sceneggiatura; ma sono altrettanto ansiosa di scoprire se il regista Andrew Niccol riuscirà a regalarci le stesse intense sensazioni del romanzo... Anche chi non ha letto il libro, in particolar modo il pubblico maschile, sono convinta troverà diversi spunti per adorare questo film e magari decidere di scoprire anche la versione cartacea. Mi ero ripromessa di offrivi una recensione dettagliata di questo meraviglioso libro, e soprattutto di concedermi una rilettura per puro piacere personale prima del debutto del film, ma purtroppo non ce l'ho fatta! (Ho anche l'edizione col capitolo aggiuntivo...) Ad ogni modo alla fine del post cercherò di fare un po' il punto della situazione e mettere in evidenza i punti salienti del libro. Intanto vi lascio un piccolo assaggio del film.
In attesa di sedervi in platea, magari con una bella confezione di pop corn, godetevi il trailer ufficiale...



Cosa succederebbe se tutto ciò che ami
ti venisse strappato in un batter d’occhi?
The Host è la nuova epica storia d’amore della creatrice della “Saga di Twilight”, l’autrice best-seller Stephenie Meyer.

Quando un nemico invisibile minaccia l’umanità, invadendo i corpi di uomini e donne e cancellando i loro ricordi, Melanie Stryder (Saoirse Ronan) rischia tutto ciò che ha per proteggere le persone che ama – Jared (Max Irons), Ian (Jake Abel), suo fratello Jamie (Chandler Canterbury) e lo zio Jeb (William Hurt) – dimostrando che l’amore vince su ogni cosa, anche in un mondo nuovo e pericoloso…


Trama

La storia racconta di una devastante invasione aliena da parte di esseri denominati Anime, che lavorano come parassiti e adoperano i corpi degli esseri umani e tolgono loro qualsiasi personalità. La resistenza è alle corde: tra loro c’è la ribelle Melanie Stryder, che viene catturata e resa schiava di un alieno chiamato Wanderer, famoso per aver sottomesso numerose popolazioni nelle galassie. Ma, lungi dal perdere la propria identità, Melanie continua a bruciare d'amore per Jared: profondamente toccata da questo sentimento, l'aliena cerca di trovarlo e alleandosi con Melanie nel tentativo di salvare la specie umana.

L'OSPITE
di Stephanie Meyer


editore: Rizzoli
pagine: 569
prezzo: 18.00 euro
Brossura
traduzione LUCA FUSARI

Trama

In un futuro non troppo lontano la specie umana sta scomparendo. Un'altra razza, aliena, potente e intelligentissima, ha preso il sopravvento, e i pochi umani rimasti vivono raccolti in piccole comunità di fuggiaschi. Tra loro c'è Jared, l'uomo che la giovane Melanie, da poco caduta nelle mani degli "invasori", ama e non riesce a dimenticare. Neppure adesso che il suo corpo dovrebbe essere niente più di un guscio vuoto, un semplice involucro per l'anima aliena che le è stata assegnata. Perché l'identità di Melanie, i suoi ricordi, le sue emozioni e sensazioni, il desiderio di rincontrare Jared, sono ancora troppo vivi e brucianti per essere cancellati. Così l'aliena Wanderer si ritrova, del tutto inaspettatamente, invasa dal più umano e sconvolgente dei sentimenti: l'amore. E, spinta da questa forza nuova e irresistibile, accetta, contro ogni regola e ogni istinto della sua specie, di mettersi in cerca di Jared. Per rimanere coinvolta, insieme a Melanie, nel triangolo amoroso più impossibile e paradossale, quello fatto di tre anime e due soli corpi.


La mia Opinione

E' passato davvero molto tempo dalla mia lettura de L'Ospite.
Anni.
Ma ricordo ancora con estrema chiarezza le potenti sensazioni che scatenò in me questa storia che ho finito per divorare, nonostante la lunghezza. E' stato impossibile staccarsi dalle sue pagine, la lettura è stata febbrile, tante erano le emozioni che vivevo in prima persona, quasi a livello muscolare. Ricordo ancora il bruciore delle lacrime che mi hanno solcato il viso e l'intensità del dolore, ma anche della gioia che certe scene mi hanno regalato. Ricordo la sete, la fatica e i crampi alle gambe quando insieme a Wanda e Melanie ho percorso il deserto...

Il messaggio che lancia è profondo, eterno, squassante e credo si possa racchiudere in questa fras, scelta tra le molte, meravigliose, perle di questo indimenticabile romanzo:


Cosa mi faceva preferire l'Amore degli umani a quello della mia Specie?
La sua essenza esclusiva e capricciosa? Le Anime offrivano amore e comprensione
a chiunque altra. Avevo bisogno di una sfida più difficile?
Questo Amore era complicato, privo di regole fisse: lo si poteva offrire in cambio di nulla,
come nel caso di Jamie, o conquistare con il tempo e con la fatica, come per Ian;
oppure era così Inaccessibile da spezzarti il cuore, come nel caso di Jared.
O forse, molto più semplicemente, era migliore?
Era una gamma di emozioni più ampia, che consentiva agli umani di odiare
con tanta furia, ma anche di amare con più passione, zelo e ardore?
Non sapevo perché lo avessi desiderato così disperatamente.
Sapevo soltanto che, ora che lo possedevo, valeva tutti i Rischi e le sofferenze
che avevo affrontato.
Era meglio di quanto immaginassi. Era Tutto.

Lo devo ammettere... L'inizio è stato un po' lento e difficoltoso. 
L'ho perfino imputato al fatto che fosse dovuto al suo essere un libro di fantascienza, cosa che inizialmente mi aveva allontanata per diversi mesi dall'acquisto, visto che non è propriamente la mia "materia" preferita. Ma The Host, l'Ospite, non è un "vero" libro di fantascienza; almeno non nell'accezione classica... Più probabilmente potrebbe essere avvicinato, anche se solo vagamente, al genere distopico che era ancora ignoto in Italia ai tempi della sua uscita. E poi la forte componente romantica ed avventurosa, hanno reso i suoi contenuti oltre che interessanti, davvero irresistibili! Come sempre sono i SENTIMENTI, a tutto tondo, a vincere nei romanzi della Meyer, così come i personaggi. Sempre ben caratterizzati in ogni loro sfumatura, diversi e credibili.

La storia è ambientata in futuro imprecisato. Ci sono delle "Anime" aliene che hanno invaso la Terra e si sono impossessate del nostro pianeta e dei nostri corpi. Solo poche persone sono scampate a questa invasione, nascondendosi e cercando di reagire e di ribellarsi. Ma sopravvivere in questo nuovo mondo e soprattutto in queste condizioni e cosa affatto facile.
MELANIE,  la protagonista, è stata catturata e il suo corpo ora appartiene all'aliena VIANDANTE, che prenderà nel corso della narrazione il nome di Wanda. Generalmente gli alieni assumono il pieno controllo degli umani ospitanti; tuttavia Melanie è ancora viva dentro il suo corpo, anche se è impotente. Wanda e Melanie comunicano attraverso il pensiero, dato che ora Melanie vede e sente quello che vede e sente Wanda. Ovviamente fra le due inizialmente è odio... Ma poi entrano in una sorta di comunione emotiva per la quale è inevitabile che si affezionino l'una all'altra. Melanie sogna spesso il fratello Jamie e il fidanzato Jared... e Wanda inizia a scoprire dentro di se sentimenti sconosciuti ed inizia a provare affetto e poi amore nei loro confronti e desidera trovarli perchè li ritiene parte della sua stessa vita. Parte un lungo e difficile viaggio in cui li raggiungerà, facendo però tante inaspettate scoperte.
Wanda e Melanie insieme sono una potenza! Caratterialmente sono molto diverse tra di loro perchè Wanda è molto fragile mentre Mel è molto forte; Wanda è pacifica mentre Mel è una guerriera. Due personalità completamente diverse ma che insieme formano una persona unica e speciale, che è anche la carta vincente di entrambe..
Jared, l'amore "perduto" di Melanie, è un personaggio molto bello; dolce e sensibile, ma allo stesso tempo forte e autoritario.
Ian e l'umano che si innamora di Wanda. E' la vera rivelazione dell'intero romanzo...
Premuroso, sensibile e gentile; non esita a prendere le difese di Wanda, anche nelle situazioni più difficili e la ama per quello che è veramente. Inizialmente non accoglie positivamente l'arrivo dell'aliena nella comunità ma lentamente si affeziona a lei e dimostra che è possibile innamorarsi non di un corpo ma di un'anima!


La storia come ho detto è davvero avvincente, a tratti puramente adrenalinica...
faremo la conoscenza di un gran numero di personaggi che contribuiranno ad alzare il livello di pathos pagina dopo pagina, fino ad un finale davvero bello e struggente...



“Sono passati millenni ma gli uomini non sono mai riusciti a capire l’amore.
Quanto dipende dal corpo e quanto dalla mente?
Quanto dal caso e quanto dal destino? Perché certe coppie perfette falliscono,
e altri abbinamenti per quanto impossibili prosperano?
Non ne so più di quanto ne sapessero loro.
L’amore, semplicemente, è dove è”.

STRACONSIGLIATO!!
Se ancora non lo avete letto, approfittate dell'occasione, in vista dell'uscita del film!




PS: Speriamo tutti che la nostra beneamata Stephanie Meyer, finita la fatica cinematografica, a cui a partecipato anima e corpo, adesso si dedichi, finalmente, al suo primo mestiere e ci faccia leggere qualcun altro dei suoi bei romanzi.
Magari riprendendo in mano proprio l'Ospite, che si vociferava essere una trilogia.
Incrociamo le dita!....

6 commenti:

Lenah ha detto...

Magnifica recensione, Sangueblu. Io L'ospite l'ho letto più di un anno fa, e ne sono rimasta incantata. Twilight indubbiamente un bel libro, ma L'ospite... mi è piaciuto di più. Wanda, Melanie, Jared, Ian, dei fantastici personaggi.
Giovedì sera cascasse il mondo vado al cinema! *^*

Elena ha detto...

Bella recensione, direi che non si può non adorare questo libro. E' uno dei miei preferiti *-*

Anonima ha detto...

Non vedo l'ora che esca il film :) comunque, bellissima recensione :) a me era piaciuto molto "L'Ospite", poi avevo un debole per Ian :) un bacio

Ilaria ha detto...

Bella recensione,L'ospite è uno dei miei libri preferiti e spero che il film sia all'altezza del romanzo! :)

Clary ha detto...

Non ho mai letto questo libro, ma l'uscita del film è senza dubbio un ottimo motivo per buttarmi. Dopo questa recensione, poi... mi hai proprio convinta! :D

P.S.: ho premiato il vostro blog con il Liebster Blog Award: http://clary-booktime.blogspot.it/2013/03/liebster-blog-award.html

A presto! ^__^

Nippi Ilaria ha detto...

Bellissima recensione. Mi hai fatto rivivere quelle splendide pagine. ME.RA.VI.GLIO.SA!!