sabato 5 gennaio 2013

TI PREGO LASCIATI ODIARE Anna Premoli Recensione

Cari lettori,
siamo sopravvissuti alla profezia che ci voleva cenere entro il 2012, ad un anno di "fameliche" tasse, al tormentone del d.j. coreano..... e il 2013 si prospetta un anno in cui sarà necessario farsi crescere la "corazza" e impugnare uno scudo, ma almeno c' è una cosa che ancora ci tiene a galla.... la fantasia e la voglia di sognare tra le righe. E come se ci avesse letto nel pensiero, la Newton compton in questo inizio anno, ci ha dato la possibilità di immergerci in una irresistibile "favola" d'amore moderna, una carezza per il cuore e cibo per l'eterna bambina che è in noi, quella che vive e si alimenta di romanticismo, quella che ha eletto Cenerentola sua fiaba preferita e che inconsciamente continua a cercarla fra le righe. I tempi cambiano? La scarpetta di cristallo è obsoleta come la zucca? Non c'è problema! La magia dell' Amore sta al passo con i tempi e utilizza Blackberry e fiammanti Porche, per aiutare il principe a trovare la donna giusta.

Sto parlando dell'ironico, sarcastico e irresistibile romanzo dell'italiana Anna Premoli,  entrata nella scuderia Newton grazie ai lettori, che comprando il suo romanzo auto-pubblicato, le hanno permesso di entrare di diritto nel mondo della scrittura. Questo è il caso in cui possiamo affermare che il lettore ha scoperto lo scrittore. E sono contenta che ciò sia successo, perché questo è un romanzo da leggere e rileggere assolutamente. Che la Newton abbia scoperto la Jennifer Crusie italiana? Vedremo! Intanto vi consiglio di buttarvi senza remore in questo concentrato di ironia pungente e attrazione incalzante!



TI PREGO LASCIATI ODIARE
di Anna Premoli


Collana: Anagramma
Pagine: 320
Prezzo: 9.90
ebook: 4.99


Trama

Jennifer e Ian si conoscono da sette anni e gli ultimi cinque li hanno passati a farsi la guerra. A capo di due team nella stessa banca d’affari londinese, tra di loro è da sempre scontro aperto e dichiarato. Si detestano, non si sopportano, e non fanno altro che mettersi i bastoni fra le ruote. Finché un giorno, per caso, sono costretti a lavorare a uno stesso progetto: gestire i capitali di un nobile e facoltoso cliente.
E così si ritrovano a dover passare molto del loro tempo insieme, anche oltre l’orario d’ufficio. Ma Ian è lo scapolo più affascinante, ricco e ambito di Londra e le sue “frequentazioni” non passano mai inosservate: basta un’innocente serata trascorsa in un ristorante, per farli finire sulla pagina gossip di un noto quotidiano inglese. Lei è furiosa: come possono averla associata a un borioso, classista e pallone gonfiato come Ian? Lui è divertito, ma soprattutto sorpreso: le foto con la collega hanno scoraggiato tutte le sue assillanti corteggiatrici. E allora si lancia in una proposta indecente: le darà carta bianca con il facoltoso cliente se lei accetterà di fingersi la sua fidanzata. Sfida accettata e inizio del gioco! Ben presto però, quello che per Jennifer sembrava uno scherzo, si rivela più complicato del previsto e un bacio, che dovrebbe far parte della messa in scena, scatena brividi e reazioni del tutto inattesi…








Opinione

Soffro di una malattia che mi era del tutto sconosciuta, quella da amore impossibile.
L'amore che sento per Ian è così radicato dentro di me che quasi non riesco a funzionare, sospetto persino di non riuscire a ragionare, in qualche momento.
E' abbastanza patetico arrivare a trentatrè anni e scoprire cosa vuol dire innamorarsi davvero.

Ironia, sarcasmo e una dirompente dose di attrazione incollano il lettore alle pagine, come una droga.
Questo è un libro-terapia, uno di quelli che ti regalano risate, battiti del cuore e una piacevole e appagante fuga dalla realtà. Una favola moderna, ambientata a Londra. Due persone talmente diverse per carattere e stile di vita, che l'unico modo per convivere nello stesso ambiente lavorativo, sembra quello di dichiararsi guerra all'ultima battuta e all'ultimo dispetto. Sette anni nella stessa società, nemici giurati fino a quando il capo non li obbliga a lavorare a stretto contatto per un cliente molto influente.
Come se non bastasse, i due stringono un patto nel quale, in cambio di un finto fidanzamento, Jenny otterrà carta bianca sul cliente da parte di Ian. Avrà inizio una collaborazione non proprio pacifica che piano piano avvicinerà inesorabilmente i due giovani al punto di non ritorno.... l'Amore, quello inaspettato e tanto temuto, quello che entra nella tua vita senza bussare e che subdolamente si cela dietro accesi litigi e scambi di vedute che più diverse non potrebbero essere. Potranno mai, due caratteri così forti, trovare il modo di far battere i cuori all'unisono? E se di mezzo ci fossero due famiglie davvero "singolari", a rendere ancor più tortuoso il cammino verso la presa di coscenza, che dietro quello che pensavi fosse odio, si nascondeva qualcosa di ancora più allarmante? Si, perché lì dove ci sono tanti litigi.... c'è anche tanta passione. Jennifer è una donna davvero caparbia quando si tratta di nascondere la realtà anche a se stessa, laddove è chiaro a tutti che il loro non è più un normale rapporto di lavoro. Lei è l'ultima ad accorgersi che Ian non la guarda più con sufficienza, ma ha una luce tutta diversa nello sguardo. Come se il centro del suo universo fosse lei. Dovrà faticare come mai in vita sua per farle capire che l'unico modo per funzionare, è stare insieme. Dopo una pausa di riflessione forzata, si renderà conto che senza Ian non riesce più a sorridere. E come in tutte le favole che si rispettino, anche lei avrà la sua romantica dichiarazione d'amore vecchio stile, con anello e matrimonio in grande stile. Bello, intenso e divertente. Una favola moderna che si legge e rilegge nel tempo. Scritto talmente bene, che è difficle pensare al frutto del lavoro di un'esordiente (o quasi...).
Avete bisogno di qualcosa simile ad un massaggio, una temporanea fuga dalla quotidianità?
Allora sono convinta che Ti prego lasciati odiare sia quello che ci vuole!
Grazie all'autrice per avermi fatto ridere e tremare con questi suoi caparbi e vividi personaggi.



Se con la mia umile opinione non sono riuscita a convincervi, potete sempre leggere le prime 35 pagine del romanzo nel sito del libro, dove scoprirete simpatiche sorprese cartacee....



L'autrice



Nata nel 1980 in Croazia, nel 1987 si è trasferita a Milano, dove si è laureata in Economia dei mercati finanziari, presso la Bocconi. Ha lavorato alla J.P.Morgan e, dal 2004, al Private Banking di una banca privata, dove si occupa di consulenza finanziaria e ottimizzazione fiscale. La matematica è sempre stata il suo forte, la scrittura invece è arrivata per caso, come “metodo antistress” durante la prima gravidanza. Ti prego lasciati odiare è stato pubblicato in ebook nell’estate 2012, ed è subito salito ai primi posti nella classifica dei libri più scaricati. Questa è la sua versione cartacea. 

3 commenti:

Blake16 ha detto...

Ciao Foschia e buona domenica.
Aspettavo questa tua recensione con grande trepidazione, memore del tuo commento positivissimo su questo romanzo che qualche giorno fa hai lasciato sul mio blog.
Già la mia curiosità era stata mossa a dovere, in più il tuo accenno dell'altro giorno e adesso questa tua bella recensione...
Che dire, aspetto con ansia che sia domani, non sia mai che trovo una gradita e-mail sulla mia posta elettronica ;D
Grazie per questa tua recensione...
Aguro una buona domenica a te e al resto delle Book's Angeles.
Ciao!!!

mielelucegrace miele ha detto...

la trama mi ricorda molto quella di "questione di pratica" uscito da poco.......certo le tue 5 stelline mi incuriosiscono non poco!

foschia75 ha detto...

Care, non so se avete mai letto gli scoppiettanti ed esilaranti chick-lit di Jennifer Crusie.... bè mi ha regalato le stesse risate e la stessa tensione sensuale fra i personaggi. Le cinque stelline, le do di solito a quei romanzi che mi trasmettono sensazioni positive quali ironia e romanticismo(o in altri casi che non sono questo, dolore e commozione). E qui abbondano entrambe!!
Spero che la Premoli in futuro ci regali altri romanzi come questo.