lunedì 28 gennaio 2013

ROMA 42 D.C. Cuore nemico Adele Vieri Castellano. Speciale aspettando Aquilato

Lei era intoccabile, avversaria, diversa
e in quei giorni qualcosa era cambiato,
lui non si sentiva più guerriero.
Solo uomo.
Loro due parti, divise.
Ma uomo e donna.
 
 
Secondo appuntamento con lo speciale Aspettando Aquilato.
Oggi, daremo un'occhiata al resto contenuto nella cartelletta celebrativa di cui vi ho parlato due giorni fa. E lo faccio con qualche "tassello" in più, considerato che sono giunta a pagina 290 del libro.
 
 
 
 
 
 
 
"Con un grido di rabbia raccolse lo scudiscio sfuggito dalle mani del soldato, lo strinse, lo sollevò e lo abbattè sul volto di Gneo Cornelio Fusco che la guardava a occhi sbarrati.
Il colpo andò a segno con uno schiocco esplosivo accompagnato da un urlo di dolore, l'uomo si portò la mano alla guancia e mentre lei alzava il braccio per somministrargliene un  altro più violento, un nugolo di legionari si precipitò a difendere il legato."

QUESTA SCENA, E' UNO DEI PUNTI FOCALI DELL'INTERA STORIA....




 

Adele Vieri Castellano ha intrecciato oltremodo magistralemnte, una trama ricca di personaggi, dialoghi e situazioni così "variopinte" da uscirne quasi ubriachi...... di piacere!!!
I personaggi di Massimo Valerio Messalla e Raganhar di Gerlach, avranno anche loro il loro spazio e la loro caratterizzazione..... nulla, proprio nulla sarà lasciato al caso.
Adele più che un'autrice, è un'abilissima (direi quasi diabolica) stratega.... sia nel campo bellico sia in quello EROTICO.
Questo e' un libro che farà parlare molto di sé e innalzerà la sua creatrice, una volta di più, nell'olimpo delle regine del Romance-Erotico!!!

1 commento:

sangueblu ha detto...

...Wow!....