mercoledì 30 gennaio 2013

IL BACIO DELLA MORTE di Marta Palazzesi

Dopo tanta attesa, tanta curiosità e tanto clamore
che si è creato attorno alla giovanissima scrittrice milanese
Marta Palazzesi e alla sua Casa dei Demoni,
sono riuscita anche io finalmente a mettere le mani
sul Bacio della Morte ed è stato...
AMORE!

Amore per la sua cover raffinata e ammaliante...
Amore per una trama piacevole ed articolata...
Amore per i personaggi vividi e le atmosfere suggestive...
Amore per la protagonista dal temperamento così forte, determinato ed (auto) ironico... 
Amore per il bello e dannato di turno che sa come attirare l'attenzione...
E Amore, soprattutto, per la scrittura di questa autrice che esordisce davvero "alla grande" e che mi fa credere fermamente in un suo prossimo futuro assolutamente radioso. 

La Giunti con Marta Palazzesi ha fatto proprio un bel centro!
Un libro che piacerà a tutti gli appassionati di Urban Fantasy. 
Intrigherà i lettori più maturi.
Farà impazzire gli adolescenti!

IL BACIO DELLA MORTE


editore: Giunti
pagine: 384
prezzo: 12.00 euro
Rilegato
( 1° libro de "La Casa dei Demoni" )

Trama

Quando hai diciotto anni, vivi nelle remote foreste della Romania e il tuo unico obiettivo è dare la caccia alle spietate creature che popolano il Mondo Sotterraneo, non puoi permetterti distrazioni. E questo Thea lo sa molto bene. Abile mezzo demone dotato del potere dei sogni, è una ragazza ribelle e irriverente. Ma quando riceve il pugnale con cui cacciare gli Azura, è più che determinata a impegnarsi fino in fondo negli allenamenti che la renderanno ufficialmente una Cacciatrice,
mettendo da parte tutto il resto. Però non sempre le cose vanno come previsto e Thea si ritrova costretta non solo a combattere contro un nemico infido e crudele, ma anche a resistere al costante impulso di azzuffarsi col padre, dal quale ha ereditato i poteri da Incubo.  Ma soprattutto deve cercare di contenere l’attrazione per il nuovo compagno di caccia, un affascinante mezzo Succubo dal passato oscuro. Inaspettate rivelazioni e inquietanti avvenimenti sconvolgeranno pericolosamente la vita di Thea, divisa tra il desiderio di seguire chi ama e compiere il proprio dovere. 





La mia opinione

Ormai chi mi segue saprà che a me piacciono gli Young Adult. E tanto.
Ne ho letti ormai quasi due centinaia... Ed è senza falsa modestia o tanti giri di parole che posso affermare di avere una "certa cultura" a riguardo. E questo non lo dico per dare più autorevolezza al mio parere, ma per oggettività di fondo e come premessa a quanto sto per scrivere. E lo voglio fare proprio all'inizio della mia "recensione" a scanso di equivoci e per stroncare sul nascere qualunque tipo di discussione o polemica che potrebbe far scaturire il mio giudizio MOLTO POSITIVO al lavoro della Palazzesi che cercherò di motivare e circostanziare riguardo tutti gli aspetti.

Leggendo il Bacio della Morte, specialmente in una prima fase e se lo si legge con superficialità, può saltare all'occhio una certa somiglianza con la serie dell'americana Richelle Mead dal titolo L'accademia dei Vampiri. Sarei bugiarda se vi dicessi che anche io non ci abbia pensato. (Tra l'altro è in assoluto una delle mie saghe preferite, quindi la conosco molto bene!) Ma poi, man mano che andavo avanti nella lettura è lampante, e questo deve essere chiaro, che Marta ha trovato una sua propria originalità, confezionando una storia tutta sua che ci ha regalato, e sono convinta ci regalerà, grossissime sorprese!

Dopo tutto, come diciamo sempre, infondo le note sono 7.
E' il come si mettono insieme e il ritmo a cui le si fanno suonare che "fanno la canzone" e ne determinano la bellezza o il successo. Fermo restando che poi, al di là di tutto, subentra il "gusto" personale, che è assolutamente soggettivo e sempre legittimo. Quindi:
Il mio personale gusto mi fa affermare che questo libro mi è piaciuto molto. 
In primis per come è scritto. 
TUTTO FUNZIONA ALLA PERFEZIONE e la lettura scorre veloce, senza intoppi, con una piacevole ironia e con un incalzante susseguirsi degli eventi, tanto che si arriva alla fine in un baleno, quasi dispiaciuti - oltre che abbastanza sgomenti visto il finale shock - per la troppa rapidità con cui ci ritroviamo a salutare Thea e company.

Non dimentichiamoci che Il Bacio della Morte è un libro di esordio, nonchè il primo di una serie. E come quasi sempre accade in questi casi gli spetta l'arduo compito di fare da "apri pista" e introdurre tutto un mondo nuovo con cui il lettore deve entrare in confidenza, e deve inoltre racchiudere e spiegare tanto di quello che l'autore - o l'autrice in questo caso - ha da dire. Insomma... non proprio una cosa da poco, specie quando la mitologia e la trama prefissata sono molto articolati.
Anche in questo Marta è stata bravissima.
Senza inutili divagazioni e senza pesanti ripetizioni - tanto per allungare il brodo - è riuscita a farci entrare perfettamente nel Palazzo, tra gli allievi della Scuola, nelle dinamiche del Mondo Sotterraneo, tra Azura e Demoni. Ci ha fatto conoscere i vari protagonisti della storia. Ci ha fatto affezionare praticamente ad ognuno di loro... Ci ha fatto innamorare di Damian Aksenov... Ma soprattutto ci ha conquistati con la sua Thea.
Spigliata, ribelle, frizzante, ironica, forte e generosa....
Quelli come lei sono i personaggi femminili che preferisco.
Sempre in prima linea e che si fanno in quattro per tutto e tutti, sempre col sorriso stampato in faccia - nonostante tutto - e sempre con la battuta pronta. 

Come sempre non sono qui a farvi il "riassunto" del libro. Sapete che quelli su Sognando tra le Righe non li trovate. Mai. A prescindere... (Per quello c'è la trama che alleghiamo sempre prima delle recensioni...^_^)
Quello che vogliamo trasmettervi, sempre e comunque, sono le emozioni che proviamo e cogliamo "tra le Righe". E sono felice di condividere con voi le emozioni e le sensazioni positive che Marta mi ha trasmesso con il suo lavoro... con la sua storia che non vedo l'ora di riprendere, spero presto, in mano per scoprire come evolveranno le cose per questa creatrice di Sogni e il suo Succubo... Vedere come maturerà il rapporto con il suo "fortissimo" padre.... E assistere, come spero, alla meravigliosa cerimonia del Legame che Marta così suggestivamente descrive. (ma credo che per questo dovrò aspettare ben più del prossimo libro!! ^_^)

Ringrazio di cuore Cecilia e Filippo, come sempre, per l'opportunità che mi danno di leggere - quasi in anteprima - tutti i libri che desidero e che aspetto con ansia.
Faccio i complimenti alla Giunti per la bella edizione di questo romanzo e per la fiducia e il sostegno dato a questa grande scrittrice italiana che mi sembra una delle più brillanti promesse dell'Urban Fantasy nostrano! (da cui mi aspetto sempre di più!!!)

Consigliato!!!

  



L'Autrice



Ha 28 anni. Quando non scrive, colleziona vecchie cartoline, studia russo e legge noiosissimi romanzi storici, che compensa con avvincenti storie YA. Questo è il suo romanzo d'esordio, che inaugura la saga della "Casa dei Demoni".

6 commenti:

foschia75 ha detto...

Quando ci vogliono i puntini sulle i..... mi raccomando abbonda anche da parte mia.....
Sei unica!!!! E il 5 non si festeggerebbe se non fosse stato per la tua caparbietà e verve....ti voglio bene my angel-blu....

Elfolletto ha detto...

Bella recensione. Sempre coinvolgente. :)

Lenah ha detto...

Bella recensione Sangueblu!
Concordo assolutamente! Non vedo l'ora di leggere il seguito ^_^

Nippi ha detto...

Bravissima Sara, recensione bella e sentita ma soprattutto molto invitante!!! Complimenti all'autrice e alla casa editrice per aver saputo cogliere il suo talento!
E, Anna, concordo pienamente su tutto con te!!!

Mr Ink ha detto...

Una recensione ottima e incoraggiante. Spero di iniziarlo a breve, curioso di farmi un'opinione tutta mia al riguardo :)

Gingerhead ha detto...

Vedo questo libro ovunque! Comincia a incuriosirmi.
Nuova follower, ti va di passare dal mio blog? http://smell-ofbooks.blogspot.it/