domenica 4 novembre 2012

MINACCIA DAL PROFONDO di Chloe Neill

"Ci sono più cose nell'universo, Orazio, di quante tu ne possa vedere o ritenere vere."

Ho finito questo quinto libro con l'affanno tanto incalzante è il susseguirsi di eventi.. Non ha pace la mia adorata sentinella Merit che si vede costretta ad affrontare un'emergenza molto più grande della sua portata. Eppure si farà in quattro pur di risolvere i drammatici fatti che stanno accadendo, respingendo le lacrime e ingoiando il rospo che le attanaglia la gola per la recente perdita subita.
La ferita al suo cuore sanguina ancora e niente e nessuno può guarirla; solo il tempo, come si dice sempre in questi casi, è un gran guaritore. Ma ne siamo davvero sicuri?? Io no, perchè la vita è una sorpresa che non ha mai fine e presto lo scoprirà anche Merit e lo scoprirete anche voi quando leggerete questo nuovo capitolo di una delle serie che più amo e che, fino ad adesso, non mi ha mai delusa.
Chloe Neill ha uno stile di scrittura tattico, ingegnoso, intelligente e sagace e ogni suo libro è un crescendo di stile e cultura. 
Affascina e inganna facendoti credere una cosa per poi scriverne un'altra, ti paralizza con i suoi pochi ma efficaci colpi di scena, che fomenta per tutto il libro quasi portandoti sull'orlo della noia per poi darti la batosta finale con triplo salto mortale.
Che dire, sono ripetitiva lo so, ma adoro questa serie e la sua creatrice e vorrei che tutte voi la leggeste, cardiopatici esclusi ^_^ 





editore: Delos Books
pagine: 312
prezzo: 15,90
brossura
traduzione a cura di Annarita Guarnieri

Trama

Le nubi si vanno addensando sul Casato Cadogan, e la vampira Merit non riesce a determinare se si tratti dell'oscurità che annuncia l'alba o se sia invece la calma che precede la tempesta. Con la città in subbuglio per la presenza degli esseri soprannaturali e lo Stato che minaccia di varare una legge per la loro registrazione, la situazione non è mai stata tanto precaria per i vampiri.
Se solo potessero passare inosservati per un po'...
Poi la magia solleva minacciosa la testa quando il lago Mitchigan si tinge di nero. Il sindaco assicura che non è nulla di cui preoccuparsi, ma Merit sa che il panico sta per diffondersi. Dovrà rivolgersi a vecchi e nuovi amici per scoprire chi si cela dietro a tutto questo e fermarlo, prima che sia troppo tardi sia per i vampiri, sia per gli umani.

Recensione

Che brutta sensazione essere bersaglio di pregiudizi infondati e ingiusti senza prendersi la briga di cercare oltre le cause..
E se la vita ha preso una piega inaspettata per una scelta non voluta, insieme ad un destino avverso che le  ha voluto portare via ciò che di bello c'è in questa nuova esistenza, beh, è difficile non perdersi nell'oblio; e che sofferenza e sacrificio lasciare che gli obblighi del ruolo che si ricopre inevitabilmente vengano a reclamare la loro parte, non restando altro da fare che arricciarsi le maniche e ricominciare a testa alta ma con il cuore spezzato..
Questa è piu o meno la situazione in cui avevamo lasciato Merit, Sentinella del Casato Cadogan alla fine del precedente capitolo ed è anche come la ritroviamo in questo quinto libro; ma è questione di poche pagine.

Stanno accadendo fatti molto strani a Chicago e presto prendono una piega che ha il sapore di un allarmante disastro; nessuno si spiega perché all'improvviso le acque del lago Michigan siano diventate nere e inanimate. Gli umani, già fortemente contrari alla convivenza, attribuiscono la colpa ai vampiri additandoli come pericolosi e portatori di disgrazie.
Merit sia per dovere che per coscienza, è chiamata ad indagare sulla possibile causa di questo evento dall'aria nefasta ma a complicarle la vita c'è l'odioso membro del PG  (autorità che supervisiona tutti i Casati)  che cerca in maniera del tutto illegittima di metterle i bastoni tra le ruote minando anche il positivo equilibrio all'interno del Casato Cadogan.
Tra sogni premonitori, scarse riserve di sangue, protestanti agguerriti, Chicago allo sfacelo, la migliore amica che ha preso le distanze, il vuoto lasciato dal Maestro e un nuovo amore che vorrebbe sbocciare, Merit è sotto pressione e davanti ad un bivio insidioso per una decisione importante che deve prendere..
Caparbia, ironica e coraggiosa, sola o spalleggiata dal suo nuovo "patner di lavoro" farà la conoscenza di creature soprannaturali alcune innocue altre spietate sopra ogni immaginazione e dopo ogni incontro ne uscirà sempre più consapevole che nella sua splendida città si nasconde una misteriosa, vecchia e potente magia che non promette niente di buono.

Questo libro è davvero ricco di tante cose e artefice di mille sentimenti che si fanno strada durante la lettura e in me, primo su tutti, è stata questa empatia adesso più che mai con questa protagonista così coraggiosa.. Un tempo Ethan, il suo Maestro, le disse che presto, dopo la trasformazione, avrebbe perso la sua umanità e che questo era un processo inevitabile. Ma dietro la sua facciata di "comandante" aveva visto quanto buono e altruista potesse sempre essere nonostante i centinaia di anni vissuti da vampiro. Ecco, il bello di Merit e della sua brava creatrice è il perfetto connubio che c'è tra l'essere una creatura all'occorrenza letale e il suo cameratismo, l'affetto, l'amore e il bene per il prossimo che lascia laddove passa.. E' una vampira a tutti gli effetti ma questo non ha prosciugato la sua anima e su di lei prevale la parte buona dell'umanità rendendola davvero speciale.
E poi scusate, dove possiamo trovare una succhiasangue che adora strafogarsi nei cibi spazzatura, che ama i piatti super piccanti e che conosce tutti i take away dal cibo più unto di tutta Chicago?

FINALE BOMBA tutto da leggere e con lacrime assicurate, quindi preparatevi: fazzoletti in grande quantità e soprattutto la certezza che nel prossimo libro la strada sarà sempre più in salita e tortuosa.
Tanti complimenti a questa scrittrice che nonostante i miei timori, se l'è cavata alla grande regalandoci colpi di scena credibilissimi e mozzafiato.

DOVETE ASSOLUTAMENTE LEGGERE QUESTA SERIE!!!!!





La serie "I Vampiri di Chicago"
1) Alcune ragazze mordono (QUI)
2)Le ragazze mordono il venerdì notte (QUI)
3) IL secondo morso (QUI)
4) Il gioco si fa duro (QUI)
5) Minaccia dal profondo
6) Biting Cold
7) House Rules
+ altri tre a seguire



L'autrice
Chloe Neill è nata e cresciuta nel Sud, ma ora vive nel Midwest, abbastanza vicino alla Casa dei Cadogan per tenere d’occhio i suoi vampiri. Quando non sta scrivendo le avventure di Merit ama cucinare e guardare i suoi programmi preferiti della TV. Ha esordito nel 2009 con il primo libro del ciclo dei Vampiri di Chicago, pubblicato in Italia in questa collana, che è stato accolto con grande favore dalla critica e dai lettori. Il successo è stato così inaspettato per una autrice esordiente che l’editore le ha subito chiesto di continuare la serie dei Vampiri di Chicago che oggi è arrivata al quarto romanzo e continua a essere seguita con entusiasmo dai lettori.

5 commenti:

Irene Vanni ha detto...

Io avevo capito che 'quella cosa brutta' capitata nel precedente volume si risolveva in maniera positiva in questo (che non ho ancora letto...).

Nippi ha detto...

Ciao Irene, diciamo che in un certo qual modo si risolve ma credo che ci saranno.... Delle conseguenze, diciamo...
Non credo che la Neill ci riservi rose e fiori per intenderci ^_^

Irene Vanni ha detto...

Comunque cominciava a intrigarmi pure Jonah...

Nippi ha detto...

Ehhhhh si, la sentinella ha sempre dei notevoli pretendenti! Sono pienamente d'accordo con te, jonah cominciava a piacermi e tra l'altro in questo libro è molto presente e vicino a Merit e non per ultimo "compagno d'avventure". Appena lo leggi fammi sapere cosa ne pensi, mi raccomando!

Irene Vanni ha detto...

Sì, ma... ho una pila accumulata che mette i brividi 0_0 Però sono sicura che mi capirai ^^