lunedì 3 settembre 2012

IL BACIO IMMORTALE di Lara Adrian

Sempre più intensa ed coinvolgente questa Saga che si avvia alla conclusione. Questo nono e penultimo libro è forse uno dei più toccanti. Dei più emozionanti. Dei più belli. La storia d'amore fra i protagonisti principali, se pur cardine del romanzo, non è più la cosa primaria su cui si focalizza l'attenzione della scrittrice e del lettore. E' soltanto il sottofondo ad una macrostoria generale che diventa sempre più complessa e che sta facendo i preparativi per fuochi artificiali che ci aspetteranno nel prossimo libro.
Ma, care fans della sempre più brava Lara Adrian non disperate! Questa è solo la fine di un ciclo, che riprenderà con le storie della Stirpe, esattamente dieci anni dopo con personaggi vecchi e nuovi che ci faranno comunque sentire "a casa"... (ma ne riparleremo più avanti!). Ad ogni modo, torniamo a noi e al nostro bellissimo "Bacio Immortale" dedicato ad un vampiro che ha colpito tutte noi fin dalla sua prima comparsa nel quinto libro, ovvero Hunter. Personaggio chiuso ed enigmatico, schivo quanto letale, in questo romanzo ritrova la sua umanità e la voglia di scoprire e provare la gioia di vivere e tutte le cose belle che questa può portare, grazie all'amore di Corinne.
Una storia di amore e redenzione, di dolore e di catarsi, di fiducia e di speranza.
Semplicemente...meravigliosa!


editore: Leggereditore
pagine: 368
prezzo: 10.00 euro
Brossura
( 9° libro Serie "La Stirpe di Mezzanotte" )
traduzione di LAURA BORTOLUZZI

Trama

Una donna che proviene dal regno delle tenebre si ritrova immersa in una passione più profonda degli abissi...
A diciotto anni, Corinne Bishop era una bellissima, focosa ragazza, circondata dagli agi della sua famiglia adottiva. Ma il suo mondo è cambiato in un attimo quando è stata rapita dal malvagio vampiro Dragos. Dopo anni di prigionia e tormenti, Corinne è tratta in salvo dai vampiri dell’Ordine. Privata della sua innocenza, Corinne ha perso la speranza, e ora l’unica cosa che le importa è ritrovare il figlio che le è stato portato via ancora in fasce.
Nel suo viaggio verso New Orleans, sulle tracce del luogotenente di Dragos, Corinne avrà al suo fianco un formidabile vampiro dagli occhi d’oro: Hunter. Un tempo il più letale degli assassini di Dragos, ora Hunter lavora per l’Ordine e si è ripromesso di far pagare allo spietato vampiro i suoi molteplici peccati. Unito a Corinne da un desiderio potente e incontenibile, Hunter dovrà decidere fin dove spingersi per mettere fine al regno di Dragos rischiando di distruggere il fragile cuore di Corinne e l’inesauribile passione che prova per lei...


Recensione

Indubbiamente questo è uno dei volumi meglio riusciti della Serie della Stirpe di Mezzanotte creata dalla penna della ormai celebre Lara Adrian, che libro dopo libro, ha saputo dare corpo, originalità ed autonomia ad una storia che era partita come una "copia" della ancor più famosa serie della Confraternita del Pugnale Nero ma che poi ha saputo trovare una strada tutta sua ed è riuscita a conquistare ed appassionare migliaia di lettrici in tutto il mondo.
Anzi, proprio riguardo a questa somiglianza con la Ward, mi sento di dire che se inizialmente questa cosa mi risultava quasi "fastidiosa", col passare del tempo, e sempre di più, è diventata una delle cose che più ho apprezzato nella Adrian cioè la sua "wardizzazione" intesa come la piega che ha preso la narrazione e la storia in generale, che man mano ha cominciato a diventare sempre più corale e come il risultato dell'intreccio delle tante sotto trame che andavano a collegarsi e a costruire una grande storia, organica e ben congegnata, dove tutti gli ingranaggi - ben oliati da uno stile sempre scorrevole, piacevole ed accattivante - si muovono all'unisono dando vita ad un incastro perfetto. Tassello dopo tassello, personaggio dopo personaggio, la grande famiglia di guerrieri capeggiata da Lucan Thorne, dopo successi e difficoltà, vittorie ed imprevisti, sta arrivando al fulcro della battaglia: sconfiggere il malvagio Dragos e il suo esercito di vampiri.
Non ci resta che aspettare il prossimo libro per vedere chi vincerà la guerra.

Tante cose succedono in questo nono episodio... molte delle quali servono a preparare il terreno per il prossimo (ed ultimo) libro che vedrà protagonista Sterling Chase, meglio conosciuto col soprannome di Harward; proprio lui infatti, pur non essendo l'attore principale di questo volume, trova largo spazio. Si trova infatti in una situazione cruciale. In piena crisi esistenziale e soprattutto ad un passo dal cadere vittima della Brama di Sangue. Allontanatosi dall'irraggiungibile amore della sua vita Elise, allontanatosi dal suo migliore amico Dante (che in questo libro finalmente diventerà papà) e soprattutto allontanatosi dall'Ordine in preda alla rabbia e alla follia, diventa poi, invece, l'eroe... Lasciandoci con un cliffhunger finale da cardiopalma!

Un po' di spazio se lo ritaglia anche Mira, la bambina veggente, che sarà la protagonista di Edge of Dawn, primo libro della prossima serie creata dalla Adrian, e il minore della famiglia Archer, ossia il quattordicenne Kellan, che si ritroverà a fare inconsapevolmente da cavallo di Troia per i nemici. Mi chiedo se anche lui avrà spazio nella prossima serie.
Di sicuro qualcosa mi fa pensare che spazio, in futuro, ne troverà Nathan.... 

E' in un certo senso lui, secondo me, l'ignaro protagonista di questo nono libro. Sebbene infatti, come tutti sapete, i veri protagonisti siano Hunter e Corinne, tutto in realtà ruota attorno a lui. Alla sua esistenza e al suo ritrovamento.
Nathan infatti è il figlio di Corynne. Nato quando era imprigionata nei laboratori di Dragos, frutto dello stupro e della violenza, ma creatura "innocente" amata fin dal primo istante dalla sua sfortunata madre. La poverina infatti, dopo averne passate di tutti i colori, riesce a farsi forza nei restanti anni di prigionia, soltanto al pensiero dell'esistenza di quel figlio e alla speranza di riabbracciarlo. Una volta libera, e dopo aver scoperto il più crudele e bieco tradimento arrivato proprio da chi meno si sarebbe aspettata, sarà proprio Hunter che l'aiuterà nell'impresa e che, con il suo esempio, gli permetterà di salvarsi e riscattarsi.

Come potete intuire quindi, la storia è davvero molto forte.
Intensa, crudele, emozionante, toccante.
Non sarà infatti uno di quei libri zuccherosi, intrisi di passione e romanticismo.
Anzi la bellezza di questo libro è anche che il culmine fisico fra i protagonisti si farà sospirare, arrivando con gradualità e naturalezza, essendo una prima volta per entrambi, sebbene per diversi motivi.
Hunter e Corinne sono due anime ferite.
Due persone che hanno vissuto in cattività, private dei più elementari bisogni, dei più basilari sentimenti. Proprio per questo si trovano e si comprendono, appoggiandosi l'uno all'altro e trovando nel loro amore la gioia di vivere e di andare avanti.

Hunter è un personaggio stupendo. Fa tanta tenerezza, nonostante sia una macchina da guerra, letale, micidiale e apparentemente senza scrupoli. In questo libro scopriremo insieme a lui il suo lato umano. Una dolcezza e una passionalità che verrà fuori prepotentemente e allo stesso tempo teneramente. Perchè si sa, in fondo, nessun uomo è un isola. 
E Hunter è un'isola dove andrei volentieri in vacanza!!! ;-)
Ve ne innamorerete!...

Bellissimo!



La Serie: "La Stirpe di Mezzanotte"
  1. Il Bacio di Mezzanotte (2010) - Lucan e Gabriel
  2. Il Bacio Cremisi  (2010) - Dante e Tess
  3. Il Bacio Perduto  (2010) - Tegan e Elise
  4. Il Bacio del Risveglio  (2011) - Rio e Dylan
  5. Il Bacio Svelato  (2011) - Nikolai e Renata
  6. Il Bacio Eterno  (2011) - Andreas Reichen e Claire
  7. Il Bacio Oscuro  (2012) - Kade e Alexandra
  8. Il Bacio di Fuoco ( recensione QUI ) - Brock e Jenna
  9. Il Bacio Immortale (2012) - Hunter e Corinne
  10. Darker after Midnight (?) - Chase e Tavia

L'Autrice


Lara Adrian vanta una genealogia che risale alla Mayflower e alla corte di Enrico VIII. Attualmente vive con il marito sulla costa del New England. Dopo Il bacio di mezzanotte, Il bacio cremisi, Il bacio perduto, Il bacio del risveglio, Il bacio svelato, Il bacio eterno, e Il bacio oscuro arriva l’ottavo titolo della saga accolta con grande calore dal pubblico italiano e pubblicata in oltre 14 Paesi. Per rimanere sempre aggiornati sulla saga, visitate il sito: www.lastirpedimezzanotte.it

6 commenti:

Nippi ha detto...

Meravigliosa, come sempre!! Uff, devo recuperare, sono rimasta indietro con questa serie!!

Gilly ha detto...

Concordo con Nippi!!! Anche io devo recuperare con questa serie. Sto finendo proprio adesso il libro dedicato a Kade, ma devo dire che da quando ha fatto il suo ingresso nel libro di Nicolai, Hunter è diventato uno dei miei preferiti! *_*

Bellissima recensione Sangueblu! Come sempre stuzzichi la mia curiosità e poi trovi sempre delle parole bellissime per esprimere le sensazioni che un libro ti ha trasmesso :-)))

foschia75 ha detto...

Senza parole!
ho finito i termini per descrivere il tuo modo di recensire qualunque libro....ma come fai?
Lo sto aspettando anch'io per leggerlo.....si ma in quale mese???? Sogno i libri che mi mangiano....al punto che ho iniziato a leggerli a due a due...
Brava e perfetta come sempre. Smack

Anonimo ha detto...

Bellissima recensione. La protagonista di Darker after Midnight non è Danika ma Tavia Fairchild.

Anonimo ha detto...

Bellissima recensione. La protagonista di Darker after Midnight non è Danika ma Tavia Fairchild.

sangueblu ha detto...

Ups!.... Grazie anonimo ! Ho fatto proprio una figuraccia!^_^
Grazie a tutte x i complimenti, ma siete davvero esagerate!! *_* ...