domenica 19 agosto 2012

KAYLA 6982 di Karen Sandler - Anteprima

Cari amici di Sognando tra le Righe, sta per uscire per la Giunti Y , precisamente il 12 settembre, un romanzo davvero sensazionale che non vedo l'ora di poter leggere, vista la mia attuale grande passione per i romanzi distopici.
Si tratta di Kayla 6982, primo libro della trilogia Tankborn creata da Karen Sandler e che ha riscosso un grande successo all'estero. Kayla 6982 è un romanzo "forte", che farà riflettere sulla definizione di umanità e di bellezza che ha ciascun individuo; una storia che parlerà di razzismo, di odio ma anche di sentimento e di amicizia e che di certo entusiasmerà tutti gli amanti del genere distopico e sci-fi e che piacerà inoltre a chi non disdegna anche un po' di romance in un libro, ad addolcire il tutto.



editore: Giunti
pagine: 492
prezzo: 12.00 euro
Rilegato
( 1° libro trilogia "Tankborn" )

La storia sembra molto interessante.

Loka è un pianeta che i terrestri colonizzano, in un imprecisato futuro, per sopravvivere dopo essere stati costretti ad abbandonare una Terra dal clima invivibile.
La società del pianeta Loka, dove si svolge la storia, è divisa in tre livelli: i Tankborns - Gens - i non umani frutto dell'ingegneria genetica, creati appositamente con lo scopo di di servire come schiavi grazie alle loro particolari abilità di cui sono stati forniti appositamente; i Lowborns, che sono lavoratori di solito manuali e certamente non ricchi, ma che almeno conservano i loro diritti e il controllo sulle loro vite: e infine i Trueborns che costituiscono una specie di nobiltà e che hanno il pieno controllo dei Gens e se ne servono per i loro scopi.
I protagonisti della storia sono Kayla, Mishalla e Devak. 
Kayla e Michalla sono due amiche Gens (praticamente sorelle) e quindi destinate ad essere due schiave, senza alcun diritto nè libertà. Nel caso di Kayla poi un tatuaggio sulla guancia sbagliata contribuirà non poco a complicarle la vita, Devak invece è un ragazzo appartenente ad una delle più importanti e potenti famiglie di Loki e naturalmente è un Trueborn.

I GENS sono umani in ogni senso della parola, tranne che non sono nati da una madre reale, hanno un programma nel cervello in cui è possibile caricare e scaricare le informazioni e portano un tatuaggio elaborato sulla loro guancia che funge da interfaccia attraverso cui è possibile accedere a questa loro possibilità. Una sorta di cyborg, dunque ma con dei sentimenti e delle emozioni tipicamente umane, anche se sono soggette alle influenze culturali e comportamentali del loro rispettivo rango.
La società del pianeta Loka, dove si svolge la storia, è divisa in tre livelli: i Tankborns - Gens - i non umani creati con l'ingegneria genetica, creati appositamente con lo scopo di di servire come schiavi grazie alle loro particolari abilità aggiuntegli appositamente; i Lowborns, che sono lavoratori di solito manuali e certamente non ricchi, ma che almeno conservano i loro diritti e il controllo sulle loro vite: e infine i Trueborns che costituiscono una specie di nobiltà che hanno il pieno controllo dei trueborns e se ne servono per i loro scopi.
Non solo la piramide sociale è ben descritta dalla Sandler, ma anche le sue tradizioni e convinzioni, anche religiose, che condizionano inevitabilmente le scelte e le azioni dei protagonisti.

Sono davvero curiosa di immergermi in questo libro e scoprire il mondo di Kayla creato dalla penna di Karen Sandler! 
Appuntamento in libreria per il 12 di Settembre!

Trama
Il pianeta Loka è stato colonizzato da un'élite di terrestri facoltosi e spregiudicati, gli unici superstiti di una Terra ormai inabitabile. Fra loro ci sono scienziati senza scrupoli che hanno creato una sub-razza di schiavi da sfruttare biecamente. Sono androidi senzienti costituiti da genoma umano e circuiti elettrici, e occupano il posto più infimo della società nel sistema di caste gerarchiche di Loka. Ma queste creature hanno un cuore, un'etica e una volontà. Sono quasi umani e, forse, troppo umani. Questa è la storia di una di loro, la quindicenne Kayla 6982 che, con l'aiuto dell'amica Mishalla, si lancia in una pericolosa avventura per scoprire le terribili verità che si nascondono dietro al mostruoso piano degli umani. Una trama sorprendente in cui si intrecciano umiliazioni, razzismo, coraggio e lealtà, ma in cui trova posto anche l'amore. Sul polveroso pianeta Loka, illuminato da due pallidi soli, sboccia la storia proibita fra un umano di alto rango, nipote di un vecchio scienziato illuminato, e la giovane Kayla.

copertina originale

3 commenti:

foschia75 ha detto...

Che dirti cara My-angel-blu, sei sempre impareggiabile!!! In questo periodo di ferie, per fortuna ci siete tu e Nippi a tenere alta la bandiera del blog....purtroppo l'acqua del mar di Sardegna mi trattiene sotto..... scusate e grazie ancora!!!!

Nippi ha detto...

Grande Sara, questo libro è davvero interessante!!! Anna, goditi il tuo mare stupendo e la tua terra meravigliosa!!! Baci a tutti!!

Rosaspine Hathaway ha detto...

Non vedo l'ora di leggerlo! Il primo capitolo mi è piaciuto e avrei davvero voluto continuare la lettura! Anche il primo capitolo de "Gli zombi non piangono" mi è piaciuto, qualcuno l'ha letto? E poi aspetto, sempre con Giunti Y, "Il Bacio della Morte" di Marta Palazzesi, che però uscirà a gennaio! :c