sabato 9 giugno 2012

THE SUMMONING di Kelley Armstrong


La Armstrong si riconferma con questo libro, una delle mie autrici preferite!!
Se già nella serie "Woman of the Otherworld" mi aveva completamente stregata, con questa scopre un altro asso nella manica affermando il suo talento anche per gli YA.



editore: Fazi
pagine: 343
prezzo: 10,00 euro
Rilegato
traduzione di Chiara Marmugi e Simona Adami



La sua scrittura è molto diretta senza tanti fronzoli, le descrizioni perfette delle ambientazioni non rallentano mai la storia e i personaggi sono tutti ben delineati nel loro ruolo e con forti personalità, anche se  non approfonditi sicuramente per esserlo poi nei prossimi due capitoli.
Il libro inizia con la conoscenza di Chloe, ragazza normalissima, orfana di madre, con un papà poco presente ma con una zia molto premurosa.
Fin da piccola soffre di visioni, ma prima di morire, sua mamma, le regala un ciondolo che la aiuterà a tenerle lontano.
Ma in un giorno che sembrava normale, il destino le gioca un brutto scherzo.. In concomitanza con l'arrivo del primo ciclo, Chloe ricomincia a vedere persone che non esistono: i fantasmi.
Dopo un brutto incontro con uno di loro a scuola, viene ricoverata in ospedale per un violento crollo nervoso e poi chiusa in una casa famiglia per ragazzi disadattati, la Lyle House.
Qui fa amicizia con alcuni suoi compagni, tutti clinicamente classificati con disturbi mentali.
Dopo la sparizione della sua compagna di stanza e amica Liz e l'apparizione del suo fantasma, capisce che non è schizofrenica, che Lyle House non è ciò che dovrebbe essere e che i fantasmi che vede non vogliono farle del male ma vogliono aiutarla a scoprire la verità.
Non solo, scoprirà anche che lei è una negromante, e che ogni compagno è un essere sopranaturale.
Tutto questo con la complicità di Rae, sua amica e semidemone, con Simon, stregone e amico, e con Derek, fratello adottivo di Simon e licantropo, con il quale nasce piano piano una bella amicizia.
Tutti insieme organizzano una fuga alla ricerca del papà dei due fratelli ma qualcosa andrà storto....
Le certezze che Chloe aveva, in un attimo crolleranno come un castello di sabbia..
Un libro che merita d'esser letto, che tiene incollati alle pagine, ricco di atmosfere dark e suspance, con un tocco di horror e con un finale così inaspettato  che non vedo l'ora di leggere il secondo capitolo!
Tanti complimenti alla Armstrong che come sempre, grazie al suo stile graffiante, affascina e rapisce con le sue storie mozzafiato!
Consigliato!!!



The Darkest Powers

1) The Summoning
2) The Awakening
3) The Reckoning

Trama
Chloe Saunders, una teenager come tante. Pochi sogni nel cassetto e nessuna particolare aspirazione, se non quella di diplomarsi con un voto decente, avere molti amici, trovare magari un ragazzo da amare. E tuttavia, sebbene le sue aspettative non siano poi così alte, mai si sarebbe aspettata che nel bagno della scuola, invece di ragazze che si rifanno il trucco o parlano del giocatore di football che le ha invitate al ballo, avrebbe trovato il bidello. Un bidello che ormai è morto. Ma Chloe può vedere i fantasmi e i fantasmi possono vedere lei. La sua vita non sarà mai più la stessa. Molto presto gli spettri sono ovunque, le richiedono attenzione, invocano il suo aiuto. È troppo per lei: la ragazza ha un crollo nervoso, tanto da essere internata in una casa per ragazzi disturbati. Lyle House, «un posto per ritrovare la serenità» reciterebbe la brochure, se ne esistesse una. Purtroppo la realtà si rivela presto meno patinata e tranquilla: quando Chloe conoscerà meglio gli altri pazienti - l'affascinante Simon e l'odioso fratello Derek, la detestabile Tori e Rae, che ha un "problemino" col fuoco - inizierà a realizzare che c'è qualcosa di strano e sinistro che lega tutti loro, che non si tratta dei soliti "ragazzi interrotti", che c'è una vena molto più oscura che si cela nelle fondamenta di Lyle House… 


L'autrice
Kelley Armstrong, sposata e madre di tre figli, vive in una zona rurale dell'Ontario dov'è nata, nel 1968. Ha pubblicato la saga paranormal-romance Woman of the Otherworld, 11 volumi dei quali è stato pubblicato in Italia il primo, Bitten (Fazi 2010); la trilogia young-adult The Darkest Powers, e una serie poliziesca che ruota intorno alla figura della detective Nadia Stafford, giunta ora al secondo episodio. 

3 commenti:

manu ha detto...

Che dire? La tua recensione mi ha tenuta incollata allo schermo :D mi hai davvero incuriosita, ed è da tanto che non leggo uno YA e mi sà che questo sarà tra i prossimi che leggerò

Nippi ha detto...

Ciao Manu, questa trilogia, anche se YA, merita davvero! La Armstrong scrive davvero bene! E ho tralasciato un particolare molto importante nella recensione: in momenti strategici se ne viene fuori con delle battute ironiche azzeccatissime sia nel tempismo che per "risollevare" il morale..
Un bacio!!

Annarita Calaudi ha detto...

Mmmmmm, m'ispira sì! Ultimamente non vado molto d'accordo con gli Urban Fantasy e non avevo mai sentito parlare di questa autrice! Vediamo un po' di sperimentare :) Thankssss