domenica 3 giugno 2012

DESTINED di P.C. & Kristin Cast

Anche....BASTA!!!!

Sebbene alla fine mamma e figlia Cast in un modo o nell'altro qualche coniglio dal cappello lo riescono a tirar fuori, sarebbe veramente meglio che questa Saga trovi una conclusione...perchè sta avendo sempre più il sapore di una minestra allungaaaaaaata e sta rischiando di sciupare tutto ciò che l'aveva resa valida ed anche tanto popolare e amata. In poche parole...
Ho fatto una fatica mostruosa a finirlo... mi sono trovata indispettita in più di un'occasione; infastidita quando addirittura non indignata in altre...e a parte qualche piccolo sprazzo che ridestava un minimo l'attenzione specialmente nel finale, mi sono annoiata a morte!!!


editore: Nord
pagine: 412
prezzo: 16.50
Rilegato
( 9° libro Serie "La Casa della Notte" )
TRADUZIONE DI ELISA VILLA

Recensione

E' con grande dispiacere che mi ritrovo a dire che questo libro non mi ha minimamente soddisfatta. Tra le Serie per giovani adulti, che io seguo sempre con estremo piacere ed una certa "attenzione", nonostante le sue poche pretese e la sua leggerezza di fondo, quella della Casa della Notte era stata una delle mie preferite in assoluto... Vuoi per il suo stile dinamico e divertente, vuoi per le gag di Zoey e compagni, o per le trovate "geniali" delle autrici e per i risvolti che queste implicavano. Questo almeno fino al sesto libro "Tempted", perchè poi abbiamo assisistito, libro dopo libro ad un neanche troppo lento ed inesorabile declino, che mi rifiutavo in un certo senso di ammettere, nella sua "gravità", almeno fino ad ora.
Perchè per allungare il brodo le autrici stanno davvero esagerando... e nonostante l'apporto di "piccole novità" mi sembra sempre che rimescolino costantemente le solite carte in tavola, le solite dinamiche, le solite battute, i soliti "rituali"...  Per non parlare della ripetizione quasi ossessiva di cose che ormai gli affezionati lettori, dopo ormai nove libri, conoscono bene!

C'è sempre il solito cerchio elementale - che nonostante questa volta abbia uno scopo piuttosto diverso, alla fine è pur sempre la stessa solfa.... 
C'è sempre la solita morte starziante... - sembra che le autrici ormai non possano più fare a meno di eliminare le loro pedine, libro dopo libro...
C'è sempre il solito dubbio che si insinua, di volta in volta incentrato su un protagonista diverso, sulla vera "natura" dello stesso, in un continuo oscillare tra Bene e Male, tra Luce e Tenebra, che se anche in un certo è l'elemento portante della Saga in generale ed unico "spunto" di riflessione un pochino più "alto" e consistente di una trama altrimenti estremamente superficiale e "banale", alla fine in un certo senso annoia proprio per la sua esasperante ridondanza.
C'è sempre la continua "altalena" dei ragazzi "importanti" per Zoey... che prima sono in un modo, poi in un altro, e non si sa mai quando e se ci si possa "fidare" di loro.
C'è sempre la solita Neferet che diventa sempre più cattiva... e schifosa... fino sfiorare sia il ridicolo ma anche una vera repulsione, perchè se da una parte è vero che i giovani d'oggi sono "emancipati" e "vaccinati" su tutta una serie di cose, è inammissibile e mi fa indignare che in un libro concepito per giovanissimi si parli di "accoppiamenti" bestiali! E' davvero una vergogna.
In più... pagine su pagine di dialoghi sterili e banali...

Gli unici lati positivi di Destined secondo me sono stati:
- L'introduzione di Trevis, il cowboy umano che consente una improbabile "storia d'amore" con la misteriosa ma indubbiamente affascinante Lenobia, che grazie a questo espediente può raccontare qualcosa di più del suo personaggio, rimasto finora un poco in ombra.
- Il rapporto di amore padre/figlio che diventa sempre più forte capitolo dopo capitolo fra Rephaim e Kalona con tutte le contraddizioni, le difficoltà e le implicazioni che esso comporta e soprattutto la "redenzione" di Kalona ed il nuovo ruolo che viene ad assumere all'interno della Casa della Notte e nella storia stessa.
- La separazione delle due siamesi con il "cervello in multiproprietà", come dice sempre Afrodite , che dà modo finalmente alle personalità di questi due personaggi - in particolar modo Shaunee, in questo caso - di mostrarci la loro vera essenza e non essere più, semplicemente, un coro a due voci.

Come sempre, mamma e figlia Cast sono brave a lasciarci in sospeso con grosse cose che bollono in pentola, per assicurarsi la vendita del libro successivo... illudendoci di poter stringere fra le mani un libro che promette fuochi d'artificio. Come ho già detto, negli ultimi quattro-cinque libri questo non si è affatto verificato. Speriamo che la prossima, sia la volta buona, perchè altrimenti questa che un tempo era una gran bella Serie si trasforemerebbe, inesorabilmente, in un FLOP.

  Tre stelle che scaturiscono dalla media di tanti momenti da 2 con bei momenti da 4


Trama

Quella sciocchina di Zoey Redbird doveva restarsene sull'isola di Skye. Se fosse diventata la nuova Regina dei Guerrieri e si fosse isolata dal mondo, forse avrei scelto un' altra vittima umana. Invece lei è tornata a mettermi i bastoni tra le ruote e non mi ha lasciato altra scelta: ho ucciso sua madre, Linda Heffer. In cambio di questo sacrificio offerto al Male personificato, io ho ottenuto Aurox, un potentissimo guerriero privo di volontà, progettato per obbedire ad ogni mio ordine. Inoltre ora Zoey è troppo sconvolta per persino per uscire dalla sua stanza e quindi  posso finalmente agire indisturbata. Prima di tutto chiederò ad Aurox di ammazzare gli alleati più pericolosi di Zoey: il suo Guardiano e quell'intrigante di Stevie Rae, la prima Somma Sacerdotessa Rossa. E poi, quando anche tutti i suoi amici novizi saranno stati eliminati, potrò finalmente realizzare il mio sogno. Ben presto, Nyx verrà annientata e io, Neferet, diventerò la nuova Dea dei vampiri...



La Serie "La Casa delle Notte
  1. Marked
  2. Betrayed
  3. Chosen
  4. Untamed
  5. Hunted
  6. Tempted
  7. Burned
  8. Awakened
  9. Destined
  10. Hidden  ( previsto in USA Ottobre 2012 )

4 commenti:

Lenah ha detto...

Mi sta scappando la voglia di leggerlo. :/ Però rompono, con le solite cose. Io una cosa che non sopporto e quando l'inizio Zoey racconta che lei è una novizia molto importante..... secondo me, fanno copia e incolla da un libro all'altro.
Io la leggo per Rephaim, però ho dato uno sbirciata all'interno, e quanti cavolo di POV ci sono?! Pure Dragone, Lenobia, secondo me non sanno più cosa inventarsi :(
E Zoey, mi farà venire una crisi di nervi. T.T

Blake16 ha detto...

Ancora non ho letto Destined, ma ti dò pienamente ragione, visto che mi manca di leggere solo questo e nei precedenti libri ho avuto anch'io il sentore dell'inesorabile declinio, per usare le tue parole.
A quanto ho capito sarà l'ennesimo capitolo "polifonico" - i libri mi sono venuti a noia da quando le autrici hanno deciso di usare vari punti di vista e usare assieme prima persona e terza persona... la qualcosa la trovo un tantino snervante!!!
Mi farò coraggio e leggerò Destined con la consapevolezza che leggerò l'ennesima cavolata - dopotutto non mi sento di abbandonare la serie.
Come hai ben detto "illudendoci di poter stringere fra le mani un libro che promette fuochi d'artificio"... prima o poi.

Buona domenica!!!

foschia75 ha detto...

Ahi, Ahi, Ahi, mi sembra di vedere me alle prese con le lune.....(17 e 18!). :-((

manu ha detto...

mhh che peccato, contavo di iniziare anche questa saga, ma ora penso che darò la precedenza ad altri libri :)