martedì 6 marzo 2012

Serie REGENCY DRACULIA di Colleen Gleason

Cari amici lettori, si è conclusa ormai da pochi giorni, con l'uscita in edicola dell'ultimo romanzo, la trilogia dal sapore vittoriano dedicata ai Vampiri Draculiani creati dalla sapiente penna di Colleen Gleason, che in queste atmosfere si sa davvero ben calare...


Eh sì, perchè come molti di voi ben sapranno Colleen è la mamma di Victoria Gardella, protagonista di una delle Saghe più appassionanti, innovative e indimenticabili mai state scritte sui vampiri. (Colgo l'occasione per consigliarla caldamente a tutti quelli che ancora non la conoscono!!!) Ma mentre nelle "Gardella Vampire Chronicles" al centro di tutto c'era un umana Cacciatrice di Vampiri che combatteva i vampiri - incarnazione del male - nella Serie "Regency Draculia" il punto di vista si sposta dalla parte dei Vampiri. Ma un certo tipo "particolare" di Vampiri, detti Draculiani, che appartengono a Lucifero, perchè da lui in persona sono stati "creati"attraverso un patto stipulato nel sonno per ottenere immortalità, potere e denaro...
Meschini, vanesi, depravati, crudeli, ed egoisti ad un certo punto della loro esistenza verranno messi alla prova, da un'entità angelica o divina ma anche dalla comparsa dell'Amore nella loro vita e gli sarà data la possibilità di riscattarsi... e di sciogliere l'infausto patto con il Male e riappropriarsi della loro anima e della loro vita mortale.

Credo che questo sia stato proprio l'aspetto più carino ed originale dell'intero plot della Serie, così come la "costruzione" dell'intera Trilogia. Protagonista di ciascun libro è infatti un differente vampiro, ma in diversi momenti della storia le vicende di ognuno di loro si intersecano e il lettore le vive in parallelo a seconda di ciascun punto di vista...Perchè tutti i personaggi sono strettamente collegati.
Ogni libro serve ad intessere trama e ordito di una tela "circolare" che ha il suo inizio e la sua fine proprio nel terzo libro.

Una lettura davvero piacevole, permeata di ironia e sensualità,  che non ci risparmia scene di brutale violenza, anche psicologica, ma anche momenti di intenso sentimento; il tutto perfettamente confezionato in una cornice gotica e affascinante dei primi Ottocento. Se vi piacciono pizzi e merletti, etichetta di Corte, eleganti Gentiluomini, ma soprattutto amate il mistero e le storie dei vampiri, questa è la Serie che fa per voi!

PATTO COL DIAVOLO
(titolo originale "The Vampire Voss" )
editore: Harlequin Mondadori
collana: Harmony Blue Nocturne
pagine: 380
prezzo: 5.40 euro
Brossura

TRAMA: Londra, 1804. Membro della Draculia, un'associazione segreta di potenti aristocratici che hanno venduto l'anima al Diavolo e che ne portano il Marchio, il Visconte Voss Dewurst è sempre stato molto attento a mantenersi neutrale nella guerra in corso tra i suoi simili. Finchè a un ballo, non incontra Angelica Woodmore. Lei possiede la Vista, un'abilità che potrebbe rivelarsi preziosissima per entrambe le parti in causa, e lui intende carpirle delle informazioni corteggiandola. Tanto più che quella giovane donna affascinante scatena in lui l'insaziabile desiderio di possedere il suo corpo voluttuoso e bere il suo sangue inebriante. Ciò che non si aspetta è che lei gli ispiri anche un altro genere di desiderio, molto più subdolo e pericoloso: quello di proteggerla.


La mia Recensione:
CARA COLLEEN GLEASON,QUANTO MI SEI MANCATA!!! ...
(Senz'altro ti calza meglio il romanzo "storico-paranormale" anzichè il romanzo "futuristico-fantascientifico" ^_^ ... Non c'è paragone!! L'epoca Vittoriana ti calza proprio a pennello!!!)
Quattro stelle e mezzo per questo ACCATTIVANTE ed AVVINCENTE romanzo in cui HO RITROVATO LA FRIZZANTEZZA E LE ATMOSFERE NARRATIVE CHE MI AVEVANO CONQUISTATA nella Saga dei Gardella.
Sebbene la partenza sia un po' stentata (la prima quindicina di pagine mi sono sembrate leggermente "lente" rispetto allo stile dinamico che invece caratterizza la scrittura di questa autrice) e sembra di faticare a familiarizzare con gli svariati personaggi e i loro molti nomi, nonchè legami e opposizioni, DOPO SI VOLA!
LA STORIA E' CARINISSIMA E DIVENTA SEMPRE PIU' APPASSIONANTE pagina dopo pagina.
La trama anche se apparentemente può sembrare l'ennesimo "copia-incolla" di qualcos'altro invece HA DEL VERO POTENZIALE.
Protagonista maschile è il Draculiano Voss, affascinante e simpatica "canaglia" dedita ai piaceri della vita, ma anche agli "scherzi" ai "colleghi" vampiri. Sua grande passione insieme alle donne infatti era "scovare" le astenie dei suoi simili per usarle contro di loro a suo vantaggio. Ogni vampiro draculiano infatti aveva una particolare astenia, cioè un "punto debole", un qualcosa di particolare che gli provocava un dolore insopportabile e l'annientamento dei propri poteri. Un vantaggio non da poco quindi, per chi ne veniva a conoscenza... Ciascun Draculiano quindi faceva sempre ben attenzione a tenerlo segreto.
Ecco che allora entra in scena Angelica, la mezzana delle tre sorelle Woodmore, che aveva un particolare potere... che le permetteva di "vedere" come sarebbe morta la persona sulla quale si concentrava semplicemente toccandone un oggetto. Questa particolare abilità infatti non sfugge all'attenzione di Voss che farà di tutto per servirsene, ma disgraziatamente non gli sfuggirà neanche la sua bellezza ed il suo fascino e il bel vampiro si ritroverà presto, suo malgrado, perdutamente ed inaspettatamente innamorato di lei.
E siccome non è Voss il cattivo di turno, bensì un ben più spietato e malvagio Draculiano di nome Cezar Moldavi, entreranno in scena tutta una serie di personaggi collegati fra loro che movimenteranno non poco la situazione...
Conosceremo il vampiro Dimitri, che diventerà il tutore delle sorelle del suo amico Chas Woodmore, cacciatore di Vampiri, ma a sua volta innamorato di una Draculiana di nome Narcise - sorella del perfido Moldavi - e incontreremo anche Giordan Cale, che darà il proprio apporto alla "giusta causa".

Un ottimo inizio di trilogia che non deluderà le aspettative e piacerà a tutte le nostalgiche di Victoria Gardella.

 1/2


IL MARCHIO DEL DIAVOLO
(titolo originale: "The Vampire Dimitri")
editore: Harlequin Mondadori
collana: Harmony Blue Nocturne
pagine: 380
prezzo: 5.40 euro
Brossura

TRAMA: Londra, 1804. Dimitri, Conte di Corvindale, non può permettersi di provare dei sentimenti. Per amore ha stretto un orrendo patto con Lucifero, un patto di cui porta il segno tangibile impresso sulla pelle e che alla fine non è servito a nulla, perchè la sua donna l'ha lasciato. Da allora ha deciso di chiudere il proprio cuore e di dedicare la propria vita immortale alla ricerca di un modo per liberarsi dell'infame marchio. Ma quei propositi iniziano a vacillare quando incontra la bellissima e caparbia Maia Woodmore e il desiderio di "assaggiarla" si fa sempre più intenso...

La mia Recensione: 

LA GLEASON NON MI DELUDE MAI!!!
Leggere la Gleason per me è una garanzia... Come andare in vacanza, al mare, nel posto dove sei tornata ogni anno durante l'adolescenza! E' DIVERTENTE, PIACEVOLE, EMOZIONANTE E RASSICURANTE al tempo stesso!
Questo secondo libro della serie Draculia è anche PIU' BELLO del precedente.
Sicuramente, in primo luogo, perchè I TEMI SONO PIU' "PROFONDI".... e poi perchè ormai CI TROVAVAMO GIA' DENTRO LA STORIA. Non abbiamo dovuto "faticare" ad ingranare e familiarizzare con i personaggi come abbiamo dovuto fare con il precedente romanzo iniziale. Anzi; LA BELLEZZA E LA PARTICOLARITA' DI QUESTO E' STATA PROPRIO NEL PARALLELISMO con "Patto con il Diavolo".
Questa volta i protagonisti sono DIMITRI ( Conte di Corvindale) e MAYA (la maggiore delle sorelle Woodmore). La storia di "Il Marchio del Diavolo" si apre in CONTEMPORANEA ai fatti che avvengono nel primo volume soltanto VISTI DALLA PROSPETTIVA DI MAYA E DIMITRI. ( E questo per quasi tutta la prima metà dl libro ). Assisteremo ai battibecci fra la compita e petulante protagonista e il suo tutore... Assisteremo al loro primo bacio clandestino ed "anonimo".... Assisteremo allo sbocciare del loro amore, ostacolato da impedimenti materiali e "morali"... Ma soprattutto assisteremo all'evoluzione di questi due personaggi che si riscopriranno molto diversi da quello che credevano, allontanandosi dallo stereotipo cristallizzato nella loro mente, per diventare entrambi MIGLIORI,INSIEME.
Di questa serie, oltre al consueto stile frizzante,ironico ed elegante, apprezzo moltissimo l'IDEA DI FONDO: Mi piacciono questi Vampiri ( Draculiani ) CHE SI RISCATTANO; che ALLA FINE RITROVANO, RECUPERANO E RICONQUISTANO la LORO UMANITA'.
Mi sembra un ingrediente davvero originale, una bella novità.
Mi piace l'apparizione di "UN ANGELO" in vesti femminili ( che non è la protagonista di turno,bensì un'entità esterna ed etera,anche se a suo modo concreta ) che SI CONTRAPPONE A LUCIFERO e si pone discretamente a "faro" per il draculiano di turno...illuminandolo ed ispirandolo.
DAVVERO CARINA QUESTA SERIE, SPECIALMENTE QUESTO SECONDO EPISODIO, che se pure non raggiunge il punteggio pieno, guadagna dignitosamente QUATTRO STELLINE E MEZZO!
Consigliato a tutte le amanti della Gleason dei Gardella. In questo libro in particolare se ne respirano meglio le atmosfere. ( C'è anche un piccolissimo riferimento ad Eustasia,di Roma!!) e NON MANCHERA' UNA GRADEVOLE SCENA IN CARROZZA, CHE ALLE PIU' AFFEZIONATE NON POTRA' CHE RIEVOCARE PIACEVOLI RICORDI. ...Anche se Sebastian è Sebastian, e come lui, non c'è NESSUNO!!
(Ecco perchè non potrò MAI dare le cinque stelle!! ^_^ )
DA LEGGERE!!!

 1/2


IL BACIO DEL DIAVOLO
(titolo originale: "The Vampire Narcise")


editore: Harlequin Mondadori
collana: Harmony Blue Nocturne
pagine: 378
prezzo: 5.90 euro
Brossura

TRAMA: Londra, 1804. Bellissima e spregiudicata, Narcise Moldavi sembra nata per affascinare gli uomini, mortali o immortali, e proprio per questa sua capacità è sempre stata un'arma letale nelle mani del crudele fratello Cezar. Finchè si è innamorata di Giordan Cale. Ma dopo averle giurato eterno amore, lui l'ha tradita nel più crudele dei modi e da allora Narcise vive solo per la vendetta. Così, quando incontra Chas Woodmore, uno spietato cacciatore di vampiri, capisce che lui è lo strumento perfetto per saziare la sua sete: quell'uomo la desidera, l'adora, sarebbe disposto ad uccidere per lei. E Narcise non è una donna che dimentica o che perdona.


La mia Recensione: 
Ed eccoci all'ultimo libro. Forse,per alcuni aspetti, il più bello dei tre. Sicuramente il più INTENSO, ma anche il più DIFFICILE. In questo ultimo volume infatti tutto è esasperato... tutto è descritto e raccontato ai suoi ESTREMI.
La Cattiveria... la Gelosia... l'Invidia... lo Squallore... la Follia... 
l'Onore... l'Altruismo... l'Amore... 
QUANDO SONO PORTATI ALL'ESTREMO, SIA NEL BENE CHE NEL MALE, CHE COSA CI SPINGONO A FARE??? FINO A CHE PUNTO POSSONO FARCI ARRIVARE???

Credo che sia questa la principale domanda sottesa al romanzo e sulla quale si costruisce tutta la trama del libro, dove senza mezzi termini e con dovizia di particolari, ci viene presentato l'abisso dell'animo umano - e/o disumano - ma dove si impone anche la riflessione su cosa sia veramente l'Amore, quale sia il suo grande potere quando si "mette a sevizio" di chi amiamo. Per proteggerlo, per salvarlo; anteponendolo il suo bene al nostro. Qualunque siano le conseguenze su di noi...

E quanto ci rendono ciechi spesso l'orgoglio o il pregiudizio...
Quanto alle volte la rabbia non ci faccia ragionare e non capire una semplice verità anche quando ce l'abbiamo di fronte agli occhi....

Questo è proprio quello che succederà a Narcise. Non sarà in grado di vedere fino a che punto l'amore del suo Giordan era arrivato per salvarla dalle grinfie di un fratello che è l'apoteosi della crudeltà e dell'orrore. Infatti tutta la TRILOGIA ha origine proprio da questo, e su questo si costruisce. La scintilla che ha innescato l'intero racconto. Il motore che muove ogni personaggio e lo collega a ciascun altro. La Regency Draculia Series infatti non è altro che la storia di una FUGA (quella di Narcise); la storia di un GRANDE AMORE  su più fronti ma il cui principale triangolo trova ai suoi vertici Narcise, Cezar e Giordan Cale ( tutte le altre storie d'amore - Angelica & Voss, Maia & Dimitri e anche Narcise & Chas sono solo una conseguenza dell'incontro scontro di questo triangolo!!) e la storia del BENE E DEL MALE... le scelte che facciamo, le nostre azioni sono ciò che ci definisce... e se lo vogliamo veramente c'è sempre una possibilità di REDENZIONE!

E' proprio a causa di Cezar Moldavi che il Bacio del Diavolo è un libro difficile da leggere... è stata davvero "dura" superare l'orrore di certe pagine..., lo schifo di certe scene... e il disgusto e l'odio che una vile creatura, se pur immaginaria, ha stampato nella mia testa e nella mia coscienza. (Di sicuro io avrei fatto una scelta diversa da Narcise, alla fine...). Credo che sia uno dei personaggi più odiosi, crudeli e viscidi di cui abbia ricordo...
Per il resto è un libro molto "bello", una degna conclusione per una TRILOGIA INTERESSANTE e VALIDA che se anche non è un capolavoro, rimane pur sempre una lettura piacevole, con la sua originalità e soprattutto con un suo messaggio. E scritta bene!! La Gleason è una garanzia!

Unico neo: mi è sembrata un po' RIDICOLA L'IDEA DEL VAMPIRO "VEGANO"!!! ^_^ 
Ebbene sì, perchè la Gleason è stata capace di dar vita al primo SUCCHIASANGUE davvero VEGETARIANO della storia della letteratura!! Cioè...si nutre solo del sangue di esseri umani vegetariani e consenzienti al morso!!! (BAHHH!! O_O ...questa ci mancava proprio...!)

Consigliato? ASSOLUTAMENTE!



2 commenti:

manu ha detto...

Io ho letto i primi due, il primo mi era piaciuto ma il secondo meno, forse per via delle storie parallele.
Il terzo lo leggerò tra un pò, per ora non sono in vena di scene racappricianti... :)
grazie per le belle recensioni
Manu (j)

sangueblu ha detto...

Grazie a te!! :-)
La Gleason è un'autrice che merita sicuramente di essere letta. Indubbiamente qualche piccola pecca le si può attribuire, ma è talmente esplosiva e genuina nello scrivere le sue storie, che non può che conquistare!!...